Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Auto americane

AutoElettrica101 » Forum » Auto americane




Paco68
avatarsenior
inviato il 27 Marzo 2019 ore 21:07

Apro questo post perchè non sono molto esperto di auto e vorrei chiedere il vostro parere.

Con l'avvento dell'elettrificazione, vorrei capire se ora le auto americane diventano più accessibili come cost' d'esercizio.

Mi spiego, parlando con un mio amico, mi diceva che le auto americane sono mediamente più affidabili delle europee.

Sono progettate con parametri molto più rigidi per soddisfare le richieste del mercato americano che sono più severe.

Quindi risultano intrinsecamente più affidabili e sicure.

Se ora abbandonano i V8 e ci mettono dei motori ibridi, potrebbero diventare delle valide alternative a quelle europee.

Io non m'intendo molto di auto, ma quelle europee mi sembrano tutte fatte un po' con lo stampino, invece, quelle americane, mi sembrano che abbiano una personalità più spiccata.

Vorrei avere un vostro parere in merito.


Lillo
avatarjunior
inviato il 27 Marzo 2019 ore 22:08

Hanno cilindrate enormi, pagano bollo ed assicurazione altissima e consumano come una betoniera.
Sull'affidabilità non so, ma le tedesche non credo siano da meno.

Riccardo Arena Trazzi
avatarsenior
inviato il 27 Marzo 2019 ore 23:58

Con l'avvento dell'elettrificazione, vorrei capire se ora le auto americane diventano più accessibili come cost' d'esercizio.


La risposta è, al momento no. Anzi. Probabilmente essendoci meno organi in movimento si è portati a pensare che i vari tagliandi e la manutenzione siano decisamente ridotte e meno costose. Ciò in parte è vero MA bisogna tenere conto che le auto elettriche ogni tot anni o quando lo stato delle batteria cala al di sotto di una percentuale dalle condizioni di partenza (mi pare sia l'80%), queste vanno cambiate ed indovina chi le paga?
Per un'auto ordinaria parliamo di cifre intorno alle 5 mila euro da spendere quando la macchina ha gia 5, 6 8 anni. Ne varrà la pena?

mi diceva che le auto americane sono mediamente più affidabili delle europee. Sono progettate con parametri molto più rigidi per soddisfare le richieste del mercato americano che sono più severe.


Opinabile e soggettivo. Ci sono case europee anche molto affidabili. Come è vero che le prime Tesla peccavano di gioventù con assemblaggi che lasciavano a desiderare (trovi recensioni su YouTube a proposito)

ma quelle europee mi sembrano tutte fatte un po' con lo stampino, invece, quelle americane, mi sembrano che abbiano una personalità più spiccata.

Con la globalizzazione le case automobilistiche non hanno fuso solo i patrimoni societari ma anche i loro progetti. E con degli esempi ti spiegherò perché la parte dove la tua frase
mi sembrano tutte fatte un po' con lo stampino
sta nel verbo "mi sembrano" MrGreen
Partiamo dal centro Europa: il gruppo Volkswagen ha acquisito Audi, Seat, Skoda, Ducati, Bugatti, Bentley, Porsche. Ciò ha determinato che hanno sviluppato una piattaforma per ogni segmento di auto. Sulla piattaforma MQB ci fanno la Golf, l'audi A3, la Seat Leon e la Skoda di segmento equivalente. Sulla MQB A0 la Polo, la Ibiza, la Audi A1, e così via. In Francia c'è il gruppo PSA: Peugeot e Citroen. Tra Francia e Giappone si sviluppa l'alleanza Renault - Nissan. La Dacia, made in Romania, è molto legata alla Renault. La FIAT che già all'interno del suo gruppo aveva FIAT, Alfa Romeo e Lancia, ora è fusa con la Chrysler nel gruppo FCA. Anche qui si condividono le piattaforme. Esempio Punto, Mito e Lancia Y hanno la stessa piattaforma, Jeep Renegade e Fiat 500X hanno la stessa piattaforma.
Per piattaforma intendo proprio la base meccanica, comprensiva di ruote, ammortizzatori, motore e scarico. Molto poco varia da un modello all'altro a parità di piattaforma, a meno che non si tratti di modelli speciali: in qual caso varia solo poco.

