RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Perché siamo tutti convinti di essere dei grandi fotografi


Forum » Tecnica, Composizione e altri temi » Perché siamo tutti convinti di essere dei grandi fotografi




avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 17:30

Perché siamo tutti convinti di essere dei grandi fotografi
mi aggancio al titolo, non so voi, ma io non mi sono mai sentito di essere un grande fotografo, al massimo ho la consapevolezza che oggi come oggi, lato PP, abbia acquisito delle buone basi che mi permettono di fare, bene o male, tutto quello che ho in mente, ma per il resto mi sento che ho moltissimo da lavorare, ma sopratutto, che non finirò mai di studiare ed approfondire fotografia e PP....

anche per mia natura cerco sempre di andare oltre, e fortunatamente la fotografia lo permette di studiarla all'infinito, in altri hobby non è possibile se per praticarlo lo devi fare con un avversario, tipo il tennis, il biliardo o attività simili........




(In questo sito di gente brava c'e ne sta tanta..... ma anche i più bravi hanno sia foto buone che foto con errori, mi sembra più che normale....)

avatarjunior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:18

L'effetto D.K. su di me si è sempre manifestato quando mi sono cimentato in qualcosa di nuovo appena riuscito a ottenere i primi minimi risultati e penso che sia uno stimolo a proseguire nelle attività intraprese, poi in ogni caso l'effetto fa il proprio corso e ci riporta alla realtà (quasi sempre).
Per quanto riguarda il furto delle fotografie, devo ammettere che se avessi dovuto pagare tutta la musica che ho ascoltato su audiocassetta o CD, sarei ancora molto più povero di quel che sono, oppure ne avrei ascoltata molta meno. Non l'ho mai venduta, ma ne ho diffusa parecchia come tanti altri amici miei. Un certo senso di atto illegale commesso l'ho sempre percepito, ma ci sono passato sopra con molta disinvoltura.
Il furto della foto a me sembra molto più un "Furto vero e proprio" anche se nella sostanza non ci vedo tanta differenza fra chi duplica un CD e chi riesce a scaricarsi una foto di Salgado in alta definizione da stampare ed appendere nello studio. Il perché sinceramente non lo so'.

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:29

ma anche i più bravi hanno sia foto buone che foto con errori, mi sembra più che normale....


Si Salvo ma non concordo con "sia foto buone che foto con errori"

Non è la presenza o meno di errori a rendere le foto buone ma idee, concetti ed efficacia della comunicazione se questa parte funziona la presenza o meno di piccoli errori tecnici può essere sgradita ma non modifica il valore
Chi ha visto la mostra di Salgado "Genesi" si sarà accorto di errori tecnici in qualche immagine ma nessun critico ha mai dato peso alla cosa...perchè è Salgado? No, perchè sono insignificanti nel lavoro, infatti le critiche che pensavano opportune, legate al modo in cui sembra abbia realizzato alcuni scatti in contrasto con l'essenza dell'opera le hanno fatte senza problemi.
Tornando al topic lessicalmente se usiamo un mezzo fotografico siamo tutti fotografi, anche il vigile dell'autovelox, poi c'è fotografo e fotografo ma non sono nitidezza e rispetto della regolare dei terzi a fare la grande differenza.

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:29

se avessi dovuto pagare tutta la musica che ho ascoltato su audiocassetta o CD, sarei ancora molto più povero di quel che sono, oppure ne avrei ascoltata molta meno. Non l'ho mai venduta, ma ne ho diffusa parecchia come tanti altri amici miei. Un certo senso di atto illegale commesso l'ho sempre percepito
Sopratutto nel periodo delle audiocassetta che l'amico ci registrava la musica su delle casse vuote concepite proprio per questo e perfettamente a norma di legge, io francamente non vido nessun atto illecito.... cera un giro di affari, legale, sulle cassette vuote e tutto quello che le circondava la registrazione casereccia, però c'era una bella differenza, che molti amavano comprare i dischi, molto più che ora con l'avvento del cd e sopratutto l'Mp3..........

avatarsupporter
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:31

Non l'ho mai venduta

E magari non l'hai nemmeno utilizzata in lavori che hai venduto, non è un dettaglio ma una grande differenza;-)

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:42

" ma anche i più bravi hanno sia foto buone che foto con errori, mi sembra più che normale...."

