RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Ottiche da 20 euro su 50 megapixel, ha senso?


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Ottiche da 20 euro su 50 megapixel, ha senso?





avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 1:41

Una delle critiche maggiori riguardo le fotocamere fortemente dense di fotodiodi sarebbe che sono inutili a meno che non si stampi a grandi dimensioni, che sono macchine specialistiche poco avvezze ad un uso normale in quanto suscettibili di micromosso ad ogni scatto, prone a mostrare diffrazione prima dei sensori meno densi e quindi sempre e comunque inutili, specialmente se usate con ottiche di vecchia generazione, non studiate per sopportare i forti ingrandimenti ai quali vengono sottoposte con tanti megapixel.
Tutte affermazioni che non condivido per dei semplici motivi:

1) Avere tanti megapixel non significa usarli sempre per grandi stampe, a volte sono comodi per croppare, a volte consentono un più ampio margine di post produzione grazie alla maggiore risoluzione, ma soprattutto consentono di ottenere dei file più piccoli di qualità decisamente più elevata di quanto non possa fare un sensore a densità inferiore. Più tardi ve lo dimostrerò.

2) Il micromosso è semplicemente il movimento angolare del fotografo o il movimento del soggetto, che un tempo insufficientemente veloce non è stato in grado di congelare, non dipende dalla tecnologia con cui è realizzato il sensore, il micromosso esiste sempre anche a 1/8000 perchè ogni cosa in natura si muove, solo che a questi tempi di scatto generalmente non lo si nota in un soggetto normale, questo perchè il percorso compiuto dal soggetto da un punto all'altro nello spazio e sufficientemente piccolo da non poter essere rappresentato da 2 pixel adiacenti ma solo da uno. Questo significa che su un sensore più denso sarà proporzionalmente più visibile a causa del maggiore ingrandimento a cui vengono osservate le immagini a monitor con zoom al 100%. Il micromosso è un elemento che determina un limite alla grandezza a cui si possono osservare le immagini, ma esiste allo stesso modo su ogni fotocamera. Un sensore poco denso di pixel è limitato in partenza in quanto a ingrandimento disponibile. Un sensore più denso mostrerà più mosso solo perchè ingrandisce di più, ma nessuno ci obbliga ad usare sempre il massimo ingrandimento, e ridimensionando l'immagine non si vedrà più, esattamente come non si sarebbe vista su una fotocamera normale. A pellicola era noto che più grande fosse stata la stampa e più grande sarebbe stata la possibilità di vedere mosso (la pellicola non è limitata ad un certo numero di pixel, nessuno si sarebbe sognato che una pellicola migliore potesse mostrare più mosso di una scadente solo per il motivo che con la prima si poteva stampare a dimensioni maggiori)

3) La diffrazione è un fenomeno fisico che esiste prima ancora di colpire il sensore della fotocamera, e dipende dal foro per cui passa la luce che comportandosi come un'onda causando un'interferenza che abbassa la risolvenza ed il contrasto dell'ottica. Anche in questo caso si vede maggiormente a forti ingrandimenti. Però in questo caso il limite che la diffrazione impone ad un'immagine non è lineare, cioè significa che dopo un determinato ingrandimento l'immagine sarà deteriorata progressivamente ma in modo tale da mantenere un vantaggio qualitativo se l'immagine è campionata su molti megapixel piuttosto che su pochi. Tempo fa l'aveva dimostrato Otto in un vecchio test. In ogni caso si tratta dello stesso principio per cui un'ottica luminosa su digitale perde parte del suo t/stop man mano che si apre il diaframma a causa della pronfondità da cui sono formati i fotodiodi, la perdita di luce non è lineare percui non viene tagliata in modo netto ma progressivo. Per chi volesse approfondire il concetto. Ma in conclusione anche in diffrazione non significa che avere più megapixel sia completamente inutile.

4) La questione delle ottiche si basa sempre sul concetto sopra, il campionamento delle informazioni risulta più preciso e in grado di catturare più dettagli quando ci sono più megapixel, anche quando il dettaglio è poco. Banalmente un'ottica che al massimo riesce a risolvere 20 megapixel in un sistema ideale probabilmente ne risolverà parecchi di meno su un sensore da 20 e ne abbisognerà di un maggior quantitativo per arrivare al suo vero limite.
La percezione generale che si ha è un po' l'opposto di questa per cui può essere contro intuitivo... in molti guardano al 100% un file da 50 mega e lo vedono più morbido di quanto non gli sembri un file da 20 mega osservato al 100%, ma questo non dipende dal sensore, piuttosto non ci si rende conto che si sta guardando un'immagine molto più ingrandita, la nitidezza e la risolvenza sono due cose diverse. Mentre la nitidezza è una percezione la risolvenza descrive più dettaglio ed è un parametro oggettivo, una risoluzione maggiore riesce a catturare più informazioni. Poi queste possono essere elaborate e presentate allo stesso ingrandimento di una 20 mega e la nitidezza salterà fuori ugualmente.

Quindi ho pensato.. perchè non prendere l'ottica peggiore di cui dispongo e montarla sulla 5Ds R e sulla 5D mark II per vedere come rende su entrambe?
Sono quindi uscito portandomi dietro lo Yashica ML 50mm f/1.9, lente vintage anni '70 da 20 euro considerata da qualche sito il peggiore tra tutti i normali con attacco contax/yashica e come se non bastasse sono andato a fotografare in piena foschia un paesaggio urbano ad infinito e a tutta apertura. Sadico no? MrGreen Ho voluto mettere l'ottica nella peggiore condizione possibile considerato anche che oltre alla foschia c'è di mezzo il mare ed un forte differenziale di temperatura che muove l'aria creando l'effetto asfalto bagnato su tutte le strutture del paesaggio in questione. Lo scopo è valutare se nonostante le condizioni impossibili si riesce ancora a recuperare più dettaglio da 50 mega piuttosto che da 21.