Il mio parere è che l'auto elettrica è
(ragionier Ugo F. mi aiuti lei MrGreen )
decisamente ancora un prodotto acerbo.
1 - Costa mediamente di più all'acquisto
2 - Costa mediamente di più nella manutenzione a lungo termine
3 - Ha mediamente una minore autonomia
4 - Ha mediamente tempi biblici per ricaricare una autonomia pari a quella dei motori a combustione
5 - Il processo produttivo delle auto elettriche inquina di più di quello delle auto a combustione interna
6 - Il vantaggio economico prospettatoci nelle campagne pubblicitarie è decisamente irrisorio

Concludendo, non c'è una risposta univoca. Ti direi che è il momento sbagliato per acquistare una vettura: le classiche benzina e ancor di più a gasolio andranno incontro a svalutazione, mentre le elettriche attuali saranno sicuramente sostituite da altre più efficienti. Se proprio devi, allora dipende da dove abiti: se stai fuori dai centri urbani allora valuta qualche usato anche a gasolio se fai tanti Km, se stai nel centro urbano sei costretto a rispettare le limitazioni delle ZTL.
Per il resto, scegli quella che più ti aggrada esteticamente o ti coccola di più con gli optional MrGreen

Scusa il poema, mi andava di scrivere. MrGreen
Ciao, Riccardo.



Paolostok
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 0:27

Concludendo, non c'è una risposta univoca. Ti direi che è il momento sbagliato per acquistare una vettura: le classiche benzina e ancor di più a gasolio andranno incontro a svalutazione, mentre le elettriche attuali saranno sicuramente sostituite da altre più efficienti

Direi che solo questo è condivisibile... sulle macchine elettriche
Il mio parere è che l'auto elettrica è
(ragionier Ugo F. mi aiuti lei MrGreen )
decisamente ancora un prodotto acerbo.
1 - Costa mediamente di più all'acquisto
2 - Costa mediamente di più nella manutenzione a lungo termine
3 - Ha mediamente una minore autonomia
4 - Ha mediamente tempi biblici per ricaricare una autonomia pari a quella dei motori a combustione
5 - Il processo produttivo delle auto elettriche inquina di più di quello delle auto a combustione interna
6 - Il vantaggio economico prospettatoci nelle campagne pubblicitarie è decisamente irrisorio


C'è molto da discutere, non è così scontato

1- Con gli ultimi ecobonus non è sempre così
2-Non risulta anzi, è il contrario
3- Ancora sì , ma non per tutti i modelli
4- Tempi biblici mi sembra esagerato, e si stanno riducendo costantemente
5- In base a quale ricerca? Le batterie, con lo sviluppo delle nuove tecnologie, sono sempre meno inquinanti, ed è l'unica discriminante rispetto alle auto termiche...perché poi tutta la produzione di organi meccanici del motore a combustione non inquina???? Solo a pensare alla produzione e smaltimento dell'olio lubrificante e liquido di raffreddamento, c'è da pensare
6- Cioè? su quali basi la conclusione?

Su tutti questi aspetti si deve andare più a fondo per giudicare...secondo me.

