RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Leica M analogica







avatarjunior
inviato il 10 Novembre 2021 ore 16:56

In questi mesi ho lasciato lavorare le scimmie, le ho fatte sfogare per bene e come un vecchio saggio zen ho aspettato sulla riva...alla fine ho trovato la compagna per la mia Ricoh Gr III, niente Xt4, niente Panasonic o Sony...ma una X-Pro 3 di seconda mano ad un prezzo ottimo. A questa, che mi è arrivata ieri, volevo però aggiungere una Leica M...analogica...perchè come qualcuno qua ha scritto a forza di cercare il "modo" analogico di fotografare, l'unico vero modo è rivolgersi all'analogico stesso.

La mia domanda è questa, tra una Leica M6, M7 e una più recente M-A/M-P...voi cosa prendereste? I prezzi, considerando le nuove M-A/M-P (di seconda mano non le ho trovate ancora), sono tutto sommato vicini, certo la M6 costa magari 1000/1200 euro in meno, ma si porta sulle spalle tanti anni di uso e soprattutto nel lungo termine non so per le pile per l'esposimetro. A tal riguardo l'esposimetro delle Leica vecchie come funziona? meglio averne uno esterno anche? Perchè nel caso a quel punto cerco anche una M5 o precedenti.

Domanda bonus, avendo già un Voigtlander VM 35 che uso con la X-pro 3 e adattatore, volevo eventualmente comprare un 35/50 Leica (forse 28 ma ho paura di non vedere le linee dell'inquadratura), cosa consigliate? Voi sparate, poi il budget lo vedo man mano, non avendo bisogno or ora, avendo già il Voigtlander.

Grazie dell'aiuto.

avatarjunior
inviato il 11 Novembre 2021 ore 10:32

Aiutino dai...so che non si parla di Megapixel o ultra tecnologia e software...qualche leicista samaritano?

avatarsupporter
inviato il 11 Novembre 2021 ore 11:23

Dai un aiutino te lo do volentieri Sorriso. Ho una bellissima M5 che molti ritengono il brutto anatroccolo delle Leica ma che io considero (non solo io ma anche illustri guru del mondo Leica) veramente ottima. Alcuni sostengono sia la miglior realizzazione, dal punto di vista tecnico, Leica analogica. Per le pile nessun problema dato che la ho usata sia con LR44 a 1.5 Volt ( compensando gli ISO ) che con zinco/aria da 1.35 Volt ed adattatore che si trova in rete facilmente. Telemetro veramente ottimo ed esposimetro super affidabile che ne fanno una macchina dall'esperienza d'uso veramente piacevole. Unica piccola pecca è il fatto di non poter montare tutte le ottiche, soprattutto focali corte che hanno una sporgenza dalla flangia di attacco al corpo macchina. Motivo il fatto che quando armi l'otturatore il braccetto dell'esposimetro si allinea dietro ed a filo della lente per la lettura. Per altre info domanda pure se posso ti rispondo. Ciao, Franco

avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2021 ore 11:38

Grazie Mino, ok ho visto che i prezzi per la M6 sono alti...ne ho trovata una, abbastanza in ordine a 2000 euro...sull'esposimetro ne ho trovato uno esterno moderno, da attaccare sull'hotshoe e al massimo vado con quello.
Ora cercherò la M4-2

grazie Effebi, guardo anche la M5...sembra però che sia di non facile reperibilità, penso un po' per il costo contenuto che porta ad essere venduta alla svelta...quando parli di focali corte cosa intendi? Pensavo tra l'altro che la M5 non avesse l'esposimetro...

avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2021 ore 11:47

Io ho una M4 P e te la straconsiglio.

avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2021 ore 11:59

ahhh...ma allora c'è gente che usa le Leica M analogiche ....

un buon prezzo per la M4-p da considerare? cioè della serie di non farmi fregare...

