RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Ottiche luminose - richiesta di chiarimenti


  1. Forum
  2. »
  3. Obiettivi
  4. » Ottiche luminose - richiesta di chiarimenti





avatarjunior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:13

Buongiorno a tutti,

Sono un fotografo amatoriale con molti anni di esperienza ma parecchi dubbi e vorrei, senza nessuna connotazione polemica, un vostro parere/supporto sull'argomento ottiche luminose.
Premettendo che possiedo un Oly Em1-III e non stampo in grande formato.
Premettendo che sono ben conscio dei vantaggi di un sensore grande (apsc o FF).

Non riesco a capire (escludendo il bokeh) il vantaggio di avere ottiche super luminose quando con un sensore stabilizzato si riesce a scattare, anche in condizioni di luce avverse, a F4 o superiori con tempi molto lunghi a mano libera (anche sotto 1/40) contenendo così gli ISO e tutto quello che ne consegue.
Vi ringrazio per le vostre considerazioni e esperienze...

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:28

Il termine bokeh non credo sia corretto, un ottica luminosa offre una ridotta profondità di campo.
Questo può essere utile oppure no in base a cosa fotografiamo o all'effetto che ricerchiamo.

All'epoca quando cercavo un grandangolo ero indeciso se prenderne uno luminoso oppure uno stabilizzato.
Alla fine non dovendo scattare alla via lattea ho deciso per un grandangolo stabilizzato poiché in viaggio lo trovavo decisamente più comodo consentendomi dei dati di scatto migliori in certe condizioni.
Un esempio stupido:
In chiesa (non dovendo fotografare persone) con un grandangolo luminoso mi sarei ritrovato a scattare con f2.8, iso 1600, 1/40s
Con un grandangolo stabilizzato, f4, iso 400, 1/5s, trovandomi quindi un vantaggio negli iso e nella profondità di campo.

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:39

Lo stabilizzatore è inutile se ti servono tempi veloci
(a parte con focali molto lunghe)
L'ottica luminosa è inutile se ti serve profondità di campo.
Le 2 caratteristiche non sono intercambiabili ma utili a seconda dei casi.

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:46

+1 Peda, +1 Speedking

Un'altra considerazione valida è che spesso un fisso luminoso, se chiuso di due o tre stop (ad es. da 1.4 a 4), offrirà una qualità d'immagine comunque superba a tutto fotogramma, da angolo ad angolo.
Un obiettivo invece che parte da f/4 si, può darsi che offra qualità d'immagine immediatamente buona a tutta apertura (negli ultimi anni li progettano comunque così, spesso), ma c'è anche la possibilità che non sia così.
Vedasi uno zoom, ad es. il Canon EF 70-300mm f/4-5.6 IS USM prima versione, confrontato con un fisso, stando in Canon direi l'85 f/1.8 USM... ad 85mm a f/4.5 ci vanno entrambi, ma mentre il fisso sarà perfetto, gli 85mm a tutta apertura dello zoom lasceranno un po' a desiderare, come qualità d'immagine, in diversi contesti fotografici. ;-)

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:46

La mia opinione è che Al giorno d oggi con gli iso stratosferici che ci sono le ottiche a grande apertura non sono necessarie strettamente per avere tempi decenti di scatto ma tuttalpiù per ottenere L isolamento del soggetto o determinati effetti estetici altrimenti difficilmente o non ottenibili

In futuro quando i software saranno stati adeguatamente sviluppati potrebbe essere sufficiente anche solo quelli per ottenere lo sfocato desiderato
Anni fa crearono la “lithtrum” camera se non ricordo male che era studiata per poter regolare lo sfocato in post produzione

Ciò detto al giorno d oggi il modo migliore e più semplice per avere poca profondità di campo e prendere una lente con grande apertura su un sensore grande

Ciao

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 14:49

“ Il termine bokeh non credo sia corretto, un ottica luminosa offre una ridotta profondità di campo.
Questo può essere utile oppure no in base a cosa fotografiamo o all'effetto che ricerchiamo.

