Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Tamron 24-70 2.8 VC G2 o Nikon 24-70 2.8 senza VR?


Forum » Obiettivi » Zoom Standard » Tamron 24-70 2.8 VC G2 o Nikon 24-70 2.8 senza VR?




avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 12:58

Ciao a tutti, ho la possibilità di acquistare un Nikon 24-70 2.8 prima serie (senza VR) a poco meno di 1000 euro ma mi hanno posto l'alternativa di poter acquistare il nuovo Tamron 24-70 2.8 VC G2 con 100-150 euro in più del Nikon.
Premesso che verrebbe utilizzato su una Nikon D800, mi piacerebbe avere il parere di chi ha avuto modo di provare entrambe le ottiche in questione.
Di seguito vi elenco i pregi/difetti che "sulla carta" mi attirano da entrambi:

Tamron 24-70 G2
PREGI
Stabilizzazione (anche se forse non indispensabile per quelle focali)
Compattezza e peso rispetto al Nikon
Aggiornabile da pc con dock
DIFETTI
effetto cipolla sullo sfuocato ancora presente (almeno secondo dpreview)

Nikon 24-70 prima serie
PREGI
Sfuocato al top
Autofocus più preciso
DIFETTI
non stabilizzato (ma serve?)
un pò più ingombrante e pesante
non aggiornabile

Grazie per chi potrà portarmi un parere e test su queste ottiche!!

avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 15:49

E' difficile che tu trovi uno che li ha entrambi, non c'è ragione di averli entrambi.

Vedi se trovi un negozio fisico e fatti degli scatti di prova con entrambi prima di acquistarne uno.

Io ho il Nikon 24 - 70 F 2,8 non VR e la D 810: a tutta apertura è molto morbido verso i bordi e presenta robusta AC laterale, ma è molto nitido nel centro: chiudendo il diaframma i bordi migliorano, ad F 8 sono OK, e l'AC QUASI sparisce, quasi, ma un capello ci resta anche ad F8.

Se lavori in fotoritocco, si scatta bene anche a tutta apertura, io lo faccio nitido anche ai bordi e si stampano bene immagini fino all'A3, 30 X 40 cm anche a tutta apertura, operando con le maschere di nitidezza, e l'AC si toglie bene, ma sopra l'A3 a tutta apertura è bene non stampare.

L'AF è ottimo, ed è costruito bene, anche se ci sono casi di indurimento ghiera di zoom, e dunque di danni, che poi costano sugli 800 euro riparare, per carico assiale e/o compressione dello zoom, probabilmente l'ottica è debole meccanicamente al carico di punta.

Con focali di 24 - 70 mm se ti ci vuole il VR con le fotocamere moderne, è bene che tu ti dedichi a qualcosa di ben diverso dalla fotografia.

Una comparazione col Tamron la vedi qui:
www.the-digital-picture.com/Reviews/ISO-12233-Sample-Crops.aspx?Lens=6

e puoi vederla cambiando i valori di zoom ed i diaframmi, ti fai un'idea buona di come va.

Sempre da lì, vedi la tenuta al flare delle due ottiche, come vignettano etc.

Il Tamron è nato dopo, è nato adesso, mentre il Nikkor non VR è vecchio ormai di circa 10 anni, e dunque ci sta che il Tamron vada meglio.

Ho provato il nuovo Nikkor 24 - 70 F 2,8 VR, lo volevo comprare proprio per sostituire il mio, visti i bordi mosci alle grandi apertura, ma il nuovo va peggio, e visibilmente peggio del mio, nel centro alle focali intermedie e tutta apertura, e dunque non l'ho preso.

avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 18:38

Se hai trovato il 24-70 Nikon a 1.000 euro nuovo è da prendere immediatamente. Se invece è usato, è il suo prezzo.