avatarsupporter
inviato il 12 Novembre 2021 ore 15:19

@Wittgenstein per quanto riguarda il prezzo non è che sia proprio basso. Foto Dotti di Modena ne ha in vendita una a 1800 Euro ed è molto bella e funziona perfettamente (era la mia Sorriso ) che gli vendetti poi, pentito, ne ricomprai un'altra qui a Milano. Per quanto riguarda l'esposimetro è stata la prima a montarlo e funziona egregiamente, scusa ma l'idea di un "accrocchio" montato sulla slitta rovina irreparabilmente la bellissima linea di una M. Mi risulta che l'unica M6 ad avere l'esposimetro sia la TTL ma è veramente basico. L'esposimetro della M5 è il solito ago che va fatto collimare con quello dei diaframmi ed ha pure la indicazione dei tempi nel mirino, una volta fattaci la mano la manovra è velocissima ed intuitiva.
Per quanto riguarda gli obiettivi con focale corta intendo per esempio il Summicron 28mm che non puoi montare invece il 35 va benissimo. Ovvio che il Summicron 50mm f.2 ci sta a meraviglia. Se non vuoi svenarti anche il Voigtlander Nocton 40 mm. 1.4 va molto bene , lo ho avuto e lo e rivenduto per un Leica (senza perdere un Euro) se vuoi una M 4-2 ne hanno una in vendita da RCE a Padova a 1250, vai tranquillo che sono serissimi, ho acquistato da loro parecchia roba. Spero di essere stato abbastanza esaustivo. Buona giornata. Franco


avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2021 ore 20:52

Ciao Wittgestein,
da diversi anni fotografo quasi solo con una M6.
L'ho acquistata qui sul forum dopo una crisi di rigetto dal digitale.
La fotografia è catturare un istante speciale che non torna, ma la mia esperienza col digitale era l'opposto. La mia fotografia digitale era un istante che non finisce mai, ogni volta che aprivo una foto ripartivo con l'editing, cambiavo i toni in base all'umore, in base ad altre foto che vedevo. E nelle foto degli altri colori tanto meravigliosi quanto spesso irreali, un mondo dal sapore artificiale. Avevo seriamente la nausea.

L'analogico è per me riduzione ed M6 è concentrazione di un messaggio, un'emozione all'essenza. Ti assicuro che con una Leica analogica ti rompi le palle in zero-due se la tua ricerca fotografica non cambia. E' tutto manuale e la foto sta solo nella tua testa, perchè non la vedrai che dopo diverso tempo. Se scatti male, il risultato è uno schifo.

Per come sono fatto questa dimensione è ideale.
Affiorano idee che per me contano, particolari che noto a cui attribuisco un significato e il fatto che la foto sia “bella” o “appagante” per gli altri in generale non mi interessa piu', l'estetica vuota non aumenta il valore di una foto, per me.

La mia M6 è una macchina formidabile. Dopo anni e chissà quanti proprietari, è ancora un dispositivo meccanico precisissimo e incredibilmente robusto. L'esposimetro fa assolutamente il suo, se lo sai utilizzare. Non mi separerò mai da questa macchina.

Per la cronaca, recentemente mi sono riconciliato anche col digitale.
Semplicemente fotografo sempre come se avessi in mano una M6

avatarjunior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 8:03

@Nihilist, grazie mille per la risposta....e la mia scelta di passare in analogico è proprio questa. Ultimamente ho scannerizzato fotografie mie fatte anni fa con una Yashica, e anche fotografie di famiglia fatte tra le due guerre e poi dopo la seconda guerra. Al di là della bontà degli scatti, non tutti erano da galleria d'arte (eufemismo), i miei scatti mi hanno ridato il senso del pezzo "unico"...nel senso che era quello e stop, ok posso mettere mano un po' in PP, ma finisce li e posso concentrarmi a guardare le foto (oltre che farle) piuttosto che stare li ad editarle in continuazione...molto stress in meno. Altro motivo che mi ha riportato in fuji, per le simulazioni pellicola prodotte da fujiweekly.

