Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Autonomie auto 100% elettriche

AutoElettrica101 » Forum » Autonomie auto 100% elettriche




Elleemme
avatarmoderator
inviato il 25 Agosto 2018 ore 19:59

Lista di auto elettriche con relativa autonomia ordinata con valori crescenti - omologazione NEDC :



Mitsubishi i-Miev - autonomia: fino a 150km -velocità: 130 km/h

Citroen C-Zero (49 kWh) - autonomia: fino a 150km - velocità: 130km/h

Volkswagen up - autonomia: fino a 160km - velocità: 130km/h

Smart fortwo coupé electric drive - autonomia: fino a 160km - velocità: 130 km/h

Smart forfour electric drive - autonomia: fino a 160km - velocità: 130 km/h

Nissan e-NV200 Evalia - autonomia: fino a 170km - velocità: 123 km/h

Renault Kangoo Z.E. - autonomia: fino a 170km - velocità: 110km/h

Peugeot Partner Tepee (49 kWh) - autonomia: fino a 170km - velocità: 110km/h

Citroen E-Mehari (90 kWh) - autonomia: fino a 195km - velocità: 110km/h

...........................

BMW i3 (94 kWh) - autonomia: fino a 200km - velocità: 150km/h

BMW i3 S(94 kWh) - autonomia: fino a 200km - velocità: 160km/h

Mercedes B (28 kWh) - autonomia: fino a 200km - velocità: 160km/h

Kia Soul EV Eco Electric You - autonomia: fino a 212km - velocità: 145 km/h

Mercedes B (RangePlus) (28 kWh) - autonomia: fino a 230km - velocità: 160km/h

...........................

Nissan Leaf (30 kWh) - autonomia: fino a 250km - velocità: 144 km/h

Nissan Leaf Tekna (40 kWh) - autonomia: fino a 270km - velocità: 144 km/h

Hunday IONIQ EV (28 kWh) - autonomia: fino a 280km - velocità: 165km/h

Nissan Leaf Visia (40 kWh) - autonomia: fino a 285km - velocità: 144 km/h

...........................


Volkswagen e-Golf - autonomia: fino a 300km - velocità: 150km/h

Renault ZOE (22 kWh) - autonomia: fino a 300km - velocità: 135 km/h

Hyundai Kona Electric (39 kWh) - autonomia: fino a 312km - velocità: 167 km/h

Nissan Leaf (60 kWh) - autonomia: fino a 350km - velocità: 144 km/h (modello in uscita nel 2019)

...........................

Tesla Model X 75 - autonomia: fino a 417km - velocità: 210km/h

Tesla Model S (75 kWh) - autonomia: fino a 450km - velocità: 250km/h

Tesla Model S 75D (75 kWh) - autonomia: fino a 466km - velocità: 250km/h

Hyundai Kona Electric (67 kWh) - autonomia: fino a 470km - velocità: 167 km/h

Jaguar I-Pace (90 kWh) - autonomia: fino a 490km - velocità: 200 km/h

...........................

Tesla Model 3 - autonomia: fino a 500km - velocità: 220km/h (modello in uscita nel 2° sem.2018)

Tesla Model X 100 - autonomia: fino a 565km - velocità: 250km/h

Tesla Model S Performance 100D (75 kWh) - autonomia: fino a 572km - velocità: 250km/h

Tesla Model S 100D (75 kWh) - autonomia: fino a 594km - velocità: 250km/h




nota: Autonomie ottenute con una serie di prove uniformi e ripetibili previste dal regolamento europeo ciclo di omologazione NEDC – New European Driving Cycle – di cui alla direttiva 91/44/CE. NEDC (New European Driving Cycle) è un ciclo di guida, definito dalle direttive comunitarie. Esso è costituito dalla ripetizione su rulli di quattro cicli "urbani", ECE-15 driving cycle, a una velocità massima di 50 km/h e uno extraurbano, Extra-Urban driving cycle, alla velocità massima di 120 km/h. Test che non prevede l'uso del climatizzatore né la presenza di carico a bordo. La durata complessiva del ciclo è di 1180 s, la distanza percorsa è di 11,023 km. Il ciclo è effettuato con vettura a motore inizialmente a temperatura ambiente, questa è di circa 22 °C. I punti di cambiata sono predefiniti per vetture con cambio manuale, liberi per quelle con cambio automatico. Il ciclo si propone di rappresentare l'uso tipico di una vettura in Europa ed è utilizzato, tra l'altro, per valutare i livelli di emissioni inquinanti dei veicoli e per il consumo di carburante.

L'autonomia effettiva dipende da diversi fattori quali ad esempio: la velocità di guida e il tipo di strada (percorso urbano, extra-urbano, autostrada), la tipologia di percorso (salita, discesa, pianura), la temperatura esterna e l'uso del climatizzatore, lo stile di guida (ecologico, costante, sportivo). La capacità di tenere la carica della batteria agli ioni di litio del veicolo, come per tutte le batterie di questo tipo, si riduce con il tempo e con l'uso con conseguente graduale riduzione dell'autonomia di percorrenza del veicolo rispetto all'autonomia iniziale di un veicolo nuovo e non è indicativo di difetti della batteria agli ioni di litio.

