Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Monitor 500-1000 euro


  1. Forum
  2. »
  3. Computer, Schermi, Tecnologia
  4. » Monitor 500-1000 euro





avatarjunior
inviato il 04 Aprile 2019 ore 17:47

Ciao a tutti,
che monitor mi consigliate per sviluppo fotografico tra i 500 e i 1000 euro?
Quando dico 500-1000 intendo dire che mi piacerebbe avere qualche suggerimento sia intorno al minimo che intorno al massimo, per valutare poi le differenze e decidere quanto effettivamente valga la pena investire.
N.B.: sono solo un amatore, non ci guadagno con le foto ;) Vorrei solo avere un monitor che riproduca il più possibile fedelmente colori e luminosità.
Grazie.

avatarjunior
inviato il 05 Aprile 2019 ore 13:43

Ok... provo a fare domande più provocatorie per non essere ignorato... :-P

1) Serve a qualcosa la copertura dello spazio AdobeRGB se poi mando a stampare i JPG a un negozio on line? Forse serve solo per i negozi che accettano i TIFF?

2) I problemi di difformità di illuminazione o di temperatura colore che alcuni utenti lamentano su marche tipo Benq, Dell o Asus (e mai su Eizo) sono manie da perfezionisti a cui dovrebbero badare solo professionisti di un certo calibro o sono effettivamente problemi seri che impediscono al fotografo medio di mandare serenamente in stampa una foto?

Ah, non ho scritto che scatto con Sony A7 III al momento, ma non credo faccia grossa differenza.

avatarjunior
inviato il 05 Aprile 2019 ore 23:11

A 1000 euro mi pare di capire che la scelta migliore sia l'Eizo CS2730, che con il suo colorimetro a 89 euro sfora di pochissimo il budget.
Però non riesco a capire di tutta la marasma di Nec, Benq, Dell, Asus, Viewsonic boh... che si trova in giro se potrei rimanere contento comunque di qualcosa spendendo magari non molto più della metà.
Mi pare comunque che AdobeRGB, sulla cui utilità reale continuo a rimanere ancora perplesso, sia di fatto coperto al 99/100% anche da molti monitor da 700 euro se non meno, quindi forse non dovrei neanche prenderlo in considerazione come parametro.

avatarsupporter
inviato il 06 Aprile 2019 ore 1:42

Ciao,

quale diagonale ti interessa?

avatarjunior
inviato il 06 Aprile 2019 ore 4:06

Pensavo 27 pollici, un po' più grande del 23 che ho ora, visto che qualche volta mi ci incollo a una spanna per sistemare qualche dettaglio... e mi sembra anche più comodo per "pre-visualizzare" come verrebbe fuori una eventuale stampa di medio-grandi dimensioni. 32 sarebbe troppo ingombrante, oltre che presumibilmente troppo costoso.

avatarjunior
inviato il 06 Aprile 2019 ore 8:50

A poco più di 1000 € dai una occhiata anche al Benq SW271.
Non ti parlo per esperienza personale non avendolo ancora, ma essendo in procinto come te di acquistare un monitor con caratteristiche professionali in quella fascia di prezzo, dopo avere letto mille prove, mi sono deciso per quel modello.
Ha una diagonale di 27" come quella che cerchi e rispetto all'Ezio che hai citato ha anche una risoluzione maggiore (se una risoluzione maggiore può interessarti)

avatarsupporter
inviato il 06 Aprile 2019 ore 17:45

Il mercato dei display da 27 pollici offre molte soluzioni per il fotografo, divise in due grandi famiglie: monitor professionali e monitor consumer.