Si Salvo ma non concordo con "sia foto buone che foto con errori"

Non è la presenza o meno di errori a rendere le foto buone ma idee, concetti ed efficacia della comunicazione se questa parte funziona la presenza o meno di piccoli errori tecnici può essere sgradita ma non nodifica il valore
Chi ha visto la mostra di Salgado "Genesi" si sarà accorto di errori tecnici in qualche immagine ma nessun critico ha mai dato peso alla cosa...perchè è Salgado? No, perchè sono insignificanti nel lavoro, infatti le critiche che pensavano opportune, legate al modo in cui sembra abbia realizzato alcuni scatti in contrasto con l'essenza dell'opera le hanno fatte senza problemi.
Tornando al topic lessicalmente se usiamo un mezzo fotografico siamo tutti fotografi, anche il vigile dell'autovelox, poi c'è fotografo e fotografo ma non sono nitidezza e rispetto della regolare dei terzi a fare la grande differenza.
Mauro, condivido il tuo ragionamento.... però volevo dire altro, dire "errori" il significato è molto più aperto, l'errore si manifesta in mille modi, di conseguenza, dipende dal tipo di errore, può penalizzare sia lievemente che fortemente il risultato complessivo di una foto...

Prendere di esempio i classici di Salgado mi pare ovvio che risulta riduttivo andare a guardare la piccola imperfezione...

Insomma, mica è un mistero che anche i grandi della storia della fotografia, come facevano scatti bellissimi per tanti motivi, allo stesso modo hanno fatto tanti scatti (bruttissimi) che hanno cestinato perchè completamente sbagliate sia come esecuzione che come scelta del soggetto... esattamente come i bravi qui su Juza.... ma anche solo strada facendo per imparare si fanno belle foto e foto da dimenticare, fino a che non diventi bravo e sbagli molto meno, ma si sbaglia lo stesso......

Questo intendevo... evidentemente mi debbo esercitare nell'arte della sintesi...MrGreen

avatarjunior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:44

E magari non l'hai nemmeno utilizzata in lavori che hai venduto, non è un dettaglio ma una grande differenza;-)

Fondamentale direi. Qualche affinità non riesco a non vederla ugualmente visto che autori ed editori si sarebbero aspettati comunque un mio contributo pecuniario Sorry.
La sostanza però è quella che hai evidenziato tu.
Ciao.

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 18:47

Perfetto Salvo, l'importante è tenere presente la scala dei valori che vale per tutti da Salgado all'ultimo degli amatori, spesso nei forum s'esaspera l'aspetto tecnico che certo ha la sua importanza ma non basta e questo frena moltissimo la vera crescita.

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 19:21

"Quando si vedono le propri immagini usate su siti di compagnie aeree, agenzie immobiliari ed altre attività varie, arrivando a trovarle messe in vendita stampate anche su oggetti credo che l'irritazione con chi ruba il nostro lavoro per non pagare il dovuto o guadagnarci sopra sia leggittima" Ciao Caterina, mi hai preso un po' alla sprovvista o meglio impreparato. Sono anni che vivo un po' fuori da tutto per cui sicuramente molte cose son cambiate.Probabilmente sbaglio ma penso che questi "furti' avvengono dove il giro di soldi è molto piccolo e che non riguardano agenzie che lavorano in modo serio. Ormai queste questioni non m'interessano però ho notato che si da più aria da grande fotografo chi subisce un furto d'immagine su pubblicazioni di poco conto che chi le firma per altri motivi. "Per quanto riguarda la firma messa nel modo giusto @ nome fotografo anno produzione serve a garantire la tutela del diritto d'immagine e specie se si danno immagini in esclusiva a qualcuno è fortemente consigliato metterla non tanto per fare causa in caso di furto ma per pararsi dal subirle e secondo me va fatto nel modo meno invasivo possibile nei confronti dell'immagine
Quanto alla definizione di fotografo; di che stiamo a discutere? La fotografia sta sempre nelle immagini non nelle parole;-)"....sono pienamente d'accordo.

avatarjunior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 19:26

Perché a crederci non costa nulla!!!

avatarsupporter
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 19:37

ma penso che questi "furti' avvengono dove il giro di soldi è molto piccolo

Vero, ma è anche vero che sono essi stessi tra le origini del crollo dei prezzi... visto che è consuetudine non pagarle...prima non era così, comunque se riesci a vendere 3-4 immagini per un sito professionale non ci vieni ricco ma proprio pochissimo non ci fai...almeno per meMrGreen

