RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Una piccola azienda con un grande cuore


  1. Forum
  2. »
  3. Tecnica, Composizione e altri temi
  4. » Una piccola azienda con un grande cuore





avatarsupporter
inviato il 22 Marzo 2019 ore 11:53

Lo so, questo è l' ennesimo topic che apro sulle lenti lensbaby, ma non vi racconterò di quanto queste lenti siano per me speciali, o quanto abbiano cambiato il mio modo di fotografare e vedere la realtà, o come rendano possibile creare in camera immagini che con altre lenti neppure ti immagini.
Voglio invece raccontarvi della mia esperienza con l' azienda, il customer care e Craig Strong, il proprietario nonché creatore di queste uniche lenti.
Nell'immaginario comune un inventore o comunque un capo di un azienda è tendenzialemente irrangiunbile, lascia ai suoi sottoposti occuparsi delle beghe come le relazioni con il pubblico o il problemi con i prodotti.
Craig non è affatto così.
L'ho conosciuto su Facebook, in un gruppo dedicato proprio alle sue lenti (ce ne sono svariati) e lui da subito si è dimostrato molto gentile e pronto ad aiutare chiunque avesse domande o problemi, dando consigli, spiegazioni su qualsiasi quesito tecnico e sull' uso delle lenti che hanno una curva di apprendimento piuttosto tosta.

Dopo qualche mese che ero nel gruppo e avevo avuto modo di scambiarci qualche piacevole chiacchierata, succede il patatrac, il mio primo composer si rompe.
PANICO!
cosa faccio? Che faccio? Ahhhh!
Il mio peggiore incubo si stava avverando! Io senza il composer (ne avevo comprati due a posta per averli sempre con me e facilitare il cambio ottica)

Nel Delirio totale e nella disperazione nera l'unica cosa logica che mi viene in mente è contattare Craig via messaggio privato in cerca di un aiuto. Dentro di me mi dico che c'è una soluzione semplice al problema. Quel giorno era veramente freddo (sotto zero) e magari il composer si era bloccato, avremmo sicuramente trovato un modo per risolvere online.
Spiego il problema a Craig che fin da subito si dimostra gentilissimo e mi fa svariate domande sul difetto che avevo riscontrato nel prodotto. Gli invio un paio di video dimostrativi in cui mostro il problema e Craig mi invita a consultare il customer care service, dicendomi che era un difetto di fabbrica che ogni tanto veniva riscontrato durante l' assemblaggio ma non era mai successo dopo la vendita. E questo ovviamente non era accettabile nè doveva accadere.
Mi rivolgo al customer service, purtroppo la lensbaby ha sede a Portland in Oregon e le opzioni offerte dal customer care sono piuttosto costose (ma comunque si dimostrano lodevoli per il tentativo di volere aiutare in ogni modo umanamente concepibile)
Ma mi faccio due conti in tasca, cercando di essere onesta con me stessa e oggettiva riguardo alla situazione, il prezzo che andrei a spendere è più o meno simile a quello di un usato, quindi declino gentilmente l'offerta e mi dico che probabilmente l'opzione piu sensata sarebbe comprare un "usato" e non aspettare svariati mesi tra spedizioni e riparazione.
Torno in chat con Craig, ringraziandolo per l'aiuto offertomi e gli dico che purtroppo non eravamo riusciti a trovare una soluzione con il customer care che fosse vantaggiosa per entrambi.
Lui mi sorprende veramente con un "dammi qualche giorno, studio un piano" Eeeek!!!
Io incredula lo ringrazio e attendo...
Attendo fino a quando, esattamente un paio di giorni dopo, mi contatta di nuovo dicendomi che a Marzo sarebbe stato in Inghilterra per lavoro e da lì mi avrebbe spedito un nuovo composer.
Non potete capire la mia felicità, o forse sì!?!
Questo accadeva un paio di mesi fa... Ho atteso un po' in apprensione, un po' incredula, un po' alla san Tommaso "finché non vedo non credo", poi tutta una serie di eventi si susseguono, il 14 di marzo il lancio della nuova ottica, l'edge 35, poi le conferenze e gli show fotografici, li seguo infervorata tramite la sua pagina fb, e mi dico "eehhh figuriamoci se con tutto quello che ha da fare si è ricordato di me!"
Non chiedo, non domando. Odio chiedere...
Nella vita a volte le cose accadono perché devono accadere e basta, non ha senso forzarle. Io la penso così.. E se non accadono vuol dire che non era destino.
Il 15 marzo mi arriva un messaggio da Craig, mi chiede il mio indirizzo di casa.
Diavolo, allora non si era dimenticato! Eeeek!!!
Ebbene si, questa storia ha un lieto fine! Ieri mi è arrivato un pacco dalla Inghilterra con dentro il nuovo composer e un bigliettino scritto di suo pugno in cui mi ringraziava.
Cioè lui ringraziava ME per la pazienza dimostrata e "l'attidude", roba da fantascienza! MrGreen
Forse avete sentito le urla di gioia da mezza Italia. La pazza che esultava di felicità ero io!
Non potevo credere ai miei occhi! Era davvero nelle mie mani!!!
So che l azienda è piccola rispetto ai grandi colossi come Canon o Nikon, ma se penso ai centri assistenza italiani che si rifiutano di riparare una fotocamera perché import mi vengono i brividi, e in questo caso invece un obiettivo si è fatto un viaggio in una stiva d'aereo America/Inghilterra nella valigia del capo dell'azienda e poi via posta Inghilterra/casa mia, solo per finire tra le mie mani perchè per una piccola azienda con un grande cuore il cliente conta e tanto, anche dopo che hai pagato.
Una volta che sei un cliente lensbaby lo sei a vita, sei seguito a 360 gradi, qualsiasi cosa accada, anche rapimenti alieni - a sto punto non lo escluderei MrGreen
E' bello sapere che hai investito tanta fiducia e soldi in una ditta di cui apprezzi le ottiche per poi scoprire che dietro questo nome ci sono anche persone lodevoli.
Non è sempre garantito, credetemi! ;-)



