RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Fotografia Analogica


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Fotografia Analogica





avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2019 ore 22:17

Paco per i filtri sono per prenderli buoni e in vetro.


I migliori oggi sulla piazza (Lee e Nisi) sono in resina, io posseggo i Lee e posso solo parlarne bene (sono dei GND ed un reverse GND).

Però non ti so dire sulla qualità di questi Cokin (che comunque sono una marca storica).

Beh Paco evidentemente le diapositive che a tuo dire erano uno scassamento di balle molto semplicemente non erano all'altezza delle aspettative degli astanti.
Insomma quando proietto io lo spettro è piuttosto quello che le diapositive finiscano troppo presto ... se poi la proiezione è in dissolvenza incrociata alla 160° in genere mi chiedono il bis.


Probabilmente sarà così Paolo... sarai un fotografo migliore di me e le tue immagini cattureranno gli astanti.

Io mi ricordo negli anni 90 quando proiettavo le dia, non le facevo durare più di 20minuti, poi ho capito che era inutile, risultavano noiose lo stesso ed ho abbandonato il supporto, ora le foto le guardo solo a monitor ed in stampa, per me la proiezione è roba passata.

Tra l'altro, se non sbaglio, i risultati peggiori sulle scansioni sono proprio quelli dalle dia, ma fortunatamente, io non ne faccio.

;-)

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2019 ore 22:37

I migliori oggi sulla piazza (Lee e Nisi) sono in resina, io posseggo i Lee e posso solo parlarne bene (sono dei GND ed un reverse GND).

Però non ti so dire sulla qualità di questi Cokin (che comunque sono una marca storica).


Non sapevo fossero tutti in resina ma ha un senso, io lo ho a baionetta b+w per la rolleiflex e a vite misti sulla Leica, tutti raccattati usati a cifre ridicole (tipo 15 euro 4 filtri, 5 il digradante)

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2019 ore 22:50

A proposito di filtri, ho appena scoperto che il paraluce (universale) per la mia GX ha l'holder integrato per i filtri a lastra... Bisogna che lo compri... MrGreen

avatarjunior
inviato il 03 Dicembre 2019 ore 23:48

Belle prove mi piacciono queste sfide vintage contro digitale e vedere la svedese Hasselblad a pellicola che del filo da torcere alle due digitali Nikon Pentax non ha prezzo...e poi ha sempre il suo fascino.... Perché scattare in analogico? I motivi sono tanti dal aprire la macchina e inserire la pellicola è fare un paio di scatti a vuoto per avvolgere il film, il sentire il rumore dello specchio , sviluppare in camera oscuRa il propio rullino, studiare la sena fotografica impostando tempi e diaframma corretti per poi vedere dopo il risultato, provare macchine professionali che 20 anni fa solo un professionista poteva permetterselo. Staccare la spina dal digitale ,dal monitor e vedere la propria stampa nascere da un foglio bianco e un qualcosa di magico.

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 0:35

Torno alla domanda iniziale...

Chi fotografa ancora in analogico?

E se lo fa, perché lo fa?

Che cosa ci trova l'analogico in più del digitale?


Io! ;-)

Mi diverte di più, i risultati mi piacciono di più e non nascondo di provare un certo piacere, quasi feticistico, nell'utilizzare certi apparecchi.

Come avevo già scritto in un topic poi finito in vacca, ritengo che solo con l'analogico sia possibile avere un controllo totale dallo scatto alla stampa.
O meglio...per essere meno drastici...la cosa probabilmente è possibile anche in digitale, ma con spese (molto) più elevate e con processi (molto) meno piacevoli. Cool

Poi su risoluzioni delle pellicole, linee per millimetro, passaggi tonali...servirebbero dati oggettivi che non ho...quindi il discorso si sposta inevitabilmente sul soggettivo.

Non da ultimo, l'analogico mi "costringe" alla stampa, cosa che in digitale, ahimè, faccio sempre meno.
La stampa, per me, è l'unico modo soddisfacente di fruizione di un'immagine.

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 7:46

Seguo anche io, con molto interesse. Grazie.

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 19:39

Come promesso vi dico i risultati di qualche giorno di analogico. Sono tormato indietro negl'anni. Scattato 36 foto in modo parsimonioso, cercando di non sprecare pellicola, cercando lo scatto migliore, tarando tempi/diaframmi con l'esposimero della fotocamera, focheggiando a mano stimando la distanza e chiudendo il diaframma per aumentare la profondità di campo. Riavvolto rullino e portato dal unico fotografo rimasto rimasto in zona (10km da casa). Aspettiamo una settimana è vedremo i risultati.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 19:51

No Paco, la questione non è nell'essere più o meno bravi come fotografi, il segreto del tutto è che con la diapositiva tutta la filiera che col negativo termina con la stampa con la diapositiva termina con la proiezione.
Quindi basta applicare alla proiezione la stessa cura che normalmente riservi alle stampe ... e come d'incanto vedrai che alla prima occasione anche i tuoi amici non potranno non chiederti il bis!

E poi vuoi mettere la soddisfazione di vedere le tue immagini ingrandite al punto di riempire una parete ;-)

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 19:54

Bello l'analogico... Peccato che o regalato tutta l'atrezzatura che avevo per sviluppare e stampare.

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 19:56

Ma si trovano ancora le pellicole dia? Il mio F. non le aveva.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 19:57

Si trovano Nanni ... si trovano!

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 21:01

Ma si trovano ancora le pellicole dia? Il mio F. non le aveva.


Non solo si trovano, stanno persino tornando pellicole fuori produzione

Kodak ha rimesso sul mercato l'ektachrome. ;-)

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 21:52

Interessante l'ektachrome, io uso solo le due Kodak a colori Portra ed Ekatar poi la bianco e nera 400. Non mi pare che l'ektachrome sia in commercio per formato 120, almeno non la trovo. Magari avet notizie in merito?

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 22:03

Per ora l'hanno fatta solo 35mm l'ektachrome. 120 e lastre dovrebbero arrivare, si spera, a breve.

Anche io uso spesso Portra (decisamente la mia preferita) e Ektar come negativi colore.. E FP4 della Ilford per il bianco e nero di solito, ma volevo provare qualcosa di Kodak in effetti...

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 23:04

Tmax 400 Cool

06 Dicembre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me