RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie

Sviluppo rullini 35mm B&W


  1. Forum
  2. »
  3. Fotocamere, Accessori e Fotoritocco
  4. » Sviluppo rullini 35mm B&W





avatarjunior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 21:29

Buona sera a tutti, mi sto cimentando nella fotografia analogica e ho iniziato a scattare qualche rullino con ILFORD FP4 ed ho comprato soluzione di sviluppo ILFORD ID-11 e soluzione di fissaggio ILFORD RAPID FIXER.

Quindi vi disturbo per questo:
1-Che Tank di sviluppo mi consigliereste? Considerando che svilupperei un rullino per volta e credo che rimarrò ancora per molto fermo al formato 135mm
2-Le soluzioni di sviluppo come le conservate?
3-Le soluzioni di sviluppo e fissaggio sono riutilizzabili?
4-Come è opportuno procedere per lo smaltimento delle soluzioni?

Grazie, anticipatamente a tutti.

Buona serata.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 21:47

Paterson può andare bene.
www.fotomatica.it/contents/it/d44_sviluppatrici_tank.html

Soluzioni chimiche in bottiglie a soffietto così escludi l'aria.

Sviluppo film no, il fissaggio lo puoi riutilizzare volendo, magari allunghi un poco il tempo. Ma non esagerare, in linea di massima rispetta le indicazioni della casa, non è vero che più allunghi il tempo e più dura la pellicola.

Per lo smaltimento vai a chiedere in comune. Non sono rifiuti tossici, ma speciali.


avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 21:47

Lo sviluppo e fissaggio carta lo puoi riutilizzare.

avatarsupporter
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 22:03

La tank che usa meno chimici in assoluto per sviluppare un rullo di 35 alla volta e' la Jobo 1510. La Jobo 1520 ti permette di svilupparne 2.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 22:10

Vero, sono buone, costano anche il doppio. Ma del resto basta metterci il quantitativo giusto.
In ogni caso prenderei una che sviluppa almeno 2 rulli alla volta. Se porti a casa più di un rullino non ti passa più con gli sviluppi.

avatarsupporter
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 22:13

Lo sviluppo dipende, ci sono quelli monouso e quelli riutilizzabili. Devi leggere il bugiardino.
Il fix pure dipende dai tipi, io uso l'agefix che si puo' rigenerare a patto di usarlo frequentemente.

Lo stop e' meno sensibili, si puo' tenere piu' a lungo.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 22:42

Ricordati l'imbibente, 2/3 minuti ruotando la spirale per evitare tracce di calcare sul film, questo dopo il lavaggio di 10/15 minuti in acqua più fredda dello sviluppo. Qui si che più lavi e meglio è, ma sempre senza esagerare. Mezzo tappo di imbibente va bene ma dipende dalla durezza dell'acqua.

avatarsupporter
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 22:54

Roberto tu usi l'imbibente con tank e spirale? Io lo evito per evitare che rimangano residui che spesso generano la schiuma negli sviluppi successivi.

Per il lavaggio uso il sistema ILFord rinforzato.

Occhio ad abbassare la temperatura del lavaggio. Sotto una certa temperatura non scioglie i residui da eliminare.

avatarsenior
inviato il 04 Dicembre 2015 ore 23:00

Marinaio oramai sono molti anni che non sviluppo più, anche se devo dire che mi ci rimetterei volentieri.
Si usavo l'imbibente ma non ho mai riscontrato quel tipo di problemi.
Certo la temperatura va tendenzialmente fredda, intendo dire più fredda dei 20° di sviluppo che comincia a tendere al tiepido, quantomeno ad una temperatura più ambientale.

avatarjunior
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 0:08

Ovviamente grazie infinite per l'attenzione e le risposte.
Mettiamo caso che decida di comprare la Jobo 1520, quindi con la possibilità di sviluppare due rullini in contemporanea, ma per necessità decidessi di sviluppare un solo rullino, anche in questo caso dovrei comunque riempire la tank con i liquidi per la sua intera capacità?
L'imbidente è un passaggio obbligato?

avatarsupporter
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 0:30

E il buon vecchio arresto con un tappo di acido acetico e acqua per ferro da stiro, non usa più.. Non è indispensabile con l'ID11 che è abbastanza "mollo" ma comunque allunga di molto la durata del fissaggio perché non si inquina con lo sviluppo. Un buon risparmio.

Con una pellicola sola metti la quantità che serve a coprirla e non di più, puoi agitare leggermente meno perché sarà più efficace lo sbattimento.

avatarsupporter
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 0:37

L'imbibente.. dipende, se hai fretta sì, si asciuga anche col phon se devi stampare i provini per vedere "subito" come sono venute e allora meno goccioline ci sono meglio è. Un goccio di shampoo con acqua distillata da ferri da stiro sostituisce quelli che si comprano. Ho provato anche qualche coccolino e stira e ammira.. ma il meglio è sempre una goccia di shampoo in 400-500cc di acqua, meno bene il bagno schiuma che contiene molti più sali addensanti.

avatarsenior
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 9:31

Personalmente stira e ammira lo utilizzo insieme ad un rowenta per asciugare la pellicola, vieene che è una meravigliaSorriso

Non so come sia esattamente all'interno una Jobo ma se hai una tank da due rulli e ne sviluppi uno solo ti conviene sempre mettere all'interno entrambe le spirali così quella superiore tiene schiacciata in basso quella inferiore, in questo modo eviti un accidentale spostamento della pellicola che può rischiare di rimanere mezza fuori dal livello di sviluppo.

avatarsenior
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 9:32

acqua per ferro da stiro,

Credo che si chiami acqua distillata MrGreen

avatarsupporter
inviato il 05 Dicembre 2015 ore 9:48

Si, e' meglio riempire la tank, ma nelle jobo ne metti poco di liquido. Nella 1520 ne vanno 480 ml (500 per arrotondare). Se sviluppi a mano con le inversioni altrimenti rischi schiuma e scopri la pellicola ad ogni agitazione.
Usi molti meno chimici se sviluppi con le macchine a rotazione, ma hai bisogno della macchina. Ne vale la pena solo se sviluppi tantissimo.

L'acqua distillata non serve per sviluppare, proprio al limite lo puoi mettere per l'imbibente. Per lo stop meglio dell'acido acetico c'e' l'acido citrico. Io uso quello che vende fotomatica.

Nelle jobo non c'e' bisogno di mettere tutte e due le spirali se sviluppi un solo rullo. Il cilindro centrale ha delle sedi che tengono ferme le spirali.
E' comodo sviluppare usando una spirale alla volta in modo da non bagnarla per eventualmente sviluppare rulli di pellicola diversa.
Con la 1520 sviluppi anche il 120 nel caso un domani dovessi decidere di scattare anche in MF.

Che cosa ne pensi di questo argomento?


Vuoi dire la tua? Per partecipare alla discussione iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 217000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.






Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me