Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Quanto costa portare il contatore a 6kW?

AutoElettrica101 » Forum » Quanto costa portare il contatore a 6kW?




Kermit68
avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 11:56

"
Dillo a quelli che ci vivono...MrGreen
"


Hai pienamente ragione. Però pare che anche vivere vicino alle turbine eoliche non vada bene perchè sono butte ... E' il solo NIMB, tutti vogliono i servizi (internet, cellulare 4g 5 tacche, corrente senza il 3kw e a costo basso) però nessuno vuole centrali (di nessun tipo), nessuno vuole le antenne radio base della rete cellulare e se ti rimpono la strada per posare la fibra è un problema pure quello. Personalmente gli fare far euna settimana medioevo (no corrente, no cellulare, no internet, no acqua calda, no aria condizionata) e poi ne riparliamo ....:-P

Salt
avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 12:38

IO La vedo un po' diversamente comunque…

Medioevo no.. ma tre quarti del consumo energetico potremmo tranquillamente risparmiarcelo migliorando nello stesso tempo la qualita' della nostra vita.

I servizi importanti son fondamentali… e di quelli ne abbiamo sempre meno. Treni dismessi, ospedali che vanno a pezzi, ponti che cadono, pensioni a fnclo per molti…. etc...

In compenso abbiamo enormi miglioramenti su CAZZATE colossali…. puoi sentire in streaming fedez e jx "cantare" o gli sproloqui di Jovanotti.



Mimmox
avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 13:22

Fai un impianto fotovoltaico ad isola da 15 kwatt con batterie opz e tre inverter in parallelo da 5 kwatt,puoi ricaricare sia l'auto che utilizzare l'energia anche per la casa, quello che conta nella ricarica veloce è l'amperaggio , ne avrai 80 pe ogni inverter onda pura, quindi 240, che potrai passare direttamente dai pannelli alle batterie dell'auto ..... costa circa 20000 euro se te lo realizzi tu , ti dico solo che oggi c'è gente
a cui ho relaizzato questo tipo di impianto che si è staccata dall enel e vive felice MrGreen

Salt
avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 14:03

mimmox…
potresti dare qualche informazione in piu'? (anche pvt)

Mi interessa, ho parecchio spazio disponibile.. tetti e serre

Grazie

Kermit68
avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 15:04

"
IO La vedo un po' diversamente comunque…

Medioevo no.. ma tre quarti del consumo energetico potremmo tranquillamente risparmiarcelo migliorando nello stesso tempo la qualita' della nostra vita.

I servizi importanti son fondamentali… e di quelli ne abbiamo sempre meno. Treni dismessi, ospedali che vanno a pezzi, ponti che cadono, pensioni a fnclo per molti…. etc...

In compenso abbiamo enormi miglioramenti su CAZZATE colossali…. puoi sentire in streaming fedez e jx "cantare" o gli sproloqui di Jovanotti.
"


Difficile darti torto, però così mi metti in crisi le basi del capitalismo, la vedo diffcile che la società si ravveda un po' ..
:-P

"
Fai un impianto fotovoltaico ad isola da 15 kwatt con batterie opz e tre inverter in parallelo da 5 kwatt,puoi ricaricare sia l'auto che utilizzare l'energia anche per la casa, quello che conta nella ricarica veloce è l'amperaggio , ne avrai 80 pe ogni inverter onda pura, quindi 240, che potrai passare direttamente dai pannelli alle batterie dell'auto ..... costa circa 20000 euro se te lo realizzi tu , ti dico solo che oggi c'è gente
a cui ho relaizzato questo tipo di impianto che si è staccata dall enel e vive felice MrGreen
"


Facendo due conti al volo ti servono 10 anni per pareggiari i conti (costo del kw a 0,40 e supponendo di consumare 5.000 kwh all'anno). Non impossibile da ammortizzare ma nemmeno così facile ...

Mimmox
avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 19:51

Kermit68 se una famiglia paga ogni due mesi circa 350 euro di bolletta limitandosi al risparmio perchè hai solo 3 kwatt per 12 mesi sono 2100 euro, considera però che se ne hai 15 li sfrutti al massimo il risparmio è considerevole almeno 4 volte abbondanti.
Quindi oggi fare questo tipo di impianto conviene sicuramente a chi sfrutta e usa molta corrente e non certo a chi la risparmia .
Di giorno lavori con priorità pannelli e di sera con l'accumulo delle batterie, non avrai piu' limiti di carico,cmq
si può fare anche da 10 kwatt con 13000 euro circa potrebbe anche bastare per una famiglia media.

Lufranco
avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 20:40

Peccato che il costo delle batterie finisci di ammorrizzarlo quando sono da cambiare FORSE.
E che la corrente che non utilizzi il GSE te la paga ZERO.

Tutto quello che dici te sarà conveniente farlo quando l'accumulo costerà la metà di adesso e quando le batterie dureranno almeno 10 anni, ora non è conveniente se non a te che lo vendi ed installi.