Nota: A partire da settembre 2017, il WLTP (Worldwide Harmonized Light Duty Vehicles Test Procedure) ha sostituito il NEDC nell'omologazione di tutte le vetture introdotte sul mercato europeo per la prima volta (ossia i modelli completamente nuovi). Da settembre 2018, invece, questi test saranno applicati a tutte le nuove vetture omologate nell'Unione Europea. Il WLTP è stato voluto per adeguare i test di omologazione alle reali condizioni di utilizzo delle auto.

Le case automobilistiche potranno continuare ad utilizzare i dati provenienti dai cicli di omologazione NEDC per le vetture meno recenti per le campagne di comunicazione, brochure e schede tecniche fino a settembre 2019 .

Rispetto al ciclo di omologazione NEDC (New European Driving Cycle, introdotto negli anni '80), il WLTP garantisce risultati che possano avvicinarsi maggiormente alle condizioni di circolazione del terzo millennio, basandosi meno sulla teoria e più sui dati rilevati nelle condizioni di guida reali, rappresentando meglio i profili di guida della maggior parte degli automobilisti.
Fonte x WLTP : HDMotori





Nel test NEDC
Il ciclo consisteva in due fasi:
–circa 13 minuti di guida simulata in città
–circa 7 minuti di guida simulata su strada extraurbana
-La velocità media era di circa 33 km/h
-Il veicolo non si muoveva il 25% delle volte
-La velocità massima testata era di 120 km/h
-non prevedeva l'uso del climatizzatore né la presenza di carico a bordo
-I punti in cui le marce venivano innestate sui modelli a trasmissione manuale erano specificati con precisione

Nel Test WLTP
Il ciclo consiste in:
-quattro fasi (bassa, media, alta, extra-alta)
-La velocità media è di circa 47 Km/h
-Il veicolo non si muove il 13% delle volte
-La velocità massima testata supera i 130 km/h
-I punti di cambio marcia sono calcolati singolarmente e in anticipo per ogni veicolo
-Il peso del veicolo e gli equipaggiamenti aggiuntivi sono inclusi nella valutazione.

Ilcentaurorosso
avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2019 ore 17:58


www.money.it/Nissan-Leaf-prezzo-caratteristiche-autonomia
9 gennaio 2019

Nissan Leaf 2019: motore e autonomia
Il motore elettrico della Leaf e+ è da 160 kW per 217 cavalli e 340 Nm, a differenza della versione base che ha motore da 110 kW e 320 Nm di coppia. Le prestazioni offrono una ripresa da 80 km/h a 120 km/h più veloce di quasi il 13% e una velocità massima superiore del 10%.

La nuova batteria ha una capacità totale 62 kWh, contro i 40 kWh dell'attuale e questo garantisce un'autonomia maggiore del 40% che calcolata in Wltp è di 385 km con una ricarica, mentre la versione attuale dichiara 270 km.

Con Nissan LEAF e+ si può fare la ricarica veloce a 70 kW e la batteria è garantita per 8 anni o 160.000 km.

Una delle novità lanciate dalla Leaf, l' e-pedal, nella nuova versione è stato mappato in base alla nuova potenza: questo permette di guidare specialmente in città soltanto con il pedale dell'acceleratore, senza toccare il freno, poiché si decelera fino a fermarsi solo con questo pedale. Sono comprese poi le funzioni di frenata assistita, parcheggio autonomo e guida autonoma in autostrada.

Paolostok
avatarsenior
inviato il 02 Marzo 2019 ore 18:19

Direi che l'autonomia delle elettriche ha di fatto raggiunto il bisogno della maggior parte di utenti; lo step successivo è un numero sufficiente di stazioni di rifornimento, e una ulteriore riduzione dei tempi di ricarica, ma soprattutto, ripeto, per incentivare la diffusione, una necessaria riduzione dei prezzi d'acquisto.

Wolfschanz
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 12:33

A mio avviso, il discorso comincia a essere interessante oltre i 300 km di autonomia; tuttavia, come giustamente rimarcato, i prezzi sono ancora troppo alti (e sarebbe interessante conoscere i costi di manutenzione!) e la durata delle batterie ancora da migliorare; al momento, sempre mia opinione personale, non vedo la convenienza (e neppure altri fattori migliorativi) rispetto al benzina/GPL.

