Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Lidl, colonnine di ricarica in tutti i nuovi punti vendita

AutoElettrica101 » Forum » Lidl, colonnine di ricarica in tutti i nuovi punti vendita




Juza
avataradmin
inviato il 22 Settembre 2018 ore 14:38





La catena di supermercati Lidl ha lanciato un'iniziativa in supporto della mobilità elettrica: in tutti i nuovi punti vendita in Italia e all'estero, e anche in diversi già esitenti, verranno installate colonnine di ricarica per le auto elettriche e posti auto riservati; la maggior parte ha potenza 22 kW, ma in alcuni casi si arriva anche a 50 kW.


Maggiori dettagli:

www.lidl.it/it/csr-nuovi-punti-vendita-green.htm

www.dmove.it/news/lidl-sostiene-la-mobilita-elettrica-colonnine-in-tut

Elmer
avatarjunior
inviato il 23 Settembre 2018 ore 15:29

E per le biciclette elettriche niente?

McMurphy
avatarjunior
inviato il 23 Settembre 2018 ore 17:56

Ho notato che tutte le nuove attività o anche le vecchie quando ristrutturando mettono stazioni di ricarica, decathlon qua a Ferrara è nuovo di zecca e le ha. In azienda da me le hanno messe.
pensavo fosse una legge che obbligava a farleSorriso

Maomig
avatarjunior
inviato il 12 Ottobre 2018 ore 17:31

Sì ma sono ancora iniziative risibili e ininfluenti. Come dice McMurphy ci vuole una legge che:

1) determini una politica VERA di installazione delle colonnine anche da parte dei privati, basandosi non solo su ENEL e le sue inefficienze e/o tariffe assurde

2) sancisca pene severissime, al limite dell'assurdo, per chi fa finta di non vedere gli stalli riservati alle auto elettriche. Non avete idea della rabbia che mi sale quando trovo le colonnine occupate da auto Diesel o da auto in ricarica da due giorni manco fosse il loro posto auto personale. In Francia ogni colonnina ha una telecamera. Se posteggi e non ricarichi entro 15 minuti o entro 15 minuti dalla fine della carica non te ne vai, multa.

Purtroppo, oggi, se in Italia chi vuole convertirsi ad una mobilità elettrica VERA, l'unica soluzione è Tesla. Per il resto uno può stare "tranquillo" solo se giornalmente si sposta in un raggio inferiore all'autonomia dell'auto per poi ricaricarla a casa. Oppure fa come me, si compra un'auto ibrida plug-in per poi scoprire che se deve muoversi in un raggio superiore all'autonomia della batteria, gli conviene circolare a benzina invece di ricaricare alle colonnine (se ce ne sono e se le trova libere) viste le tariffe ENEL che ho citato prima.

CesareCallisto
avatarsenior
inviato il 13 Ottobre 2018 ore 19:59

Producendo elettricità con il carbone come facciamo in Italia, cosa vuoi risparmiare? Le auto non hanno i 3kw che bastano per casa

Garciamarquez
avatarsenior
inviato il 13 Ottobre 2018 ore 20:29

Non credo che sia il carbone ad alzare le tariffe... semmai sono le sovvenzioni alle rinnovabili ed i costi della sogin per lo smantellamento del nucleare!

Diebu
avatarsenior
inviato il 13 Ottobre 2018 ore 22:57

" Producendo elettricità con il carbone come facciamo in Italia, cosa vuoi risparmiare?"

Secondo quanto riportato quì
www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/centrali-a-carbone-italia
Solo il 13,5% del fabbisogno italiano di energia elettrica è prodotto da centrali a carbone.

CesareCallisto
avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2018 ore 7:50

Solo? MrGreen

Diebu
avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2018 ore 11:20

Rispetto a quello che lasciava intendere il tuo precedente messaggio;-) direi di si: "solo"

Pingalep
avatarsenior
inviato il 15 Ottobre 2018 ore 8:26

quali sono le elettriche o ibride plug in sotto i 25mila euro di listino?

