RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Parco Nazionale dello Stelvio - Consigli Itinerario Faunistico Invernale


  1. Forum
  2. »
  3. Viaggi, Natura, Escursioni ed Eventi
  4. » Parco Nazionale dello Stelvio - Consigli Itinerario Faunistico Invernale





avatarjunior
inviato il 01 Dicembre 2019 ore 16:51

Ciao a tutti,

Come da titolo cerco consigli per un itinerario invernale, esclusivamente faunistico, nel Parco Nazionale dello Stelvio. A Dicembre sarò in zona in settimana bianca e vorrei fermarmi qualche giorno in più alla ricerca della fauna locale, sarei prevalentemente interessato a Stambecchi, Volpi, ed Ermellini. Volevo sapere se c'è qualche itinerario semplice (Stile Ceresole Reale nel Gran Paradiso). Consigli su dove fare base e dove andare?

Grazie a tutti in anticipo per l'aiuto!

avatarsenior
inviato il 01 Dicembre 2019 ore 20:34

In questo mese ci trovi una pacca di neve e per l'alta quota la vedo ardua anche per il pericolo valanghe, ora non so su quale provincia ti vuoi recare, già il settore Trentino e Altoatesino è assai vasto e il Lombardo pure, in quest'ultimo ti potrei dire posti dove anni fa ci son stato e cioè Val Cedec oppure Val Zebrù, Valle di Viso anche bella e selvaggia,

settore Trentino lontano da impianti sciistici ti direi Val di Rabbi, settore Altoatesino direi sicuramente Val d'Ultimo, ma per tutte ripeto che con molta neve diventa assai difficile muoversi, sci con le pelli è uno dei pochi mezzi che ti può portare in giro abbastanza agevolmente, sempre sia praticata con attenzione.

avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 13:04

In Val Zebrù puoi trovare stambecchi sul fondovalle, ma sul fondovalle ci possono arrivare anche le valanghe.

avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 14:44

Seguo

avatarsupporter
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 14:55

stavo per andare in zona qualche anno fa d'estate
mi risultava che in Val Zebrù ci fosse la massima concentrazione di cervi italiana
non so se sia ancora attuale

ora, per quanto adattati, i cervi non sono attrezzati per camminare sulla neve, se è tanta
anche camosci e stambecchi rimangono arenati talvolta, ma è più difficile
quindi immagino che scenderanno più in basso rispetto all'areale estivo
e sicuramente, se sono guidati da capi "con esperienza" cercheranno di stare alla larga dalle valanghe
;-)

avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 17:20

Grazie a tutti per le risposte. Pensavo ci fossero dei percorsi percorribili anche d'inverno come per il Gran Paradiso vista la quantità di foto scattate in inverno presenti su internet...

avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 17:31

Le foto ci saranno ben ma serve vedere da dove sono state scattate, con una sapiente inquadratura ti fanno credere di essere chissà dove mentre sono a scattare in ciabatte fuori dalla baita, che sappia io non esiste posto dove spalano la neve su sentieri a piedi e anche le strade forestali quelle che non conducono a locazioni per turisti restano chiuse al traffico veicolare fino a che la primavera non fa il suo corso.

Per non crearsi troppi problemi le uniche occasioni sono quelle di appostarsi di lato sui percorsi che portano ai posti di foraggiamento, ( non ai posti di foraggiamento) e attendere, per il resto molte fotografie che vedi di pernici bianche, lepri bianche, forcelli e altre simili sono frutto di gente che con ciaspole o sci da alpinismo si porta in posti a frequenza zero, molti anni fa ci andavo pure io ma ti garantisco che te la guadagni.

avatarsupporter
inviato il 02 Dicembre 2019 ore 18:45

il Gran Paradiso


il PNGP è unico, più facile che altrove avvicinare animali e trovare piste battute per ciaspolare, però anche lì bisogna fare attenzione alle valanghe...
;-)

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2019 ore 6:57

A proposito di cervi, ricordo che qualche anno fa, sulla strada per Livigno, un po' prima o un po' dopo Le Motte di Oga, la fila di auto dovette aspettare pazientemente che un'altra fila, di una decina di cervi un po' imbarazzati e inquieti, finisse di attaversare la strada. Sui prati innevati e poi sulla strada facevano l'effetto di un'apparizione.

avatarsupporter
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 1:16

Sui prati innevati e poi sulla strada facevano l'effetto di un'apparizione.


bella visione!
cose così, finora, le ho viste solo con gli stambecchi
e una volta i daini di San Rossore

avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2019 ore 13:57

seguo

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 184000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





06 Dicembre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me