City-Com.it






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Problemone: Trigger Flash, HSS Syncro ecc... Help!


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Problemone: Trigger Flash, HSS Syncro ecc... Help!





avatarsenior
inviato il 09 Luglio 2019 ore 21:44

Buongiorno amici. Con la mia reflextrap sto provando delle foto di giorno.
Sono però in una situazione di luce molto variabile che va dalla piatta debole, a forte con contrasti elevati e zone di ombra eccessive.
Ho lasciato la mia 40d con un flash a fare da fill in nella zona d'ombra, ma il problema è il seguente:
Durante l'arco della giornata l'esposizione calcolata dalla macchina varia anche di 4-5 stop e impostando iso 800 e diaframma fisso mi va da 1/40 fino a 1/1600

Quindi usando il flash col trigger (obbligatorio), quando sto sotto i 1/250 va benino anche se andando sotto 1/125 ho del mosso sui soggetti, mentre se vado sopra i 1/250 sono sopra il tempo di syncro flash e vedo le tendine se va bene, o non vedo il flash se va male.

Cosa fare? I Trigger manuali non gestiscono l'hss nè l'ettl, e usare dei trigger automatici non è possibile perchè devono restare accesi 7-10 giorni ed avere la funzione wake up del flash (altrimenti la batteria dura 1 giorno).

Potrei provare ad alzare gli iso e mettere tempo fisso a 1/250 e flash di schiarita? Rischio diaframmi estremi?

Oppure?

Grazie

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 11:56

Ho editato il titolo, vediamo se ora mi date ascolto!

MrGreenMrGreenMrGreen

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 11:57

razzo c'entra Sony?

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 12:01

razzo c'entra Sony?


L'ho anche scritto sopra. Ho editato il titolo apposta per essere calcolato da qualcuno.
ed ha funzionato subito a quanto pare.

Quì dentro (che dovrebbe essere una sezione tecnica), se fai una domanda tecnica seria non ti risponde nessuno, se invece apri un flame per lo meno vengono tutti a leggere.
quindi ho approfittato quantomeno per far leggere a più gente possibile la mia richiesta di aiuto. Vuoi che qualcuno non riesce ad aiutarmi?

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 12:08

Cmq probabilmente la risposta è semplice ed è dentro di me come diceva qualcuno.

Comprare una macchina che gestisca gli auto iso e tenere diaframma e tempo fisso al tempo di synchro e far variare in automatico solo gli iso.
Ammesso che la 40d non lo fa (varia al massimo da 400 a 800), la 50d mi pare che in parte lo faccia. Altrimenti di economico? 600d? 7d?

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 12:27

Prendi una Sony MrGreen

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 12:55

Magari fosse così facile! Quì la macchina conta poco, conta tutto il resto. e più di tutto la fortuna!

Cmq, se invece comprassi un cavo Sync lungo? Potrei impostare il flash in hss e lui dovrebbe andare in automatico in hss se sopra 1/250 e in modalità normale se sotto il tempo di synchro giusto?
Oltretutto col cavo dovrebbe risvegliarsi in tempo reale dallo stand by, come se fosse in macchina?

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 12:59

Col cavo sei certo che faccia l'hss? Per me no perchè non sente che la macchina sta sopra 1/250... ma io col cavo andavo solo in 1/250 in uscita per attivare il master.


avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 13:42

azz!!!

Allora l'unica è tenere tempo fisso a 1/200 o 1/250 con flash di riempimento in manuale e usare una macchina che gestisca l'autoiso per almeno 5 stop. Cioè 100-3200

Visto che nell'ultima occasione di giorno con diaframma e iso fissi, ho avuto scatti da 1/40 a 1/1600!!!!

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 14:54

Non esiste il magic lantern per la 40D?

avatarjunior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 14:55

Ne hai tanti di modi per ovviare, la luce puoi regolarla come ti pare. Certo la macchina è molto limitante nel tuo caso. Le recenti produzioni ( ma neanche tanto ) hanno tutte impostazioni per fare in modo che la macchina si muova solamente in un certo range di tempi, ed in caso correggere con gli iso.
Se sei un professionista è d'obbligo cambiare attrezzatura, se sei un amatore ti direi di fare scatti più alla portata

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 15:27

Sono un amatore, ma ho fatto scatti molto più difficili di questi. Ma molto molto. Vedi l'istrice.
Uso 2 sensori, uno a barriera infrarossi e da poco questo pir.
Ho 2 set di trigger manuali e 3+2 flash.

