Il forum di AutoElettrica101 è ospitato su JuzaPhoto (network di fotografia). JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


Il forum di discussione di www.autoelettrica101.it è ospitato dal network fotografico JUZAPHOTO

Nuove recensioni Tesla Model 3

AutoElettrica101 » Forum » Nuove recensioni Tesla Model 3




Juza
avataradmin
inviato il 06 Agosto 2018 ore 11:38





Ora che la Model 3 è in commercio e facilmente ordinabile (perlomeno negli USA), stanno arrivando decine di nuove recensioni. Ve ne segnalo due particolarmente ben fatte: Andy Slye ha pubblicato un'approfondita recensione video della Model 3 a trazione posteriore, particolarmente interessante per capire bene l'interfaccia e le funzionalità di questa auto, e Bussinessinsider ha pubblicato la recensione della top di gamma Model 3 Performance.

Recensione Andy Slye :



Recensione Bussinessinsider : www.businessinsider.com/tesla-model-3-performance-first-drive-2018-8?I

Steff
avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 9:04

secondo me le recensioni dei "seguaci" di Elon vanno prese con le pinze.
per moltissimi ,specie negli USA, Elon è Dio in terra.
neppure Jobs dei tempi d'oro era circondato da una simile aurea.
comunque,
su ultimo 4R
oltre alla prova della I-pace (che secondo me non fa un figurone...da una europea prodotta da una casa di tale lignaggio
mi sarei aspettato una maggior "tradizione automobilistica" al confronto di una tesla)
c'è un prova al volo fatta su suolo americano della Model3
4R è sempre stato molto critico e dubbioso su Elon ed il suo model business(del resto lui non fa la pubblicità di cui vive 4r) ma la model 3 provata. una long range a trazione posteriore,quindi modello "base"
esce a testa alta dall prova...
0/100 5.1 70/100kmh in 2" (strabiliante,un tempo da supercar per il modello base)
autonomia elevatissima per i "soli" 75kwh con consumo medio di 5km x 1kwh
ma sopratutto....
una guida divertente e spigliata .scrivono "forse non siamo al pari di una giulia ma l'handling testimonia di un equilibrio generale davvero di livello assoluto"....
del resto ,
con le nuove batterie i 75kwh non sono cosi pesanti...su strada 1770kg (nello stesso numero provano la volvo V60 ,1890kg) non di + delle pari categoria.
col vantaggio di avere il peso nel pianale con un baricentro inarrivabile.
il motore posteriore a sbalzo porta la ripartizione dei pesi 48%davanti 52% dietro ....
esattamente come erano le vere sportive di una volta
il futuro forse non è ancora pronto ma già esige rispetto

Zaimon83
avatarjunior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 13:21

la model 3 è sicuramente un mezzo interessante, ma devo ancora capire quanto costa.

a livello di prestazioni, abitabilità etc, la tesla riesce a mettere tutti d'accordo. I motori elettrici hanno una coppia che i motori tradizionali si scordano. Una nissan leafm che ha un motore elettrico decisamente piu piccolo di una tesla, ha un'accelerazione migliore di tutte le utilitarie.

avendo meno organi meccanici, riesce ad avere un pianale con baricentro basso, e tanto spazio di carico libero.

Il verò problema della tesla e auto elettriche in genere è la ricarica. parlando con un possessore di tesla, mi disse che se la carica a casa, carica circa 10km all'ora. Vuol dire che se la carichi una notte, carichi si e no per 100km. Devi sempre forniti da colonnine con ricarica rapida, e purtroppo in italia se esci dai grossi centri urbani non trovi praticamente nulla...

Juza
avataradmin
inviato il 07 Agosto 2018 ore 13:36

" la model 3 è sicuramente un mezzo interessante, ma devo ancora capire quanto costa. "

il prezzo ufficiale italiano non è ancora stato comunicato, ma la stima migliore è dai 41000 euro per il modello base a circa 75000 per la versione performance.

" parlando con un possessore di tesla, mi disse che se la carica a casa, carica circa 10km all'ora."

se la colleghi a una normale presa 220V, sì, confermo che va lentissima... a me in Norvegia addirittura caricava solo 5 km per ora, collegandola alla 220V di un ostello (è stata un'eccezione perchè non avevo supercharger vicini, nel resto del viaggio con i supercharger zero problemi!).

si può però richiedere corrente trifase e aumento di potenza, arrivando a velocità casalinghe dai 35 agli 80 km per ora (vedi www.tesla.com/it_IT/support/home-charging-installation )

Tonyrigo
avatarsenior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 13:57

A mio parere TESLA e compagnia, fintanto che non ci sarà una rete elettrica idonea, sono una pura follia.

La mia vettura con il pieno ha circa 900 km di autonomia.

Quando sono a 200 rifaccio il pieno.

Partire con queste vetture con il pieno, vuol dire partire già quasi in riserva, ma con la differenza di sapere già che non ci saranno distributori per la strada.

