Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Quanto costa portare il contatore a 6kW?

AutoElettrica101 » Forum » Quanto costa portare il contatore a 6kW?




Salt
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 8:26

Le affermazioni per cui piccoli fornitori ( fotovoltaico ) mandano in crisi la rete lo dovrebbe dichiarare il gestore,


che infatti lo dichiara… normando i requisiti minimi di fornitura e prendendo misure per contrastare il fenomeno.(tipo la trasformazione in atto al momento in Germania o i frequentissimi distacchi Italiani).
Tra l'altro,per i sanTommaso da forum,: Non lo dico io, ma ho riportato un estratto del quaderno tecnico di ABB (uno dei piu grossi costruttori di impianti fotovoltaici al mondo) che sostiene come sia impossibile, allo stato attuale delle reti di distribuzione, superare la percentuale del 15-20 % nelle forniture del fotovoltaico.

Collegare in parallelo due generatori sulla rete NON e' come accendere o spegnere il forno di casa…
Non puoi farlo ogni duextre.

Insomma, al di la' dei proclami politici.. e delle balle spaziali propinate dalla famosa "decrescita felice". Che non solo, tanto felice non sara'. non sara' purtroppo neppure troppo efficace… a giudicare dai metodi applicati fin'ora.


Il fotovoltaico e' una ottima fonte di energia, Ed effettivamente la ricerca va spinta e sovvenzionata in quella direzione. Che oggi possa risolvere i problemi di mobilita', allo stato dell'arte e' ancora impossibile.


Purtroppo all'orizzonte, non si vedono ancora soluzioni pratiche ed efficaci.
A meno di non disporre di un tetto in grado di produrre 50 kw dedicato in gran parte alla mia tesla.

Daniele Ferrari
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 8:35

Beh, ma un vantaggio ecologico le auto elettriche già lo portano: con tutto il tempo che serve per la ricarica verranno fortemente disincentivati gli utilizzi minimi; ad acquistare le sigarette, a prendere il caffè al bar o al lavoro a 500 metri da casa (ne conosco parecchi di questi personaggi) ci si andrà a piedi o in bicicletta e non più in automobile MrGreen

Illecitnom
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 10:15

Hai preso una model s? ?

no, Model 3 Performance


Ah beh, complimenti! Cool
Una domanda: com'e' la guida sportiva rispetto alle pari categoria benzina? Voglio dire, so che in termini di accelerazione sul dritto e' eccezionale, ma nelle curve come va rispetto a una M3 o una Giulia Quadrifoglio?

Juza
avataradmin
inviato il 15 Luglio 2019 ore 10:36

non ho avuto occasione di provarla in pista quindi non ti saprei dire, però rispetto alla mia auto precedente (Audi S5 V8) è notevolmente più vivace e scattante.

in teoria anche in pista dovrebbe giocarsela con M3 e simili (è la prima Tesla con "track mode" e con un sistema che evita il surriscaldamento delle batterie in pista), ma non ho esperienze dirette.

Stile70
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 11:12

macchine da oltre 1600 kg in pista fanno un pò ridere...MrGreen

non è il loro mestiere.. ;-)

Flarelux
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 11:34

il motore elettrico e praticamente eterno ma le batterie no, quanti cicli di ricarica reggono e quanti anni prima di dover sostituirle

Illecitnom
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 11:42

Beh, anche le sedan sportive 4 porte benzina non sono proprio delle piume (c63, m3, giulia Q, ...): certo, le elettriche hanno il peso delle batterie che le penalizza non poco (pero' gli abbassa anche il baricentro)

E' che quando hai un'auto che fa lo 0-100 in 3.5 s, secondo me ti viene voglia di farle fare "una sgroppata" in liberta', e l'unica e' andare in pista ;-)

PS: direi che comunque male non va...

Stile70
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:13

Beh, anche le sedan sportive 4 porte benzina non sono proprio delle piume (c63, m3, giulia Q, ...): certo, le elettriche hanno il peso delle batterie che le penalizza non poco (pero' gli abbassa anche il baricentro)



infatti io intendo a prescindere dalla motorizzazione

Stile70
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:16

E' che quando hai un'auto che fa lo 0-100 in 3.5 s, secondo me ti viene voglia di farle fare "una sgroppata" in liberta', e l'unica e' andare in pista ;-)



quella dell'areoporto sarebbe la più indicata...MrGreen
hai voglia a far curvare quei bisonti MrGreen ;-)

Kermit68
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:28

... frequentissimi distacchi Italiani ...