Fino ad ora usando la fotocellula ho sempre scattato in sessioni notturne di massimo 24 ore.
Adesso, per portare a casa questo importante risultato, ho necessità di sessioni di 10-15 giorni scegliendo o la sola notte (più facile regolare la luce essendo totalmente di tipo artificiale), o di giorno, dove però la luce ambientale cambia per intensità e direzione. E quì sta il problema.

Volevo semplicemente trovare un modo di ovviare ai limiti della macchina.

Probabilmente la scelta migliore sarebbe prendersi una 7d a 300€ che ha autoiso e 8fps oltre ad un corpo serio (dovrà stare in un case anche 1 mese sotto alla neve).

avatarjunior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 20:57

Lufranco,
hai sottovalutato la cosa più importante.
Prima di fare fototrapolaggio devi conoscere, e bene, le abitudini degli animali che vuoi fotografare. Conoscerne la biologia, la dieta, etc...
Poi devi camminare, e tanto, e individuare tutti i loro "indici di presenza".
Alla fine viene il fototrappolaggio, magari prima con qualche fototrappola economica, di quelle cinesi, per capire chi passa su quel "transetto( si chiama così il percorso dove posizioni la fototrappola, e la scelta del transetto non ? casuale, viene dopo tutto lo studio che dicevo sopra). Poi viene la reflex trap.
Io le uso entrambe, da più di 10 anni, e ti assicuro che la mia 30d ha fatto foto splendide solo con il suo flash integrato o di giorno, con i giusti settaggi.
Se, come dici tu, di giorno i contrasti sono troppo violenti al cambiare delle ore, allora devi cambiare posto e posizionarla dove c'è sempre l'ombra..per i contrasti non c'è flash che tenga.
? un argomento ostico, dove la pratica di campo vale 10000 rullini, e poi ci sono i problemi tecnici, in primis la durata delle batterie della reflex.
Luigi

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 21:34

Ma sinceramente mi sento di dire che a Lufranco studio della specie e dei soggetti non manca proprio.

Anzi.

avatarsenior
inviato il 10 Luglio 2019 ore 21:45

@Erreotto

Lungi da me voler fare l'espertone di turno, ma di quegli animali e di quei posti conosco ogni filo d'erba.
Studio e fototrappolo animali lì da 3 anni pieni e ho qualche terabyte di materiale video, foto, tracce ecc...
Uso 3 fototrappole h24 365 giorni l'anno da 3 anni, di cui una browning spec ops advantage fissa lì da 6 mesi.

Siccome ci sono animali particolarmente delicati e particolarmente importanti, e che quel sentiero è il più battuto da loro, soprattutto in questo periodo, non posso non mettere la fotocamera lì.
Se la metto 10 metri più avanti o 10 metri più indietro rischio di non combinare niente, e dopo 3 anni di studio sarebbe un peccato.

Se volevo fotografare Cinghiali, faine, istrici, tassi, caprioli o quant'altro non mi sbattevo così. Anche perchè li ho fotografati in tutte le salse come puoi vedere dalla mia galleria (dove pubblico una sola foto per specie).

Ho chiesto aiuto tecnico per mitigare le ombre durissime visto che per tutto il resto, ho già fatto il massimo.
Per tutti gli altri problemi tecnici, ho trovato soluzione: Possiedo ed uso da tempo 2 sensori (1 pir e 1 barriera infrarossi), 2 set da 3 ciascuno di trigger, 5 flash diversi ecc...
L'attrezzatura così approntata funziona perfettamente per almeno 15 giorni consecutivi e presto arriverà il case ermetico per la neve ed il gelo visto che i mici sono più attivi a gennaio/febbraio oltre che luglio/agosto.
Il flash integrato lo aborro. Quando faccio foto del genere di notte uso 3 diversi flash a creare un set quanto più naturale possibile ovviamente staccandoli dalla macchina e posizionandoli in modalità strategica.
Di giorno però è tutto molto più difficile perchè non si ha il controllo della luce e visto che tra la mattina ed il pomeriggio varia notevolmente l'intensità e la direzione.


Cmq grazie lo stesso!

P.s: credo cmq che presto prenderò una 7d che almeno ha un autoiso decente.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 176000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





20 Luglio 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me