avatarsenior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 12:14

Una bellissima storia da cui molti dovrebbero imparare. Il cliente è stato trattato in maniera esemplare, complimenti a Mr. Lensbaby, un vero signore ed un imprenditore intelligente.

avatarsupporter
inviato il 22 Marzo 2019 ore 12:18

Una bellissima storia da cui molti dovrebbero imparare.


quotissimo!!!
ed è il motivo per cui ho deciso di condividerla!!!
non poteva non essere raccontata...

avatarsenior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 12:24

io penso che in un mondo cosi freddo, digitale, finto, l'imprenditoria del domani punterà ad un ritorno artigianale di contatto e calore con i propri clienti, magari non in maniera cosi stretta, quindi questa storia hai fatto bene a raccontarcela.
tra l'altro sono molto incuriosito da queste ottiche che non ho mai avuto il piacere di provare

avatarsupporter
inviato il 22 Marzo 2019 ore 13:39

tra l'altro sono molto incuriosito da queste ottiche che non ho mai avuto il piacere di provare


io se posso ne parlo, purtroppo c'è ancora molta resistenza in campo fotografico verso ottiche che non sono standard, nitide al 100% da bordo a bordo, ma chi compra una lensbaby non cerca di certo questo (ci tengo a sottolineare che non sono neppure giocattoli, come molti pensano a causa del nome, sono lenti che svariati fotografi usano anche professionalmente), piuttosto ti danno modo di creare immagini in camera davvero singolari, a metà tra il sognante e il surreale.
ho sempre supportato questa - neppure troppo - giovane azienda, da quando l'ho conosciuta, perchè la loro filosofia si sposa con la mia e ritengo che, almeno in italia, sia ancora troppo sconosciuta e sottovalutata, dopo quello che è accaduto non posso fare altro che supportarla ancora di piu, perchè mi hanno dimostrato che dietro a quello che fanno ci sono persone valevoli di fiducia e rispetto totali.
ad esempio una cosa davvero bella che fanno è che quando esce un'ottica scelgono un tot di fotografi come beta tester, consegnano loro l'ottica un paio di mesi prima in modo che possano provarla e fotografare, così il giorno di uscita inondano il web con foto delle nuove ottiche.
cosa che sarebbe impossibile se l'ottica fosse tenuta sotto chiave fino all'ultimo.
spesso qui sul forum leggo di uscite dei nuovi obiettivi e tutti a dire: ma le foto? dove le trovo le foto per vedere come scatta?
è questa la cosa piu importante di una lente!
questo secondo un modo davvero intelligente e giovane per portare avanti un'azienda e invogliare la gente a comprare, e farsi assalire dalla cosiddetta scimmia MrGreen
questa volta mi sono salvata giusto perchè l'edge 35 pesa troppo per me, sennò dopo aver visto tutte quelle foto, sai che voglia che avevo? ;-)

avatarsenior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 13:51

Che storia! Mi sono quasi emozionato, roba da non crederci. Partecipo alla tua gioia

avatarsupporter
inviato il 22 Marzo 2019 ore 14:30

Che storia! Mi sono quasi emozionato, roba da non crederci. Partecipo alla tua gioia


pensa a me quanto lo ero!!! MrGreen
cammino a 2 metri da terra da ieri!!!

