RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo



Martitton
www.juzaphoto.com/p/Martitton



avatarCanon Color Management Tool Pro vs Colormunki Photo
in Computer, Schermi, Tecnologia il 04 Dicembre 2019, 4:26


Bene. La Canon pro 1000 sta arrivando! Volevo chiedere qui sul forum un consiglio. Ho usato nel passato una Canon pro 1 con soddisfazione, la terrò come muletto nel caso mi si pianti per qualsiasi motivo la Pro 1000, mi ci sono affezionato e la tengo di scorta.
Dovrò farmi i profili per diverse carte Hahnemuhle, Ilford, ecc. ne ho circa 10/12 da profilare...
ho letto che esiste per canon un software che si chiama Canon Color Management Tool Pro e serve appunto per farsi i profili ICC. Per profilare le carte ho sempre usato il software del Colormunki Photo che danno in dotazione con lo spettrometro, quindi Canon Color Management Tool Pro non so come funzioni con Colormunki Photo...qualcuno mi può dire di più su questo software di Canon? È meglio o peggio del software in dotazione al Colormunki Photo?
Per fare i profili con il Colormunki Photo stamperò tutti i target in una volta unica, tanto il primo target è sempre uguale per tutte le carte, poi aspetterò 24 ore prima di leggerli con lo spettrometro e stamperò il secondo target.
Ma volevo capire se questo Canon Color Management Tool Pro è meglio o peggio.




2 commenti, 86 visite - Leggi/Rispondi


avatarDa Canon pro 1 a Canon prograph 1000
in Computer, Schermi, Tecnologia il 19 Novembre 2019, 16:31


Eccomi qui con una classica domanda ma non sui consumi. Indicativamente una Canon Pro 1000 ha un costo di circa 3 euro per un foglio A2, parlo di solo inchiostro ovviamente, le carte hanno toppe variabili e ce ne sono da molti prezzi. Già con cartucce da 80 ml. al poto delle 36 ml. della Pro 1 dovrebbe essere un buon andare. Leggo di consumi esagerati per il Croma Optimizer ma non mi preoccupa poiché stampo più che altro su opaco.
Al momento sto stampando con una Canon pro 1 che mi è stata data da un pensionato che la usava poco, ormai ha quasi 4/5 anni, qualche piccola rogna con l'inchiostro PBK, quindi il nero photo. Su carta opaca nessun problema, colori perfetti. Stavo facendo un po' di valutazioni tra la Canon pro 1000 e la Epson P800 ma credo che andrò con la Canon, mi sono sempre trovato bene ma logicamente dopo anni di onorato servizio sarebbe ora di pensare alla testina di stampa e al tampone. Stavo valutando appunto la Canon pro 1000 più che altro per la possibilità di stampare fino al formato A2, ogni tanto stampo anche per amici e mi viene richiesta la possibilità di stampare appunto in A2, a livello di costi di gestione non dovrebbero esserci grosse differenze tra la Canon pro 1 e la pro 1000.
I margini sono un po' esagerati in stampa Fine Art che vengono richiesti da 30 mm.

Con le vostre come vi trovate? Io stampo spesso un giorno si e uno no. Non ho tanta fretta di prenderla più che altro perché stampo su carte opache, anche se il nero photo rompe le scatole non mi interessa molto.




16 commenti, 413 visite - Leggi/Rispondi


avatarbordo bianco su stampe fotografiche
in Computer, Schermi, Tecnologia il 10 Ottobre 2019, 8:58


Buongiorno a tutti.

Una curiosità per capire un po' voi come procedete. Spesso stampo su carte taxturizate o carte fine art in A4 o A3 (A3+ lo uso poco), non stampo mai al vivo senza bordo, anche perchè la pro 1 chiede dei bei margini ampi di 3 cm e tutto sommato non mi dispiace.
Volendo fare dei passepartout solitamente li faccio neri, senza vetro!. a me piace lasciare comunque un po' di margine bianco della carta non stampata, credo che su certe carte sia bello anche vedere il tipo di carta/supporto che si è usato. Spesso poi metto la cornice attorno sempre nera e come scritto sopra senza vetro
Voi come incorniciate? Tagliate la foto precisa dove finisce l'immagine e la montate senza il bianco carta? Oppure lasciate un bordo? Poi anche nelle stampe che potrei stampare con margini minori lascio il margine a 3 cm., più che altro per uniformità e perchè alla vista siano tutte uguali, solitamente quelle che stampo e appendo le stampo sempre in A3 che tutto sommato non è proprio piccola se la si appende in casa.

In linea di massima un foglio A3 ha un' immagine da cm.l.35,6xh.29,8 e il passepartout lo uso di dimensioni l.50xh.40.

Grazie e tutti!



