RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Adobe, l'utilizzo delle vecchie versioni diventa illegale


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Adobe, l'utilizzo delle vecchie versioni diventa illegale





avataradmin
inviato il 14 Maggio 2019 ore 11:49

Di recente Adobe ha tolto la possibilità di scaricare le versioni più datate dei software serie CC (comprese le prime versioni di Photoshop CC); in una mail diffusa in questi giorni, Adobe ha addirittura avvisato chi ha un abbonamento Creative Cloud che l'utilizzo di queste versioni è diventato illegale e può costituire una violazione di copyright di terze parti.

Dettagli : www.macrumors.com/2019/05/13/adobe-creative-cloud-legal-action-older-a





Anche se la notizia ha suscitato molto scalpore (e poca simpatia verso Adobe, che di recente è già stata al centro delle polemiche per il tentativo di raddoppiare il costo di Photoshop), penso che bisogni contestualizzare bene questo annuncio.

I software CC sono costantemente aggiornati; una volta fatto l'abbonamento si avrà sempre l'ultima versione, a meno di non evitare volutamente l'aggiornamento. Non ci sono molti motivi per utilizzare una versione obsoleta dei software CC, il costo che si paga è comunque lo stesso e si ha un software peggiore.

Inoltre, il problema è nato non tanto da Adobe, ma da alcune ditte con cui Adobe a collaborato, e che ora stanno contestando accordi presi in passato.

Questo non toglie che la mossa di Adobe sia "poco elegante" verso i suoi clienti, ma al lato pratico quasi nessuno dovrebbe averne conseguenze negative.




avatarsupporter
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:02

vero .. è uno spiacevole comportamento, ma abbastanza generalizzato tra i sw professionali. le versioni datate si pagano extra. infatti .. dicono ... che per le case madri ... gestire le versioni obsolete, a cui solo pochi utenti sono interessati sia un costo significativo, anche solo il mantenerle in vita.

penso a certe versioni vecchie di Nastran (richieste però espressamente da NASA o ESA) che costano qualche migliaio di euro extra per essere istallate ed utilizzate.

in questo caso... per la maggior parte degli utenti... nn vedo problemi, e certamente i problemi legali con terze parti sono determinanti. magari qualcuno che in certi laboratori ha vecchie versioni che girano su vecchie macchine, ma non credo che rientrino nell'account cloud in ogni caso.

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:05

Il lato negativo c'è eccome... negli ultimi mesi, non so di preciso da quando, non puoi più installare i vari plug-in come si faceva prima, questo vuol dire che devi passare per forza dal creative cloud per acquistare e scaricare i plug-in.
(immagino lo avranno fatto per beccarsi delle percentuali sulle transazioni, un bell'abuso di posizione dominante come ci insegna apple con la sentenza di questi giorni).
Al dilà di questo, se io ho un software datato, regolarmente acquistato, ma non compatibile con le versioni nuove di PS? cosa faccio? non posso più usare il software perchè sono obbligato ad aggiornare PS?

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:29

in questo caso... per la maggior parte degli utenti... nn vedo problemi, e certamente i problemi legali con terze parti sono determinanti. magari qualcuno che in certi laboratori ha vecchie versioni che girano su vecchie macchine, ma non credo che rientrino nell'account cloud in ogni caso.


Io ho il Piano Fotografia e quindi le ultime versioni di tutti i programmi e in più la versione 5.7 non ad abbonamento (installata che però non uso da anni) nel caso dovessi, in futuro per una qualsiasi motivo interrompere la sottoscrizione.
Non ho ben capito se posso continuare ad usarla LEGALMENTE in futuro: sembrerebbe di no.

Il lato negativo c'è eccome... negli ultimi mesi, non so di preciso da quando, non puoi più installare i vari plug-in come si faceva prima, questo vuol dire che devi passare per forza dal creative cloud per acquistare e scaricare i plug-in.


