RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Nuove normative per droni in vigore da giugno 2019?


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Nuove normative per droni in vigore da giugno 2019?




PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |

avatarsupporter
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:36

Anka, ti spiego la menata:
Ho chiesto specifiche su delle regole. Tu sei intervenuto dicendo più o meno: faccio quel che voglio me ne foto dei regolamenti.
Hai capito la menata? Non hai risposto ora e ora rispondo io... Me ne frega nulla se tu decidi di buttarti da un ponte... Almeno che tu non abbia una risposta alla domanda.

Non capisco a volte la tua ossessione da interventi sullo stile "oggi ancora non me la sono tirata" ;-)

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:38

Ed io non capisco che risposta vuoi.

Non puoi fare quello che ti pare.

E nemmeno se fai tutti i patentini di sto mondo. Quindi evita di comprarlo. Ho capito bene?

avatarsupporter
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:45

Ho chiesto un link sui regolamenti... Non ho chiesto un tuo parere personale. Cosa c'è che non vuoi capire?

Hai un link riguardo i nuovi regolamenti che dovrebbero entrare in vigore? Condividi.. Se no fai un giro altrove perché se decido di prendere o meno un drone non lo faccio sicuramente in base a quella che è una tua opinione!

Sacro cuore ma è difficile?
Se prendo una z1 so che mi occorre una patente, un bollo e una assicurazione. So a quanto posso andare, dove è cosa rischio se faccio un infrazione. Che poi ci sia chi si prende una z1 e decide di fare quel che gli pare dove gli pare non è argomento di discussione!

avatarjunior
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:48


www.quadricottero.com/

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:48

Non ci vuole un gran genio eh

www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2691237

forum.dji.com/thread-186575-1-1.html

avatarsupporter
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:56

@piero grazie....

Dal sito da te segnalato metto questo:

www.quadricottero.com/2019/06/regolamento-europeo-droni-e-stato.html?m

avatarsupporter
inviato il 11 Giugno 2019 ore 21:58

@Anka, potevi anche mettere prima il link senza fare tanto il figo dei poveri... Cmq visto che non ci vuole un genio, è molto più interessante il link segnalato da Piero.

avatarsenior
inviato il 11 Giugno 2019 ore 22:07

Comunque non lo volevo scrivere, ma siccome è stato tirato in ballo più volte … un ak-47 ad uso civile si può detenere tranquillamente, regolarmente denunciato :)

avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2019 ore 2:21

.....io ce l'ho attaccato al drone........................

avatarsenior
inviato il 12 Giugno 2019 ore 14:26

ahahaha

Voli su Roma (8h puoi investirle che poi trovi qualche amico che investe te) e se ti tieni troppo vicino all'Urbe fatti amico il papa. Per tutto il resto tieni pronto l'AK-47 regolarmente denunciato e se da Pratica si alzano i caccia tira fuori le armi pesanti e fai valere le tue ragioni!

P.S. senti Giovanni Gambacciani che segue la cosa passo per passo, anche se mi pare sia giunto alla stessa conclusione, in Italia non vola praticamente mai:
Rivoluzione norme Droni ...

Gli spazi aerei sono decisi a livello internazionale da organi come Easa, e le regole sono le stesse per tutti. Non c'è differenza tra l'area di protezione di un aeroporto in Rep Ceca, in italia o in Usa. Idem parchi, spiagge, autostrade, ferrovie, penitenziari, zone militari ecc. In italia non sono più cattivi che altrove o qui ci inventiamo regole strane, siamo solo un paese molto densamente popolato e maledettamente cementificato, senza aree incontaminate. E' il motivo per cui io con il mio drone volo solo in scandinavia. Al momento ho quasi 100 ore di volo in 5 nazioni diverse e non in italia .


E' vero che tante cose non funzionano qui da noi, che l'ACI non è un esempio di trasparenza ed efficenza, ma in questo caso è pretestuoso affermare che anche l'Enac sia così. il regolamento italiano è in linea con quello degli altri paesi (tipo la francia), l'Enac è stata tra le prime a regolamentare questo settore, ha e sta sperimentando molto per ampliare l'utilizzo di questi velivoli, ed ha contribuito fortemente anche alla nuova norma europea. direi che l'italia è stata centrale per l'emissione di questa nuova norma.

Tra l'altro la nuova norma, è più restrittiva per certi versi di quella fatta enac per l'italia. La filosofia di Enac partiva dal presupposto che uno con la formazione seria ed un patentino, una volta in regola, potesse fare un sacco di cose (ad esempio volare lontano), mentre la nuova norma europea fa volare un pò tutti, ma con molta meno formazione, per cui si potranno fare molte meno cose. ad esempio nella nuova norma non si potrà mai volare sopra i 120m (ad oggi con enac il limite arriva a 150m), simile per le distanze dal pilota/decollo. (per quel che si sa adesso)

Piuttosto il problema dell'italia, come dicevo, è che siamo il paese più densamente abitato e costruito d'Europa, e qui da noi le norme vengono sempre prese alla leggera e poco rispettate, e quindi tendono ad essere più restrittive. In scandinavia ad esempio, dove io passo molti mesi l'anno, ti danno poche semplici regole, però il primo che sgarra viene punito seriamente.


avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2019 ore 20:43

E' uscito il nuovo regolamento europeo per i droni, che andrà in vigore dal 1 luglio 2020 :
www.deskaeronautico.it/?mailpoet_router&endpoint=track&action=click&da

avatarsenior
inviato il 13 Giugno 2019 ore 23:17

Quindi? Puoi illuminarci Sierra?

avatarsenior
inviato il 15 Giugno 2019 ore 22:50

Opps … ho risposto nel 3d sbagliato Sorry

Riporto qui:
Come dicevo sopra non avendo seguito l'evoluzione normativa fin qui mi risulta difficile valutare i nuovi sviluppi, quindi quanto sotto è da prendere con le molle.

Da quello che capisco l'unico modo per stare fuori da registrazioni, invio di dati (transponder?), corsi e burocrazia varia sarà quello di volare un mezzo di 250g o meno, non su assembramenti di persone, fuori da zone P (proibite) e dalle aree definite dall'ENAC (vedi circolare sopra), in contatto visivo entro i 50 mt (salvo follow me), e a 120 mt di quota massima.
Forse una burocrazia accettabile si può avere nelle classe successiva, 900 grammi o meno (credo quella di interesse per la fotografia), che prevede il superamento di corsi on-line, ma a differenza della classe inferiore non consente il sorvolo di persone, nemmeno occasionale, ed è richiesta immatricolazione e trasmissione di dati via radio.
In tutti gli altri casi credo che la burocrazia sia giustificata solo da attività professionale.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 184000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





AutoElettrica101

PAGINA: « PAGINA PRECEDENTE | TUTTE LE PAGINE |


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me