RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Messa a fuoco per foto street


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Messa a fuoco per foto street





avatarjunior
inviato il 09 Ottobre 2019 ore 17:13

Ciao a tutti!

Sto iniziando affrontare il tema della fotografia street in modo "sistematico" attraverso alcuni filoni tematici che mi sono prefissato, soprattutto per quel che riguarda Milano rispetto a scatti più occasionali nel passato.

Ora ho una domanda tecnica per voi rispetto alla messa a fuoco.
Da sempre (complice l'AF non performante e con pochi punti della vecchia 350D) ho sempre optato per mettere a fuoco sul centrale e ricomporre oppure se usavo il 50 OM manuale con stigmometro nel vetro.

La domanda è quindi, qual'è il metodo più efficiente di gestione del fuoco nella fotografia street? Mi sono fatto alcune idee:
1) Iperfocale (con il 17 mm a f4 avrei a fuoco tutto da 5 m circa). Questa mi sembra la scelta migliore qualora volessi mantenere nitido tutto lo sfondo, con soggetti eventualmente non vicinissimi.

2) Usare tutti i punti di messa a fuoco della EM5mk2, in modalità af-singolo. Con soggetti che si muovono (anche lentamente), relativamente vicini e bassi valori di diaframma (1,8 - 2.8) rischio di avere il soggetto che esce velocemente dalla zona di fuoco.
Spesso in presenza di un soggetto vicino decentrato tende a prediligere la messa a fuoco centrale, mettendo a fuoco lo sfondo.
Può aiutare magari utilizzare l'area ridotta di messa a fuoco?

3) Ho pensato quindi di sfruttare la messa a fuoco continua, sempre eventualmente su tutta l'area, ma (magari non sono bravo a padroneggiare io) va spesso in crisi, privilegiando la messa a fuoco centrale sullo sfondo piuttosto che sul soggetto magari più vicino ma di lato. La rilevazione di contrasto non aiuta in questo

4) Tutto questo al netto di usare il fuoco manuale e il peaking, che mi piace, trovo efficace e divertente ma scomodo se usato con la camera ad altezza pancia.

Sto pensando all'acquisto di un 25-30 mm eventualmente solo manuale, anche se di base preferirei mantenere l'AF.

Sono ovviamente aperto a tutti i suggerimenti (idee, opinioni, esperienze, libri, articoli etc)

ciaoo

avatarsenior
inviato il 09 Ottobre 2019 ore 23:21

Premesso che in iperfocale non hai tutto a fuoco ma solo un piano io utilizzo o il sensore centrale per poi ricomporre o, se so già che tipo di scena andrò a riprendere, il punto di più adatto all'idea. Cerco sempre di avere perfettamente a fuoco il soggetto della mia foto per questo non amo l'iperfocale nella street

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 8:30

io con la em10 mi sono trovato sempre bene in afs con un solo punto decentrato.
non ho mai avuto grossi problemi di aggancio al soggetto ma comunque è valida anche l'iperfocale per determinati scatti in cui non richiedi che il soggetto venga esaltato rispetto lo sfondo.


avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 9:32

La prima cosa che mi viene da dirti è di non usare diaframmi aperti.
Più chiudi meglio è.
Se per caso usi focali grandangolari spinte (non so bene gli equivalenti del 4/3) con diaframmi chiusi non ha mai problemi di messa a fuoco, qualunque modo tu scelga.

L'impostazione di base del mio modo di fotografare è l'utilizzo di 12-24 (su apsc con preferenza uso 15 o 18) che uso in condizioni di luce omogenee (a parte quindi quando vi sono grosse differenze tra luci ed ombre) sono F8 t500 iso 100-6400.
Punti e scatti senza mai problemi e preoccupazioni per le impostazioni della camera, della messa a fuoco etc. Guardi solo intorno a te.

Lascerei stare l'iperfocale (di fatto hai gli stessi risultati se segui i due criteri sopra), un 50 mm su apsc ha già una distanza minima non proprio... "minima". Solo se hai una camera che prevede una cosa "similare" tipo snap etc...
Io uso il punto centrale e non ho mai avuto particolari problemi.
L'unico cosa a cui faccio attenzione è quando mi trovo nello "stretto" con un 35 mm (su apsc), preferendo un fuoco manuale per cercare quinte di persone sfuocate.
Sono scatti che amo e che non trovo quasi mai, ma mi piace cercarli lo stesso.
In quei contesti usare un fuoco manuale il mirino apre un mondo diverso da osservare...


avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 10:19

Grazie a tutti intanto per queste prime risposte.