I marchi consumer negli ultimi anni propongono soluzioni dalle caratteristiche interessanti e riescono a contenere i costi abbattendo il controllo qualità e non sviluppando il software di gestione del colore in proprio ma affidandosi a soluzioni terze spesso limitate nelle opzioni; in genere sono gli stessi software prodotti da xrite o datacolor e adattati per l'uso delle LUT dei monitor con tale possibilità. La garanzia viene gestita dai classici canali commerciali ed è lasciata all'utente la verifica dei singoli esemplari, in questo amazon con la sua politica dei resi può essere d'aiuto.

Se ti interessa avere un prodotto controllato singolarmente in fabbrica, con garanzia non solo estesa ma premium su territorio italiano, contenimento dell'ips glow, backlight bleed, warm up time ridotto (quindi scegliendo di non commercializzare quei pannelli che non rispettano queste caratteristiche), hardware progettato ad hoc e soprattutto software avanzato allora rivolgiti ai soliti marchi noti.

Ci sono modelli più o meno fortunati anche tra i prodotti consumer.

I monitor wide gamut stanno sostituendo, almeno nel settore prosumer e top end, quelli a gamut ridotto o che coprono al massimo lo spazio colore srgb; ad esempio nella linea coloredge di Eizo è presente esclusivamente un modello che copre il volume srgb: CS230.

avatarjunior
inviato il 07 Aprile 2019 ore 11:38

A poco più di 1000 € dai una occhiata anche al Benq SW271... ha anche una risoluzione maggiore (se una risoluzione maggiore può interessarti)

Ciao Paul, me lo sono chiesto se mi interessasse una risoluzione maggiore, ma francamente non so la risposta :)
Avevo pensato che, considerato che la mia macchina sforna immagini 6000x4000 Mpx, il 4k fosse il minimo. Poi però leggendo recensioni in giro mi è sembrato di capire che non è affatto indispensabile. Se hai idee più chiare su questo punto, mi piacerebbe conoscerle.

A parte il 4k comunque cos'ha in più dell'Eizo? il LUT 3D a 14 bit a l'HDR? Anche queste 2 caratteristiche non mi è chiaro quanto siano utili, l'HDR pensavo fosse addirittura controproducente se vuoi mandare l'immagine a stampare.
Tu che cosa ne sai?

La mia paura poi è soprattutto relativa a recensioni come queste: https://www.amazon.it/BenQ-SW271-Fotografi-3840x2160-Calibrazione/prod
Se capita anche a te che fai? Te ne freghi perché tanto non sarà poi questo grande problema? o lo rimandi indietro? Io temo che tutti questi monitor rimandati indietro, Amazon non faccia altro che rifilarli al prossimo compratore, per cui più passa il tempo e più aumenta la possibilità di ricevere un monitor con problemi di questo tipo, e di non riceverne mai uno senza problemi anche dopo 3 o 4 cambi. Alla fine uno si scoccia e cambia modello.

Ultima domanda: cosa useresti per la calibrazione di questo monitor?

avatarjunior
inviato il 07 Aprile 2019 ore 11:40

rivolgiti ai soliti marchi noti.
Grazie dell'esauriente risposta Wazer, ma chi sono i soliti noti? :)
Io conosco solo Eizo, poi non ho capito se Nec è altrettando affidabile, poi? altri?

avatarsupporter
inviato il 09 Aprile 2019 ore 18:00

C'è la linea professionale di Nec, spectraview.

avatarsenior
inviato il 09 Aprile 2019 ore 23:04

Acer ProDesigner BM320, difficile trovare di meglio sotto i 1000 euro, sempre che un 32 pollici non sia troppo ingombrante.

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2019 ore 3:23

Pk74,
provo a dare il mio contributo per esperienza diretta.
<Logorrea ON> (l'argomento e' vastissimo e ci sarebbero da scrivere papiri)

Intanto , hai una VGA in grado di gestire i 10bit nativi dei monitor "seri" ? Intendo Nvidia Quadro, FirePRO , Radeon VII o qualcosa che abbia drivers sbloccati per i 10bit nativi? Se non hai questa VGA e non metti in conto di prenderla almeno in un prossimo futuro, lascia stare i monitor "seri". Non li sfrutteresti a dovere.

