Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni). Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

OK, ho capito

Creazione profilo ICC astratto con ArgyllCMS


Forum » Computer, Schermi, Tecnologia » Creazione profilo ICC astratto con ArgyllCMS




avatarsenior
inviato il 16 Febbraio 2017 ore 22:34

Vorrei usare Argyll per creare un profilo ICC di tipo "astratto" da usare in Photoshop (e negli altri programmi di grafica che supportano questo tipo di profilo) per correggere il colore delle immagini.

I profili di tipo astratto sono sempre lab->lab (device independent).

Il target è un semplice file testo in formato CGATS che contiene le coordinate LAB delle varie porzioni di colore:





Con l'applicazione ColorLab (gratuita) regolo la saturazione del target:









Esporto il file CGATS con le nuove coordinate.

I due file CGATS (*.txt) vengono convertiti in file *.ti3 (formato specifico di Argyll) con il comando "txt2ti3".

Il tool di conversione in Argyll per generare il profilo astratto è il seguente:

refine -c -g -R profilo.ti3 target.ti3 profilo_astratto.icc

A questo punto in Photoshop apro il target originale e converto al nuovo profilo astratto appena creare ma invece di ottenere i colori saturi la maggior parte del riquadro diventa nero!

Penso che gli strumenti e il flusso di lavoro siano corretti e non credo manchino passaggi intermedi.

Dove sta il problema?

PS: Per chi volesse provare il profilo oppure usare Argyll con i due file ti3 ho incluso tutto nello zip: www.sendspace.com/file/g0u2ct


Grazie

avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 8:17

Ora funziona, avevo invertito i due file *.ti3 (che possono essere anche i semplici *.txt CGATS):

refine -v -c -g cietarget.txt ciecurrent.txt profilo.icc

Ho rimosso anche l'opzione -R anche se ci sono molte altre opzioni da approfondire:

argyllcms.com/doc/refine.html

L'idea è quella di usare i profili di tipo astratto in modo simile alle color lut nella post produzione nel cinema:




avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 9:29

www.picture-instruments.com/products/index.php?lang=en&id=4

sellfy.com/p/aQ1y/

avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 12:22

Purtroppo il livello di regolazione "look up" è disponibile solo per la versione CS6 di PS.

Ma quello che vorrei fare è replicare il concetto di "file di identità" (immagine PNG) tipico delle LUT 3D, ma in un profilo ICC astratto.

L'idea è nata da questo post su un forum.

I profili astratti sono supportati dalla versione CS3 quindi da 10 anni.

avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 12:32

Potresti provare con Briz LUT Converter

www.brizsoft.com/lut-converter/



avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 12:50

Bisogna vedere che "tipo" di profilo ICC restituisce.

Sarebbe interessante così finalmente posso convertire queste LUT cinema:

juanmelara.com.au/downloads/log2hd_cube_luts.zip

(anche se aspettano un input di tipo LOG)


avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 14:42

Provato Briz LUT ma nella versione demo non converte da LUT a ICC.





I tipi di profili disponibili sono Input, Display e Device Link

avatarsenior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 15:12

ColorLab è utile per generare un file TIFF LAB a 8 bit da un file CGATS. Purtroppo però non esegue il contrario.

Conoscete un applicazione simile?

Ci sarebbe anche scanin di Argyll ma lavora solo con TIFF RGB.

Grazie

avatarsenior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 16:04

Intanto rendo disponibile a questo link il download del profilo astratto ICC basato su una LUT Kodakchrome:

www.sendspace.com/file/yyslib

Per ottenere il profilo sono stati confrontati i valori LAB del colorchart a 24 tacche prima e dopo l'applicazione della lut:





Ovviamente con un target a più tacche (come il ColorChecker Digital SG) si potrebbe ottenere qualcosa di più preciso in termini di profondità. Oppure si potrebbe generare un target personalizzato tipo il file di identità delle Hald Clut con migliaia di porzioni.

Per generare un target personalizzato si dovrebbe partire da un file CGATS che poi viene convertito in TIFF LAB a 8-bit in ColorLab. Il problema è convertire di nuovo in file CGATS il file TIFF dopo a cui sono state applicate le regolazioni colore...

Questo era il funzionamento alla base del Plug-In "Kodak ColorFlow Custom Color Tools"

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 113000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.







 ^

www.JuzaPhoto.com - Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me