Steff
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 13:51

L auto elettrica solo nel 2012 era uno zimbello.
Nel 2013 la tesla model S per prima dimostró nei fatti che il futuro doveva essere guardato con rispetto
Negli anni seguenti tesla ha dimostrato che almeno nel segmento luxury l elettrico ha poco da invidiare alle vetture a combustione.
Il costo eccessivo delle batterie però non permetteva di scendere nei segmenti inferiori.
Poi la model3 ha permesso di accedere a segmenti inferiori ed ha fatto aprire gli occhi a tutti.
Oggi nel 2019 l elettrico è competitivo anche nel settore premium oltre che luxury.
Il prossimo arrivo di una model3 a 40000 euro allargherà ancora la platea.
Resta il fatto che da noi l elettrico sia ancora una scelta pionieristica ma è solo questione di tempo.
Entro 2\3 anni questa motorizzazione è destinata ad affermarsi progressivamente in tutti i segmenti.
Nel 2025 sarà una scelta primaria in china e nel mondo occidentale
Alla presentazione della model S Elon Musk disse "l industria dell auto è ferma da troppo tempo. La model S sarà la madrina del cambiamento e le nostre vetture scateneranno una vera rivoluzione"...sono passati solo pochi anni ed ogni giorno che passa dimostra che non parlava a vanvera.
A ginevra si parla solo di elettrificazione ,infotaiment,autopilot.il motore a combustione è già oscurato....un morto che cammina.
Poi si possono fare tante critiche e sollevare dubbi
Il cambiamento è epocale e l utenza impreparata.
Ma è solo questione di tempo

Ilcentaurorosso
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 14:13

A ginevra si parla solo di elettrificazione ,infotaiment,autopilot.il motore a combustione è già oscurato....un morto che cammina.

Non appena si guida una elettrica pura appena decente, si percepisce immediatamente che quello che si è guidato finora è semplicemente preistorico. La questione è ahimè politica, non si è spinto sull'elettrico semplicemente perché un certo asse basato sul petrolio si sarebbe spostato in maniera troppo rapida e pericolosa. E invece bisogna dar tempo ai paesi che contano di contare di nuovo sulla nuova frontiera.

(e sarebbe interessante conoscere i costi di manutenzione!)

Il punto cruciale sono le batterie, allargando anche ai costi di smaltimento.
Il motore elettrico di per sé ha costi di gestione molto più bassi.

Juza
avataradmin
inviato il 08 Marzo 2019 ore 14:14

il post è un pò datato, per vedere l'autonomia aggiornata con tutti i nuovi modelli ora si può usare direttamente questa pagina del sito AutoElettrica101:

www.autoelettrica101.it/modelli.php?ordina=autonomia

Paolo Iacopini
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 14:34

A me queste tabelle dicono poco :

A parte che sono come quelle dei consumi dei carburanti, nessuno riesce a farli.
Il punto vero nella vita reale è che le persone hanno da fare, sono impegnate, vanno di corsa.
Già per mettere benzina si rimanda, si arriva in forte riserva anche se non si dovrebbe, tanto la metto domani.
Ed una pompa vicino c'è sempre.
Puoi anche avere il motore a Idrogeno che è superiore a tutti ma poi dove vai a metterlo ?
Campa cavallo...altro che le ML MrGreen

Juza
avataradmin
inviato il 08 Marzo 2019 ore 14:40

A parte che sono come quelle dei consumi dei carburanti, nessuno riesce a farli.


Sul sito ho messo sia l'autonomia dichiarata che quella realisticamente stimata (che è il 66% rispetto a quella dichiarata nel vecchio ciclo NEDC, o l'85% rispetto al nuovo e più preciso WLTP).

Ovviamente poi dipende anche da quanto si ha il piede pesante, ma le autonomie che ho indicato dovrebbero essere abbastanza realistiche con uno stile di guida "normale".

Paolo Iacopini
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 14:41

2/3 è sicuramente realistico

Sauro57
avatarjunior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 15:15

Okay le auto elettriche non inquinano ....... ma l'energia elettrica viene presa dalle colonnine di ricarica. La domanda da farsi é: come viene prodotta e da chi; a quel che ne so io le centrali Enel vanno a metano e carbone, non inquinano? Mio parere personale, se sbaglio sono pronto a far ammenda. Sauro.

Paolostok
avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 21:31

www.ecodallecitta.it/notizie/389838/a-giugno-il-51-della-produzione-di

Non basta ma aiuta!!!

Rinorho
avatarjunior
inviato il 08 Marzo 2019 ore 21:54

DR Motor ha presentato a Ginevra una interessante elettrica, già in vendita dal 2019, con autonomia fino a 400Km Eeeek!!!

Elleemme
avatarmoderator
inviato il 08 Marzo 2019 ore 23:16

Fonte: Al Volate.it
La DR3 EV ha una batteria agli ioni di litio da 54,3 kW di energia, sufficienti per garantire a questa suv un'autonomia fino a 400 km nel ciclo misto (misurati con il ciclo di omologazione Nedc). Le batterie alimentano un motore elettrico da 122 CV con 276 Nm di coppia.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it