RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Arte: Dialogo fra sordi


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Arte: Dialogo fra sordi





avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 15:07

Riprendendo dagli strascichi del thread sulla street photography, voglio, per curiosità, aprire una discussione in cui parlate di che cosa vuol dire per voi arte (non in senso etimologico, ovviamente MrGreen ). È un argomento complesso e spinoso e molto probabilmente mi pentirò di aver aperto questo topic. Comunque...a voi la parola... Cool

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 15:12

Ops...mi sono accorto che forse avrei dovuto postare in Tema Libero...vabbè, è uguale :-P

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 15:21

Oggi ( ma non solo oggi ) sembra che un manufatto, per essere considerato Arte, debba raggiungere una certa consacrazione, determinata da almeno tre fattori: pubblico, critica, mercato.

Secondo me, questo è lo stato dei fatti ( o lo stato dell'arteMrGreen)
Che poi io concordi con questi tre fattori o soltanto su qualcuno di essi e li consideri davvero significativi e giustificati, è un altro discorso; ma andiamo per gradi...

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 15:49

La fotografia è un "arte " alla portata di tutti.
ora poi' con lo smartphone sono-siamo tutti fotografi , e di conseguenza ( tramite i social ) tutti artisti.

Ovviamente il mercato ha ben recepito questa novella . sono reduce da Paris photo ( fiera delle piu' importanti gallerie del mondo ) e vi assicuro che il mercato è in una crescita esponenziale : i prezzi salgono e saliranno sempre di piu'.
il motivo , è che una buona stampa firmata è alla portata di tanti : si va da catawiki sui 2.000 euro in su fino alle gallerie piu' importanti che partono circa da 10-15000 a foto.

Tutto cio' per dire che con cifre importanti l'arte viene "certificata" : e tutti i discorsi successivi del bello , brutto , lo faceva anche mio nipote ecct passano in secondo piano.

E' ovvio che in tutto questo ci siano persone che , per lavoro - interesse, spingeranno artisti del passato ( era stata citata la Meier ) o del presente perche' è evidente che le persone al mondo che possono comprarsi un Picasso saranno 1000 forse , ma una buona stampa forse 3 miliardi.

La Meier per me è l'ultimo caso di una buona fotografa che è stata scoperta piu' per la storia ( bambinaia e donna in un periodo dove le donne fondamentalmente facevano al massimo le segretarie , spero nessuno si offenda ) , che per la mirabilia delle sue foto . Ho appena vista la sua mostra a Parigi : le foto sono tutte buone ma se mi chiedete una in particolare, una straordinaria faccio fatica a ricordarla.

Pero' è la novita' artistica , è la novità' di mercato e verra' sfruttata come una gallina dalle uova d'oro.

Per cui in definitiva , in un arte dove la riproducibilità' infinita della fotografia la fa apparire poco credibile , penso che il mercato stia decidendo chi nel passato -presente sia un artista.
Quanto questo artista abbia prodotto arte è ovviamente tutto da dimostrare.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 15:52

sembra che un manufatto, per essere considerato Arte, debba raggiungere una certa consacrazione, determinata da almeno tre fattori: pubblico, critica, mercato.


se almeno il manufatto si voglia elevare al di sopra del prodotto artigianale è così. Ci sono artigiani validissimi che produrrebbero arte se pensassero a un destinatario diffuso e se il loro prodotto suscitasse emozioni più di quanto riesce a fare per la sua materialità. Limitandosi a fare un prodotto destinato ad un solo acquirente è diverso.
C'è poi anche un valore estrinseco del manufatto per avere valenza artistica: deve suscitare qualcosa che va oltre la perfezione del prodotto in sé. E questo valore lo riconosce un pubblico, sia che sia ampio, sia che sia di nicchia (un cricolo, una galleria, un gruppo di critici). Qui entra in gioco altro elemento: il giudizio di pari o di competenti. Un film cassetta viene visto da milioni di persone e non è arte; un film d'essai circola in ambiente ristretto ed assurge ad arte.
Aggiungo che la fotografia è difficilmente inquadrabile come "manufatto", sia perché deriva dall'incontro con un momento della realtà, sia perché riproducile infinte volte

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:00

E' arte quando si aggiunge qualcosa di personale alla tecnica...