Alexander83
avatarjunior
inviato il 06 Novembre 2018 ore 12:59

Per quanto mi riguarda, dal punto di vista ecologico, ben venga l'ibrido, ottimo sistema. Ma l'elettrico puro non ha alcun senso, se non di moda-marketing, se prima non si trovano sistemi alternativi di produzione dell'energia elettrica che siano puliti e non tramite comustione di metano o petrolio derivati in centrali termoelettrica. Sposta semplicemente il problema da scala locale a scala globale. Ricordo che già solo la combustione del metano produce CO2

Juza
avataradmin
inviato il 06 Novembre 2018 ore 13:11

" quali sono le elettriche o ibride plug in sotto i 25mila euro di listino?"

sotto questo prezzo ce ne sono ben poche... solo le Smart:

www.autoelettrica101.it/modelli.php?ev=smart_eq_forfour

www.autoelettrica101.it/modelli.php?ev=smart_eq_forfour

e la Sono Sion, che sulla carta è ottima per il suo prezzo (250 km di autonomia reale per 20000 euro), però entrerà in commercio l'anno prossimo ed è prodotta da una piccola azienda:

www.autoelettrica101.it/modelli.php?ev=sonomotors_sion

Made In Italy
avatarsenior
inviato il 06 Novembre 2018 ore 13:54

Comprarsi l'auto elettrica ai giorni d'oggi è una mezza follia in Italia.
Mancano ancora le colonnine (siamo sempre gli ultimi) ma soprattutto le batterie in produzione sono da considerare delle prime generazioni. Seconde? A voler essere buoni.

Tra 2/3 anni le batterie percorreranno il doppio dei km che percorrono oggi, ed i prezzi di mercato saranno scesi tantissimo. Ad oggi quello che costa più di tutto sono le batterie, una volta che saranno a regime e si saranno pagati i costi di sviluppo così come in qualsiasi settore scenderanno di botto, ed a loro volta anche le auto.

Miglioreranno le ottimizzazioni via software (così come i cellulari) per far durare di più la cariche, ed ottimizzate ulteriormente le ricariche..

A mio avviso cambiare la macchina oggi è un suicidio se si ha una macchina che cammina e non crea problemi.
Io ho rimandato l'acquisto dell'auto elettrica quando ci saranno le prime batterie che ritengo veramente funzionanti.

Anche perchè ste batterie costano 15/20.000€ cambiarle, dopo 5 anni hanno il 70% di un'autonomia già bassa.

Comunque ho aperto l'articolo perchè ho Lidl a 35 metri da casa, potrebbe essere una buona notizia MrGreen

Made In Italy
avatarsenior
inviato il 06 Novembre 2018 ore 13:57

" e la Sono Sion, che sulla carta è ottima per il suo prezzo (250 km di autonomia reale per 20000 euro), però entrerà in commercio l'anno prossimo ed è prodotta da una piccola azienda: "


CCCi sua quanto è brutta MrGreen
Tralasciando il discorso ecologista (che comprendo a pieno) per quale motivo oggi comprarsi l'auto elettrica?
Non lo so, vedo solo svantaggi su svantaggi, e pochissimi pro che non riescono a farmi digerire tutti i contro.

Juza
avataradmin
inviato il 06 Novembre 2018 ore 14:43

" per quale motivo oggi comprarsi l'auto elettrica? "

per quanto mi riguarda, vorrei prendere la Tesla Model 3 Performance (o la Model S 75D) per avere prestazioni notevoli con costi di mantenimento 'umani': la Model 3P fa gli 0-100 in 3.5s (e ha 5 posti), per avere prestazioni simili con un'auto a benzina bisogna andare su una RS5 o AMG C63s che costano sui 5000 euro/anno di bollo e superbollo (0 per la Tesla!), senza contare i consumi e la manutenzione...

(facendo due conti, con quello che spendevo di manutenzione/superbollo/benzina con la S5 ci pago il leasing della Tesla!)

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it