RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Batterie AA ricaricabili e non per la fotografia digitale


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Batterie AA ricaricabili e non per la fotografia digitale





avatarmoderator
inviato il 02 Gennaio 2012 ore 17:41

Cercherò in questo topic di fare un pò di chiarezza sulla scelta delle batterie AA (Stilo)per l'alimentazione delle macchine fotografiche digitali.
Le batterie AA trovano applicazione in questi accessori dedicati alla fotografia digitale e non:
- macchina fotografica digitale compatta o semicompatta. Per proporre modelli di m.digitali più aggressive nel prezzo i produttori immettono nel mercato macchine digitali che non ricevono una batteria dedicata al litio
- impugnature battery-grip delle reflex - In caso di emergenza quando abbiamo finito tutte le batterie al litio specifiche e siamo impossibilitati a trovare un luogo dove ricaricarle, possiamo ricorrere agli adattatori che ci permettono di inserire 8 batterie stilo AA nello stesso vano delle batterie dedicate al litio dell'impugnatura battery-grip.
- flash

Per esperienza personale ho notato che alcuni fotografi preferiscono l'uso di batterie ricaricabili ed altri, per motivi di tempo, preferiscono utilizzare batterie usa e getta. Il problema drammatico è che non tutte le batterie sono uguali come resa e nel momento più bello cè il rischio di avere la macchina digitale senza un cenno di vita. Le macchine digitali infatti richiedono molta energia ed è consigliabile utilizzare le batterie con le migliori prestazioni possibili.
Il mio consiglio è di preferire l'uso di batterie ricaricabili al Ni-Cd (al Nichel-Cadmio) che soffrono dell'effetto memoria o meglio ancora le più recenti batterie ricaricabili Ni-Mh (Nichel-Metallo Idruro detto anche Nichel-Metalidrato) che hanno una capacità maggiore di 2/3 volte le Ni-Cd e si trovano attualmente da 1300 a 3000 mAh (milli-amphere-ora). Consiglio l'acquisto tra i 2500 e 3000 mAh per una maggiore autonomia di scatto e per il miglior rapporto qualità-autonomia/prezzo .
Le batterie Ni-Mh lavorano con una tensione da 1,2 volt e oltre a non avere l'effetto "memoria" sono progettate per mantenere costantemente il voltaggio fino allo scaricamento totale. Tra l'ampia scelta di mercato segnalo la linea ricaricabile della Energizer Advance (secondo il produttore consente di scattare 3/4 volte di più di una batteria alcalina standard) e la linea Uniross Performance .

Sembrava che un'ulteriore sviluppo delle batterie ricaricabili Ni-Mh fosse stato portato avanti dalla Sony che aveva recentemente prodotto (inizi del 2005) le batterie Nikel-Metal-Hydride che hanno una potenza dichiarata di ben 4600mAh , sono più facili da ricaricare e non presentano nessun effetto memoria residuo. Il problema è che le batterie SONY da 4600mAh AA sono un falso clamoroso. Sony non produce e non ha mai prodotto batterie AA oltre 2700mAh... Ho chiesto alla Sony Italia (02-61838500) ragguagli e hanno confermato che il taglio di potenza massimo da loro prodotto finora per le AA è di 2700mAh. Non acquistate quindi queste batterie fake-false immesse nel mercato. :-!(

Agli inizi di del 2009 un produttore della California PowerGenix si è concentrato nella produzione di batterie ricaricabili AA Ni-Zn (nichel-Zinco) ed ha iniziato la distribuzione sul territorio americano promettendo un aumento del 30% di potenza rispetto le batterie ricaricabili Ni-Mh. Le batterie presentano una tensione di lavoro intorno a 1,6/1,7 volt ma necessitano di un caricabatterie dedicato con tensione per la ricarica di 1,9V.