avatarsenior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 14:52

Pensandoci un pò mi sono reso conto che questa vicenda, in un certo modo, rappresenta il lato buono della rete.
In questa epoca di fake news, identità rubate, Cambridge Analytica, attentati in diretta facebook e spazzatura a montagne, la tua storia testimonia che non tutto è da buttare. La possibilità di connettere persone lontane in tempo reale, scambiare informazioni, creare contatti e amicizie, seppur virtuali, è un bene prezioso di cui fare tesoro.

avatarjunior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 17:13

Bellissima storia, Morgana, hai fatto benissimo a condividerla. E immagino la tua emozione :)

avatarsenior
inviato il 22 Marzo 2019 ore 17:25

Quotone a Morgana e tutti quanti.
Son cose belle e inaspettate in un mondo così cinico. C'è chi ha ancora un cuore e dei valori.

avatarsupporter
inviato il 23 Marzo 2019 ore 20:53


Pensandoci un pò mi sono reso conto che questa vicenda, in un certo modo, rappresenta il lato buono della rete.
In questa epoca di fake news, identità rubate, Cambridge Analytica, attentati in diretta facebook e spazzatura a montagne, la tua storia testimonia che non tutto è da buttare. La possibilità di connettere persone lontane in tempo reale, scambiare informazioni, creare contatti e amicizie, seppur virtuali, è un bene prezioso di cui fare tesoro.


ci sono ancora persone buone, non bisogna perdere la speranza quando si trovano quelle str**ze MrGreen
e sono queste cose che ti fanno riguadagnare un po' di fiducia nell'umanita!!!

Bellissima storia, Morgana, hai fatto benissimo a condividerla. E immagino la tua emozione :)

tantissima emozione e tantissima felicità!!!
ovviamente l'ho ringraziato anche pubblicamente, nel gruppo, per lasciare un feedback positivo sia a lui che all'azienda, un signore inglese che l'ha incontrato venerdi scorso ha risposto dicendo "ecco per chi era quel pacco! appena ci siamo incontrati la prima cosa che mi ha detto è stata "devo spedire una cosa""
io così Eeeek!!! Eeeek!!! Eeeek!!!


user117231
avatar
inviato il 23 Marzo 2019 ore 20:58

Ti stupirò dicendoti che non mi stupisce per nulla.

In un mondo vero fatto di persone vere con sentimenti umani veri..
questa dovrebbe essere la normalità di tutti i giorni.
Ma purtroppo..
viviamo in un mondo malato fatto di gente patologicamente instabile che ha dimenticato cosa sia l'essere umani.

avatarsupporter
inviato il 23 Marzo 2019 ore 21:05

diciamo che anche secondo me dovrebbe essere la normalità ma...
ormai non lo è piu, quindi sì mi stupisco.
tendenzialmente non mi aspetto molto dalle persone (forse sono diventata cinica pure io) ed è forse proprio per questo che quando fanno qualcosa di bello mi piace ancora stupirmi, proprio perchè è una cosa rara.

Mi viene in mente giusto un esempio analogo... Ma dal finale completamente diverso.
giusto per fare capire come lavorano le aziende e trattano i clienti.
6 mesi fa ho comprato un paio di scarpe DC, per la modica cifra di 90 euro.
Scarpe dichiarate per sport estremi.
Figurati, lo sai che io di estremo non faccio un bel niente. La cosa più estrema che faccio è passeggiare e fotografare, devo averle proprio sottoposte ad un grande stress quelle scarpe! Eeeek!!!
Bene, dopo due mesi (due mesi, non due anni!) le scarpe mi si sono aperte in due, la suola s'è scollata dalla scarpa.
Contatto l azienda (purtroppo non avevo comprato su Amazon ma in negozio e non avevo più lo scontrino) e mi dicono : ci dispiace per l accaduto ma non possiamo fare niente.
Della serie grazie, ora che hai pagato ti arrangi.
questa è purtroppo la "normalità", non la vicenda che ho appena raccontato.

avatarsenior
inviato il 23 Marzo 2019 ore 21:11

Scusate l'ignoranza cosa è un composer in campo fotografico?

user117231
avatar
inviato il 23 Marzo 2019 ore 21:12

Appunto.

Queste sono ormai le persone e il loro totalmente mancato senso dell'umanità.
E la cosa mette seriamente paura, ansia, dubbi sul futuro..
perchè ti rendi conto che sei costretto a dubitare sempre di tutto e tutti.
Un mondo cinico ed insensibile a qualunque cosa.

Dovremmo invece essere tutti uniti perchè è così che siamo stati concepiti...
..
Quindi tornando a noi, se questo uomo ha fatto questo gesto in modo assolutamente spontaneo,
mosso soltanto dall'intento puro di regalarti un attimo di serenità e felicità..
allora è davvero una gran cosa.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 181000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





Fujifilm

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me