Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

...ma questo metodo Merklinger?


Forum » Tecnica, Composizione e altri temi » ...ma questo metodo Merklinger?




avatarjunior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 8:57

" Se si vuole il massimo in paesaggio bisognerebbe fondere più scatti con MAF differenti scattando su cavalletto."

+1

Una foto a qualcosa di molto vicino, una ai soggetti piu' lontani e una che copra una via di mezzo (questa varia da foto a foto) e il risultato e' tutto a fuoco e nitido senza problemi di diffrazione.
Uno poi volendo ne puo' scattare anche piu' di tre, ma penso che fare tre foto e imparare a unirle sia il punto di partenza ideale.

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 9:30

Nella mia pratica fotoamatoriale non mi è quasi mai capitato di trovare utile il metodo iperfocale. Parto già handicappato per il fatto che son troppo pigro e disordinato per stamparli delle tabelle ed andarci in giro. Poi un obiettivo come un canon 24 mm ts-e ha ancora una scala per la PdC sul barilotto ma tra il nastro di Moebius dell'infinito ed i tre metri ci passa si e no 2 mm, il che significa che, anche sapendo che la distanza iperfocale è 7,5 mt, sulla scala dell'obbiettivo non so dove siano e sul campo nemmeno a meno che vada in giro con la bindella o il puntatore laser dei geometri. Dico anche che se ho un paesaggio in campo aperto mi interessa il fuoco sull'infinito e francamente me ne sbatto dei fili d'erba a 2 metri di distanza. Se invece c'è un albero o una roccia o una costruzione a 10 metri di distanza ed è quella il soggetto principale, allora metto a fuoco quella e me ne sbatto relativamente dell'infinito tanto ci sarà sempre e comunque un ingrandimento tale da farmi percepire che l'infinito non è perfettamente a fuoco e quando scatto non so se e come stamperò la foto, tanto vale che decida il diaframma "more patinae" cioè ad orecchio (tra f4 ed f8 in genere). Sono troppo facilone e approssimativo? Può darsi. Devo anche dire che il Tse consentirebbe anche di usare Scheimpflug ma: Assolutamente necessario cavalletto, poi anche quello non mette tutto a fuoco, se inclino piano focale quasi portandolo orizzontale avrò sopra e sotto fuori fuoco, e se c'è un oggetto diciamo a venti metri di distanza che si sviluppa in verticale cominciano i problemi. E mettere a fuoco con il tilt e la ghiera del fuoco anche con il live view è piuttosto laborioso.

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 9:33

Se hai la scala della PdC posizioni l'infinito sul diaframma usato e stai in iperfocale

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 9:34

Insomma Scheimpflug richiede due prerequisiti: Presenza del cavalletto ed assenza della moglie

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 9:41

Giusta osservazione Signor Mario. In realtà però sul barilotto di molti ormai nessuno più indica i diaframmi e su un 24 mm moderno starebbero così vicini e la ghiera del fuoco con rotazione così corta che non mi dà impressione di poter essere molto precisi. O sbaglio?

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 10:21

Che però il focus stacking sia proprio sempre il massimo comincio a dubitare.

Esempio di focus stacking "duro" (con esiti per me un po' troppo disturbanti, troppe frasche, schiacciamento delle distanze percepite), vedere schizzetti d'acqua e formazioni di ghiaccio in primo piano, i larici piccolini sullo sfondo delle montagne innevate e la roccia affiorante sulla montagna medesima.

www.nikonclub.it/forum/uploads/ori/201311/p18ad20g8jgl1uv31k7n5371m8e6

Uno più "dolce", foglie dei rododendri, ganda sulla montagna a destra e canale di valanga sullo sfondo, c'è anche foschia atmosferica a rendere più mansueti il secondo piano e lo sfondo e a favorire la percezione delle distanze www1.nital.it/uploads/ori/201307/p17vv095p51e543je1mp0gde19f05.jpg

(anche al 100% la nitidezza percepita è quella)


avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 13:24

Andrea mi riferivo ad ottiche con la scala della PdC

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 14:18

@Mario le scale pdc valevano per il 24x36mm, su aps-c bisognerebbe chiudere un altro stop. Anche con FF alcuni chiudono uno o due stop in più, a patto di non coinvolgere diffrazione visibile
@Murmunto bellissime!Sorrisonon sono un esperto di stacking, se non me lo dicevi non l'avrei mai capitoConfuso Le foto con conifere è un problema Merklinger perché gli aghi di pino sono sottili e tendono ad impastarsi.
@Andrea anche settare il nastro di Moebius (!?) non è banale, specie coi vintage adattati dove l'infinito va in giro. Cmq coi grandangoli spinti la pdc non è un problema grosso, Merklinger dà una mano da 28 a 50mm, conta la focale fisica, non l'angolo su sensori diversi.
PS Merklinger è ritenuto un'autorità ScheimpflugMrGreen

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2019 ore 14:52

Hai ragione tendo a pensare in termini FF

avatarsenior
inviato il 16 Gennaio 2019 ore 1:36

Valerio sei troppo generoso, ma ti perdono e mi prendo il complimento. Sono ancora eccitato per gli ellebori. Tremende contorsioni per fotografarli a pochi centimetri con la macchina a terra e MAF manuale, mentre il sole sta per tramontare dietro al Moregallo. Il lago e il Monte Barro sullo sfondo, una cagnolina che sale su a vedere cosa diavolo sto facendo, la padrona che da laggiù, vedendomi immobile a terra, mi urla: "Ha bisogno?", un piacevole indurimento delle cosce, tutto serve a sentire la vita.

avatarsenior
inviato il 16 Gennaio 2019 ore 10:03

Ha ragione Valerio, sono belle Murmunto. Adesso però farò la solita domanda intelligente: che programma hai usato per lo stacking? così vengono altrettanto belle anche a me. O hai la 850D che fa lo stacking in camera?

avatarsenior
inviato il 16 Gennaio 2019 ore 13:45

Li unisco manualmente con Photoshop (CS6), ho provato a farlo automaticamente con Photoshop, ma i risultati sono pessimi, tranne in un caso miracoloso.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 164000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





19 Gennaio 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me