RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Il refresh rate degli attuali EVF è reale?


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Il refresh rate degli attuali EVF è reale?





avatarsenior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 22:42

Girando sul web in cerca di informazioni sulla nuova Z9, mi sono imbattuto in questo articolo:
www.cnet.com/tech/home-entertainment/fake-refresh-rates-is-your-tv-rea

Un articolo più recente:
www.rtings.com/tv/learn/fake-refresh-rates-samsung-clear-motion-rate-v

Negli articoli di cui sopra, si parla dell'utilizzo di "stratagemmi" per mantenere, almeno sulla carta, un valore di refresh rate elevato, in questo caso, delle TV.

Ma se il brand dichiara 240 Hz, nella realtà, saranno davvero 240?

Leggendo, infatti, emerge che i più grandi produttori di televisori, ricorrono all'interpolazione e alla ripetizione di frame o alla retroilluminazione lampeggiante.

La A1 potrebbe ricorrere a tali escamotage per mantenere una frequenza di 240 Hz?

Nikon, per contro, con la Z9, afferma di aver creato un EVF in grado di eliminare definitivamente la ripetizione di frames.
È possibile che, attraverso la tecnologia Dual Stream, sia stata in grado di eliminare definitivamente il "difetto" che sembra interessare tutti gli EVF prodotti fino ad ora?



avatarsenior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 23:26

Pensa, il mio Samsung 50 pollici al plasma del 2010 è 600hz! MrGreen

avatarsenior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 23:37

ma non si riferiscono unicamente al blackout che si verifica in alcune macchine durante lo scatto?

avatarsenior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 23:43

Articolo attualissimo 2013

avatarjunior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 23:43

Io so che nelle tv per dare maggiore fluidita' ai movimenti, interpolano e quindi inventano letteralmente i fotogrammi mancanti.
Potrebbe essere vero quello che dici Iza.
Ma vallo a capire Sorriso

avatarsenior
inviato il 23 Novembre 2021 ore 23:58

Io so che nelle tv per dare maggiore fluidita' ai movimenti, interpolano e quindi inventano letteralmente i fotogrammi mancanti.
Potrebbe essere vero quello che dici Iza.

Esattamente Angelo.
Probabilmente, il dual stream serve -anche- a questo.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 0:11

ma non si riferiscono unicamente al blackout che si verifica in alcune macchine durante lo scatto?

Non so Perbo, Sony potrebbe ricorrere alla ripetizione di frames sia per ridurre il blackout che, come succede, nei televisori, per aumentare la frequenza di aggiornamento.

Del dual stream, invece, si sa che è tecnologia completamente nuova ma sappiamo ancora poco.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 0:16

Insomma se il mirino Real Live con tecnologia dual stream dovesse garantire tutto ciò che promette, vedrei l'evf della A1 nettamente inferiore in alcune situazioni soprattutto.
Una tecnologia passata, di vecchia generazione.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 8:19

Articolo attualissimo 2013

Tieni, questo, è del 2019:
www.rtings.com/tv/learn/fake-refresh-rates-samsung-clear-motion-rate-v

Occhio, perché, da ciò che emerge, Sony, in questo campo, è la peggiore tra tutti, visto che semrerebbe riportare numeri ancor più "pompati" rispetto alla concorrenza.
Sony is arguably one of the worst offenders for inflating their refresh rate numbers nowadays, but they've at least started to share the real refresh rate next to their "Motionflow XR" marketing numbers. The numbers don't really mean anything either, it's either 240 or 960. Unlike most other manufacturers, there isn't an easy division you can do, but generally, 240 means 60hz, and anything above that means 120hz. Starting with the 2018 X900F, Sony has also started advertising some high-end LCD models with "X-Motion Clarity" instead of "Motionflow XR". All "X-Motion Clarity" TVs released so far have a 120Hz refresh rate.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 8:31

Non ho capito quali siano gli indizi che Sony dichiari dati non reali sulla A1 (non ne ho idea, ci sta) e Nikon invece no, ma ammetto di non avere seguito il tutto, anche perché non ho (e non avrò) né la A1 né la z9

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 8:34

Simo ciao.
La mia, per carità, è solo un'ipotesi.

Sto dicendo, semplicemente, che Sony, lavorando già in quel modo sui suoi pannelli OLED destinati alle TV, potrebbe, magari, sfruttare la stessa tecnologia anche per gli OLED degli EVF.
Nikon, invece, sembra, da ciò che dichiara, aver eliminato la ripetizione di frames per rendere la visione, realmente, fluida.

avatarjunior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 10:04

Iza secondo me l'unico vero parametro dirimente il quesito da te inizialme posto sono gli fps della macchina. Nel senso che, se il sensore della macchina riesce a produrre immagini (ovvero a scansionare la scena) con una certa velocita' (fps), a cosa servirebbe poi avere un pannello che ha la capacita' di aggiornarsi con una frequenza molto piu' elevata? Si, si potrebbe fare ma in questo caso ricorrendo a software molto complessi d'interpolazione e riempimento che sono usauli creare atefatti di vario genere!
Ora le case se ne guardano bene da andare nello specifico a spiegare se il rfresh rate sia reale o artificiale. Ma possiamo dire che Sony sulle tv ha fatto da apripista con l'utilizzo di questi artifizi software d'interpolazione per poter soddisfare un refresh rate piu' elevato del pannello.
Ad ogni modo, come sempre, non sono solo i numeretti magici a dirla tutta, almeno se questi numeretti da soli dicono poco e nulla. Insomma non la raccontano tutta e neppure giusta!