Scrivo da possessore di un SW271. L'SW320 non centra nulla (recensione a cui fai riferimento), quindi non lasciarti condizionare. Completamente un altro pannello. Purtroppo non azzeccato su TUTTI i fronti (meramente pannello intendo).
Prima dell'acquisto da buon smanettone ho vagliato anche siti di recensioni e forum stranieri fino ad arrivare al contatto diretto del PR di Benq Italia che mi ha persino proposto di provare il 271 per una settimana per poi decidere se acquistarlo o meno . Gli ho palesato la perplessità sulla varianza degli esemplari e prontamente ha ammesso la scarsa riuscita del 320 e invece dell'ottima del 271 e che avrebbe garantito la sostituzione immediata in caso di qualsiasi minimo malfunzionamento. Era tuttavia certo non se ne sarebbe verificato alcuno.
L'ho preso a suo tempo da Fotocolombo (poiche' altrove era introvabile) e ad oggi ne son ben felice.
Potrei dirti con discreta certezza che il pannello sia di ottima fattura e abbia una ottima resa. L'ho fissato a muro con un valido braccio a gas.
Oltre che per le caratteristiche generali l'ho scelto per quel dannato selettore a filo che e' di una comodità incredibile.
Ho un sistema Arch Linux sul quale ho montato due schede video. Tramite il PCI passthrough ho dedicato ad una macchina virtuale (win10 ottimizzato) una VGA e un controller usb3 in modo nativo, cosi' da poter avere piena efficienza su tutta la suite Photoshop e tutto il resto dei programmi che girano solo sotto winzoz. (programmi 3d parametrici , Slicer per 3D printers , ecc ecc). Ovviamente su dischi NVMe.
Bene, con quell'aggeggino, switcho rapidamente da un sistema ad un altro e faccio quel che mi pare.
Al momento del confronto con il PR Benq mi venne detto che il monitor viene pre testato (e calibrato) e fornito con certificazione relativa. Direi che sia vero (scartoffie comprese).
Dopo averlo calibrato con i1 display PRO (X-Rite) e' cambiato in modo impercettibile (se usati i dati di targa). Vien insomma fuori gia' piuttosto bene. Se invece poi si hanno preferenze particolari si puo' intervenire (calibrazione su luce ambiente e bla bla bla).
La possibilita' di vedere subito il BW e' anch'essa molto comoda. Un click da telecomando ed il risultato e' gia' li.
La palpebra paraluce e' fatta bene ed e' incredibilmente utile. Garantisce un ottima immersione nell'ambiente di lavoro oltre che ovviamente creare una protezione da luci riflesse.
L'esigenza di queste e tutte le altre funzioni potrebbe non esistere finché non si abbia avuto modo di provarlo.
Ho accanto un Asus da 27", classico monitor gaming 2K 144Hz. Tanto valido per il gaming , tanto una chiavica per la fotografia. La differenza tra i due e' quasi imbarazzante.
Quindi sulla "validità" del''SW271 non starei a questionare. (Anche visto accanto ad alcuni pannelli Eizo di amici). Personalmente non scambierei MAI un 2K Eizo per questo 4K Benq (specialmente a parità di prezzo).
L'Acer purtroppo benché meglio dell'SW320 ancora per me' rimane troppo distante per uniformita' e toni rispetto a quello che io reputo decente. Motivo per cui mi sono orientato su un 27" "buonino" piuttosto che su un 32" mediocre. Un 32" serio costa un rene...e per ora non e' il caso. (sembra che i 32" di fascia media soffrano un po' tutti degli stessi problemi)

