RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Ho visto la mostra di Robert Doisneau a Rovigo ...


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Ho visto la mostra di Robert Doisneau a Rovigo ...





avatarjunior
inviato il 08 Gennaio 2022 ore 11:31

Premessa...

6 mesi fa ho visto la mostra di Bresson a Venezia.
Mi è piaciuta tantissimo.
Anche se, per la tipologia di mostra, alcune foto erano ripetute.

Non sono un critico.
Posso solo farmi rapire da una foto senza sapere il perchè.

Bresson mi rapisce.
per il 90% delle sue foto.

Come Fontana.
ho visto alcune sue opere a Bassano del Grappa.
Avrei passato ore su ognuna di quelle stampe.

Poi giovedi sono andato a Rovigo a vedere Doisneau.
Dopo la prima stanza volevo andarmene.
Guardavo foto che non mi dicevano assolutamente niente.
Su 100 foto, me ne saranno piaciucchiate si e no 5.

Allora volevo capire....

Sicuramente è un grande fotografo.

Ma perchè non mi dice niente il suo lavoro?

E' possibile avere barriere emotive specifiche per un autore?

Mi manca una chiave di lettura?

Mi piacerebbe capire.
Ma dopo la prima stanza volevo andarmene per assenza di stimoli.

E' capitato ad altri?

avatarjunior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 8:13

A me piace la carbonara ma odio la fagiolata. Eppure sono due gran piatti.

avatarsenior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 8:46

È un problema senza soluzione... per cui lascia perdere.
Comunque a prescindere da ogni altra considerazione resta il fatto che a te non piace, allo stesso modo in cui a me non piace Bresson... o HCB se preferisci ;-)

avatarsenior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 8:59

A me piace..... è anche vero che io sono affascinato in generale del "vecchio" bianco/nero anni 50/60

Certo andrebbe inquadrato nel suo percorso fotografico generale..... poi altri tempi... l'immagine era meno inflazionata

avatarjunior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 19:51

Si ma ci sono comunque rimasto "strano".

Sono (HCB e DN) due fotografi rinomati che praticano lo stesso stile nello stesso periodo.

Ok che uno possa piacermi di più e uno di meno.

Non che di uno pensi ancora alle suo foto dopo mesi (HCB. La foto "Colette" la adoro) e l'altro invece volevo andarmene perche le foto non mi dicono assolutamente niente.

E' proprio l'assenza di emozioni che mi ha fatto venire il dubbio che mancasse a me qualcosa.

avatarsenior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 20:26

Credo di aver avuto una folgorazione quando ho visto la sua mostra a Roma; non solo ho trovato le foto straordinarie, ma non pensavo fosse possibile cogliere in modo così netto, preciso l'attimo, lo spirito, la temperie dei tempi: tanto più con una mera fotocamera manuale a pellicola.

avatarsenior
inviato il 11 Gennaio 2022 ore 21:06

Indipendentemente se piace o meno, una mostra fa riflettere suo modo di ragionare dell'autore ed è difficile non trovare spunti. Bisognerebbe andarci con un minimo di conoscenza dell'autore e del suo ambiente

avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 5:18

Sono (HCB e DN) due fotografi rinomati che praticano lo stesso stile nello stesso periodo.


Questa cosa, davvero, non si può leggere... e non può passare in cavalleria!!!
("con lo stesso stile". Sic)

Al contrario sono stati semplicemente agli antipodi sul concepimento delle immagini e sul loro modo di fotografare.

Il primo fotografava cercando di risultare invisibile, per non influire ed influenzare minimamente le scene ed soggetti ritratti.

Il secondo all'esatto contrario le costruiva, con "modelli"(anche gente comune) ad esecuzione delle sue direttive.




avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 5:30

"tanto più con una mera fotocamera manuale a pellicola"



Questa non l'ho capita Andrea: volevi forse intendere che sia pressoché impossibile fotografare con una macchina a pellicola? MrGreen

avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 6:35

Yes, esattamente. Ma... c'è un ma: ho concepito l'affermazione come antifrasi visto che se non hai l'ultimo marchingegno digitale mirrorless da millemila pixel e con autofocus mostruosamente performante (non nomino modelli) pare che tu non possa più decentemente fotografare...

Io sono assolutamente favorevole al digitale e anche alle mirrorless, da sempre (le mie prime sono state l'Oly E-P1 e la Panasonic GH1), ma principalmente utilizzo ottiche (EF e SA) adattate su Sony, non dei mostri di velocità, e qualche scatto riesco ancora a portarlo a casa.

OVVIO che in ambiti particolari la reattività dell'AF fa la differenza, ma non si leggono altro che confronti di macchine al supermegatop, che trovo piuttosto noiosi una volta accostatisi a uno, due, cento. Quasi quasi preferivo i serpentoni sul Foveon. :-P

L'autore in questione è bensì vero che in parte (credo quindi: a volte) creasse le condizioni per scattare: ma che occhio, che resa!

avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 7:45

Allora avevo capito bene!
In definitiva avevo immaginato cosa tu intendessi realmente dire, ma dal momento che in molti, e non solo su questo forum, sono realmente convinti che senza gli ultimi ritrovati tecnologici non si possa realmente fotografare (si aprono addirittura dei thread che fra il serio e il faceto affermano proprio questo), e con la pellicola poi reputano impossibile l'idea stessa di fotografia, ebbene vista la vulgata comune ho preferito chiedere conferma al diretto interessato ;-)

avatarjunior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 8:59

Questa cosa, davvero, non si può leggere... e non può passare in cavalleria!!!
("con lo stesso stile". Sic)

Al contrario sono stati semplicemente agli antipodi sul concepimento delle immagini e sul loro modo di fotografare.

Il primo fotografava cercando di risultare invisibile, per non influire ed influenzare minimamente le scene ed soggetti ritratti.

Il secondo all'esatto contrario le costruiva, con "modelli"(anche gente comune) ad esecuzione delle sue direttive.


Questo potrebbe essere un buon indizio.

A parte che comunque non penso che HCB si sia "nascosto" 16 ore appoggiato ad un muro ad aspettare la foto TUTTE le volte...
Come non penso che DS si sia accordato con le persone per TUTTE le foto ...

Tuttavia la spontaneità potrebbe una chiave di lettura.

Ho sempre pensato che per certi tipi di foto servano più attori che modelli.

avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 9:21

Diverso sicuramente lo stile tra i due autori, forse tendenzialmente di maggior impatto immediato quello di Bresson, piu dolce quello di Doisneau. Le cui foto devo dire mi hanno fatto immergere nella realta' da lui fotografata. Ma come hanno detto non deve essere una cosa forzata il piacere o meno..de gustibus

avatarjunior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 11:07

Vabbè, giusto per dirvi che, visto che si parla di francesi, ieri ho scoperto anche willy ronis. E mi piace molto.

avatarsenior
inviato il 12 Gennaio 2022 ore 11:13

Non ho ancora visto la mostra a Rovigo, ma non vedo "problemi" nella tua reazione. Uno ti ha preso, l'altro no. Ci sta.

Io non ho mai capito cosa piaccia della Maier, ma tutti la osannano... me ne faccio una ragione. ;-)

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 217000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me