Ecco la condizione a cui scattavo




Le lenti testate sono rispettivamente Yashica 50mm f/1.9 a TA, Canon 50mm f/1.2L a TA (si propio lui ad infinito e a f/1.2 MrGreen) e infine per prova più seria ho incluso anche il Sigma 50mm f/1.4 ART a f/5.6 per vedere in condizioni più favorevoli cosa è in grado di fare il sensore della 5Ds R.

Da qui potete vedere il confronto
Questa la metodologia utilizzata: le fotocamere sono state velocemente livellate per bilanciamento del bianco e profili colore (ho utilizzato i profili Raamiel)

La prima fila di immagini per la 5D mark II è stata semplicemente importata in Lightroom ed esportata a piena risoluzione quindi con sharpening standard, alla 5Ds R invece ho disabilitato completamente lo sharpening e l'ho ridimensionata a 21 megapixel per farla combaciare ai file della 5D2, a questo punto reimportata in Lightroom per applicare lo stesso parametro di sharpening che aveva subito la 5D2.

La seconda fila di immagini sono semplicemente quelle sopra alle quali ho applicato lo stesso identico valore di sharpening da photoshop. Sembra difficile da credere ma è così, la maschera di contrasto ha fatto molto più presa sui file della 5Ds R perchè c'erano molti più dettagli da pompare e far risaltare, mentre anche applicando più USM alla 5D2 si inspessivano semplicemente i contorni dei soggetti o venivano fuori artefatti.

In fondo ci sono due immagini ottenute facendo l'upsample della 5D mark II a 50 megapixel.

Conclusioni: Mi sembra chiaro che avere più megapixel sia sempre utile, magari non portano un vantaggio schiacciante in ogni situazione, ma averli non può che essere positivo, lasciano spazio ad una più accurata post produzione in caso ne si volesse far uso. Servono o non servono sono comunque un vantaggio che potendo scegliere preferirei avere. Spero che si smetta con la leggenda che le ottiche rendono peggio su più megapixel, al massimo non riescono a sfruttare la potenzialità del sensore al 100% ma possono solamente rendere meglio che su un sensore meno denso di pixel. Vi ho convinto almeno un po'? MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 2:12

Ave gatto!

Esempio che annichilisce ! Sorriso

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 2:21

seguissimo

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 2:24

Grazie, adesso mi basterà linkare questo topic invece che mettermi a spiegare ogni volta come mai la maggior parte delle critiche alle big mpx sono delle boiate assurde MrGreen

Il tutto riassumibile in una singola frase: a parità di area qualsiasi lente sarà più performante con un sensore più denso.





Aggiungo questo eccellente video di Steve Perry (canale che si meriterebbe 10 volte i subscriber che ha) dove illustra perfettamente come nonostante l'uso di diaframmi chiusi e quindi diffrazione a palla una D800 mantenga comunque decisamente più dettaglio di una D4


avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 6:46

Uppo sperando che legga più gente possibile. La stessa cosa valé per le tanto bistrattste aps-c...

avatarsupporter
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 7:24

Bravo Gattonenero, bella prova.
Ne ho fatte e proposte un po' anche io...;-)
Piano piano, verrete tutti a me. MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 7:35

Bravo! bel confronto


E adesso chi glielo spiega al Pollastrini che sulla D850 ci può montare anche uno plasticotto che non risolve 50 Mpix??

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 7:50

Io Otto sono venuto a te già un anno fa e sono rimasto super contento dell'acquisto MrGreen

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 7:58

Premetto e' una domanda
Ma visto la diversita' di risoluzione praticamente la meta,' anche la visione non andrebbe fatta con ingrandimenti proporzionali, che equivale ad una stampa di piu' piccole dimensioni con gli stessi dpi ?

avatarsupporter
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:00

Il senso del confronto è un altro.
A parità di output, che sia video o stampa, un sensore che campiona di più permette - a basse sensibilità - risultati sempre migliori, da un po' ad assai.

avatarsupporter
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:02

Aggiungo anche che, nel caso in cui la risoluzione del sensore che ne ha di meno sia insufficiente per stampare senza interpolare, il gap si allarga, ovviamente.

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:14

Ti quoto in tutto. Io la utilizzo anche per i matrimoni e grazie al suo specchio ho una percentuale di foto micromosse minore rispetto alla 1ds3 o 1ds2 che ho utilizzato in passato. Con la 1ds3 a causa delle vibrazioni dello specchio a 1/125 mi venivano quasi tutte mosse dovevo fare molto attenzione, con la 5dsr no a 1/125 non ho problemi.

avatarjunior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:15

Bellissima prova e molto utile. Grazie della condivisione

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:21

Seguo, e non posso fare altro che mettermi alla ricerca di un nuovo corpo macchina.

avatarsenior
inviato il 14 Ottobre 2017 ore 8:31

Ma è Trieste:-P....Bella prova.

Giuliano

29 Gennaio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)



Questa discussione ha raggiunto il limite di 15 pagine: non è possibile inviare nuove risposte.

La discussione NON deve essere riaperta A MENO CHE non ci sia ancora modo di discutere STRETTAMENTE sul tema originale.

Lo scopo della chiusura automatica è rendere il forum più leggibile, sopratutto ai nuovi utenti, evitando i "topic serpentone": un topic oltre le 15 pagine risulta spesso caotico e le informazioni utili vengono "diluite" dal grande numero di messaggi.In ogni caso, i topic non devono diventare un "forum nel forum": se avete un messaggio che non è strettamente legato col tema della discussione, aprite una nuova discussione!





 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me