Verrei ora alle considerazioni software...
Ho D500 con 70-200FL, sigma 150 OS, ecc . A7R3 col 90 macro 2.8 ecc. Alcune foto sono quasi una goduria da essere guardate persino prima dell'intervento. Ma la gioia vera "purtroppo" rimane li , tra le mura domestiche e nella mia testa. Se non stampi seriamente o non lavori per chi poi stamperà seriamente rimarrai un po' contrariato dal fatto che per il web il risultato ridotto , croppato e compresso vada quasi a distruggere quello che in precedenza , sul Benq , pareva incredibile.
Saprai bene che lo standard attuale delle foto sul web sia l'sRGB (benché i browser moderni carichino i profili colori delle foto). La media dei pannelli in circolazione e' 8bit (se va bene con interpolazione a 10bit - frode concettuale) e non copre ampie gamme di colori. La media delle vga in circolazione non gestisce i 10bit a tutto schermo se non in giochi specifici (diversificazione delle fasce di prodotti).

Quindi ricapitolando , se tu hai una VGA che gestisce i 10bit nativi potresti apprezzare questo pannello e tutto quello che ha da offrire. Contrariamente NO.
Premesso questo, se in fase di conversione a sRGB ti viene da schiumare per la differente resa rispetto la base di partenza, stai lontano dai buoni pannelli.
Un effetto collaterale e' che se ti abitui a lavorare su attrezzature discrete , un filino potresti sfavare nel dover esser costretto a pubblicare in modo limitato.
Potresti obiettare, "io me ne sbatto e sviluppo direttamente per monitor seri e chi vede i miei lavori , se non ha i requisiti , si attacca". Potrebbe essere una soluzione ma c'e' un problema. Mentre un'interpolazione dei 10bit con copertura del 100% Adobe almeno ci prova ad arrangiare le "cose" , un pannello a 8bit con copertura inferiore al 100% Adobe , si "inventa" le informazioni che non riesce a riprodurre. Con risultati di saturazioni senza senso e colori complessivamente stravolti. In sostanza , in certi casi, potrebbe toccarti una doppia lavorazione.

Il Benq SW271 in definitiva lo consiglierei tranquillamente.

ps: Altro fattore da considerare , sui monitor 4K i sistemi operativi ingrandiscono le proporzioni delle interfacce per renderle leggibili. Alcuni programmi pero' usano librerie particolari o semplicemente sono datati. Il risultato potrebbe essere skins sfocate ed icone inguardabili.
La suite Adobe funziona perfettamente. (belin e ci mancherebbe pure)



</Logorrea OFF>


avatarsupporter
inviato il 10 Aprile 2019 ore 13:15

Non ho provato un benq personalmente e non fatico a credere che possa essere buono, avendo cura di verificare il singolo esemplare come per tutti. Un unico appunto: i monitor hanno bisogno di un colorimetro per creare il profilo colore, senza il quale non é possibile gestire il colore; i numeri RGB verrebbero mandati a monitor così come sono e frasi come "monitor calibrato di fabbrica" o "esce già buono" o "i colori son già buoni" non hanno un senso logico in termini di gestione del colore.

Senza profilo colore nel sistema operativo anche il miglior monitor é del tutto inutile con software cms: photoshop su tutti.

Ps: L'FRC che simula i 10 bit dipende come e chi la implementa, ho visto pannelli 10 bit nativi performare peggio di altri 8+frc anche nel test banding con incosistenza nei risultati: dipende dall'hardware di bordo e dalla scelta del pannello.