Certo, chiudere e avere una grossa PDC o in iperfocale vale nel caso voglia avere tutti i piani a fuoco e non staccare il soggetto dallo sfondo. Infatti era sotto questa ipotesi.

I miei dubbi sono più nell'uso dei punti di maf. Sto facendo delle prove ma non riesco a prenderci la mano con la messa a fuoco su tutto il sensore rispetto al punto singolo. Tuttavia nella mia idea l'automatismo di scelta del punto dovrebbe aiutare proprio in questo, no?
Il punto era proprio usare diaframmi aperti per varie situazioni.

Concordo sul mirino/fuoco manuale

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 10:30

infatti mai ho usato la maf su tutto il fotogramma, col punto singolo, che puoi diminuire o aumentare in ampiezza, ci si lavora bene.
e puoi benissimo usare f1.8 a seconda di cosa vuoi ottenere, fidati.

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 11:33

La domanda è quindi, qual'è il metodo più efficiente di gestione del fuoco nella fotografia street?


Non esiste un solo modo, dipende da come e cosa decidi di riprendere.
Per come scatto io, con diaframmi mediamente chiusi, assolutamente snapfocus cercando di posizionare il soggetto nella zona a fuoco stimata.

Vedendo velocemente i tuoi scatti credo che possa andare bene anche a te visto che non ti avvicini molto ai soggetti.

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 11:36

Se posso darti il mio personale consiglio, inizia con una focale fissa. Oppure uno zoom sempre alla stessa focale. Da 24 a 30 equivalenti. Metti il punto di fuoco su di un terzo del fotogramma possibilmente con la massima ampiezza se regolabile, priorita' ai volti. In modo tale che la macchina andrà a mettere a fuoco sul viso piu vicino al tuo punto di fuoco. Imposta la macchina in priorità di diaframmi scegliendo quello che preferisci. Io solitamente uso diaframmi aperti. ISO Auto impostato per darmi uno scatto mai piu lento di 1/160 o 1/250.
Preparati mentalmente a comporre in modo da mettere il soggetto sul punto di fuoco. La street non e' camminare e basta, devi fermarti ed osservare e stare pronto a scattare. Dopo che ci avrai preso la mano, intuirai la scena che si sta per presentare, pertanto avrai anche il tempo di spostare il tuo punto di fuoco a dx o sx e capirai dove tu dovrai essere al momento giusto.
Se la macchina lo permette, memorizza i punti di fuoco per composizioni orizzontali e verticali. Cosi potrai anche cambiare al volo sapendo gia dove sarà il punto di fuoco.
Se vai nelle mie gallerie Giappone, vedrai un po' di risultati ottenuti in questo modo.

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 11:54

La street non e' camminare e basta, devi fermarti ed osservare e stare pronto a scattare


Sicuramente in questo modo si ottengono cose interessanti però imho non è sempre necessario fermarsi, io ho preferito un approccio più "dinamico" camminando in continuazione...dipende da cosa si ha in mente ;-)

avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 12:05

Certo, chiudere e avere una grossa PDC o in iperfocale vale nel caso voglia avere tutti i piani a fuoco e non staccare il soggetto dallo sfondo. Infatti era sotto questa ipotesi.


Non avrai mai tutti i piani a fuoco ma sempre e soltanto solo un piano, il piano di messa a a fuoco b

avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 12:29

infatti mai ho usato la maf su tutto il fotogramma, col punto singolo, che puoi diminuire o aumentare in ampiezza, ci si lavora bene.
e puoi benissimo usare f1.8 a seconda di cosa vuoi ottenere, fidati.

Metti il punto di fuoco su di un terzo del fotogramma possibilmente con la massima ampiezza se regolabile, priorita' ai volti. In modo tale che la macchina andrà a mettere a fuoco sul viso piu vicino al tuo punto di fuoco. Imposta la macchina in priorità di diaframmi scegliendo quello che preferisci.


Ottimo, di base devo affinare quello che già faccio principalmente e prendere mano con l'ampiezza delle aree di messa a fuoco.
Generalmente scatto sempre in priorità di apertura, con un 35 mm equivalente.

Non esiste un solo modo, dipende da come e cosa decidi di riprendere.
Per come scatto io, con diaframmi mediamente chiusi, assolutamente snapfocus cercando di posizionare il soggetto nella zona a fuoco stimata.

Vedendo velocemente i tuoi scatti credo che possa andare bene anche a te visto che non ti avvicini molto ai soggetti.

Ottime indicazioni, hai formalizzato l'altra metodologia che sto pian piano imparando. In questo caso si tratta di prender la mano sulla distanza di dove sarà il soggetto. Nulla che un po' di esperienza non possa colmare.

