Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Il perfetto obiettivo moderno


Forum » Obiettivi » Il perfetto obiettivo moderno




avatarjunior
inviato il 05 Novembre 2018 ore 9:21

Tokina 70-210 f 3,5 a 70 mm & f 3,5. Un vecchissssssimo cruscotto di una macchina americana anni 20/30: la bella grana della D200 ai massimi iso contribuisce al fascino della decadenza.... il fuoco è preso sull'innesto della chiave, io ero con la testa e la reflex infilate dentro il minuscolo finestrino tra i ragni della cappotta in pelle sfondata e qualcosa di indicibile depositato sulla lamiera arrugginita della portiera.



avatarjunior
inviato il 05 Novembre 2018 ore 23:18

Uno dei piu' vecchi obiettivi Canon EF in assoluto, appartenente alla lineup originale del sistema EOS: il 35-105 f 3.5 - 4.5 del Gennaio 1987, con una lente close-up da 58 mm 2x. L'esploratore, proseguendo attraverso la zona delle rovine abbandonate, si trova ad entrare in un antico razzo spaziale, la cui strumentazione pare conservare un anelito di vita... ILLUMINAZIONE: Torcia led da dx puntata sull'esploratore e coperta con una cartina verde di caramella x sfumatura ambientale e per omogeneità con il render da far così sembrare il nostro eroe inserito nella sena. SET: render 3D .tga di sfondo modellato con 3DSMax e Iray, visualizzato su monitor AMVA 2k a 32 pollici Philips BDM3270 v1, esploratore appoggiato su tavoletta Wacom Intuos A3, fuoco tarato a metà strada tra l'esploratore e la superficie del monitor usando l'iperfocale, così da ottenere un leggero fuori fuoco omogeneo di immagine su lcd ed esploratore. 5D con Picture Style FujiPro 400H.



avatarjunior
inviato il 07 Novembre 2018 ore 12:40

Il Signore Dei Riflessi 43-86 f 3,5 su D200: questa è la versione su Nikon di quella qui sopra, con un punto di vista leggermente più a sx. L'immagine di sfondo, a 32 bit con il canale alfa, è stata pompata con le curve in Photoshop per essere più chiara e contrastata, a scapito di dettagli & sfumature, e l'esploratore è illuminato maggiormente. Focale 43 mm su aps-c, f 22 per la massima iperfocale ( dietro avevo un muro, e stavolta l'ho scattata senza lenti close-up non potevo arretrare di più per mettere a fuoco anche l'esploratore ! ), ISO 3200 per ottenere la magnifica grana del CCD e dare un'atmosfera logorata da vecchio film di fantascienza.



avatarjunior
inviato il 08 Novembre 2018 ore 22:52

TADA ! Ecco un'altra lente vecchisssssima: NIKKOR-Q 135 f3,5 del 1963, modificato ai da Nikon, con una lente close-up 1x su D200. E' decisamente un obiettivo più nitido e contrastato del Signore Dei Riflessi e con il quale è un vero piacere focheggiare per merito della fluidissima ghiera a smerlo, ma meno versatile a causa della focale fissa; se adeguatamente puntata verso una fonte di luce produce bellissimi pentagoni blu elettrico. Qui l'esploratore attraversa un ponte di tubi davanti ad un vecchio tester con display a tubi Nixie. ISO a 3200 per la bella grana che fa tanto urbex spaziale, mentre la pila radente sulla polvere nel vetro del multimetro regala l'illusione di particelle in sospensione. WB a 2500k per i riflessi blu nei tubi.
NOTA: voglio vedere tra 55 anni se le ottiche nikon moderne serie G funzionano ancora perfettamente come questa !!!



avatarjunior
inviato il 11 Novembre 2018 ore 10:18

Si vede che l'esploratore è entrato in una nuova dimensione , più ricca di dettagli. La nuova lente che lo accompagna è decisamente di un altro pianeta ;-)

avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2018 ore 11:11

NUOVA LENTE! Nikkor 43-86 f 3,5 Terza Serie con lente close-up 1x: qui ho colto, infiltrandomi in incognito, l'esploratore e le comparse in pausa mensa. Il nostro eroe attende per le frittelle, incrociando la coda delle valvole noval per il wok cinese.... ILLUMINAZIONE: tavolo luminoso con 4 tubi a luce calda da 18 w, lampada pl 11 spenta sopra il banchetto delle frittelle x diffondere la luce proveniente da sotto e x ottenere i riflessi tipo plafoniera industriale sopra il getter cromato dei tubi elettronici, torcia a led a mano x illuminare l'Esploratore e il suo vassoio. SETTAGGI MACCHINA: WB a 2500k, focale a circa 60 mm, iso 100 per un'immagine bella levigata da ambiente pulito.
Rispetto al Signore Dei Riflessi prima serie, la terza cambia completamente schema ottico e adotta lenti coated, con il risultato di raggiungere una maggior nitidezza e contrasto, a scapito però della produzione dei bellissimi flares e aloni luminosi, qui praticamente assenti. La costruzione meccanica rimane eccellente: esternamente quasi identica alla precedente se non per dettagli cosmetici e con ghiere e pompa dello zoom sempre fluidissime.



avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2018 ore 11:43

Che belle foto, complimenti e che bello che qualcuno faccia notare che anche con ottica e attrezzature "datate" ( io ho iniziato con la Canon 300d che la gente se la sognava la notte ) si possono ottenere ottime foto e soprattutto che comunicano.
Anche io sono un amante dei flare ;-)

avatarjunior
inviato il 12 Novembre 2018 ore 12:20

Benvenuto tra i Flarariani, rara stirpe proveniente dal pianeta delle ottiche dimenticate....

avatarjunior
inviato il 27 Novembre 2018 ore 15:13

Ecco un'altra lente oramai "vintage": il Nikkor Af-d 50 mm f 1,8. A massima apertura subisce mostruose aberrazioni periferiche ben più evidenti dei vecchi obiettivi fin qui presentati, ma chiuso recupera parecchio a partire da f 3,5 in poi. Invece la messa a fuoco in manuale diventa un incubo: a causa di giochi della ghiera e piccoli spostamenti di qualche lente interna causati da MINIME rotazioni della ghiera a destra e a sinistra del lasco citato prima, beccare la MAF corretta è una cosa snervante: MOLTO MEGLIO i fluidissimi elicoidi degli anni 60 e 70 !!! Ho avuto modo di provare anche la versione f 1,4 dell'af-d 50 mm: ai fini della MAF manuale cambia poco, ho ritrovato gli stessi fastidiosi giochi meccanici e la resa generale pressochè identica.... però scende a f 1,4.
Fin qui, a parte ogni lente manuale che risultano sempre tutte assai piacevoli ed esenti da giochi e/o attriti, l'unico obiettivo moderno tra quelli nel mio corredo e altri che ho avuto l'occasione di provare, con una buona messa a fuoco manuale fluida e precisa senza laschi, è il Canon EF 180 Macro ( ...e vorrei anche vedere ! ); ... sarei curioso di provare il mitico Nikon 200 macro f4: il sogno dei miei sogni ! Ma siccome non sono miliardario e i reni mi servono, mi terrò la curiosità ;-), per contro il Nikon 40 macro è orrendo: provato per qualche tempo, mi è stato impossibile mettere a fuoco manualmente in maniera efficace, avendo una ghiera estremamente dura e ruvida nell'azionamento.
Qui, l'Esploratore, passata la zona degli antichi templi in rovina, in un immenso spazio buio, incontra L'Antico: si tratta di un simulacro oramai vuoto di una misteriosa, ancestrale forma di vita aliena, o cela ancora in sè un germe di vita latente ? Egli la osserva ammutolito ponendosi tali domande nella sua mente sbigottita.....
ILLUMINAZIONE: pila a led da dx. SET: tavolo luminoso spento, esploratore, fossile scartato di trilobite da 1 euro, polvere. SETTAGGI MACCHINA: f 22, esposizione manuale, WB auto, fuoco manuale, iso 100 per un'immagine pulita da vuoto cosmico.



avatarjunior
inviato il 06 Dicembre 2018 ore 22:31

Resistenza al flare del Tokina 11-16 prima serie con filtro HOYA HD da 77 mm: a dispetto della luce sparatagli quasi addosso, produce pochissimi riflessi; la tonalità è in generale più fredda rispetto ai Nikkor d'annata presi fin qui in considerazione, più vicino comunque all'af-d 50 qui sopra che al Signore Dei Riflessi, il quale restituisce immagini generalmente più calde. Per info tecniche sulla foto consultate le didascalie in galleria STExplorers.



avatarsenior
inviato il 06 Dicembre 2018 ore 22:55

Che fico sto post!
Molto molto bravo jacopo foto originalissime, danno spunti interessanti.

avatarjunior
inviato il 07 Dicembre 2018 ore 7:15

Grazie. I grandangoli su FF mi piacciono un sacco, ma richiedono impegno nella composizione: e' facile sbagliare e fotografare solo un'ammasso di roba in confusione.... Complimenti per le tue foto con il Nikon 20 mm f 1.8 ! Ho la controparte Canon f 2.8 e mi ci diverto un sacco: i 20 sono facili da portare in giro e inquadrano un bel po' di scena. Saluti.

avatarsupporter
inviato il 08 Dicembre 2018 ore 0:23

Vuoi mettere il 35-70/3,3 .. il peggior vetro di sempre della Nikon. L'ho trovato l'anno scorso a 59€ in un mercatino.. provato subito su D610 a teatro.. direttamente in jpg bianco e nero.. splendido !!

avatarsenior
inviato il 08 Dicembre 2018 ore 0:46

Il 20 1.8g è la mia ottica preferita jacopo....
anche il nikon 28 105d è un ottimo tuttofare che riserva ottime sorprese, costa nulla è af, leggero e compatto, lo uso poco o niente preferendo i fissi, domani vado a fare un giro per mercatini e babbi natale a roma, provo ad usare solo quello e vediamo cosa esce....

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 161000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.







Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me