Te lo dice uno che ha casa in doppia classe A con riscaldamento a pavimento a caldaia elettrica ad alto rendimento, piastre ad induzione e quindi niente gas, 3,5kw di pannelli sempre al sole e pannelli per l'acqua calda.
Il GSE mi dà tipo 80€ l'anno e se ne trattiene tipo 40€ per le pratiche amministrative.
Io utilizzo al massimo l'energia quando la produco e risparmio. È l'unico sistema.

Lufranco
avatarsenior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 20:42

Quando li ammortizzatori 13000€ di investimento se io con una casa del genere spendo tutto compreso circa 1200€ di energia elettrica? 10 anni? E le batterie ne durano 5-6??

Kermit68
avatarjunior
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 20:54

"
Kermit68 se una famiglia paga ogni due mesi circa 350 euro di bolletta limitandosi al risparmio perchè hai solo 3 kwatt per 12 mesi sono 2100 euro, considera però che se ne hai 15 li sfrutti al massimo il risparmio è considerevole almeno 4 volte abbondanti.
Quindi oggi fare questo tipo di impianto conviene sicuramente a chi sfrutta e usa molta corrente e non certo a chi la risparmia .
Di giorno lavori con priorità pannelli e di sera con l'accumulo delle batterie, non avrai piu' limiti di carico,cmq
si può fare anche da 10 kwatt con 13000 euro circa potrebbe anche bastare per una famiglia media.
"


Ho premesso che il calcolo era spannometrico, quindi ci sta anche quello che dici tu. Diciamo che a qualcuno può convenire di più e ad altri meno.
Posso calcolare più facillmente il caso mio: ho un'auto elettrica in famiglia che carico solo a casa. Fornitura 6kw, tariffa bioraria, medione su un anno, il kwh mi viene poco meno di €0,15€.
La macchina fa 10.000km/anno, a 14,5kwh/100km mi servono 1450kwh che mi costano €217€. A questi aggiungi 3200kwh per mandare avanti casa (come dici tu, quando hai 6kw o addirittura 15 ti fai meno problemi) che sono altri €480. Totale al'anno circa €700. Nel mio caso mettere i pannelli non mi converrà mai (a parte che vivo in un condominio e non avrei la superficie necessaria disponibile).

Naturalmente se uno ha profili di consumi diversi, sopratutto di giorno quando la corrente costa di più i numeri cambiano. Non c'è una soluzione giusta per tutti.

Poi fra qualche mese mi arriva la seconda auto elettrica. Se vivessi in campagna un pensierino ai pannelli lo potrei cominciare a fare ... ;-)

Dab963
avatarsenior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 9:59

Quindi la spesa media di carburante per fare 100 km usando un'auto solo elettrica varia tra 1,5 e 2 euro in funzione del consumo dell'auto, dello stile di guida e del costo dell'energia.

Facendo un confronto a pari modello e potenza, ad esempio Kona Electric e Kona 1.6 CRD che hanno entrambi 100 kW, la prima consuma 1,5 €/100 km mentre la seconda ne richiede 8,4.
Su 10.000 Km in un anno, con la electric si spendono 150 euro di energia mentre con la diesel circa 850 euro di carburante: risparmio di 700 euro/anno.
Listini: la electric costa 37.500 euro, la diesel costa 26.150 euro; senza incentivi c'è una differenza di 11.000 euro, che richiede 13 anni per essere recuperata.

Daniele 1974
avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 10:33

Comunque in Italia ci sono circa 400 operatori nel settore energetico, io, grazie ad “abbassalabolletta.it” il 4 gennaio ho sottoscritto un contratto per due anni con Wekiwi a 0.0377€/kWh con in più 57.7€/anno di contributo fisso che per i circa 3700kWh che consumiamo a casa (siamo in quattro e abbiamo il piano ad induzione) portano la spesa a circa 0.0533€/kWh, rispetto al mio attuale contratto (circa 0.09€/KWh, che poi comunque varia in base al consumo, per due mesi questa estate non ci siamo stati e il kWh l'ho pagato in quel periodo 0.12€) dovrei risparmiare circa 150€. Con loro la variazione della potenza costa 23€ una tantum.

Kermit68
avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 10:36

E' proprio come dici tu. A chi mi chiede se conviene l'auto elettrica risponde sempre che dal punto di vista meramente economico il punto di pareggio è ancora troppo lontano. Volendo puoi conteggiare il risparmio di parcheggio sulle striscie blu (ma c'è anche per le ibride ... ) e l'accesso alle ztl che ad alcuni può far comodo. Però portafoglio alla mano la cosa non conviene, almeno per ora.


Angor
avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 12:00

ma anche un domani sarà così, anzi la convenienza diminuirà, perchè l'equilibrio tenderà a spostarsi seguendo la domanda.
oggi c'è pochissima richiesta energetica per uso domestico, rispetto a quella che ci sarà dovendo ricaricare anche l'auto. Cosa che probabilmente porterà ad un aumento delle tariffe, perchè con l'energia elettrica non vale quell'assunto che più compri, meno costa. Anzi è proprio il contrario, perchè l'Ente elettrico deve attrezzarsi per poterla produrre nel momento in cui ti occorre, e questo costa.