N_i_c_o
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 7:49

Ciao Paco. Se non ricordo male tu avevi preso un'ibrida. Mi sembra una lexus. Questo post mi fa supporre che tu non sia molto soddisfatto.
Secondo me il grosso problema delle elettriche è la distribuzione delle colonnine. È veramente molto scarsa e se accade, come accade, che alcune sono guaste anche solo per atti vandalici Rischi di rimanere semplicemente a piedi. Ci sono alcune zona veramente poco servite poi. Faccio riferimento a regioni importanti turisticamente come la sardegna ma anche in lombardia se vai in montagna una settimana rimani a piedi...
Io continuo ritenermi soddisfatto della scelta che ho fatto, vale a dire un'auto a metano. La mia Seat Leon ha un serbatoio a benzina di grandezza normale quindi ho sempre la possibilità di andare a benzina quando sono in zone non servite dal metano come appunto la sardegna. Per tutto il resto dell'anno vado a metano e risparmio tantissimo rispetto a benzina e gasolio.

Riccardo Arena Trazzi
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 9:16

Paolo prendi ad esempio la Golf: modello base a partire da 24 mila euro, elettrico a partire da 40 mila. Sommando ecoincentivi e promozioni del concessionario non arrivi a colmare la differenza di 16 mila euro.
Sul costo del pacco batterie ci sono tanti servizi e articoli online, te ne linko uno tra i tanti:

Il problema dei tempi di ricarica è strettamente legato a quello dei costi: ricaricare con la 3KW di casa una vettura elettrica richiede anche oltre 10 ore, potresti passare a colonnine da 5-10-15 KW, sicuramente ma dopo aver stipulato contratti non proprio economici. Probabilmente al momento ci sono incentivi anche su questo ma non dureranno molto. Quando saranno molte le auto elettriche si creerà anche un problema a livello nazionale: l'Italia importa energia ed in particolare sul campo elettrico la compriamo anche prodotta da centrali nucleari (Francia). Ci vuole una rivoluzione anche nel modo di produzione dell'energia, altrimenti è solo uno spostamento di inquinanti dal centro alla periferia.
Dal punto di vista dei costi di smaltimento, prendendo ad esempio le batterie, il piombo delle batterie dei motori a combustione lo fondi a 8-900 gradi, sulle batterie a litio, nonostante il punto di fusione del litio sia notevolmente inferiore, vanno trattate a temperature più alte per via di altri materiali presenti (nichel, cobalto, ...).
Non sto dicendo che il motore a combustione interna non inquini, anzi. Il fatto è che per produrre batterie si deve affrontare un processo produttivo particolarmente inquinante e già solo quello, in ottica globale, inquina più delle concorrenti fossili. Qui un video che spiega a grandi linee il concetto:

Costi vivi. Proviamo a calcolare il costo su 100 Km. Gasolio 1.50 euro/l, benzina 1.60 euro/l con efficienze di 16 km/l per il gasolio, 13 per il benzina che si sa essere meno efficiente del motore diesel. Gasolio: 100/16x1.5= 9.38 euro. Benzina: 100/13x1.6=12.31 euro.
Le colonnine offrono tariffe a partire da 0,03 euro al minuto o 0,40 euro KW/h. Una vettura elettrica media impiega circa 20 KW/h su 100 km, quindi 0,40x20=8 euro.
Riepilogando, per percorrere 100 Km spendi 8 euro in elettrico, poco più di 9 col gasolio e poco più di 12 con il benzina.
Tenendo conto quanto detto sopra sui costi di partenza, a mio parere l'elettrico ancora non è conveniente, non è veramente ecologico quindi ecosostenibile, né pratico.

Ci sono vantaggi dovuti all'elasticità del motore che lo rendono, tuttavia, migliore dei motori a combustione interna per mezzi industriali di sollevamento e trasporto carichi su brevi distanze.


Juza
avataradmin
inviato il 28 Marzo 2019 ore 9:31

Riepilogando, per percorrere 100 Km spendi 8 euro in elettrico, poco più di 9 col gasolio e poco più di 12 con il benzina.


Le colonnine non sono il mezzo principale di ricarica... servono solo in viaggio, altrimenti in genere un'auto elettrica si ricarica a casa.