Scegliete poi un buon caricabatterie che abbia un sistema di sicurezza per evitare il sovraccarico e che vi permetta di ricaricare le batterie ricaricabili in 8/10 ore (non di meno) assicurandovi che le ricaricabili siano poste nel caricabatterie sempre esaurite (Alcuni caricabattetrie professionali hanno anche l'opzione di scarica batteria e ricarica automatica :wink: ).
Consiglio caricabatterie con carica lenta 1Amp c.a. dovrebbe essere un buon compromesso perchè in questo modo si prolunga la vita della batteria ricaricabile.

Per chi usa batterie ricaricabili la formula per la ricarica è questa:
T=(C/A)*1,2

T è il tempo necessario per la ricarica in ore
C la capacità in milliampere/ora delle batterie da ricaricare
A l' intensità di corrente erogata dal caricabatterie in milliampere

Vale per tutte le batterie dalle microstilo a quella della macchina.
Di norma la corrente che eroga il caricabatterie dovrebbe essere il 10% della capacità delle batterie,
ma può salire fino al triplo (di più lo sconsiglio).



Le batterie alcaline hanno una capacità di 1200/1500 mAh (AAA-ministilo/AA-stilo) e sono indicate a chi non ha il tempo di ricaricare le Ni-Cd o le Ni-Mh la sera prima per trovarle poi pronte la mattina o perchè impiccia portarsi in viaggio il caricabatterie stesso. Per esperienza diretta, ad eccezione di 4 modelli di batterie alcaline quali Energizer, Panasonic Extreme, Duracell M3 ULTRA e Duracell Procell, le pile alcaline normalmente permettono solo poche decine di scatti perchè la loro tensione di 1,5 volt non è costante nell'uso. Le pile AA alcaline scendono in maniera precipitosa fino 1/1,1 volt e quest'ultimo valore è quello minimo per far funzionare le digitali attualmente sul mercato. Per essere più precisi non è che quando la macchina digitale si ferma le batterie alcaline utilizzate sono da buttare , queste hanno ancora energia ma non sufficienti per gli apparecchi digitali .. quindi, mi raccomando, utilizzatele ancora su accessori che richiedono pochi ampere come ad esempio le pile/torcie per far luce etc. Non dimentichiamoci anche che le batterie ricaricabili pur costando il doppio rispetto ad una confezione di batterie alcaline possono a differenza di queste ultime essere utilizzate per centinaia di volte prima di esaurirle quindi il confronto è schiacciante ... risparmiate molti soldi e avete anche la vostra coscienza ecologista O.K.! .
Se proprio volete utilizzare le batterie alcaline vi suggerisco quindi l'acquisto di modelli che hanno un'alta resa comead esempio le Energizer (meglio agli ioni di Litio), le Panasonic Extreme e le Duracell M3 Ultra oltre alle Duracell Procell (quest'ultime di difficile reperabilità). Interessanti sono 2 recenti linee di batterie al Litio della Energizer . la * Lithium Photo che secondo il produttore offre prestazioni maggiori del 35% rispetto la linea precedente Energizer Photo con una buona capacità di funzionare in condizioni di temperature estreme e la * Ultimate Lithium che secondo il produttore permettono di scattare 700% in più rispetto le alcaline standard e sono più leggere di un 35% rispetto la media. Per l'uso fotografico non acquistate mai le batterie normali "saline" realizzate con involucro principalmente in zinco e da una miscela di biossido di manganese-carbone indicate solo per apparecchi che chiedono una bassa energia quali sveglie, orologi etc..

