RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Coronavirus e mercato fotografico


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Coronavirus e mercato fotografico





avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 13:13

Sony ha comunicato che l'emergenza coronavirus potrebbe causare l'interruzione delle proprie attività, con conseguenze potenzialmente "enormi" sulla catena produttiva e le vendite di sensori e prodotti elettronici, e quindi sui risultati aziendali di quest'anno.

Sony told investors on Tuesday that the coronavirus outbreak in China could disrupt its operations, despite raising its operating profit and revenue forecasts for the current fiscal year, mainly due to strong sales for its image sensor business.
The epidemic in China has cast a pall over the otherwise bright picture, with Sony's Chief Financial Officer Hiroki Totoki warning: “It may negate our revised earnings outlook,” at a news conference in Tokyo the same day. “Depending on the future progress of the virus, we cannot deny that our production and sales supply chain for the image sensor and electronics business could be affected enormously.”
At present, Sony assumes the virus may have the biggest effect on its smartphone image sensor and module parts production, as well as production of its PlayStation 4 gaming hardware, depending on when its plants are back in operation.


Dall'articolo postato su sonyalpharumors emerge che i sensori sono prodotti in Giappone, i corpi in Thailandia e le lenti in Cina, ma tutto il mercato dell'elettronica è condizionato dai rapporti di fornitura con la Cina e dalla relativa catena della componentistica, quindi è possibile, anzi probabile, che fermandosi questa si fermino buona parte delle produzioni nel resto dei paesi.
www.sonyalpharumors.com/sony-says-coronavirus-outbreak-in-china-could-

Nessuno sa quanto durerà questa emergenza, e nemmeno come evolverà, ma credo sia lecito aspettarsi una riduzione della disponibilità di prodotti a breve, in tutte le categorie, per cui anche per le fotocamere, lenti e accessori, a prescindere dal brand.

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 13:51

Il problema reale è che le materie prime partono dalla Cina, quindi quando dicono "prodotto in Giappone", non sai mai quanto del processo produttivo sia stato eseguito lì.

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 13:55

Se la produzione rallenta e c'è meno disponibilità vuol dire che risparmieremo un po' di soldi

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 13:58

Prevedo impennata dei prezzi...

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 13:59

Se la produzione rallenta e c'è meno disponibilità vuol dire che risparmieremo un po' di soldi

Soldi che probabilmente varranno meno, visto che i prodotti disponibili costeranno di più.
La ricchezza non la fa il denaro, ma gli scambi di beni e servizi che ne seguono.

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 14:18

Il costo della benzina però stamattina era calato rispetto a 2 settimane fa

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 14:32

Ragazzi qui si parla di un virus potenzialmente letale per milioni di persone. Ma davvero ciò che conta per voi è la ripercussione che può avere sui prezzi delle nostre cazzatine fotografiche?

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 14:38

vero, però non è che nei tg di economia non li facciano i conti per rispetto dei morti. Morti o non morti l'economia muove il mondo anche nei momenti di crisi, anzi ancora di più , come accadde nella guerra del golfo, la preoccupazione dell'occidente non erano i morti ma il costo del petrolio. Anzi per aiutare l'economia cinese dovremmo acquistare ancora di più visto che il 70% del settore produttivo li è fermo

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 14:46

Secondo me si è montata una bolla mediatica colossale
È molto più pericolosa la stupidità dei no-vax che questo virus che è comunque curabile
La mortalità a livello statistico non è drammatica, quindi cercherei di non fare troppo allarmismo

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:04

Se andiamo a ben vedere la tubercolosi in Africa continua a mietere vittime ma nessuno ne parla.
L'aviaria a suo tempo è stata enfatizzata per bene con tutte le ricadute del caso;quindi è giusto prendere le debite precauzioni e non sottovalutarla,ma anche valutare la questione considerando la situazione ambientale in cui si è sviluppata ma senza creare creare eccessivi allarmismi.
Sulle ricadute commerciali del problema poi si sa che molto spesso ci si sguazza con le speculazioni,al pari della borsa dove uno starnuto di Trump o di Putin fanno impennare o precipitare i valori di alcuni titoli.

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:17

Lo dicevo io che il virus avrebbe avuto ripercussioni sul mercato.

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:31

Il virus, non ci piove, rischioso lo è, ma non dimentichiamo che si muore molto di più per tante altre malattie, per non parlare dell'inquinamento che noi stessi provochiamo.

avatarjunior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:42

Già, è partita una psicosi assurda per questo virus. Negli USA l'influenza "classica" ha messo a letto 13 milioni di persone e ne ha detratte dall'anagrafe ben 8000 solo questa stagione...

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:52

Infatti.....
pensiamo al morbillo, scarlatina, varicella per non parlare della poliomelite

avatarsenior
inviato il 04 Febbraio 2020 ore 15:57

Ma forse molti ripenseranno all'effettivo valore dei vaccini e alla loro utilità.
Perchè è vero che le case farmaceutiche lucrano su quello che fanno, ma vorrei vedere quanti sarebbero disposti a lavorare gratis et amore dei.
E' come se ci arrabbiassimo perchè nikon, canon, sony e tutte le altre si facessero pagare le fotocamere che vendono, pretendendo di avere gratis tutto il catalogo! MrGreen

07 Maggio 2021

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me