In pratica, quindi, è molto probabile che le eventuali convenienze economiche vadano via via diminuendo man mano che si diffonde la trazione elettrica. Anche perchè lo stato vorrà convertire le accise degli odierni carburanti, così da poterle ciucciare ancora.

Tra l'altro, come effetto secondario, è molto probabile che questo causerà un ulteriore aumento di consumo normale, perchè a fronte di un consumo di 10000kWh annui per la sola ricarica dell'auto, chi si preoccuperà di risparmiare i 10kWh di differenza tra un frigorifero classe A++++++++++++ rispetto ad uno classe E? O di risparmiare qualche manciata di kWh abbassando le luci?

Per cui secondo me è proprio questo il momento dove si può avere il massimo risparmio: corrente ancora a poco prezzo, possibilità di ricaricare gratis (credo ancora per poco, perchè se anche solo 1 anno fa vedevo colonnette spesso vuote, oggi le vedo quasi sempre al completo), nessuna tassa sulle batterie per lo smaltimento (che, quando diventeranno tante, creeranno un problema non certo trascurabile, che inciderà sul costo).

Kermit68
avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 12:29

Sul tema accise è proprio come dici tu. Quando il parco circolante sarà più cospicuo lo stato si accorgerà che gli mancano dei soldi e agirà di conseguenza.

Sui consumi in generale non sono d'accordo. I 10.000kwh di consumo annuo dell'auto come scrivi è un numero parecchio alto, come detto io (anzi mia moglie) con meno di 1500kwh faccio 10.000km. Con un'auto più grande (tipo Tesla) il consumo medio per km aumenta ma non arriva a raddoppiare. Anche se fosse si passa a 3000kwh/anno. Dovresti fare 30.000 kmw/anno per arrivare a 10.000 kwh. Possibile sicuramente per alcune persone, ma credo che l'italiano medio faccia meno km/anno e comunque in città prevarranno sempre auto con un consumo specifico basso.

Infine c'è il tema costo batterie che al momento scendono di circa il 25% anno (sul prezzo medio dell'anno precedente). La discesa ovviamente è asintotica e non tende a zero, però i prezzi scendono e pure parecchio. Al momento il costo delle batterie incidono non poco sul prezzo finale dell'auto (almeno un terzo). Senza contare che il resto dell'extra costo in parte è dovuto al numero "piccolo" di unità prodotte su cui il produttore comunque spalma i costi di investimento. Più auto prodotte, meno quota unitaria di investimento ci sarà sul prezzo finale.

Diciamo che volendo essere neutri è verosimile che un giorno il costo per km di un'auto elettrica si avvicini di molto al costo attuale di un'auto convenzionale. O almeno a me pare possibile.

Per il momento le auto elettriche offrono alcuni vantaggi in città (parcheggio, ztl, esenti da blocchi del traffico o targhe alterne, diminuiscono l'inquinamento locale) e hanno alcuni svantaggi generali (costo e tempi di ricarica principalmente). Il tema dell'autonomia è un problema solo fuori città. Con una ricarica si fanno tranquillamente 200km che in città sono più che sufficienti, soprattutto tenendo conto che in una notte, anche con soli 3kw, la macchina si carica al 100%.

Mimmox
avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2019 ore 13:48

Secondo me oggi con la tecnologia attuale ognuno dovrebbe fare un proprio impianto autonomo altro che a riversare ! Tutte le persone con impianti a riversare in rete ogni due mesi DEVONO aggiungere soldi per compensare le bollette che gli arrivano.
Con l'impianto autonomo non devi pagare nulla solo la tassa fissa bimestrale,se ti serve in piu' la consumi altrimenti no e questo è il vero e reale risparmio.
Oggi se uno vuole fare un semplice inmpianto anche da 15 kwatt per ricaricare esclusivamente l'auto elettrica, bastano tre inverter 5kwatt con regolatore di carica interno da 80 amp connessi in parallelo e senza le batterie , e con 30 pannelli policristallino da 270 watt per una superfice di circa 50 mq.
in questo modo si recuperano circa 4000 euro di costo dell'accumulo che oggi è garantito ogni modo a 15 anni di funzionamento, ma obbliga la ricarica solo durante il giorno, calcolando la cifra siamo sui 10000 struttura compresa, a questo punto dico possa essere conveniente no ?
Non ho mai visto lo Stato italiano dare incentivi ai privati ma solo per gli impianti a riversare ve lo siete mai chiesto il perchè ? Eppure anche questa è energia pulita ..... o no ? MrGreen
Chi volesse delucidazioni in merito sono a disposizione per ogni vostro dubbio in pvt

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.





21 Febbraio 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it