Non mi è capitato questa cosa in LR: cosa intendi di preciso? (anche se a pensarci bene sono mesi che non provo plug-in su LR)

avatarjunior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:30

Al dilà di questo, se io ho un software datato, regolarmente acquistato, ma non compatibile con le versioni nuove di PS? cosa faccio? non posso più usare il software perchè sono obbligato ad aggiornare PS?


ma non credo che vadano a rompere a chi lo ha già installato, piuttosto per le future installazioni
in ogni caso veramente pessime mosse anti-consumatore ultimamente..

avataradmin
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:39

la versione 5.7 non ad abbonamento (installata che però non uso da anni) nel caso dovessi, in futuro per una qualsiasi motivo interrompere la sottoscrizione.
Non ho ben capito se posso continuare ad usarla LEGALMENTE in futuro: sembrerebbe di no.


le versioni precedenti, con licenza perpetua, non dovrebbero essere interessate; il "richiamo" di Adobe riguarda solo le vecchie versioni CC (quelle su abbonamento)

avatarjunior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:43

il problema c'è eccome.
alcune versioni costringono ad un upgrade del sistema operativo che POTREI NON VOLER FARE per motivi che ad Adobe non deve interessare.
alcuni plug in datati potrebbero non funzionano con versioni più nuove di Adobe per cui vorrei essere libero di usare vecchie versioni del software.
mi pare una assurdità bella e buona non fare usare vecchie versioni.

avatarsupporter
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:53

io l'unico plug-in che uso è Nik ... ed effettivamente ha messo di funzionare su LR aggiornato da qualche settimana. invece continua ad anfare su PS. parlo del nik gratuito quando era di google. che cmq uso davvero poco

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 12:56

le versioni precedenti, con licenza perpetua, non dovrebbero essere interessate; il "richiamo" di Adobe riguarda solo le vecchie versioni CC (quelle su abbonamento)


Rileggendo il messaggio è più chiaro che si riferisce alle sole versioni CC, grazie.
L'unico dubbio che mi rimane è se si riferisce alle versioni "vecchie" (precedenti alle attuali) oppure solo alle versioni "discontinued", cioè a quelle non più supportate da Adobe da molti anni.

Credo che si riferisca solo alla seconda opzione perché altrimenti, come giustamente fatto notare da altri, sarebbe un problema grosso in diversi frangenti.

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:00

io l'unico plug-in che uso è Nik ... ed effettivamente ha messo di funzionare su LR aggiornato da qualche settimana. invece continua ad anfare su PS. parlo del nik gratuito quando era di google. che cmq uso davvero poco


A ripensarci, il mese scorso ho installato Flex Luminar come plug-in e funziona senza problemi.
Le Nik su LR sono installate ma non le uso mai: solo su PS. Magari appena possibile provo a vedere se ci sono problemi su LR, ma non ho notato cambiamenti negli ultimi mesi.

avatarsupporter
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:09

Le Nik su LR sono installate ma non le uso mai: solo su PS. Magari appena possibile provo a vedere se ci sono problemi su LR, ma non ho notato cambiamenti negli ultimi mesi.


ho provato a reistallare nik. non riconosce neanche la presenza di LR sulla mia macchina

avatarjunior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:10

Non ci sono molti motivi per utilizzare una versione obsoleta dei software CC


Quest'affermazione è opinabile. I motivi per usare vecchie versioni ci sono e sono anche validi. Se uso una versione che fa già tutto quello che mi serve e funziona, non ho nessun motivo di aggiornare.

Adobe abusa della sua posizione in modo platealmente odioso e da quando hanno creato il modello di utenza basato sulla sottoscrizione stanno lavorando anche molto male.
Potrei essere d'accordo a voler aggiornare costantemente il software se quest'ultimo mi desse reali benefici. Ma se storicamente il ciclo di rilascio di nuove versioni era intorno ai 18 mesi, ora per motivare l'assurda politica commerciale fanno rilasci ogni 6 mesi, credo, col risultato di farci fare da cavie (a pagamento) a programmi pieni di bug, con funzioni talvolta stupide ed inutili, sviluppate a metà, ridicoli stravolgimenti visuali con interfacce ideate da hipster per hipster e food blogger con la testa sul telefono 20 ore al giorno.