Tra gli ultimi consigli se non si intende in futuro utilizzare la vostra macchina fotografica per lungo tempo, rimuovete sempre le batterie a meno che non si tratti di batterie ricaricabili. Portate con voi sempre un secondo set di batterie cariche in modo da garantirvi l'energia sufficiente a coprire le vostre esigenze di scatto.
I produttori raccomandano poi di assicurarvi sempre di posizionare le batterie nell'alloggiamento della macchina fototografica nel senso giusto . Non utilizzate mai batterie di marca o data di produzione diversa, ne di composizione chimica differente rispetto al Litio o NiMh..(ovvero di non mescolarle) la fotocamera potrebbe altrimenti non funzionare correttamente oppure potrebbero verificarsi fuoriuscite di liquido dalle batterie. Utilizzate quindi sempre batterie identiche della stessa composizione chimica, possibilmente marca e data di produzione. Non gettate mai le pile nel fuoco perchè potrebbero esplodere. Non aprite mai l'involucro delle pile. Riponete le batterie in scompartimenti che non permettano alle batterie stesse di appoggiarsi tra poli opposti.... potrebbero surriscaldarsi e anche esplodere.
L'anno scorso, ad esempio, avevo distrattamente messo in tasca dei pantaloni 4 batterie alcaline e dopo circa 15 minuti ho avvertito un bruciore al pari di una scottaura, per istinto ho inserito la mano e ho lanciato via tutto il contenuto della tasca: le batterie erano entrate in cortocircuito causa la presenza di alcune monete che hanno fatto da ponte non vi dico come la struttura cilindrica delle batterie si era dilatata e le monete erano bollenti :oops:

Queste indicazioni sono frutto di una mia ricerca in collaborazione con operatori del settore da me interpellati (fotografi, negozi di fotografia, laboratori, negozi di elettronica).

In un test di af digitale di molti mesi fa avevano preso una macchina fotografica, una powershot canon, equipaggiata con batterie ricaricabili e con batterie normali, ed hanno riportato i risultati. In tutto c'erano circa una trentina di batterie provate, e quelle ricaricabili, tutte ricaricate con caricabatteria lento, identico per tutti. Per ogni test sono state usate due confezioni di batterie.
Hanno usato una powershot SX100IS con uno script che in automatico faceva scatti in questo modo: scatto, zoom in, zoom out, scatto, all'infinito, impostazioni manuali e monitor acceso.

Prima prova con batterie alcaline:

Energizer Ultimate Lithium Digital: 838 scatti (180 scatti per euro)
Prima in classifica sia di durata che di convenienza
Panasonic Evoia: 300 scatti (122 scatti per euro)
Varta High Energy: 287 scatti ( 145 scatti per euro)
Varta MaxTech: 287 scatti (120 scatti per euro)
Varta Professional: 272 scatti (105 scatti per euro)
Duracell ultra: 242 scatti (88 scatti per euro)
Energizer ultra+: 221 scatti (85 scatti per euro)
Energizer Ultimate High Tech: 210 scatti (94 scatti per euro)
Movida XForce: 200 scatti (138 scatti per euro)
Verbatim Premium: 199 scatti (114 scatti per euro)
Energizer: 178 scatti (115 scatti per euro)
Movida Super Alkaline: 114 scatti (79 scatti per euro)
Philips Power Life: 51 scatti (64 scatti per euro)

note: sono state testate 2 coppie di pile diverse prese dai blister forniti, in qualche caso ci sono state differenze massime di 20 scatti fra le due coppie, sono riportate le medie.

Il mese dopo hanno testato le ricaricabili:

Le ricaricabili sono state fatte andare con la stessa macchina ed il medesimo script, sono state testate ciascuna per due volte, e viene fornita la media.

Philips Multilife (2600mah):624 scatti (6.271 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche) vincitrice per qualità
Energizer Accu (2450mah): 616 (9.298 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Movida (2700mah): 601 (9.310 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Panasonic Accu (2600mah): 572 (7.625 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Uniross (2700mah): 568 (7.094 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Varta Ready power (2700mah): 530 (5.922 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Duracell Supreme (2650mah): 520 (8.739 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Maxell (2500mah): 516 (10.414 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Varta Ready Power (2500mah):498 (6.678 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Duracel Active (2000mah): 493 (7.643 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Sanyo Eneloop (2000mah): 492 (6.689 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Panasonic Infinium (2100mah): 478 (7.360 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Varta Ready to use (2100mah): 473 (7.941 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Energizer Accu (2000mah): 448 (10.927 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche) prima in classifica qualità prezzo
Varta Ready to use (1600mah): 344 (6.939 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche)
Movida (2100mah): 232 (9.310 scatti per euro con ciclo da 100 ricariche


Cercherò in futuro di aggiornare questo topic.

avatarjunior
inviato il 03 Gennaio 2012 ore 21:56

Ottimo topic!