Intanto grazie a tutte per le vostre risposte...ora guarderò un po' in giro cosa "regala" il mercato...

avatarsenior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 8:23

La Leica è nata col reportage in bn ed ha proseguito su questa strada, tant'è che oggi produce la monochrom. I vari esposimetri inseriti o inseribili, ttl o meno, sono delle concessioni al mercato, per intercettare i clienti che fotografano a colori .
Quindi, per un vero ritorno all'analogico, consiglierei un M4 col Summicron 35mm.
Se si fosse ansiosi o con poca pratica, un esposimetro esterno da tenere in tasca per i casi difficili. Pellicola 400iso. E basta.
La M4 si trova con prezzi variabili, secondo le condizioni. Se usata professionalmente, l aspetto lo denuncerà ed il prezzo sarà basso. Per il funzionamento non ci dovrebbero essere problemi, sono macchine robustissimi. Molte furono acquistate da amatori facoltosi ed usate pochissimo, ma in questo caso il piacere di usare una macchina come nuova si paga. Il telemetro col 35mm serve solo se si vuole e si ha il tempo di usarlo. Col 35mm la larghezza del campo inquadrato equivale alla distanza di ripresa e una volta fissata la distanza sull obbiettivo, con un passo avanti o indietro si può fotografare senza portare la macchina all occhio. La macchina non scatta, sussurra.
Usata per lo scopo per cui fu costruita, è perfetta.
Oggi uso alla stessa maniera una Lumix GM5, col vantaggio dell' autofocus. Ma il fascino Leica, dato dai materiali usati e dalla cura della realizzazione, è insuperabile
Considera anche una M2 o M3, ora non ricordo quale preveda l uso col 35mm. Costano molto meno. Anche la IIIG è magnifica, ma col 35mm ti ci vorrà un mirino aggiuntivo ed il costo complessivo potrebbe superare quello delle Leica M.

avatarjunior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 9:57

Scusate il mio intervento a favore del digitale: possiedo sia una M10 che una M4P. La M10 per il colore e la M4P per il bianconero. Uso la digitale come fosse a pellicola, con la sola differenza, per me importantissima, che posso spingermi a sensibilita' che con la pellicola mi potrei solo sognare, senza che la foto ne abbia un forte pregiudizio. Nella M4P carico sempre un rullo a 400 ISO e, col senno di oggi, ne vedo i limiti operativi rapportati al digitale.
Non riguardo mai la foto a monitor anzi le guardo solo dopo giorni che le ho scattate, quando le riverso nell'hard disk.
Complice il fatto che ancora non mi sono deciso a comprare un software decente di post produzione, mi limito solamente, nel caso lo ritenessi necessario, ad aggiustare le luci e le ombre, al massimo il contrasto della foto, cosi' come farei in camera oscura in bianconero.
Cosi' facendo, secondo la mia modestissima opinione, scatto in digitale come se avessi la pellicola, a costi nettamente inferiori

avatarjunior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 14:25

Ciao Tollo, ci sono diverse cose che condivido tra quelle che hai scritto.
In primis il fatto che col tuo approccio effettivamente scatti in digitale come se avessi la pellicola: mi piace. In seconda istanza i 400 iso che effettivamente, a volte, costituiscono un limite… Sei giunto ad una soluzione molto equilibrata, a parer mio figlia del percorso che hai fatto

avatarsenior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 14:28

Io, che sono quello che scriveva che la resa analogica la dà l'analogico, l'anno prossimo se le finanze lo consentiranno prenderò una Leica M4 usata, perché è quella col rangefinder/viewfinder più grande e luminoso.
Non ho e non avrò mai i soldi per una Leica più costosa.

avatarjunior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 14:39

... " In seconda istanza i 400 iso che effettivamente, a volte, costituiscono un limite…" abito a Londra e quando e' coperto se chiudi a diaframmi ordinari, tipo 5.6 o 8, il rischio del mosso e' in agguato con la pellicola. Vero e' che quando esce il sole, e accade molto piu' spesso di quanto possa immaginare chi non vi ci abita , la luce e' sensazionale e i colori ti esplodono in faccia

avatarsenior
inviato il 13 Novembre 2021 ore 16:39

Considera che con la pellicola a colore puoi fare uno sviluppo in push di 1 stop e col bianco e nero anche di 2-3 stop. Con la fotografia analogica è pieno di limiti apparenti, il segreto è trasformarli in opportunità.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 243000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




RCE Foto

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve una commissione in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me