Per 20kWh (circa 100km di autonomia) spendi circa 2.8 euro... o anche molto meno, se carichi di notte con tariffe biorarie: ad esempio Engie propone una tariffa da 0.05 euro/kWh! (info casa.engie.it/gas-luce/energia-3-0-light )

Il risparmio c'è ed è anche molto rilevante...

Tornando alla domanda di Paco, farei ricerche più su specifici modelli e non sul luogo di origine dell'auto...in genere le auto europee/tedesche hanno un'ottima fama, ma io con Audi (in particolare con la S5) ho avuto spesso problemi, alla fine tra tutte le auto che ho avuto la più affidabile è stata una vecchissima Honda Civic del 96 (giapponese), ancora marciante dopo oltre 20 anni!

Se ti interessano le elettriche qui trovi tutti i modelli sul mercato o in arrivo a breve:

www.autoelettrica101.it/modelli.php

N_i_c_o
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 9:44

Col metano spendi la metà rispetto al gasolio

Lufranco
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 10:36

Col Metano con 14€ ed un Doblò poco aereodinamico, pesante e spazioso, ci faccio 250km in città o 280 in autostrada e non ho problemi di ZTL ecc.... Continunando col Litio è tutto solo una grande fregatura.

P.s: ho una villetta con impianto fotovoltaico da 3,2kw e allaccio di casa a 6kw, ma mai mi sognerei di passare all'elettrico almeno fino a quando non cambieranno almeno 2 tecnologie di batterie.

N_i_c_o
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 10:51

E ci fai poco. Io in autostrada con la Leon ci faccio 27 km abbondanti con un kg a 130 km orari circa. È un chilo costa meno di €1. Appena posso riprovo a varie velocità e vi riporto i consumi

Lufranco
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 11:07

Eh, una Leon non è un Doblò 7 posti e col portapacchi! a 130 ci faccio 280 abbondanti, in città ovviamente meno. Sono circa 20km/kg.

Cmq era per dire che l'elettrico sarà simpatico, ci darà un senso di pulizia alle coscienze, ma è tutto fuorchè economico ed ecologico. Almeno finchè non ci sarà un grande salto tecnico generazionale.

N_i_c_o
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 11:13

Lufranco Scusa mi sono espresso male. Era solo per dire che quanto a economicità il metano non è male perché soprattutto rispetto all'ibrido hai la libertà di utilizzare la macchina come vuoi. Con l'ibrido devi stare attento a non schiacciare troppo sull'acceleratore altrimenti in città ti parte il motore termico. In autostrada poi si è praticamente sempre col motore termico. Per non parlare poi dell'aria condizionata o riscaldamento che ti succhiano batteria. Ad ogni modo personalmente ritengo la distribuzione delle colonnine il problema più rilevante. Io elettrica la prenderei anche se ci fosse una distribuzione capillare che mi consentisse di circolare liberamente Ma attualmente non è così.

Davide Barillaro
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 12:26

ci avrei scommesso che sarebbe finita così! MrGreen

dalla domanda sulle "muscle car" elettriche americane alla risposta sulla famigliare a metano col portapacchi MrGreenMrGreen

N_i_c_o
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 12:31

Poiché nessuno ha una muscle car elettrica si può solo rispondere solo facendo un raffronto Frà motorizzazioni identiche ma diversa alimentazione. Poiché verosimilmente i rapporti fra i consumi e conseguentemente i risparmi economici rimangono gli stessi uno può farsi l'idea di quanto risparmia con una Muscle car

Paolostok
avatarsenior
inviato il 28 Marzo 2019 ore 13:19

Alla fine ognuno rimane sulle proprie posizioni, ma sta di fatto che tutti i motivi che fanno preferire la macchina termica a quella elettrica, stanno cadendo uno dietro l'altro...ci vorrà tempo sia per le vetture, sia per la produzione di energia elettrica, ma la via è quella, tra qualche anno sarà ancora più evidente.
Le macchine americane...hanno pregi e difetti come quelle di tutti gli altri paesi.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.





24 Aprile 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it