L'indurimento dello zoom dovuto a danni per carico assiale o per compressione te lo risolve un buon fotoriparatore con la rettifica dei pattini guida del meccanismo di zoom (ca. 150 euro) oppure con la sostituzione del pezzo in alluminio (costo 150 euro del pezzo più 150 euro di manodopera). Se qualche assistenza dovesse chiedere 800 euro per questo intervento c'è qualcosa che non va.


avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 19:44

PER ME, OVVIAMENTE, spendere 1000 € ( dico mille/00 ) ad una lente di ben 120 mesi fa è una "cagata pazzesca" ( altro che corazzata Potemkin ).

avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 19:51

Non.sapevo le lenti scadessero come le mozzarelle! Il Nikon 24-70 è una lente eccelsa , ha 10 anni? Embè? Le foto credo le faceva prima e la farà anche domani

avatarjunior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 20:06

Il 24-70 liscio Nikon è uno dei migliori tuttofare luminosi in commercio (meglio anche del VR!).
Non mi risulta che l'obsolescenza colpisca le lenti, al contrario di quel che succede con i corpi macchina (a parte rare eccezioni, come la D3s).

avatarsupporter
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 23:36

Domandarsi se la stabilizzazione serve su certe focali mi mette i brividi.. la stabilizzazione è una manna a prescindere soprattutto su zoom destinati alla versatilità... Tammy tutta la vita già si trova a 930, non c'è paragone su tutto..

avatarsenior
inviato il 02 Dicembre 2017 ore 23:47

10 anni in campo tecnologico sono un'era glaciale. Dal momento che questo 24 70 liscio è un'ottica fantascientifica, compratela pure se tanto vi sfagiola, ritengo che con quella somma ci si compri di meglio e tecnicamente più avanzato. Questo, come prima ribadito, è il mio punto di vista, altri hanno espresso il loro, che sicuramente non eleggibile a leggi di natura.
Poi, Mr Grekon, non mi pare proprio di aver associato un obiettivo ad una data di scadenza (come per le mozzarelle, battutina triste. .....), ho semplicemente detto che è vecchio di 10 anni. ( punto). Chiaro ora? Neanche le tv scadono come i bocconcini di mozzarella, ma scommetto che a casa vostra troneggia nel salone un bel 55 pollici 3d, 4k, schermo curvo anziché un bel sano tubo catodico da 32 pollici.
Aurevoir.

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 7:11

Su D 800 (io ho D 810) il vecchio Nikkor 24 -70 F 2,8 va bene se uno lo chiude verso F 5,6 - F 8, altrimenti i bordi sono visibilmente in sofferenza.

Il nuovo Nikkor 24 - 70 F 2,8 VR ha i bordi buoni, ottimi, ma zoppica nel centro sui 35 - 60 mm.

In altre parole, Nikon un 24 - 70 F 2,8 buono come il 24 - 70 F 2,8 Canon L II, ottimo, non ce l'ha, e nemmeno da lontano.

Qui, nel filmato, fanno un confronto tra il Nikkor nuovo, col VR, il Tamron in questione ed il Sigma Art e sembra che quel Tamron lì vada bene, in pratica secondo lui vanno tutti uguali otticamente, come nitidezza, il Nikon è più luminoso di 1/3 di stop delle altre due, Nikon e Tamron stabilizzano bene, mentre il Sigma fa acqua, sulla stabilizzazione:

nikonrumors.com/2017/11/17/nikon-24-70mm-f2-8e-ed-vr-vs-tamron-sp-24-7

Comunque, visti i prezzi, a fare qualche scatto con il Tamron si fa presto, basta andare in un negozio e provarlo, ed in meno di 10 scatti fatti come si deve, si deduce che combina l'ottica.