Un esempio a caso? Anni fa rilasciarono una versione che aveva un bug clamoroso nella funzione fluidifica su immagini a 16bit, forse qualcuno di voi se ne ricorda. Io mi imbattei nel bug dopo 1 minuto di uso del programma.

Oppure di Lightroom che da una versione all'altra decise di bloccarmi l'accelerazione via GPU e nessuno del forum ufficiale seppe darmi spiegazioni (per la cronaca ha ricominciato a funzionare dopo svariate versioni).

Oppure, ancora, dei bug con la funzione di snap di Illustrator o gli assurdi risultati nel ricalcolo delle curve dopo semplicissime operazioni vettoriali.

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:17

il problema c'è eccome.
alcune versioni costringono ad un upgrade del sistema operativo che POTREI NON VOLER FARE per motivi che ad Adobe non deve interessare.


Io ho un problema ancora in più. Ho un Mac del 2010 (che fila ancora come un treno). Non posso aggiornarlo all'ultimo OS e per conseguenza ho il LR fermo ad un aggiornamento fa e non posso leggere il raw della Nikon Z6. Diversamente il PS posso aggiornarlo (almeno fino ad ora MrGreen) e riesco a leggere il raw della Z6.
Tutto ciò continuando io a pagare l'aggiornamento di CC senza avere alcuna comunicazione "strana" da Adobe.
Ribadisco...continuando a pagare!!! Per cui non credo proprio che Adobe possa inibirmi l'utilizzo di LR CC fermo alla versione a cui per forza di cose, finchè non cambio Mac e SO, devo rimanere. Sono ca@@i e problemi miei se non riesco a sfruttare appieno il mio abbonamento ad Adobe CC per il software LR pienamente e in tutte le sue funzionalità ed aggiornamenti. Non credo proprio che, continuando a sborsare regolarmente i quattrini mensilmente, possano inibirmi l'utilizzo di quanto continuo a comprare senza soluzione di continuità da almeno 5 anni (forse più, ma non ricordo). Nel mio caso particolare è ovvio che bypasso la questione utilizzando per il raw della Z6 il PS. Dovesse un domani bloccarsi pure quello per gli aggiornamenti non possibili causa OS, è ovvio che, se volessi continuare con la suite di Adobe, dovrei aggiornare computer e sistema operativo.
Ma fintanto che pago...utilizzo il software aggiornato finché possibile...quanto mi pare. Altrimenti una letterina dall'avvocato ci sta tutta...

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:22

Questo è un altro aspetto interessante dei sistemi sas (software as a service) che chi ha accolto favorevolmente la formula dell'abbonamento, probabilmente non aveva considerato.

avatarsenior
inviato il 14 Maggio 2019 ore 13:31

Come detto dagli altri di motivi per non aggiornare ce ne potrebbero essere molti:
- plugin di terze parti non funzionanti con versioni recenti
- requisiti minimi in termini di sistema operativo non più compatibili
- maggiore pesantezza del nuovo software (quasi sempre le nuove versioni aggiungo funzionalità ma richiedono hw più potente) che potrebbe causare problemi su hw più vecchio
- revisione/modifica o anche eliminazione di funzionalità che potrebbero rendere impossibili operazioni fino a quel momento possibili o quantomeno potrebbero obbligare le persone a dedicare del tempo ad imparare - ad esempio - modifiche nella UI (immaginatevi un ufficio con 20 dipendenti che usano PS che senza preavviso si trovano un sw differente rispetto al precedente e a tutti i disservizi derivanti)
- versioni nuove potenzialmente contenenti bug

E di motivazioni se ne potrebbero trovare diverse altre.

Non so se legalmente è una cosa lecita o meno, probabilmente sì visto che Adobe avrà studiato la questione anche da questo punto di vista, ma sicuramente è una forzatura che rende ancor più antipatico il comportamento della azienda nei confronti dei suoi utenti.

Chiaro che ricorrere a crack e roba similare rimane un qualcosa che non andrebbe fatto, ma credo che molti utenti disdirranno l'abbonamento per ricorrere o alla concorrenza o a soluzioni "alternative".

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 182000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





18 Novembre 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me