All'epoca quando cercavo un grandangolo ero indeciso se prenderne uno luminoso oppure uno stabilizzato.
Alla fine non dovendo scattare alla via lattea ho deciso per un grandangolo stabilizzato poiché in viaggio lo trovavo decisamente più comodo consentendomi dei dati di scatto migliori in certe condizioni.
Un esempio stupido:
In chiesa (non dovendo fotografare persone) con un grandangolo luminoso mi sarei ritrovato a scattare con f2.8, iso 1600, 1/40s
Con un grandangolo stabilizzato, f4, iso 400, 1/5s, trovandomi quindi un vantaggio negli iso e nella profondità di campo.”

Correttissimo
Stessa mia esperienza
Anche se io ho fatto la scelta opposta e mi sono preso un 17-35 2.8 per scattare reportage in cui i tempi sono necessariamente elevati e li lo stabilizzatore non aiuta.
Come sempre gli strumenti sono solo oggetti e bisogna sapere cosa si vuole fare

Altra storia simile: quasi 10 anni fa quando presi la prima m43 epl5 con stabilizzatore a bordo scattavo a tempi molto più lenti a mano libera rispetto alla 6d con lenti senza stabilizzatore. Risultato? Avevo foto molto più pulite con la m43 grazie allo stabilizzatore che con la 6d senza perché il m43 mi concedeva almeno 3 stop di vantaggio a parità di focale equivalente

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 22:44

Ho molte ottiche luminose. Per quel che mi riguarda, la luminosità in sè mi interessa zero, per tutte le ragioni esposte sopra (sensori che salgono nella sensibilità ISO, ecc.). La ragione per la quale li ho comprati è che, se si desidera una certa qualità (o dovrei precisare meglio: telecentricità, in funzione dell'utilizzo su macchine con sensori molto densi), la scelta si restringe drammaticamente! Sulle focali fisse: Sigma ART, con i suoi f. 1.4 (per reflex)! Poi "certi" fissi Canon (35/1.4 L Mk. I, 50/1.2 L, 85/1.2 L Mk. II, per esempio). In ogni caso, sono SEMPRE contrario a scattare con aperture superiori ad f. 2.8. IMHO, chiaramente. GL

avatarsenior
inviato il 24 Gennaio 2023 ore 22:59

Tanto lo fa anche la situazione di luce, ovviamente... e poi anche la distanza da cui si riprende il soggetto.
Un 35 1.4 stacca moltissimo se spalancato anche quando il soggetto è ben ambientato, a differenza magari - a parità di scena ripresa - di un 24-105 @35mm, usato sempre a tutta apertura.
In tanti casi quello che interessa non è solo lo sfocatone, ma la possibilità creativa in più.

avatarsenior
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 0:30

Se l'industria offrisse obiettivi luminosissimi ma compatti allo stesso prezzo dei f2,8 li prenderei. Ma poichè quelli luminosi costano troppo, e dello sfocato ne faccio a meno se non utilizzo almeno un 135 in FF e un 90 in aps-c, diciamo che per queste due focali un 2,8 per me va più che bene. Per le altre focali scelgo quelli più nitidi a f5,6 e f8

avatarsupporter
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 6:19

Secondo il mio punto d vista il tutto è soggettivo a quello che si vuole ottenere. Possedere una ottica luminosa a volte fa comodo, io preferisco dove è possibile tenere gli iso bassi con lenti aperte, oltre al fattore principale che ti permette di esprimere una creatività su uno scatto. Obiettivi luminosi li concepisco su focali lunghe che partono dagli 85mm al 135mm specialmente sulla ritrattistica dove si vuole ottenere una profondità di campo minore con un effetto bokeh (tradotto significa confusione) ma da un 24mm a 35mm non so fino a che punto ne valga la pena avere aperture ( vedi i sigma art) a f/1.4.

avatarsenior
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 6:23

Io posso capire l'ottica, parlando di fissi, luminosa, se si parla di ottiche da ritratto, ma non capisco il senso di quelle ottiche grandangolari luminosissime, pesanti e costose a seconda del formato, quando guardando all'interno della stessa galleria di juza per le stesse ottiche di vedrà che per la maggior parte delle foto si chiude sempre il diaframma per avere profondità di campo, se serve si usa il cavalletto, piccolo o grande che sia, e le rarissime foto che vedo a tutta apertura sono o all'interno di palazzi, chiese o musei che siano, o per fotografare cielo stellati, a parte questo vedo l'inutilità delle ottiche fino a 33mm superluminose, anche io avendo preso da pochissimo la xt5 col 16-80 casomai se dovro'prendere un fisso sul lato corto guarderò' ad esempio il 33 f2 piuttosto che l'1.4 più pesante e costoso, per cui secondo me se si può' meglio stabilizzata che super luminosa pesante e costosa

