Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Perché i superzoom partono tutti da 24-28mm (o focali ancora maggiori)?


Forum » Obiettivi » Superzoom » Perché i superzoom partono tutti da 24-28mm (o focali ancora maggiori)?




avatarjunior
inviato il 14 Aprile 2019 ore 22:52

12-100 f4 e ok
ma allo stesso prezzo e compattezza una a7r2 + 24-105 f4 che scattando in apsc mode a 18 mpx (o ritagliando in PP lo scatto FF) diventa un 24-160 (12-80) con 2 stop di vantaggio (da usare anche in interni) ? non siamo a livelli superiori ?


Però col ragionamento di Singem...
A7rii + 16-35 in crop mode si arriva a 56m


Con questo ragionamento non si va da nessuna parte. Altrimenti chi comprerà la futura GFX 100 S dovrebbe usare quasi solo il 23mm f4 (18mm eq.). Ma non lo farà perché ha preso quella macchina per un altro scopo. (A meno che non faccia solo foto grandangolari).

Idem se uno compra una a7r II lo fa per avere foto da 40mpx, non da 18.. Anche se sicuramente ci saranno persone che usano solo un grandangolo (24-28), un 50 e un 85 per fare tutto senza le focali intermedie.

avatarsenior
inviato il 14 Aprile 2019 ore 23:30

Zoom da 10x o maggiori più che per fotografia, se hanno la ghiera di maf bella "rugosa", li troverei utili usati come mattarello per dare un tocco di fantasia quando si stende la pasta.Cool

avatarjunior
inviato il 14 Aprile 2019 ore 23:37


Zoom da 10x o maggiori più che per fotografia, se hanno la ghiera di maf bella "rugosa", li troverei utili usati come mattarello per dare un tocco di fantasia quando si stende la pasta.Cool


MrGreen


avatarjunior
inviato il 14 Aprile 2019 ore 23:54

se uno zoom va da focali molto basse a lunghe focali tipo un 16-300, non un superzoom, ma uno scadentzoom

avatarsenior
inviato il 15 Aprile 2019 ore 0:33

se uno zoom va da focali molto basse a lunghe focali tipo un 16-300, non un superzoom, ma uno scadentzoom

Ma allora serve "battezzarne" anche l'utilizzatore.MrGreen

avatarjunior
inviato il 15 Aprile 2019 ore 19:33

Brevetterò un adattatore con la baionetta sony e con 3 attacchi canon ef rotanti. Così uno monta tre obiettivi insieme e gli basta ruotare la ghiera dell'adattatore per scegliere quale usare.

Ovviamente con il supporto per l'autofocus. (e un attacco per il treppiede)

Così faccio i big money MrGreen

avatarjunior
inviato il 15 Aprile 2019 ore 19:47

Azz, ti sei fregato a divulgare l'idea :-P

avatarsupporter
inviato il 15 Aprile 2019 ore 22:48

Teoricamente un'ottica 4/3 con un duplicatore di focale e un adattatore su un corpo FF, copre il formato pieno.. ho giocato un po' con duplicatori e lenti varie e più o meno questo funziona. E ho sia il 4/3 ( insostituibile in certe occasioni ) che aps-c e ff. Quindi di giochini di scambio sono esperto. Il 16-300 tamron è un vero superzoom e non ha un equivalente nel pieno formato, credo anche per il peso e per i compromessi inevitabili conseguenti. Ad esempio il 28-300 canon e nikon sono molto diversi fra loro per scelte costruttive diverse. Quello canon pesa un botto e il prezzo è da ottiche L ed è un tuttofare professionale, usato anche in video, mentre l'omologo nikon pesa la metà e soprattutto costa quanto uno zoom standard ed è un tuttofare che non sostituisce un corredo. Come il 16-300 non sostituisce un corredo.

avatarjunior
inviato il 15 Aprile 2019 ore 23:10

Che cosa strana mettere un duplicatore per adattare un'obiettivo a un formato superiore. Non l'avevo mai considerato

E se un superzoom sostituisse un corredo la gente non andrebbe in giro con il 24-70 e il 70-200. E nemmeno coi fissi. Io, quando riesco, uso i fissi. Leggeri, luminosi, ed più rapidi da usare (hai una cosa in meno da fare, regolare lo zoom). Inoltre quando conosci una lunghezza focale sai già come muoverti e vai a colpo sicuro.