avatarsenior
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 9:05

Bravissimo Alessandro, questo si che è un "bel parlare". Da quanto esprimi, traspare obiettività. Non condivido i punti di vista di coloro per cui un'ottica Nikon non si deve discutere, quasi come se fosse il Santo Graal della produzione ottica. Farebbero bene a buttar via quei paraocchi che li accecano. Un mio amico ha comprato un Tamron 35mm 1.8 STABILIZZATO, spendendo centinaia di €. FOLLE !!!!!!!!! Spendendo poche decine di € avrebbe comprato un bel Nikon 35 mm della serie D di qualche decennio fa. E' uno che non sa gestire i propri denari, mi vien da pensare, tanto il Nikon non scade e poi come scattava le foto decenni fa le scatta tutt'ora e le scattera' anche in un futuro lontanissimo. Del resto, Robert Capa non scattava sicuramente con un Tamron 1.8 stabilizzato, ne' tantomeno con una D5, GIUSTO ? MA PER FAVORE......

avatarjunior
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 12:12

Vi ringrazio tutti per le opinioni. Avevo già in programma di andare in negozio a provarle entrambe, però sapete bene che si fa fatica a testare bene due ottiche del genere in 20 minuti. Non sono un professionista ma non ho mai ritenuto indispensabile la stabilizzazione. Tutt'al più un aiuto. Sarei propenso per il Tamron però ho letto qualche commento è recensione che rileva ancora (seppur meno del G1) gli anelli a cipolla sul bokeh rispetto al Nikon. Mah...

avatarsupporter
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 12:42

Il broken a cipolla sembra non essere completamente sparito vero... ma ora trovarlo é veramente maniacale un non problema come affermano tutti in molte recensioni... poi un appunto, ma perché la stabilizzazione è associata ad un pro? ma che centra? oggi con i sensori da 20 in su il micromosso è presente, ad essere pignoli, visto che sulla cipolla lo siamo, da 1/320 e più a scendere, precludendo tutta una serie di tempi e costringendoci ad aumentare gli iso... paradossalmente sono io con D5 che potrei farne a meno, ma ad esempio una super stabilizzazione ridarebbe vita a corpi più datati perché in molte circostanze non salirebbe di iso... oggi un amatore evoluto ma anche un PRO, con D700 e la triade 2.8 Tamron G2 x me ha molte marce in più di D750 e magari la triade nikon 14-24 24-70 e 70-200 VR II.... infatti io stesso sto valutando l'acquisto della D700 come muletto...

avatarjunior
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 18:41

Il nuovo Tamron (G2) ha lo stesso schema ottico del vecchio, e quindi, da questo punto di vista, il risultato è identico.
Possiedo sia il Nikon 24-70 non VR, sia il Tamron 24-70 vecchia versione. Ai bordi a TA il Tamron fa meglio alle focali corte (fino a 28/35), da 40/50 in poi il Nikon si prende la rivincita.
Come velocità di autofocus il Nikon è ancora superiore.
Per la proprietà transitiva, a livello ottico, valgono le stesse considerazioni in un ipotetico tra il vecchio Nikon e il nuovo Tamron. Mentre sembra che il nuovo G2 sia migliorato come velocità e precisione dell'AF.

Non mi sembra, quindi, che il 24-70 Nikon, seppur con 10 anni alle spalle, sia così male. Anzi.

avatarsupporter
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 20:28

"Il nuovo Tamron (G2) ha lo stesso schema ottico del vecchio, e quindi, da questo punto di vista, il risultato è identico. "

×t ... a.. Vallo a chiedere a chi li ha avuti entrambi, parlare senza aver provato con mano é assurdo... cambia lo strata antiriflesso, fondamentale soprattutto sulle lunghe distanze, dove in presenza soprattutto di bordi illuminati si ha un effetto flue e si abbassa la nitidezza... si sottovaluta sempre troppo lo strato antiriflesso, ma negli anni, oltre a lenti con trasmissioni di luce ben diverse gli strati antiriflesso hanno fatto la differenza molto più degli schemi che salvo eccezioni sono sempre quelli...

avatarjunior
inviato il 03 Dicembre 2017 ore 20:53

Caro Blade, io ho parlato di schema ottico, non di trattamenti antiriflesso. Quelli possono incidere in controluce o in situazioni limite.

" ×t ... a.."
Che significa?

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 169000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





21 Marzo 2019

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)


 ^

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me