Io uso le Ansmann 2850mah, queste, per il flash e mi durano una vita. Mi piacerebbe tanto capire in che posizione si collocano

avatarmoderator
inviato il 03 Gennaio 2012 ore 22:51

Hanno un'ottima tenuta della carica a riposo e un valore medio effettivo di 2390mAh con un valore dichiarato di 2850mAh.

fai conto che le batterie sottoelencate secondo un test del 2009 fatto da R.Chirio hanno questo valore medio:

2634mAh (2700mAh) - SANYO 2700 mA/h Ni-Mh AA HR 3U -ottime-
1978mAh (2050mAh) - GP Recyko+ 2050mA/h Ni-Mh AA -ottime-
2445mAh (2700mAh) - GP 2700mA/h Ni-Mh AA -buone-
2390mAh (2850mAh)- ANSMANN 2850mA/h Ni-Mh AA -sufficiente-
1778mAh (2000mAh) - SANYO ENELOOP 2000mA/h Ni-Mh AA HR-3UTG -sufficiente-
2181mAh (2900mAh) - Alcava 2900mA/h Ni-Mh AA -quasi sufficiente
1561mAh (2500mAh) - SONIC ENERGY 2500 mA/h Ni-Mh AA -insufficiene-
1334mAh (2950mAh) - EYEPOWER 2950mA/h Ni-Mh AA -insufficiente-


ciao e buona luceMrGreen, lauro

avatarsenior
inviato il 03 Gennaio 2012 ore 23:23

Topic molto utile! Grazie mille! Sorriso

Io ho delle batterie con 3600mAh dichiarati, saranno quindi una bufala cinese? MrGreen

In passato ho usato le Energizer rechargeable da 2500mAh, ma non mi sono trovato molto bene. Rispetto alle altre pile erano più grosse e pesanti e facevano fatica ad entrare nella Canon PowerShot S3 IS.


Riguardo le Duracell Suprem, le Maxell e le Vatra Powe Accu hai notizie? Sono quelle che costano meno tra quelle da te elencate, rimanendo sopra i 2500 mAh.

Le Energizer Ultimate da quanti mAh sono?

avatarmoderator
inviato il 03 Gennaio 2012 ore 23:39

ho delle batterie con 3600mAh dichiarati, saranno quindi una bufala cinese?

temo di si MrGreen vedi le ultime indicate ... dichiarano 2950 mHa e hanno una capacità medi di 1334nAh.. la peggiore di questo piccolo lottoConfuso
-per le Energizer forse la difficotà era dovuta a qualche micron di tolleranza di assemblaggio

x le duracell suprem e le maxell le trovi nel post sopra (2a griglia).

ciao, lauro

avatarsenior
inviato il 03 Gennaio 2012 ore 23:44

Riguardo le Duracell Suprem e le Maxell intendevo esperienze dirette MrGreen
Ho trovato le Duracell Suprem 2450 mAh a 14€ spedizione inclusa (sul sito duracell) e le Philips MultiLife 2600 mAh a 12€ (CrazyStoreBay, qualcuno lo conosce?) Su amazon le altre dell'elenco si trovano a circa 18-25€

avatarmoderator
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 0:02

il problema Mattfala è che se non facciamo riferimento a dei test scientifici si rischia di avere un giudizio molto soggettivo sulla reale capacità delle batterie che compriamo perhè i test fatti con un certo criterio mantengono almeno dei valori di impiego costanti e ricreabili . Vedi l'ultimo test .. x me se una batteria AA rende effettivamente 2634mAh su 2800 dichiarati sottolinea un'alta qualità e aspettativa di prestazioni. Infine tra i vari paramatri dobbiamo valutare anche il miglior rapporto prezzo/prestazioni ..sembra facile

avatarsenior
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 0:21

Grazie Lauro!

Lavoro Eccellente!

