I termini di utilizzo di JuzaPhoto sono stati aggiornati in base alle nuove leggi europee per la privacy e protezione dei dati (GDPR). Puoi leggere la nuova versione nella pagina Termini di utilizzo e Privacy.        [X]



Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni). Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

OK, ho capito

Drone si,drone no,ma alla fine dove si può usare per un matrimonio?


Forum » Computer, Schermi, Tecnologia » Droni » Drone si,drone no,ma alla fine dove si può usare per un matrimonio?




avatarsenior
inviato il 15 Marzo 2017 ore 14:29

Grazie Fdise, molto interessante. Anche se in effetti rimangono diversi dubbi, ed il fatto che organi tecnici non sappiano scrivere norme comprensibili e chiare in relazione a questioni basilari fa cadere le braccia (e mica accade solo con l'Enac)

avatarjunior
inviato il 02 Aprile 2017 ore 14:40

Una guida scritta semplicemente per chiarirsi un po' le idee:

www.corriere.it/tecnologia/provati-per-voi/cards/guida-definitiva-dron

Alla fine quello che rileva è l'uso: professionale o amatoriale.

avatarjunior
inviato il 05 Aprile 2017 ore 20:14

In realtà la regolamentazione al momento è tutto tranne che chiara ed è comunque in fase di continua evoluzione.

IL patentino non è obbligatorio se il drone è sotto una certa soglia di peso e se non lo utilizzi per uso professionale. Attualmente è vietato in qualsiasi centro abitato, basta una densità di tipo 12 persone e non puoi far volare niente. A questo devi aggiungere le restrizioni di centri storici ecc ecc.Col patentino e richiesta di permessi speciali con autorizzazione del piano di volo puoi anche volare in città, ma considera che ho letto di uno che ha ricevuto l'autorizzazione 6 mesi dopo averla richiesta, tempistica che fa perdere qualsiasi tipo di voglia . Comunque l'utilizzo per matrimoni mi sembra veramente inutile. Il drone diventa utile quando vai alla scoperta nella natura e allora si che fai foto che con la macchina fotografica non potresti fare.

avatarjunior
inviato il 06 Aprile 2017 ore 18:13

" In realtà la regolamentazione al momento è tutto tranne che chiara ed è comunque in fase di continua evoluzione. "

In realtà tutte le leggi sono in evoluzione... anche il codice della strada per esempio ogni anno ha aggiornamenti.

Le norme attuali sono comunque ben comprensibili, poi si può non essere d'accordo, come succede in tutti gli ambiti, ma queste abbiamo e queste dobbiamo rispettare. In ogni caso è chiaro che per uso ricreativo non occorre nessuna autorizzazione e si possono usare anche "mezzi" che potrebbero sembrare riservati ai pro. Dipende sostanzialmente da quanto si vuol spendere per l'acquisto. Poi ci vuole tanto buon senso.

avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2018 ore 9:32

L'unico modo per volare "facilmente" in un matrimonio è usare un inoffensivo, ovviamente riconosciuto da ENAC con propria assicurazione per scopi professionali. Con 1000€, circa, si è in regola.

avatarjunior
inviato il 31 Gennaio 2018 ore 19:35

quoto

avatarsupporter
inviato il 07 Marzo 2018 ore 15:13

avete letto le nuove norme ENAC previste entro la fine del 2018 ?

www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=2691237

avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2018 ore 11:27

Sono capitato in questa discussione per caso e ovviamente mi trovo concorde con Steve1169, sopratutto per quanto riferito dei danni causati alla nidiata di fenicotteri dal × di turno. Sul volo sulle pesone non ci sarebbe nemmeno da discutere. Però non mi ritrovo con quanto successo nel Gran Paradiso www.lastampa.it/2014/02/21/cronaca/denunciato-per-il-video-con-il-dron
Non tanto per il drone in sé, che se uno ha effettivamente disturbato gli animali è giusto che paghi, anche se dubito che un drone, se usato con intelligenza possa dare più fastidio di mille altre attività. A volte ho limpressione che si cerchino problemi e capri espiatori. Dicevo, che non tollero come cittadino, di dover pagare per poter fare delle riprese nei parchi naturali, in contesti archeologici, architettonici, storici, ecc.. che dovrebbero appartenere a tutti noi, alla nostra cultura, identità e storia.
Sapeste che fastidio mi da vedere come hanno ridotto la via dell'Amore nelle 5 Terre, che oltre ad averla snaturata e resa una passeggiata qualsiasi, devo anche pagare per poter fare una manciata di km costruita dai nostri avi. Sarà il Genovese che c'è in me, ma pagare per vedere o riprendere una cosa che dovrebbe essere patrimonio comune, mi irrita parecchio.

avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2018 ore 11:40

" Però non mi ritrovo con quanto successo nel Gran Paradiso www.lastampa.it/2014/02/21/cronaca/denunciato-per-il-video-con-il-dron "

perchè non ti ritrovi? Nei parchi nazionali ed aree protette è vietato volare...

avatarsupporter
inviato il 08 Marzo 2018 ore 12:14

parchi, spiagge, penitenziari, obbiettivi sensibili in generale .. sono vietati al volo .. del Drone e di tutti il resto.
quindi la denuncia è sacrosanta.

per questo è importante che ENAC emetta in fretta la nuova normativa.. per estendere le aree che i Droni possono sorvolare. al momento la norma è troppo restrittiva, soprattutto perchè non si tiene in conto della quota ridotta in cui agisce

avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2018 ore 13:45

" All'articolo 2, si precisa che «sono velivoli tutti gli aeromobili più pesanti dell'aria»."

Anche un aquilone quindiMrGreen

E un palloncino gonfiato ad elio?Cool il palloncino di per se è più pesante ma una volta gonfiato diventa più leggero, stessa cosa per una mongolfiera;-) questa è ammessa o no?

avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2018 ore 15:04

Ankarai, sarà la mia naturale repulsione per le restrizioni tout-court, ma non mi ritrovo proprio nella regolamentazione, non nel fatto che sia giusto rispettarla. Se non apporto disturbo e pericolo a persone e/o animali, non vedo il motivo di un divieto così generalizzato.

avatarsenior
inviato il 08 Marzo 2018 ore 16:06

" Ankarai, sarà la mia naturale repulsione per le restrizioni tout-court, ma non mi ritrovo proprio nella regolamentazione, non nel fatto che sia giusto rispettarla. Se non apporto disturbo e pericolo a persone e/o animali, non vedo il motivo di un divieto così generalizzato. "

Perchè non lascia spazio ad interpretazioni credo. Mi spiego: se io dicessi che puoi farlo se non arrechi disturbo... Chi lo decide? Tu? MrGreen

Capisci che, per come la vedo io, non è possibile lasciare all'operatore interpretare se in quella zona disturba o meno.

O magari non disturbi per un volo di 300 mt tutti i giorni per mesi, ma il giorno che sfiori un gipeto che passa di li a caccia disturbi.

Nei parchi nazionali etc ci sono divieti molto più assurdi di questo (che per inciso a mio parere non è assolutamente assurdo). Pensa che qui da me ho scoperto che in un posto dove andavo, in teoria, se l'ente parco volesse rompermi le scatole perchè vado li a far due foto ogni tanto me ne dovrei stare zitto e prendermi denuncia + danni in sede civile.


Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 146000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





22 Maggio 2018

Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

www.JuzaPhoto.com - Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me