RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Come si diventa fotografo professionista?


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Come si diventa fotografo professionista?





avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 12:22

Buongiorno a tutti.
La mia domanda può sembrare banale ma è quello a cui sto pensando ultimamente :D
Premetto che ho una laurea triennale in beni culturali e tra pochi mesi terminerò anche il percorso di laurea magistrale in archeologia.
Quest'anno ho seguito un corso annuale in fotografia presso una scuola di Bologna. Il corso è stato davvero bello, partendo dalle tecniche, arrivando allo studio degli autori e infine ad un modulo dedicato alla progettualità. Ma non mi basta. Sento di avere ancora troppo da imparare e mi piacerebbe lavorare con la fotografia. La mia domanda quindi è: come si diventa fotografo professionista? Ovviamente ci possono essere migliaia di risposte a questa domanda. Mi piacerebbe conoscere le esperienze di chi ha fatto della fotografia un lavoro, come ha iniziato ecc...

Io vorrei proseguire i miei studi. Secondo voi è meglio investire in una buona scuola privata, che offra percorsi biennali/triennali, o iscriversi all'Accademia? Sicuramente dopo anni di università preferirei un approccio più orientato al mondo lavorativo e in questo forse una scuola potrebbe essere meglio rispetto ad una preparazione troppo "teorica" dell'Accademia, ma tuttavia ne so poco e mi piacerebbe conoscere i pareri di chi ha studiato, gli sbocchi che possono dare entrambe ecc...

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 13:14

Secondo me dovresti capire prima a che tipo di fotografia vorresti dedicarti. Per essere professionista basta la partita iva ma per lavorare non basta se non accumuli esperienza. In ogni caso dipende sempre cosa vuoi fare e sarebbe saggio fare un bel po' di gavetta con professionisti esperti per il tipo di fotografia a cui ti vorresti dedicare.;-)

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 13:14

C'è una cosa molto importante che manca: quale genere di fotografia? Senza quello è come dire "voglio lavorare con la musica",cioè significa tutto e nulla

avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 13:28

Io, da ignorante in materia, credo che prima di scegliere a quale genere di fotografia dedicarmi dovrei conoscere in ogni caso i mezzi per padroneggiare qualsiasi situazione/genere, o sbaglio? Sicuramente a me interessa molto la fotografia di paesaggio, mi interessa andare a fotografare la Via Lattea sulle Dolomiti o andare in Islanda a fotografare le cascate, per fare un esempio. Ma mi piacerebbe comunque conoscere le tecniche fotografiche da studio, saper fare ritratti e still life, street...Per questo quello che cerco è una scuola che mi dia la possibilità di esplorare i vari generi della fotografia e che mi permetta di padroneggiare ogni situazione, poi quello sui cui mi "specializzerò" verrà col tempo. Alla luce di questo credete sia meglio frequentare un'Accademia o una buona scuola privata?

avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 13:32

Innanzitutto complimenti per il percorso, per la determinazione e le belle idee ;-)

Se devo rispondere alla domanda del titolo, per diventare fotografo professionista... Apri una partita IVA MrGreen

È una frase molto secca ma è per dire quale inquadramento devi prendere, la gestione "fotografica" passa quasi in secondo piano, di fatto diventi imprenditore di te stesso, con tutto quello che ne consegue.

Potrebbe esserti utile fare una chiacchierata con un commercialista... Anche se non devi iniziare domani, assolutamente, ma ti darà un po' di spunti per impostare il percorso

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 13:46

Credo che il discorso di Sadko non sia così stato né affrettato, né campato in aria, ci sono strade diverse per ogni percorso, se vuoi fare cerimonie c'è un percorso, per moda un altro (probabilmente fuori dall'Italia), stillLife lo stesso, food ancora un altro...
Credo anche io che la cosa più corretta sia seguire un'idea e su quella specializzarsi. Comunque nel caso io partirei più da una scuola seria che dall'Accademia

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 14:04

Secondo me dovresti capire prima a che tipo di fotografia vorresti dedicarti.


inizia a frequentare l'ambiente dove vorresti operare,

e soprattutto capire se esiste o può esistere un mercato per quello che proponi.


avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 15:06

Per diventare fotografo professionista basta aprire la p.i.. Per diventare Fotografo il percorso è molto più complesso ;-)

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 15:35

lassa perde

avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 15:42

Ovviamente per lavorare serve una partita iva e su questo non ci piove MrGreen
Mi riferivo però più al fatto di diventare un Fotografo con la F maiuscola, come faceva notare Francesco Fontana, e per fare ciò ho bisogno di studiare tanto, a partire dalla tecnica. So che la fotografia non è solo tecnica, anzi...però voglio imparare a padroneggiarla bene in ogni situazione, voglio che le cose mi vengano immediate. Per questo forse una scuola mi aiutare di più, o almeno è l'idea che mi sono fatto :-P

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 15:54

avere una solida preparazione è sempre un vantaggio, ma non basta

oggi gran parte delle persone possono fare una foto di buona qualità e lo sviluppo tecnologico ha permesso
di fare a meno del professionista in molte situazioni.

quindi aldilà di tutto è importante trovare un mercato dove poter "esistere" riuscire a far percepire il proprio valore aggiunto,
puoi fare tutti i corsi che vuoi e filosofeggiare sulla fotografia, ma poi alla fine bisogna portare a casa la pagnotta
e non te lo insegna nessuna accademia o scuola di fotografia.

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 19:21

Caro Paolos19, non voglio scoraggiarti, sappi che fare il Fotografo oltre ad essere difficile è assai poco remunerativo.
Professionisti che pubblicano su testate nazionali "guadagnano" 15 euro/foto. Chi è freelance ha budget contenutissimi. Credo che solo i cosiddetti "matrimonialisti" ,fino al 2019, sono stati al di sopra della media.
Con l'avvento del Covid-19 molti sono stati costretti a ripiegare su altri lavori per poter vivere.
Nonostante tutto, ancora oggi si può essere professionisti a patto di fare la differenza dagli altri, avere qualcosa da raccontare, sapersi vendere e, non per ultimo per importanza, avere le spalle coperte finanziariamente.
In bocca al lupo ;-)

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 19:23

Per essere un buon fotografo professionista ti servono... i clienti! Costa non esattamente così scontata in questo periodo.
Se hai possibilità economiche inizia una buona scuola, ma nel frattempo rimboccati le maniche, e aiuta, collabora e non fotografare mai gratis, su commissione! MrGreen


avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 19:31

Devi innanzitutto parlare le lingue.
Non a livello scolastico. Devi riuscire a "comunicare" in una altra lingua.
Il mercato ricco in fotografia non ha la base in Italia. Devi quindi essere disposto a viaggiare.
Non nel senso "eroico" del termine. I viaggi non avranno nulla di epico.. saranno trasferimenti faticosi su luoghi che non vedrai perche sarai focalizzato sul lavoro da eseguire. Il fotografo e' in ritardo sulla consegna per definizione.
Gli uffici acquisti tergiversano fino a quando non ti hanno bruciato anche l'ultimo margine di tempo per fare un buon lavoro.
Ti tocca sempre correre per recuperare.
Le scuole.. bah.. la scuola migliore e' un professionista che ti usa come galoppino. Alla fine due o tre anni di esperienza pratica valgono come dieci anni di scuola a imparare sofismi sulla sfumatura del blu.

avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2020 ore 21:08

Innanzitutto grazie a tutti per le risposte Sorriso
Io sono archeologo, so bene cosa voglia dire faticare e non vedersi pagati a fine giornata. Ne ho fatte di trasferte, lunghe mesi, dormendo in catapecchie su materassi sporchi...sono ben consapevole che la situazione non sia rosea ma, permettetemi di dirlo, vedo sicuramente più sbocchi lavorativi in fotografia (a patto di essere in grado di comunicare qualcosa di valido, ovviamente) che in archeologia, dove le persone sono disoccupate dopo anni di studi, scuole di specializzazione e dottorati...
Detto questo, sono determinato a farmi in quattro per riuscire ad emergere. Sarà dura ma per partire avrò sicuramente bisogno di una buona formazione e cercherò di affiancarla a tanta pratica, magari aiutando qualche fotografo professionista MrGreen

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 195000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





11 Luglio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me