Tra l'altro,per i sanTommaso da forum,: Non lo dico io, ma ho riportato un estratto del quaderno tecnico di ABB (uno dei piu grossi costruttori di impianti fotovoltaici al mondo) che sostiene come sia impossibile, allo stato attuale delle reti di distribuzione, superare la percentuale del 15-20 % nelle forniture del fotovoltaico.


Due osservazioni: chi è il tuo distributore? Perchè "frequentissimi" non l'aggettivo che userei per i distacchi (programmati o non) in Italia. Il numero che ho in mente io è di circa 40 minuti / cliente /anno che non mi pare un'enormità. Poi essendo una media qualcuno starà meglio, qualcuno peggio, però proprio tanti frequenti non direi.

Seconda osservazione: ecludendo i cinesi, il più grande costruttore di impianti rinnovabili al mondo è Enel Green Power che viaggia molto vicina ai 3GW di installato all'anno (tra l'altro con un impianto in Messico di puro fotovoltaico da quasi 900MW). Quindi massimo rispetto per ABB ma chi costruisce e soprattutto chi gestisce impianti e reti e sicuramente qualcun'altro. Ricordiamoci che nel 2003 siamo andati al buio perchè hanno fallito le protezioni di cabina di Siemens, quindi non è detto che chi vende trasformatori, interruttori, sistemi di telecontrollo sia poi anche il massimo esperto di gestione della rete.

Fine mega OT Sorriso

Maserc
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:30

Le batterie dovrebbero avere una garanzia (durata?) di 8 anni...

Poi è chiaro che dipende da tanti fattori. Modalità d'uso, chilometraggio...

Juza
avataradmin
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:38

Sulle Tesla la batteria è garantita per 8 anni / 192000 km, ma in teoria dovrebber durare ben di più, stando a Elon Musk quella della Model 3 arriva a oltre 500000km.

MarCap75
avatarjunior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:39

Nulla é eterno, nemmeno il motore elettrico. Ha comunque parti in movimento, quindi soggette ad usura. La vernice degli avvolgimenti interni, con il tempo, potrebbe perdere le sue caratteristiche isolanti e compromettere la funzionalità del motore. Anche l'elettronica di potenza che gestisce il tutto non é immune dallo scorrere del tempo. Quindi ci andrei cauto prima di definirle eterne ;-)
Altra cosa che mi fa bonariamente sorridere é il discorso ecologico che spinge ad acquistare una elettrica ma che stride fortemente con il discorso pista e prestazioni. Si parla tanto di inquinamento da debellare, di sostenibilità del sistema trasporto, di mandare in pensione vecchie e fumanti termiche (e concordo su tutta la linea) ma poi si va alla ricerca di elettriche con accelerazioni da brivido e prestazioni sportive. Già in passato si é detto che la differenza in termini di consumo tra una elettrica tartaruga ed una elettrica lepre é minima. Voglio anche crederci, diciamo così. Ma se il fenomeno diventera' globale e se circoleranno in futuro milioni e milioni di elettriche, il minimo risparmio energetico sulla singola vettura diventerebbe sostanzioso se considerato sul totale. A mio parere tutto dovrebbe essere progettato in funzione dei limiti di velocità massimi imposti dal codice stradale (questo dovrebbe valere anche per le termiche). Sarebbe un bel passo verso la riduzione ulteriore dell'inquinamento. Tema caro a chi compra una elettrica. O no? MrGreen

Maserc
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 12:45

Beh se l'elettricità me la produco da solo, il discorso è relativo...

Paolostok
avatarsenior
inviato il 15 Luglio 2019 ore 13:18

“ Le affermazioni per cui piccoli fornitori ( fotovoltaico ) mandano in crisi la rete lo dovrebbe dichiarare il gestore, ?


che infatti lo dichiara… normando i requisiti minimi di fornitura e prendendo misure per contrastare il fenomeno.(tipo la trasformazione in atto al momento in Germania o i frequentissimi distacchi Italiani).
Tra l'altro,per i sanTommaso da forum,: Non lo dico io, ma ho riportato un estratto del quaderno tecnico di ABB (uno dei piu grossi costruttori di impianti fotovoltaici al mondo) che sostiene come sia impossibile, allo stato attuale delle reti di distribuzione, superare la percentuale del 15-20 % nelle forniture del fotovoltaico.


Se fosse come sostieni, avrebbero già vietato lo scambio sul posto, cosa che non mi risulta e, con i prezzi che fanno di energia fornita e quella ricevuta, ci guadagnano anche parecchio.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it