RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

calibrazione di uno schermo consumer


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. »
  5. Schermi
  6. » calibrazione di uno schermo consumer





avatarjunior
inviato il 21 Marzo 2021 ore 12:43

Ciao a tutti!

ultimamente stavo pensando di calibrare il mio Monitor Samsung 27F390: come specifiche non ha nulla di particolare, se non che copre al 98% lo spazio colore sRGB.
Considerando che, per calibrarlo dovrei comprare un dispositivo apposta che costa quasi quanto il mio monitor se non di più, ha senso fare la calibrazione di un monitor che non copre nemmeno tutto lo spettro colore sRGB?
oppure conviene spendere qualche euro in più per un monitor con copertura completa e già calibrato?
se il monitor viene calibrato o se arriva già calibrato di fabbrica, come mai va calibrato ogni tot? come fa a scalibrarsi da solo?

grazie a tutti per le risposte!

avatarsenior
inviato il 21 Marzo 2021 ore 12:54

Il monitor nuovo appena comprato va calibrato cmq per creare il profilo colore.

Leggi qua
www.videoreflex.org/come-calibrare-monitor/

avatarjunior
inviato il 21 Marzo 2021 ore 14:32

Hai un monitor pessimo e calibrarlo non ti servirà praticamente a niente. Per un monitor medio conta di spendere almeno da €600/700 in su,al di sotto di sta cifra se ti accontenti vanno "bene" tutti . Un monitor va calibrato costantemente ( almeno una volta al mese) con una buona sonda( da €120 in su). Non c'entra nulla il fatto che sia calibrato di fabbrica perché è solo una prova che fanno per verificare il corretto funzionamento e basta. Il monitor va calibrato continuamente a causa del continuo utilizzo

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 7:26

"..ha senso fare la calibrazione di un monitor che non copre nemmeno tutto lo spettro colore sRGB?"

No.

E' come mettere la cravatta al maiale, sempre maiale resta.

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 8:56

Dissento.

Anche se hai un maiale, se lo calibri ottieni salsicce e cotechino.

A parte gli scherzi, anche se il monitor fa schifo la calibrazione rende più fedele la riproduzione.
Il 95% dei monitor scrausi, tipo quelli di molti portatili, tendono ad un azzurro verde tra il puffo e il visitors (per chi se li ricorda).
La calibrazione non farà miracoli, ma aiuta.

Cerca qualcuno che ti presti lo strumento, calibra una volta e metti da parte i soldi.
Quando li avrai tutti, prendi un buon monitor e allora pensa allo strumento.
Una calibrata ogni “molto tanto” per chi non lo fa di professione basta e avanza.

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 8:56

Sul MacPro uso un monitor BenQ SW240 , pagato intorno a 450 Euro, che calibro con il Datacolor Spyder Elite .
Lavoro principalmente con Photoshop, Lightroom, Cinema4D e sono più che soddisfatto del monitor e del Datacolor, perché le immagini che produco sono stampate su cataloghi di piastrelle, quindi i colori devono, per quanto possibile, corrispondere.

Sul PC, che uso solo per i render in 3D con Cinema4D (che poi "postproduco" sul Mac), ho un Philips 243V , acquistato per 120 Euro circa. Ho calibrato anche questo con lo Spyder e sono rimasto sorpreso dal risultato. Con il profilo di fabbrica avevo colori molto saturi e ombre chiuse, dopo la calibrazione ho ottenuto una visualizzazione molto migliore, anche se non paragonabile al BenQ.

Quindi per me la risposta è sì, la calibrazione è sempre consigliabile.
Poi è chiaro che lo strumento costa, anche più di un monitor economico.

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 11:31

Se non hai grosse pretese e non devi stampare forse questi passaggi potrebbero essere un buon inizio (non ho provato):

www.aranzulla.it/come-calibrare-il-monitor-24410.html

Avevo visto un video su Youtube pochi giorni fa sullo stesso argomento (infatti cercavo quello, non Arenzulla).
Vedo se lo trovo.

Io ho grosse differenze tra lo schermo del portatile - un Toshiba 2014... - e il 27" economico che uso da un po'. Se confronto col cellulare sembra più realistico il 27" (è anche più nuovo e meno usato, con maggior risolvenza).

avatarsenior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 11:49

Comunque trovi vari tutorials su Youtube: prova, fai sempre in tempo ad utilizzare una sonda.

avatarjunior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 22:03

grazie a tutti per i consigli!
ho provato a seguire diverse guide che ti permettono di "calibrare" lo schermo senza usare dispositivi esterni ma si basano troppo sulla soggettività del mio occhio.
Il dilemma principale era principalmente questo: spendo 150€ per lo SpyderX Pro (che tra l'altro costa quanto il mio monitor attuale) e calibro il mio monitor attuale o spendo intorno ai 500/600€ per schermo migliore e SpyderX Pro?
350/450€ sono il mio budget massimo.
voi personalmente cosa fareste al mio posto?

avatarjunior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 22:49

il calibratore.. ciao

avatarjunior
inviato il 24 Marzo 2021 ore 23:07

Se hai budget, cambia monitor.... ovviamente la sonda devi comunque acquistarla per profilare il monitor e calibrarlo periodicamente (a meno che il monitor non l'abbia già integrata... ma parliamo di monitor che passano abbondantemente il tuo budget)...

Dipende da te...

Esempio stupido: parecchia gente compra le Reflex o ML ammiraglie, con tanto di ottiche da panico (e partono parecchi soldi), pur essendo solo appassionati o amatori... (se hanno la possibilità di farlo, fanno bene se è la loro passione); ma poi post producono su monitor da 100 euro "scrausi"...

Penso di aver reso l'idea....


Magari aspetta, racimola qualcosa di più e prendi un buon monitor + la sonda (x-rite i1pro sarebbe ottimale, perchè supportata nativamente anche da molti software proprietari dei monitor).

Ma ripeto, la cosa è soggettiva, dipende da te....

avatarsenior
inviato il 25 Marzo 2021 ore 8:25

Monitor quando raggiungi la somma necessaria.
E, ribadisco, trova qualcuno che ti profili (pc+monitor).
È un lavoro di 20 minuti/mezz'ora.

avatarsenior
inviato il 25 Marzo 2021 ore 8:36

Quoto Leopizzo. Per un amatore non è necessario calibrare ogni mese ma bisogna calibrare.

avatarjunior
inviato il 25 Marzo 2021 ore 18:06

Io ho preso un monitor decente della BenQ, 27" QHD e la sonda SpiderXpro, in tutto ho speso intorno ai 450€. Ho stampato varie volte e ci ho fatto anche un fotoquadro grande quanto una Tv 55" e non ho avuto nessun problema di colori o ombre più chiuse.
Sicuramente si può avere di più, ma già un monitor decente se calibrato da risultati buoni, al livello di un amatore.

Acquistai prima la sonda e ci calibravo il monitor del portatile, i risultati erano veramente pessimi, senza contare che editare su un 15" lo trovo veramente fastidioso, troppo piccolo

avatarjunior
inviato il 25 Marzo 2021 ore 21:06

grazie a tutti ancora delle risposte! Allora penso che posticiperò gli acquisti per comprare un buon monitor Sorriso

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 207000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





11 Aprile 2021

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me