Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Il 45% delle nuove auto in Norvegia sono elettriche

AutoElettrica101 » Forum » Il 45% delle nuove auto in Norvegia sono elettriche




Banjo911
avatarsupporter
inviato il 05 Ottobre 2018 ore 7:09

Una domanda. In percentuale su 10 auto, quante sono elettriche? Di proprieta' intendo.

Cristian C Rorshach
avatarjunior
inviato il 05 Ottobre 2018 ore 12:04

Dipende da città a città. Io posso parlare per tre città: Tromsø, Trondheim e Bergen. Direi che mediamente ogni 10 auto 3 sono totalmente elettriche, mentre altre 3 ibride. Il restante tra diesel e benzina, GPL e metano non sanno manco cosa sia per le auto.
Sicuramente in città come Oslo, Bergen e Stavanger la percentuale dell'elettrico è almeno di un'unità in più. Anche per l'ibrido, quindi 4 elettriche, 4 ibride, 2 combustione, ogni 10 auto.
Però sempre più sono gli autobus elettrici o ibridi. I battelli espressi che collegano Trondheim ad Kristiansund, moltissimi sono alimentati a BIO gas.

Mtdbo
avatarsenior
inviato il 05 Ottobre 2018 ore 12:16

Parlavo proprio ieri di auto elettriche con un collega (scienziato che si occupa di inquinamento e cambiamenti climatici). Le auto elettriche hanno un impatto ambientale enorme, sia per gas serra emessi, ovviamente non dall'auto stessa ma nel ciclo di produzione di auto ed energia. I pannelli solari fotovoltaici aumentano il problema per gli elevati costi ambientali di smaltimento degli stessi

Rigel
avatarsenior
inviato il 07 Ottobre 2018 ore 2:24

Quando si capirà che la soluzione all'inquinamento non è certamente passare dai carburanti all'elettrico, sarà sempre troppo tardi.

Rigel
avatarsenior
inviato il 07 Ottobre 2018 ore 2:28

" Anche perché le donne lá sono atroci mentre da noi son delle fate."

Bravo!......e anche uno dei popoli più razzisti che io conosca in Europa.....Cool

Grande Fiammifero
avatarsenior
inviato il 09 Ottobre 2018 ore 18:17

" Il 45% delle nuove auto in Norvegia sono elettriche"

l'impatto dell'inquinamento Norvegese su quello mondiale e insignificante, pure se avessero solo motori a combustione con cambierebbe nulla

la cosa patetica della Norvegia e che l'economia e una delle più floride al mondo grazie all'estrazione di petrolio, altrimenti ci avrebbero solo i salmoni da esportare MrGreen

Banjo911
avatarsupporter
inviato il 09 Ottobre 2018 ore 18:37

" la cosa patetica della Norvegia e che l'economia e una delle più floride al mondo grazie all'estrazione di petrolio, altrimenti ci avrebbero solo i salmoni da esportare"
Sante parole MrGreen

Rigel
avatarsenior
inviato il 09 Ottobre 2018 ore 21:53

...e cmq.....anche tutta questa "floridità" dell'economia norvegese....ho visto e letto cosette che.....insomma....


ps: per carità.....io come "italiano" devo stare muto e basta................MrGreen

Alessandro Pollastrini
avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 7:33

In un Paese come l'Italia, e come in tanti altri Paesi, a mio personalissimo avviso, le auto elettriche sono solo una bellissima bufala.

E sono una bellissima bufala perché:

- per rifornire l'auto per dargli un'autonomia di 800 Km, con carburanti liquidi ci metti 5 minuti, con l'elettricità ci vuole più di mezza giornata o ben di più.

- per i mezzi pesanti, i camion per trasporto industriale, fornire l'autonomia con l'elettrico è parlare di fantascienza

- manca completamente la rete di distribuzione dell'elettricità per autotrazione.

Detta in altre parole, la tecnologia di trazione elettrica non è ancora matura, perché non è in grado di soddisfare il trasporto sia a lungo raggio che pesante, e come se non bastasse, qui manca la rete di distribuzione dell'energia elettrica per autotrazione.

Ma.….. non basta.

La CO2 generata per l'autotrazione, se si passa alla trazione elettrica diminuisce sì, ma solo della percentuale di rendimento diverso tra la sommatoria delle auto e la sommatoria delle centrali elettriche, oggi da noi sono TUTTE a combustibile chimico e non nucleare, le centrali che abbiamo noi generano pattume, buttano fuori un volume di CO2 enorme: la differenza di rendimento c'è, ma l'emissione di CO2 delle centrali resta imponente.

