RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Adattatore AA







avatarjunior
inviato il 23 Luglio 2021 ore 15:35

Salve
ho visto su Amazon degli adattatori di batterie AA da collegare alla rete. Ne ho ordinati due da usare con degli speedlight ma o il flash si accende per un istante, si spegne e poi riparte in loop spegnendosi oppure ci mette un'infinità per caricare uno scatto.
Avete soluzioni a riguardo? Grazie in anticipo

avatarsenior
inviato il 23 Luglio 2021 ore 17:53

Spiegati meglio.... che accrocchio stai usando?

avatarsenior
inviato il 23 Luglio 2021 ore 17:58

Probabilmente sono “dummy battery”.

Per le fotocamere sono aggeggi con la forma della batteria da cui esce un filo che si attacca ad un alimentatore o a una presa USB.

Se così fosse, che hai una presa USB, probabilmente devi usare un alimentatore USB che abbia più ampere.
Spesso li abbiamo da 0,5A, ma le fotocamere ne richiedono 2 di solito.

avatarjunior
inviato il 24 Luglio 2021 ore 19:56

Esatto Maurese, ho provato questo ma non va

https://www.amazon.it/dp/B089SX8JPM/ref=cm_sw_r_apan_glt_i_EG4S6A43KM8

avatarjunior
inviato il 24 Luglio 2021 ore 20:32

Devi fare il calcolo di voltaggio delle batterie del flash e impostare l'alimentatore con uguale voltaggio.Pero ho visto che l'alimentatore non arriva ad 1A quindi penso che ha poca potenza per ricaricare i condensatori del flash.

avatarjunior
inviato il 25 Luglio 2021 ore 10:23

avete qualche link di prodotti idonei per favore? LE batterie con queste temperature hanno un discreto calo di prestazioni

avatarsenior
inviato il 25 Luglio 2021 ore 12:40

Nelle caratteristiche presentate vedo che è adatto a dispositivi che assorbono fino a 2A, non è pochissimo, ma un flash all'inizio della ricarica ne può richiedere, anche se per un tempo limitato, molto di più, ci sta che quindi vada in protezione, da cui il comportamento con loop, riaccensioni ecc

avatarsenior
inviato il 25 Luglio 2021 ore 19:56

Sugli alimentatori switching bisogna avere fortuna a trovare quelli adatti, io ne ho acquistati una dozzina per svariati usi, ma solo il 30% di quelli acquistati funziona bene.
Per i flash ci vorrebbe una corrente almeno doppia dei 2 A citati, inoltre molti alimentatori switching di marca sconosciuta non sono stabilizzati, non hanno un buon filtraggio contro le sovratensioni, cosa che potrebbe danneggiare il flash o qualsiasi altro apparecchio collegato.
Nel mio caso avevo acquistato un doppio alimentatore switching stabilizzato per un Amplificatore audio Hi-Fi.
Per 3 o 4 giorni ha funzionato bene. Il giorno successivo è capitato questo problema :
Quando ho acceso la corrente 220V da una ciabatta ho sentito un piccolo rumore breve e secco di una scarica elettrica, probabilmente in quel momento dell' accensione la sinusoide della tensione di picco alternata era sui 300V ( le altre volte magari era minore… va a fortuna ) e quel picco potrebbe aver superato i 2 alimentatori Switching .
Il mio Amplificatore audio Hi-Fi si è bruciato ed ho dovuto acquistarne un altro.
Dopo questo fatto ho acquistato un Trasformatore toroidale + raddrizzatore a doppia semionda ed ho abbandonato le soluzioni con alimentatori switching di marca sconosciuta.

avatarjunior
inviato il 26 Luglio 2021 ore 20:20

Signori, sono un ing meccanico. Le nozioni di elettrotecnica ancora mi svegliano di notte sudato. Abbiamo una soluzione che out of the box possa funzionare senza friggermi i flash?

avatarsenior
inviato il 26 Luglio 2021 ore 21:06

Secondo me i negozi fisici di elettronica sono più affidabili degli acquisti on-line. Conviene acquistare dei prodotti con marchio conosciuto e affidabile. Costano un pò di più ma non rovinano i prodotti collegati, questa è stata la mia esperienza.
Purtroppo nei negozi di elettronica non si trova di tutto, on line c' è una scelta molto più ampia, bisogna vedere le recensioni degli acquirenti prima di acquistare un prodotto on line.
Comunque il mio caso di un Amplificatore audio Hi-Fi è molto più delicato di un flash, quindi penso che capiti più raramente che un alimentatore switching stabilizzato distrugga un flash.

P.S. : Per evitare sovratensioni converrebbe saldare sui cavi di uscita ( sulla bassa tensione ) dell' alimentatore switching un condensatore in policarbonato o poliestere da circa 220 nF 300V. ( 220 nanofarad = 220000 picofarad ) . Serve a smorzare la sovratensione di accensione .
Io ne ho 2 flash alimentati con alimentatori switching e funzionano bene, ma li avevo acquistati in un negozio e non ricordo di quale marca sono ( ora sono in montagna , i flash sono a casa ). Triste

avatarsenior
inviato il 27 Luglio 2021 ore 10:46

Per evitare sovratensioni converrebbe saldare sui cavi di uscita ( sulla bassa tensione ) dell' alimentatore switching un condensatore in policarbonato o poliestere da circa 220 nF 300V. ( 220 nanofarad = 220000 picofarad ) . Serve a smorzare la sovratensione di accensione .


NO.... Non basta assolutamente!

Per avere la certezza di non friggere nulla con gli switching (e non), bisogna inserire (qual'ora non ci fosse già) in parallelo alla linea di uscita dell'alimentatore (bassissima tensione 5V, 9V, 12V etc...) un diodo cd. TAZ del valore della tensione nominale AUMENTATA del 20-30%. A monte di tale diodo va posto un fusibile rapido con valore della corrente d'intervento aumentata del 200%.

Il diodo TAZ ha un'intervento rapidissimo, dell'ordine dei ns. Cortocirquitandosi superata la soglia d'intervento impedisce che la sovratensione giunga al carico e fa "saltare" il fusibile a monte. In questo modo si protegge carico ed alimentatore.

NOTA: dopo l'intervento del diodo TAZ, esso va sostituito, perchè rimane irreversibilmente in condizione di cortocircuito, come pure il fusibile interrotto. Il costo è di pochi centesimi.... L'alimentatore stesso dovrebbe, se conforma alla normativa, avere già sulla linea di alimentazione d'ingresso (BT 230V) un VARISTOR tarato a 250-275VCA che limita la tensione d'ingresso in corrispondenza dei picchi anomali di tensione.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 228000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me