Nikon piuttosto sembra aver risolto alla radice il problema realizzando un mirino che riceve uno stream specifico di dati acquisiti dalla scena, sepato dal sensore. Se ho ben capito. Quindi una velocita' di scansione del sensore di suo molto alta unita ad un processore velocissimo e l'artifizioni di acquisire un doppio streaming di dati (naturalmente opportunamente sincronizzato) fa si che si realizzi un'esperienza d'uso quanto di piu' simile si possa avvicinare alla realta'. A quel punto forse il collo di bottiglia diventa davvero l'occhio umano MrGreen

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 10:34

Simo ciao.
La mia, per carità, è solo un'ipotesi.

Sto dicendo, semplicemente, che Sony, lavorando già in quel modo sui suoi pannelli OLED destinati alle TV, potrebbe, magari, sfruttare la stessa tecnologia anche per gli OLED degli EVF.
Nikon, invece, sembra, da ciò che dichiara, aver eliminato la ripetizione di frames per rendere la visione, realmente, fluida.


Secondo me sei fuori strada, e di parecchio.
L'interpolazione sulle TV c'è in tutte le marche, da tempo immemore. È la prima cosa che disabilito, sia per le mie che per quelle degli amici, perché i film girati a 24 fps (tutti) sembrano delle telenovelas.
Ma, come dicevo, nikon parla di blackout: cioè l'oscuramento del mirino che hanno tutte le reflex e la maggior parte delle ml al momento dello scatto.
Il pensare che sony posso andare di interpolazione per ottenere i 240 hz è una forzatura. Ma se anche (per assurdo) dovesse essere vero, che problema ci sarebbe? La fluidità della visione rimane cmq più elevata, anche se in modo artificiale. Ti accorgeresti della differenza rispetto a un 240 hz reali?
Non penso proprio :D

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 10:35

Iza secondo me l'unico vero parametro dirimente il quesito da te inizialme posto sono gli fps della macchina. Nel senso che, se il sensore della macchina riesce a produrre immagini (ovvero a scansionare la scena) con una certa velocita' (fps), a cosa servirebbe poi avere un pannello che ha la capacita' di aggiornarsi con una frequenza molto piu' elevata? Si, si potrebbe fare ma in questo caso ricorrendo a software molto complessi d'interpolazione e riempimento che sono usauli creare atefatti di vario genere!
Ora le case se ne guardano bene da andare nello specifico a spiegare se il rfresh rate sia reale o artificiale. Ma possiamo dire che Sony sulle tv ha fatto da apripista con l'utilizzo di questi artifizi software d'interpolazione per poter soddisfare un refresh rate piu' elevato del pannello.
Ad ogni modo, come sempre, non sono solo i numeretti magici a dirla tutta, almeno se questi numeretti da soli dicono poco e nulla. Insomma non la raccontano tutta e neppure giusta!

Il nodo sta proprio lì.
Capire, cioè, se quelle frequenza di aggiornamento dell'EVF (prendo il caso della A1), sono reali o frutto di interpolazione e ripetizione che da solo l'illusione di fluidità della scena e del movimento ripreso senza, tuttavia, raggiungerla.

Le dichiarazioni fatte -ufficialmente- da Nikon, sembrano proprio confermare quanto sopra poiché scrivono che, con il Real Live, la Z9 è la prima ed unica macchina in grado -cito testualmente- di mostrare ogni singolo momento della scena, compresi quelli bloccati dagli EVF convenzionali e, perfino, dagli OVF, riferendosi, in questo ultimo caso, a ciò che si "perde" a causa del meccanismo di ribaltamento dello specchio.

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2021 ore 10:44

Ma, come dicevo, nikon parla di blackout: cioè l'oscuramento del mirino che hanno tutte le reflex e la maggior parte delle ml al momento dello scatto.
Il pensare che sony posso andare di interpolazione per ottenere i 240 hz è una forzatura.

Perdonami, ma credo sia tu a prendere una cantonata.

Secondo quanto dichiarato, Nikon non ripropone frames già ripetuti, diversamente da quanto fatto dagli altri.

La ripetizione o l'interpolazione di frame, ha effetto sia sul fenomeno di "oscuramento" -il black out per intenderci- che sulla frequenza di aggiornamento, come dimostrato dagli articoli postati ad inizio thread.

Ora, lo stream a doppio flusso di Nikon pare sia in grado di restituire, sicuramente, una vera visione esente dal black out (come dimostrato dai suoi video) ma, molto probabilmente, potrebbe anche fare fronte all'artificio creato da una possibile interpolazione.

Ma se anche (per assurdo) dovesse essere vero, che problema ci sarebbe? La fluidità della visione rimane cmq più elevata, anche se in modo artificiale. Ti accorgeresti della differenza rispetto a un 240 hz reali?
Non penso proprio :D

No.
Da questa tua domanda capisco che l'argomento non è, decisamente, il tuo forte.

Sicuramente non riusciresti a notare la differenza a velocità normale, questo perché in quel modo si riesce ad ingannare l'occhio umano.
Ma se dovessi riprendere il tutto a velocità ridotta, ad esempio, in slowmotion, o procedere estraendo i singoli frame, la ripetizione si paleserebbe sicuramente.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 215000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me