Se avessimo centrali nucleari, la CO2 sarebbe eliminata con la trazione elettrica, così come le abbiamo oggi, resta invece molto alta.

Per quello che riguarda il particolato, bisogna tenere ben presente che ruote e freni vomitano pattume per aria, ed è tutto particolato, in quantità per nulla trascurabile, è elevata, e quello resta anche con la trazione elettrica: questo NON lo dice nessuno.

Oggi poi per smaltire una normalissima, volgarissima pila, c'è tutta una procedura speciale, va trattata in modo specialistico perché sono molto inquinati: le batterie delle vetture per autotrazione, quanto inquinano per farle, e quanto inquinano per eliminarle?

Anche su questo c'è il silenzio assoluto, non ne parla nessuno.

L'elettrico lo fanno solo per fare dei soldi, strombazzano sulla PRESUNTA nuova tecnologia che nuove non è per nulla, e dei problemi, enormi, qualcuno addirittura insormontabile, non ne parlano, niente, tabù assoluto: siamo alla barzelletta.

Se mi succede di dover cambiare la macchina, io mi ricompro un bel diesel, e poi vediamo, tanto per i prossimi 10 anni o più i diesel qui restano, semplicemente perché non c'è nulla di sostitutivo, il diesel ha raggiunto il suo sviluppo massimo, non andranno oltre, se li levi, la gente non si muove più e tutte le vetture oggi crepano a 10 - 15 anni.


Grande Fiammifero
avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 8:55

Le auto elettriche sono come i negozi bio a km zero

un modo per sentirsi meno in colpa per avere un reddito alto

infatti il target di vendita per questi prodotti sono le classi agiate e non la massa


Dab963
avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 9:07

" Se mi succede di dover cambiare la macchina, io mi ricompro un bel diesel, e poi vediamo"

Siamo l'unico Paese in Europa che è rimasto a comprare Diesel, in tutti gli altri le vendite sono crollate a favore del benzina.

Goldrake
avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 9:26

L'utilizzare l'elettrico prevede che ci sia tutta la catena, dalla produzione di energia al suo utilizzo, costruita per lo scopo, prevede un mondo di politici/tecnici competenti e che lavorino per i cittadini.....per il momento vedo poco all'orizzonte, ci vogliono pianificazioni serie con visioni decennali.....anche qui vedo poco e comunque per l'autotrazione/auto il problema principale sono le emissioni di polveri causate dai freni dei veicoli, ci sono tanto di ricerche fatte da università che confermano questo fatto, al momento l'unica soluzione è, come fanno in molte città europee, il lavaggio delle strade per eliminare le polveri a noi mancano principalmente le infrastrutture caricare un auto non è come fare il pieno di carburante, noi manco sappiamo cosa sono le infrastrutture ci riempiamo la bocca di 2.0 quando ci sono zone in Italia, tipo la mia che aspettano la ADSL base da tempo e si sono arrangiati in altro modo, per parafrasare un film siamo tutto chiacchiere e distintivo.

PaoloPgC
avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 9:47

Non ho letto i commenti, però fare paragoni tra Norvegia e resto del mondo non ha senso.
La Norvegia ha una produzione di energia quasi totalmente spostata sull'elettrico e il costo di kW da fonte fossile è più alto rispetto all'elettrico anche perché, nonostante abbia giacimenti, ha difficoltà di approvvigionamento nelle importazioni. Per l'Italia spostare l'auto nel mondo elettrico da un punto di vista energetico è di assoluta sconvenienza, a differenza della Norvegia.

Stile70
avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 10:53

" Siamo l'unico Paese in Europa che è rimasto a comprare Diesel, in tutti gli altri le vendite sono crollate a favore del benzina."

Per anni c'è stata la “moda” del diesel ,veniva comprato anche da molti a cui non serviva questo tipo di motorizzazione,

per chi macina 30/40000 km annui magari il 50% o più in autostrada ad oggi non ha molte alternative al diesel

Stile70
avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2018 ore 11:07

Se ci fosse la stessa attenzione del settore auto
anche sugli aerei, navi , impianti domestici e industriali…

probabilmente qualche risultato più significativo arriverebbe ,
ma per ovvi motivi ci sono degli intoccabili...

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it