Comunque uno zoom che faccia 16-105 eq. Sarebbe comodo per alcuni usi in esterna. Anche se fosse f5.6

avatarsupporter
inviato il 16 Aprile 2019 ore 20:25

Certo che i fissi sono ottimali. In studio. In esterni dipende. Se c'è sabbia, polverone, salino nell'aria sostituire un obiettivo potrebbe essere dannoso per il sensore.. se sei in una ripida salita in un sentiero di montagna in precario equilibrio, pure. Se sei appeso ad una corda in parete e ti cade.. o a sciare, con meno dieci e i guantoni da sci.. quindi dipende, per fortuna che la tecnologia e il marketing hanno reso disponibili zoom che sostituiscono varie ottiche. Negli anni '80 uno zoom 35-70 o 28-50 era considerato una magia. Poi i computer hanno ritoccato gli schemi ottici, il marketing ha pompato l'acquisto e ora c'è un 60-600 che pare funzioni molto bene. Ma occorre una nuova generazione di computer per sviluppare un 16-100 che copra il full frame, a diaframma utilizzabile e forse anche di vetri con caratteristiche ottiche migliori. Oppure sensori curvi perchè la telecentricità limita lo sviluppo di schemi ottici complessi. Poi c'è il marketing. Il 90% del fatturato è con entry-level e lo zoom standard. Ogni cliente entry-level va “munto” sugli accessori e poi incoraggiato a comprare in futuro. Uno due ottiche almeno. Già un superzoom definitivo uccide gli acquisti futuri. Il 16-300 è Tamron e il 60-600 è Sigma, non Sony, Canon, Nikon, Pentax..

avatarsenior
inviato il 16 Aprile 2019 ore 20:28

Io solo per il 16-300 mi stavo prendendo una reflex canikon rigorosamente entry

avatarjunior
inviato il 16 Aprile 2019 ore 23:58

Certo che i fissi sono ottimali. In studio. In esterni dipende. Se c'è sabbia, polverone, salino nell'aria sostituire un obiettivo potrebbe essere dannoso per il sensore.. se sei in una ripida salita in un sentiero di montagna in precario equilibrio, pure. Se sei appeso ad una corda in parete e ti cade.. o a sciare, con meno dieci e i guantoni da sci.. quindi dipende, per fortuna che la tecnologia e il marketing hanno reso disponibili zoom che sostituiscono varie ottiche. Negli anni '80 uno zoom 35-70 o 28-50 era considerato una magia. Poi i computer hanno ritoccato gli schemi ottici, il marketing ha pompato l'acquisto e ora c'è un 60-600 che pare funzioni molto bene. Ma occorre una nuova generazione di computer per sviluppare un 16-100 che copra il full frame, a diaframma utilizzabile e forse anche di vetri con caratteristiche ottiche migliori. Oppure sensori curvi perchè la telecentricità limita lo sviluppo di schemi ottici complessi. Poi c'è il marketing. Il 90% del fatturato è con entry-level e lo zoom standard. Ogni cliente entry-level va “munto” sugli accessori e poi incoraggiato a comprare in futuro. Uno due ottiche almeno. Già un superzoom definitivo uccide gli acquisti futuri. Il 16-300 è Tamron e il 60-600 è Sigma, non Sony, Canon, Nikon, Pentax..


Questo ragionamento ha un suo perché.
Io quando sono in giro in esterna tendo a usare il 18-55 f2.8-4 (obiettivo apprezzato da molti, me incluso) e il 50-230 f4.5-6.7 (dovrei fare l'upgrade al 55-200 f3.5-4.8 ma non ne vale la pena perché sono focali che uso poco). Perché quando ci si muove può capitare di essere spesso costretti a cambiare focale, il soggetto che ti interessa può essere una volta vicino e una lontano. E non sempre puoi allontanarti o avvicinarti (ci sono strade, edifici, fiumi, laghi, ecc..).

Però a volte vado di fissi anche in esterna, specie se è notte, o se so dove sto andando, o se voglio far entrare la fotocamera nella tasca della giacca (i fissi sono compatti).

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 171000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me