RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Riparazione rotella su Nikon d700


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Riparazione rotella su Nikon d700





avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2022 ore 23:35

Oggi si e' rotto il selettore per il modo d'esposizione coassiale al bottoncino AE-L AF-L sul retro. Cosi', dopo essermi calmato, ho aperto la fotocamera per la riparazione.
Fortunatamente c'e' il service manual comodo su internet e le indicazioni sono ben chiare; la cosa importante e' organizzarsi molto bene, perche' ci sono 16 tipi diversi di viti, ed ognuna occupa un posto ben specifico: rimontarla potrebbe essere difficoltoso se incasinano.....

Ecco quindi che mi sono costruito un portaviti con tutti i codici relativi, ed il loro scomparto dedicato




I vari passaggi sono tutti nel service e assai ben descritti, percio' e' inutile duplicarli qui, pero' posso suggerire degli strumenti per semplificare le operazioni: il maledetto condensatore del flash, tenuto fermo da del biadesivo sul retro, puo' essere staccato da una lama di plastica flessibile, come indicato nelle istruzioni.... solo che non tutti abbiamo questa lamina, ma puo' essere sostituita da plastica usata nelle cassette per separare la frutta tagliata a striscioline.
Con MOLTA pazienza alla fine il coso viene via



E poi occorre dissaldare due fili, o non riuscirete ad aprire la calotta



Eccola da sotto



Ed il maledetto nottolino in plastica spezzato, con il bottoncino coassiale e la vite di tenuta



Ritengo sia un ottimistico elemento del progetto, assai esposto a torsioni e rotture, percio' occhio a non abusare e\o maltrattare quella rotella...

Domani vado a comperare l'attak e procedo nella riparazione.


avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2022 ore 23:57

La mia è su Matrix e non penso di averla mai spostata da lì...
Comunque grazie per l'avvertimento e buona fortuna per la riparazione (anche se non hai bisogno di auguri... sembra che a te riesca proprio tutto...)

avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 7:18

Attento...l'Attak ha una pessima resistenza meccanica io ti suggerirei una colla epossidica bicomponente. Per esperienza: un buon prodotto è quella che si chiama 'acciaio liquido' (Pattex) oppure 'acciaio rapido' (Bostik) -è bicomponente color argento-.

Queste colle hanno una migliore resistenza meccanica ed anche solidificate mantengono una minima ma efficace elasticità

avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 9:35

Ah, ok. Grazie. Adesso vado a vedere cos'hanno ... Cool

avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 9:59

Quelle sono.........imprese serie e difficili: bravo!

avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 14:10

Grazie AlessandroMrGreen

Ho comperato la colla bicomponente per plastiche suggeritami da Gsabbio. Ora devo aspettare 24 ore l'indurimento completo. Nel frattempo, mi son dedicato ad esplorare un po' qua' e la' e posto qualche immagine di interesse generale di particolari non ben evidenziati nel service manual.

Ecco la piastra madre



Notate al centro il processore d'immagine con a fianco i due chip di ram da 1Gb DDR2-800 cadauno; invece sopra a sinistra un misterioso die quadrato proprietario Nikon marchiato E1-140, che pare essere il controller dedicato al sensore, del quale in seguito trovate un post da un sito russo tradotto in inglese per tale famiglia di processori. Interessante notare che il chip cambia a seconda che il sensore da pilotare sia di produzione interna ( D700 ) o Sony ( D300 ), e che la D90 abbia un antichissimo Zilog Z80, che negli anni '80 trovavamo negli computer Sinclair rivali dei Commodore ed in un'altro gazzillione di device, per merito della sua leggendaria versatilita' ed affidabilita'.
Dal sito russo:
The version numbers of the other ASICs (not labelled EXPEED ) are quite interesting.
The D3's only have the chip E1-133 (unless it's on the back of the D300 board), presumably to do with driving the third LCD display (unless you can think of anything else)
In the D3 it's Z17, in the D3x and D3s it is Z63.

The Nikon sensored cameras have a E1-140 chip. (Z00 for the D3 and Z63 for the D3s) while the Sony sensor chips have a E1-144 (Z02 for the D300, Z01 for the D3x and D300s). Presumably, since this is different depending on the sensor, it is the sensor control interface. The D90 is different again, with an E1-148 (Z80, presumably evidence that Nikon is using antiquated Zilog processors ). This reflects, perhaps, the substantial, and surprising, difference in the D90 image that pixelpepper posted.