Devo affinare e sperimentare per capire bene quale metodologia applicare in base al risultato e alla situazione.

Se vai nelle mie gallerie Giappone, vedrai un po' di risultati ottenuti in questo modo.

Grazie Lecter. Avere la possibilità di avere esempi concreti è sempre gradito. Guarderò sicuramente

avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 14:29

Brutta rogna la street, secondo me una delle più difficili tecniche, dove i dubbi -leciti- sulla messa a fuoco passano in secondo,terzo, quarto piano.

Al giorno d'oggi è veramente difficile trovare una foto street degna di appartenere a questa tecnica e me ne rendo conto guardando le varie gallerie, qui su juza (alcuni sono veramente bravi ma si perdono nella banalità che gli sta attorno) e nel web.

Mi piacerebbe poterla fare, ma so già che cadrei nella banalità di riprendere persone che camminano o riprendere ampie zone di contesto urbano con persone li presenti intente a fare ognuno la propria vita, senza nessuna vera azione che dia un vero senso alla foto, penso mi manchi la capacità di osare, di avvicinarmi ed entrare nella scena. Rimanere a distanza non mi convince, mi sentirei come un investigatore che riprende un soggetto che sta pedinando MrGreen Cool

Ho la quasi consapevolezza di fare foto banali, come se ne vedrebbero a miglia sul web e nel farle sarebbe di una facilità disarmante.

Sono comunque d'accordo con i suggerimenti dati sulla messa a fuoco SorrisoMrGreen


avatarsenior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 15:15

Mi piacerebbe poterla fare, ma so già che cadrei nella banalità


Se c'è la voglia perchè non provare?...non costa nulla ;-)
Per me le foto street, diciamo "banali" nascono da una mancanza di idee alla base o di un primo approccio alla fotografia.
Prima di uscire in strada bisogna avere le idee chiare su cosa si vuole ottenere, per poterlo fare è utile studiare i grandi della street... inventare qualcosa di nuovo oggi non è facile ;-) Focale, attrezzatura , sistema di AF ecc...sono tutte conseguenze si ciò che si ha in testa ;-)

avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 17:16

Rimanere a distanza non mi convince, mi sentirei come un investigatore che riprende un soggetto che sta pedinando MrGreen Cool


Concordo, probabilmente la maggiorparte delle mie ricadono nelle foto banali descritte da te.
Il motivo per cui mi sto avvicinando sempre più a questo genere è la voglia di esplorare il contesto urbano di Milano e la voglia di superare la barriera psicologica che ci porta a stare lontani e a non interagire con il soggetto.

Credo che il mio obiettivo principale ora sia quello, per fare un esempio di fisica, di passare dall'osservazione della meccanica classica (ovvero l'osservatore non interagisce con l'osservato) alla meccanica relativistica dove il misurare e osservare un oggetto comporta una modifica proporzionale alla precisione con cui lo si osserva
Probabilmente il risultato artistico/contenuto resterà banale, ma fa parte del mio processo di crescita anche personale.
Sono passato volutamente da una focale piuttosto stretta (50-100 mm che usavo in passato) a una focale più ampia (35 mm) per entrare più nella scena. La tentazione di tornare al 50 è forte, perché permette di stare lontani, dentro la comfort zone, ma bisogna combatterla per uscire.

Avere dimestichezza con i metodi e le tecniche permetta di lasciare certi aspetti all'automatismo "cervello-occhio-mano" e concentrarsi maggiormente sull'aspetto emotivo della fotografia.

avatarjunior
inviato il 10 Ottobre 2019 ore 17:55

Se c'è la voglia perchè non provare?...non costa nulla ;-)

Hai ragione ma bisogna prendere confidenza e non è facile per un timido come me

Prima di uscire in strada bisogna avere le idee chiare su cosa si vuole ottenere


Non lo so, o perlomeno, non sono così convinto che bisogna avere le idee chiare, c'è sempre una grande incognita: come faccio a piegare gli eventi casuali/improvvisi al mio volere?
Non so darmi una risposta, per cui mi astengo Cool

Il motivo per cui mi sto avvicinando sempre più a questo genere è la voglia di esplorare il contesto urbano di Milano e la voglia di superare la barriera psicologica che ci porta a stare lontani e a non interagire con il soggetto.


Sono d'accordo, senza dimenticare che l'ambiente circostante deve essere relegato a supporto e non al contrario.

Sulla interazione coi soggetti ho la mia idea e credo che non ci debba esserne alcuna e di nessun tipo.
Per quel che mi riguarda Sorriso

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 180000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





14 Ottobre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me