Ho un paio di blister Philips da 2600 (bianche e verdi) ed in effetti durano molto, ma hanno una autoscarica normale, molto distante dalle ibride Eneloop.

Una cosa però... ora la Sanyo commercializza le Eneloop con sigla UTGA che a detta loro sono decisamente un passo avanti rispetto alle altre.

Io ne ho 4 blister e mi ci trovo benissimo, soprattutto per velocità di ricarica sui flash che per tenuta di carica nel tempo
(scatto qualche foto col flash e lo ripongo, torno dopo 1 mese e le ritrovo perfette).

Ultima cosa, ho acquistato un paio di volte quìwww.nkon.nl e mi sono trovato benissimissimo.
Ora comprerò un bel caricabatterie che carichi separatamente ogni batteria e non a coppia!!

Ciao!


avatarmoderator
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 0:29

Se ti servono delle ricariche del flash ancora più rapide valuta l'acquisto di un Booster (battery-pack) da applicare sotto la reflex tipo quello offerto dalla Phottix. Il sistema Phottix di alimentazione esterna per Flash Canon è un accessorio opzionale per i flash Canon Speedlite, equivalente all'originale Canon CP-E4. L'alimentatore consente di aggiungere 6 batterie stilo per la ricarica del flash aumentando l'autonomia di esercizio ma, soprattutto, riducendo l'intervallo di ricarica tra un lampo e l'altro grazie al circuito di oscillazione integrato che opera in parallelo a quello del flash. Queste due caratteristiche lo rendono indispensabile per i fotografi che usando il flash desiderano ottenere il massimo e soprattutto la piena disponibilità di energia in ogni momento;-)
Un booster originale viene circa 186 euro uno compatibile intorno a 56 euro .
Lo puoi fissare sotto la reflex o a cintura.



ciao e buona luce MrGreen, lauro

avatarsenior
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 9:11

Lauro sei proprio un grande lasciatelo dire ...

Non che mi interessino le batterie ma la tua voglia di condividere le informazioni e ammirevole.

avatarjunior
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 10:39

Grande!!! Sto topic è da salvare in un txt ;)

avatarmoderator
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 11:21

Grazie Ermoro e Atraz del vostro commento Sorry. Io penso che se non si condivide non possiamo nemmeno migliorare le informazioni .
L'importante, e questa è la parte più difficile, è che siano chiare.
Prendiamo ad esempio questo mio passaggio iniziale :
Le pile AA alcaline scendono in maniera precipitosa fino 1/1,1 volt e quest'ultimo valore è quello minimo per far funzionare le digitali attualmente sul mercato
. Molte persone mi hanno segnalato che dopo aver preso una compattina si sono trovati a fare solo 20-40 foto e poi non riuscivano più a fotografare. Si fermavano al primo negozio anche non specializzato prendendo il primo blister di batterie che trovavano, le inserivano nella digitale e il problema si ripeteva. Questo perchè manca l'informazione corretta riguardo la tensione di esercizio richiesta dalla compatta. Rileggendo la guida si scopre che ci sono alcaline che sono studiate per apparecchi fotografici oppure le ricaricabili;-).
ciao e buona Luce, lauro

avatarsenior
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 14:41

Test con le Uniross Performance invece non ne sono stati fatti?

avatarmoderator
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 14:50

Test con le Uniross Performance invece non ne sono stati fatti?

per il momento no ... ci sono tanti di quei modelli che a volte chi fa i test non riesce ad averli tutti a disposizione Confuso

avatarsenior
inviato il 04 Gennaio 2012 ore 14:51

Grazie ancora Lauro, ma sai, già portarsi in giro reflex 2 lenti e flash è complicato, figuriamoci ad aggiungere il booster.
Quella è roba per chi ci lavora credo...

Io preferisco aspettare quei 3-4 decimi ma usare pile AA visto che alla fine le uso anche e soprattutto in casa per i giochi del pupo (minimo 30-40 stilo sempre in circolazione :D )

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 206000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





03 Marzo 2021

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me