Io faccio spesso 3-400 km al giorno per lavoro, con rare punte di 700, come fare in questi casi?

In futuro sarà diverso, ma oggi - in Italia - è così.

FuffoFaiman
avatarjunior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 14:15

A me spaventa un pò il discorso delle batterie:
In che modo conviene ricaricarle per farle durare più possibile?
Cioè magari come Tonyrigo, viaggio molto sono costretto a fare sempre ricariche veloci ma così magari fancu£izzo le batterie in 1 anno... e poi?
Certe case mi sembra di aver capito che ti vendono l'auto ma le batterie te le da in comodato d'uso, vi risulta?
E quindi se voglio vendere l'auto devo passare per la casa madre per 'passare' l'uso al nuovo proprietario?

Ma soprattutto... 41k€ per il modello base? Ma il Model3 non doveva essere 'economica'? Eeeek!!!

Zaimon83
avatarjunior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 14:17

se fai tanti km, mi viene da pensare che li fai in autostrada, e dunque più vicino a stazioni di ricarica. Dovrebbe cambiare il modo di viaggiare, programmando soste per la ricarica. nel tuo caso dovresti fare almeno 1 sosta al giorno per la ricarica.

Vedo peggio una situazione dove un guidatore fa 150-200 km al giorno in periferia e magari zone non servite bene da colonnette di ricarica, e dunque obbligare una volta ogni 2 giorni circa ad andare a cercare una colonnetta per la ricarica.

altra cosa, sempre parlando con un proprietario tesla, mi disse che una ricarica completa nelle colonnette costa circa una 20ina di euro (se ricarichi da tesla son gratis, ma se ricarichi da altre parti paghi)
Ora io con la mia corsa a gpl, con 20 euro faccio 400km con un pieno. in pratica spendo tanto come una tesla, ma il gpl lo trovo ovunque e il rifornimento dura meno.

poi certo, una corsa è diverso da una tesla come prestazioni, confort di guida e tante altre cose, ma cambia anche il prezzo.

c'è anche da considerare che la tesla sarebbe da paragonare ad ammiraglie audi bmw etc che han consumi decisameni maggiori della mia utilitaria.. però rimango scettico sull'elettrico. Alla fine si risparmia davvero se consideriamo tutto? rimango dubbioso.

Zaimon83
avatarjunior
inviato il 07 Agosto 2018 ore 14:19

" Certe case mi sembra di aver capito che ti vendono l'auto ma le batterie te le da in comodato d'uso, vi risulta?
E quindi se voglio vendere l'auto devo passare per la casa madre per 'passare' l'uso al nuovo proprietario?
"


renaul fa così, con la zoe e le altre auto elettriche. Io fin'ora ho visto solo le zoe in giro.

in pratica paghi l'auto tipo 20 mila euro, e poi ogni mese paghi un tot per le batterie.

in realtà lo fa per avere un prezzo di acquisto basso, altrimenti dovrebbe far pagare l'auto elettrica 30mila e passa euro.

una nissan leaf, che è una utilitaria costa 30 e passa mila euro.


Juza
avataradmin
inviato il 07 Agosto 2018 ore 14:22

" In che modo conviene ricaricarle per farle durare più possibile? "

la ricarica domestica è la soluzione migliore sia come costi che per la durata batteria, ma comunque le batterie (perlomeno con Tesla) hanno 8 anni di garanzia... ho letto di una Tesla Model S usata come taxi che ha raggiunto i 600000 km, la batteria ha richiesto sostituzione dopo 312000 km, ma comunque l'intervento è stato fatto gratuitamente in garanzia.

" Certe case mi sembra di aver capito che ti vendono l'auto ma le batterie te le da in comodato d'uso, vi risulta? "

Alcune sì, non Tesla ma altre come Renault permettono di 'noleggiare' le batterie.

" Ma soprattutto... 41k€ per il modello base? Ma il Model3 non doveva essere 'economica'?"

Economica in confronto alla Modello S, che parte dai 90K ;-) ma è comunque un'auto di fascia medio-alta, paragonabile a un'Audi A4, BMW serie 3 o Mercedes C Class con buona motorizzazione.

Elleemme
avatarmoderator
inviato il 25 Agosto 2018 ore 18:28

Le dichiarazioni iniziali erano di partire dai 35.000 dollari , nella realtà si partirà dai 44.000 dollari del modello da 75Kw con autonomia da 500km. In California (e non solo) possono però essere sfruttati attualmente circa 10.000 euro di incentivi federali/statali che via via si riduranno.
Speriamo che in Italia si sviluppino al più presto degli incentivi che possano generare un maggior interesse su queste tecnologie.

Onsone
avatarjunior
inviato il 26 Agosto 2018 ore 15:38

Orrenda ...

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Iscrivendoti potrai sfruttare tutte le funzionalità di AutoElettrica101 e di JuzaPhoto.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Forum AutoElettrica101 su JuzaPhoto - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it