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2019 ore 17:40

@waz

Condivido.
Nel caso specifico intendevo con il monitor "esce gia' buono ecc ecc" , che viene dalla casa con una lettera d'accompagnamento "individual calibration report" (grafici e numeri dei test effettuati su questo esemplare) ed assieme al profilo colore installato coi drivers riporta un buon equilibrio dei colori a fronte di una ricalibrazione con l'X-Rite. (rispettando i dati di targa ovviamente e non considerando la luce ambiente). Quanto detto ,per quel che possono aver percepito i miei occhi e i test empirici che ho fatto. Coi diversi profili colore ho scattato delle foto al monitor ad una stessa immagine e le ho "minuziosamente" indagate su 3 monitor e due OS diversi.
Ho pensato d'essere stato fortunato o che vi fosse qualcosa di strano/non funzionante da qualche parte.
Il PR Benq Italia mi ha detto che sono (questi SW271) praticamente tutti cosi' (salvo sfighe eccezionali).
Dopo il fiasco dell'SW320 che abbiano dovuto darsi una raddrizzata?

per l'FRC... Vero anche questo, ma concettualmente e' una presa "aggiro" dai. Mi fai vedere in 50% delle volte un colore e il 50% un altro per indurre il mio cervello a vederne un terzo? Ma fai un pannello decente e basta!
Se un pannello a 10bit nativo si vede peggio di uno con FRC non vi e' altro che conferma che alle facezie (di cattivo gusto) delle aziende non c'e' mai limite.

avatarjunior
inviato il 10 Aprile 2019 ore 19:15

Giostark, grazie della verbosa risposta, la apprezzo molto :)
Sul rinnovo del PC ci sto ragionando di pari passo, per cui la VGA la adeguerò di conseguenza. Certo la mia attuale VGA supporta il 2K per cui gli Eizo e Nec 27 pollici che ho preso in considerazione li potrei usare da subito, mentre per il Benq dovrei aspettare. Ma poco male fin qui.

Ho notato solo ora che il link che ho messo rimanderebbe al Benq SW271 come prodotto, ma le recensioni negative sono tutte relative al 32 pollici o ad un altro 27 di fascia inferiore. Per cui hai ragione, in effetti nessuno parla male del SW271.
Ora la domanda è: visto che il Benq costa poco più dell'Eizo, in cosa gli è superiore per giustificare tale spesa?
Se non vado errato la lista sarebbe questa:
1) 4K vs 2K
2) Hood.
3) 10bits vs 8bits+FRC (ma qui forse non c'è reale differenza)
4) 3D LUT. Ma poi va detto che l'Eizo è a 16 bit contro i 14 bit del Benq... francamente non ho familiarità con questi parametri.
5) HDR. Ma quando usi PS o ACR penso sia meglio disabilitarlo no?
6) Se i dati che ho trovato in giro sono reali sembrerebbe consumare un poco meno.
Diciamo che i punti 1, 2 e 6 mi sembrano discretamente imporanti, gli altri non saprei...
Tu dici drasticamente che non lo scambieresti mai con un 2K Eizo, è per i motivi elencati qui sopra o c'è altro?

Poi ci sarebbe un altro punto: l'Eizo suggerisce un calbratore da 89 euro, mentre tu (e anche Wazer) mi parli di uno da più di 200 euro per il Benq, il che aumenterebbe il divario di prezzo tra le due scelte. Uno spyder 5 da 120 euro non è sufficiente? Confuso

Discorso sRGB: francamente del web me ne infischio MrGreen
Il motivo principale per cui sto cercando un buon monitor è che voglio stare il più sereno possibile quando mando le cose a stampare. Da un paio di anni a questa parte ho cominciato a stampare (formati normali, grandi, fotoalbum, quadri) e la spiacevole sorpresa che ho trovato alle mie prime stampe è stata che erano decisamente più scure di quello che vedevo a monitor. Allora ho capito che il mio monitor è eccessivamente retroilluminato ed ho provato contemporaneamente ad abbassare la luminosità del monitor e ad aumentare la luminosità delle foto, con risultati molto più soddisfacenti.
Ovviamente però è stata una scelta che si è portata dietro un sacco di problemi: le foto a monitor comunque mi sembrano sempre un pò troppo luminose, quando apro le ombre non sono mai sicuro di farlo nella misura che vorrei... insomma riesco a stampare decentemente, ma con grande fatica e con il rischio continuo di sbagliare.




Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 175000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me