Ecco l'encoder della rotella anteriore




Ed il tipico groviglio Nikon di cavi sopra al pentaprisma, usanza della casa che Cicala prende sempre e giustamente per i fondelli



Vista generale del sopra




Questa e' la sezione di alimentazione dc-dc, col chip quadrato di controllo pwm e numerose bobine di filtro




Per finire, ecco il tappa-oculare rotondo da dietro...
Aperto



Chiuso




avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 18:35

Jacopo... peccato sia piccolo... ma quel selettore nella prima foto lo vedrei bene per una delle tue ambientazioni... magari fai una stampa e ci metti uno dei tuoi personaggi davanti? MrGreen;-)

avatarjunior
inviato il 13 Giugno 2022 ore 20:19

A mitico! Jacopo inimitabile! E imbattibile. Grande

avatarsenior
inviato il 14 Giugno 2022 ore 13:18

TADAAAA ! Fatto !
Stamattina ho riassemblato il tutto, non prima di aver dovuto fresare anche i piu' infimi sbavi di colla per via delle precise tolleranze con cui questo accrochio coassiale si compenetra.
Ecco il foro pronto per l'entrata



E il tutto riassemblato




Nel pomeriggio richiudo la reflex ed e' fatta. Mi sarebbe rimasto da riparare la regolazione delle diottrie nell'oculare che non ha mai funzionato da quando l'ho comperata, ma per farlo e' necessario sbudellare tutto il pentaprisma e siccome e' bloccata nella posizione di fabbrica, va tutto bene e faro' finta di non aver visto niente.

Cosa ho ricavato da questa operazione ?
1) Il gruppo che ho riparato presenta delle debolezze strutturali per le quali e' meglio usarlo con gran parsimonia: una vite tiene insieme 3 cose e i materiali sono troppo risicati per le sollecitazioni che devono sopportare, adesso capisco perche' lo hanno eliminato dalla D810 in poi.
2) Ci sono fili e flat che corrono dappertutto ed elettronica ovunque: bastava una telefonata alla Nokia e tutto dentro si sarebbe ridotto a 2 chip e 1 filo MrGreen
3) Almeno per il livello a cui sono arrivato io, e' comunque piu' difficile smontare un'ottica che una reflex

avatarsenior
inviato il 14 Giugno 2022 ore 13:57

Applausi, come sempre...
Vorrei tanto avere la tua manualità...

avatarjunior
inviato il 14 Giugno 2022 ore 14:42

Complimenti, Jacopo, ottimo lavoro!

avatarsenior
inviato il 14 Giugno 2022 ore 14:51

La giornata era iniziata tranquilla,

e invece ennesimo smembramento.MrGreenMrGreen

io non potrei, avanzo sempre pezzi.MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Giugno 2022 ore 16:15

Per fortuna funziona tutto MrGreen

La cosa piu' difficile ? Riattaccare le maledette gomme delle impugnature esterne; ... ma non bastava lavorare a diamanti la lega di magnesio nelle medesime zone, come nei vecchi obiettivi ???

Altra osservazione: le guarnizioni anti-pioggia sono fatte bene sul fondello, dove troviamo ottima vera gomma e foam (molto meno efficace e duraruro) , ma sono INESISTENTI attorno alla ghiera che ho sistemato. Quindi da li' siamo sicuri che l'acqua entri: certo non saranno le due goccie di pioggia, ma se si insiste lei trovera' certo la strada, .... e li' sotto c'e' la piastra madre ....

Fotografo avvisato ...

avatarsenior
inviato il 15 Giugno 2022 ore 9:01

Ripulite le gomme con alcool isopropilico, e re-incollamento quasi completato. La parte vicino al selettore af e' complicata, occorre:
1) prima incollare l'esterno e pressarlo adeguatamente contro il fianco
2) poi una volta asciugato passare all'interno, mettere due goccie di adesivo su due piccole piazzole ai lati del selettore sollevando i lembi con una pinzetta
3) trovare il modo di garantire una certa pressione per qualche ora.

...Ecco il mio metodo super-pro Cool





Terminata questa fase, passo l'olio siliconico sulle gomme e la camera sara' pronta.

avatarsenior
inviato il 22 Giugno 2022 ore 20:01

Mi sono permesso di fare un regalino a chi mi rubera' eventualmente la D700 e gli capitera' di mandarla in riparazione.




Poi ci ho aggiunto indirizzo e numero di telefono. Almeno il riparatore si fara' una risata da parte mia MrGreen

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 221000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me