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 21:00

Il primo problema è però riuscire a fare foto che valga la pena rubare. TristeTriste

Mi viene in mente un amico che lasciò in un parcheggio in Calanques notissimo per i furti l' auto aperta con nulla dentro e gli lasciarono un biglietto con scritto pezzente. ;-)

avatarsenior
inviato il 12 Dicembre 2018 ore 22:36

"il professionista non pubblica foto vendibili o "rubabili"... parlando di furti mi son rubato questa frase da un'altro post simile in alcuni punti dell'utente Ubrigantu che condivido in pieno. Questa per me è la differenza tra un professionista e l'amatore o un professionista perché in possesso di p.iva. Firmare o meno sono scelte soggettive. Che ci sia chi lo fa per manie di grandezza o per tanti altri motivi non vedo quale sia il problema. Il web funziona così da spazio a tutti dall'amatore al professionista...anche ai ladri.

avatarsupporter
inviato il 13 Dicembre 2018 ore 0:03

Allora non si pubblica nulla, ormai tutto è rubabile, paradossalmente spesso fanno più gola le foto meno valide sotto l'aspetto creativo.
Io credo che quella sia una frase davvero molto triste perchè in pratica si dice agli onesti di limitare la propria libertà personale per consentire il libero non rispetto della legge da parte dei ladri, una di quelle sconfitte da cui poi non si torna indietro e che contribuiscono a creare ed alimentare quella cultura della disonestà che tanto male fa al nostro paese...il peggio del peggio insomma.
Personalmente ho scelto di postare ugualmente con una firma non invasiva in dimensioni ridotte che corrispondono a danni ridotti senza perderci il sonno a fare la guardia, questo non significa che prima o poi presa nella giornata buona qualcuno beccato per caso non lo faccia pagare...i mezzi ci sono i precedenti anche...basta trovare la voglia di perderci un po' di tempo.


PS

Rispondo qui essendo chiusa la discussione

Sicuramente è una triste realtà ma non vedo perchè si debba stare zitti, citando Burke

Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione.


E oltretutto limitare la propria libertà per non disturbare i disonesti

Passando al lato pratico, forse ciò che intendevo prima non è stato ben chiaro

Un professionista oggi lavora prevalentemente su commissione, pubblicazione in rete,ovviamente concordata col cliente non lo espone a furti visto che a quel punto è stato pagato e le immagini (tranne nella particolarità legale della foto di cerimonia) appartengono al cliente e sarà lui eventualmente ad agire di conseguenza.

Nel caso di lavori "autoriali" l'eventualità di furti è piuttosto remota, sono immagini che hanno valore solo se stampate fine art in serie numerata e firmata sul retro, chi se le prende e le spaccia per sue in rete non è certo un problema ma solo un poveretto.

Chi s'impegna scommettendo a sue spese su lavori impefgnativi di reportage non credo pubblichi il lavoro senza prima averlo piazzato.

Cosa resta? La parte che c'interessa, quei lavori fatti in parte per divertimento e in parte nella speranza di ricavarci qualcosa che sono adatti anche a prendersi un po' di visibilità sul web...non stiamo parlando di cose preziose che ci possono arricchire ma portarci piccoli contributi che a fine anno sommati si contano.

Una banca ha utilizzato illegalmente una mia foto per il suo sito, gli avrei chiesto 30 euro, poca cosa, ma prova tu a dire ad una banca che non gli restituisci 30 euro...

CiaoSorriso

avatarsenior
inviato il 13 Dicembre 2018 ore 0:49

Caterina purtroppo la vedo come una triste realtà. Sai quanti disegni mi hanno rubato?...tantissimi con semplici modifiche e il web non esisteva ancora. Con Photoshop basta poco se sai usarlo. Infatti molti grafici lo fanno con le immagini stock quindi legalmente. Se ci facciamo pippe mentali la miglior cosa è non pubblicare. Il web è fondamentale per farsi conoscere e lavorare ma come ben sai da solo serve ben a poco e chi si lamenta di solito usa solo quello ed è presente solo sui social (neanche un sito personale e questo non è un buon biglietto da visita a mio parere).
.



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me