In ogni campo.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:02

Rombro non freghi nessuno, già lo so che alla fine butterai tutto in musica MrGreen e mi fa anche piacere ;-).
Propongo di dividere il tema che esponi in diversi filoni: cosa si intende per arte, che ruolo hanno coloro che al mondo dell'arte afferiscono e infine chi e perché separa in questo mondo il grano dal loglio.
Personalmente appartengo alla categoria di coloro che pensano che l'arte sia un'esperienza completamente soggettiva che può esistere aldilà dell'intento dell'artista, senza l'intento artistico o addirittura senza l'artista stesso. Da questo punto di vista pur essendo storicamente una forma di comunicazione ritaglia per sé un ruolo tutto particolare.
Il ruolo di valutatori dell'arte era un tempo dato ai committenti, da circa due secoli appartiene sempre più alla critica che è elemento essenziale dell'artworld di cui parla Danto (grazie Fotografo Agnostico per il consiglio di lettura!) che di fatto scopre, smista e seleziona quello che il mercato dell'arte ammette o meno al suo interno.
Pur apprezzando l'arte tutta, avanguardie incluse, non posso nascondere di avere un'attrazione molto forte per ciò che richiede impegno e competenza tecnica per essere prodotto.
Credo che lo sforzo necessario all'autore per acquisire i mezzi necessari a produrre un'opera, quella fatica artigianale oramai quasi snobbata, in qualche modo ne plasmi il carattere e le capacità espressive. In questo penso che la critica abbia un grande difetto, per rendersi necessaria ha nel tempo finito per preferire gli aspetti concettuali al resto, in tal modo si è incamminata su un percorso autoreferenziale. Personalmente pongo molta più attenzione all'opinione degli artisti che a quella dei critici.

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:29

Rombro non freghi nessuno, già lo so che alla fine butterai tutto in musica MrGreen

Ahahahahah non ho voluto creare un thread specifico sulla musica perché mi rendo conto che sarei forse l'unico ad avere certi riferimenti...preferisco estendere la discussione in maniera più generale anche se lo è forse davvero troppo per poterne trattare in sole 15 pagine.
Comunque per ora fagocito...vediamo cosa viene fuori... ;-)
può esistere aldilà dell'intento dell'artista, senza l'intento artistico o addirittura senza l'artista stesso

Già...questo aspetto è molto interessante...

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:31

Cos'è l'arte? Quando nasce? Quanto è distante dal "semplice" fare cose utilitaristiche con le mani?

Sembrano domande banali ma sono di difficile risoluzione. Avendo studiato abbastanza bene le culture preistoriche posso essermi fatto un'idea di un certo tipo, altri che provengono da studi differenti magari saranno di visioni opposte (e ne sono felice). L'arte credo sia al tempo stesso qualcosa di "inutile" perché non uno strumento di sopravvivenza, sia "utile" perché ha decretato il successo della nostra specie. Il ruolo identitario dell'arte per le culture umane ha contribuito a rafforzarne i gruppi e il senso di appartenenza, oggi invece è diventato difficile stabilire dei confini.
Non si può nemmeno ridurre l'arte a mezzo espressivo per evadere dalla realtà, visto che se ne è fatto ampio uso anche a livello politico e istituzionale.
Dovendo semplificare si potrebbe dire che l'arte è uno strumento di comunicazione che abbatte le barriere del tempo e dello spazio tra due interlocutori.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 16:44

Secondo il mio modesto parere artista è il pittore o scultore che crea l'opera dal nulla ,ma qualunque fotografia non lo è anche se spesso si definisce arte certe por..te, chiunque con una scatola qualsiasi può puntare e scattare e riprodurre all'infinito, se quella è arte abbiamo toccato il fondo.

saluti.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:06

in genere facciamo qualcosa di più di quello che descrivi. Mica tutta la fotografia è arte, ma insomma ce ne è anche parecchia che lo è

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:51

È un settore in cui sono negato....
Ma credo che per far arte bisogna avere un fuoco interno che ti spinge a "creare",... qualcosa che ti appaghi,.... poi fra tutti gli artisti ci sono i geni che riescono a conquistare il consenso di molti....
Quello che è certo e che non si può far arte a comando,devi vedere.... dove gli altri sono cechi...

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 17:56

È un settore in cui sono negato....

Mica stiamo parlando di imprenditoria MrGreen
dove gli altri sono cechi...

Nel senso di originari della Cecoslovacchia? :-P

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:00

Infatti sono negato anche a spiegarlo....MrGreen
Della Cecoslovacchia oltre all'arte ci sono tante altre cose belle.... :-P

avatarsupporter
inviato il 24 Novembre 2021 ore 18:10

Non ho letto gli interventi precedenti , meglio così , esprimo il mio pensiero al riguardo , sottolineandone come sempre l'ovvia soggettività .
La fotografia è arte ? Sì ; personalmente non riesco a pensare a Capa , Mapplethorpe , Fontana , Avedon et similia come semplici fotografi e non come artisti .
L'arte è a volte legata al momento storico : Mozart e anche Beethoven (mi si corregga se sbaglio) nella loro epoca non erano particolarmente considerati così come molti pittori , diventati "artisti" postumi.
Cos'è l'arte ? Eh , qui il discorso si fa difficile ... direi che un''opera d'arte è tale quando è in grado di suscitare emozioni nell'animo della persona e quante più persone sono coinvolte tanto maggiore è il valore dell'opera , un po' come avviene , mi si perdoni il parallelo , con le immagini nel Forum : ci sono immagini che raccolgono centinaia di likes ... sono arte ? Se hanno un simile riscontro direi che ci si avvicinano molto.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 215000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me