avatarsupporter
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 6:36

[/QUOTEIo posso capire l'ottica, parlando di fissi, luminosa, se si parla di ottiche da ritratto, ma non capisco il senso di quelle ottiche grandangolari luminosissime, pesanti e costose a seconda del formato, quando guardando all'interno della stessa galleria di juza per le stesse ottiche di vedrà che per la maggior parte delle foto si chiude sempre il diaframma per avere profondità di campo, se serve si usa il cavalletto, piccolo o grande che sia, e le rarissime foto che vedo a tutta apertura sono o all'interno di palazzi, chiese o musei che siano, o per fotografare cielo stellati, a parte questo vedo l'inutilità delle ottiche fino a 33mm superluminose, anche io avendo preso da pochissimo la xt5 col 16-80 casomai se dovro'prendere un fisso sul lato corto guarderò' ad esempio il 33 f2 piuttosto che l'1.4 più pesante e costoso, per cui secondo me se si può' meglio stabilizzata che super luminosa pesante e costosa


Io ho optato per un Sigma 24-35 f/2 che lo utilizzo come tuttofare durante le mie escursioni, vero quello che dici ottica luminosa e pesante, come ammetto anche che più delle volte è chiuso da f/5.6 in su, raramente mi è capitato di usarlo a tutta apertura, ma devo anche ammettere che a volte portarsi con sé 900 gr f/2 mi è anche servito, se avessi avuto uno zoom f/2.8 lo scatto lo avrei portato a casa ma di certo differente.
A volte avere un 24-35mm super luminoso si sopperisce allo stabilizzatore, poi ti ritrovi dei 15-30 f/2.8 stabilizzati in commercio, vedi Tamron oppure per citarne un'altro il 35mm Canon f/2 IS.

avatarsenior
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 7:10

Lo stabilizzatore aiuta a scattare con tempi di sicurezza allo scatto più dilatati ma non significa che sia la condizione ideale riguardo alla scena, ad esempio 1/60s è un tempo che al massimo può andare bene in scatti a persone "veramente" ferme accettando a limite un pò di mosso, ma a volte con ottiche buie scattare anche ad un tempo del genere comporta salire in poco tempo già ad iso 3200-6400.

Un'altro aspetto importante è il discorso della resa ottica, i sensori trasformano l'informazione che arriva, le ottiche buie sono solitamente meno pregiate e con dei T-stop effettivi spesso ancora più alti, quindi solitamente salendo di iso con ottiche meno pregiate si ha più rumore (soprattutto nelle ombre).

Altro aspetto lo stabilizzatore è più necessario con ottiche leggere e corpi macchina sbilanciati, se il sistema è pesante e bilanciato tra corpo macchina e lente praticamente può essere utile in rari condizioni quando praticamente sarebbe l'ideale scattare su cavalletto o anche monopiede...

avatarsenior
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 7:14

Aggiungo che ottica luminosa non per forza si sua sempre a TA, in passato anzi la resa migliore è sempre da cercare chiudendo 2 stop, e li molte ottiche sono semplicemente superlative; piuttoso i progetti moderni prediliggono la resa a diaframmi aperti ma in base all'ottica è sempre da verificare la qualità a diaframmmi chiusi, non tutte ad esempio riescono a tenere a bada la difrazione dopo f8.

Molte ottiche si comprano più che per essere luminose per il loro bokeh... è chiaro che non tutte le ottiche sono uguali, un conto è un sigma art che stacca a ta l'occhio dal resto e un conto ottiche come un 85 1.4 afd/afs quanto un 58mm 1.4 nikon che hanno una progressione tra fuori fuoco e fuori fuoco che possono farti azzardare l'uso a TA in tante occasioni

avatarsenior
inviato il 25 Gennaio 2023 ore 7:32

A ma dover compare una ottica super luminosa o luminosa e poi non e' nitida a tutta apertura e'un bel autogoal….se mi tocca chiudere il diaframma di 1 o 2 stop….dovessi prenderne una io valuterei almeno che sia nitida sempre….senno' che senso ha….ok il Bokeh ….ok i tempi di scatto…..però'….

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 228000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me