16 commenti, 675 visite - Leggi/Rispondi


avatarQualche dritta di stampatori per carte matte?
in Computer, Schermi, Tecnologia il 21 Agosto 2019, 6:25


Buongiorno a tutti. Stampo con una Canon pro 1 in diversi supporti, quindi al momento sto usando le seguenti carte sia in formato A4 sia la stessa carta in formato A3, so che la pro 1 arriva in A3 plus ma mi basta l'A3 per una più facile archiviazione, ho le scatole per archivio in A3.
Veniamo alla mia domanda...al momento sto usando le seguenti carte. Ilford cotton artist texture:bellissima carta texturizzata per stampe artistiche sia in bianco e nero e qualcosina a colori. Ilford smooth cotton rag: molto bella anche questa carta, ha un bianco che mi permette dei bei bianco e neri quando ho pochi contrasti nella foto, anche qui come la precedente poco colore. Ilford Gold fibre gloss: è la carta per eccellenza con i bianco e neri, è una baritata e la uso quasi esclusivamente in binco e nero, le baritate non le uso con il colore, tendono a saturare troppo è mi danno immagini un pochino troppo effetto "pop". Per la lucida uso la Felix Belga per il colore, niente bianco e nero lucido, bella pesante e bella bianca, mi piace. Per le satinate uso la Felix Glacier è una carta satinata per ogni genere di foto tranne che i ritratti dove uso sempre una satinata ma con finitura perlata, in questo caso uso una Harman Cristal Elite Pearl, mi piace molto la resa che ha con la pelle ed è secondo me perfetta per ritratti anche in bianco e nero.
Il mio dilemma sono le carte matte o opache, chiamatele come volete, non ne trovo una che vada bene, ho usato per un po' la Felix matte double Side e una Epson matte, ma non riesco a farmele piacere. Cercavo una carta matte per stampe semplici senza andare su carte fine art che costerebbero troppo, per quel genere di stampe uso già la,cotton artist texture e una smooth, ma mi serve qualcosa di più economico e che mi gestisca bene sia il colore sia soprattutto il bianco e nero. Ovviamente so già che le matte hanno un gamut veramente limitato, ma mi piacerebbe capire che valide alternative ci sono nel mercato per queste carte. Avevo guardato un po' il catalogo Moab, Innova e qualche altra marca che hanno prezzi buoni ma non so dove sbattere la testa.
Tenete conto che riesco a farmi i profili carta se il fornitore non fornisce i profili. Diciamo che la Ilford smooth cotton mi darebbe dei buoni risultati quindi sarebbe la matte perfetta con il gamut che mi serve, questo per darvi un riferimento, ma non mi va per ogni stampa di usare quella carta, che poi capita che mi chiedano anche una copia della stampa, quindi cerco una matte con lo stesso gamut più o meno ma da prezzo. Mi sono poi reso conto che per le due che ho provato di opache il bianco e nero è accettabile, ma se stampo a colori non mi piace proprio il risultato. I pacchi campioni su carte opache servono a poco, nel senso che per le fine art e sarinate ne ho provati tanti ed ho stampato ogni genere di foto, quindi ho scelto in base agli scatti che faccio, quindi non ha senso che mi prendo i sample pack per provare solo le opache. Poi ho altre 4/5 carte che uso, ma le uso per stampe un po' particolari in formato A3 oppure A3 plus per qualche mostra. Il mio dilemma sono appunto oe matte.
Grazie a tutti!



4 commenti, 249 visite - Leggi/Rispondi


avatarConsiglio taglierina A3+ e cartoncino passepartout
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 06 Agosto 2019, 7:37


Intanto buona giornata a tutti, e per chi è in ferie buone ferie. Sto cercando una taglierina a rullo per poter rifilare foto e farmi da solo i passepartout, molte volte devo realizzarli su misura e di diverse misure, quindi senza ordinarli e aspettare il corriere preferirei arrangiami. Dovrei anche spendere meno in questo modo.

Dovrebbe avere queste caratteristiche:
-Taglio a luce netta per un A3 plus,ma credo non esista e ci sia solo A2.
-taglio a 45 per crearmi i passepartout.
-vorrei evitare di prendere cose eccessive, sono un fotoamatore quindi non taglio ogni giorno.

Poi eventualmente dove potrei trovare cartoncino con anima bianca e fronte nero? Conoscete qualche azienda che fa buoni prodotti senza spendere follie? Spessore direi che va bene il classico 2,8 mm., utilizzerei i passepartout solo per archiviazione, qualche mostra è qualche foto che do agli amici.

Grazie a chi potrà contribuire.


0 commenti, 58 visite - Leggi/Rispondi


avatarIl piacere di fotografare con i fissi
in Obiettivi il 31 Luglio 2019, 10:33


Bene, dopo più di un anno che uso per fotografare solo obiettivi fissi mi sono proprio reso conto che mi piace e continuerò con questo sistema. Ho un corredo M43 con Pen F e Lumix GX8, ho anche 3 zoom, un 14-45 lumix 5,6, un 45-150 5,6 e un 75-300 olympus, ma praticamente li uso pochissimo. Il piacere del fotografare lo trovo con i fissi, ho il Samyang 7,5, il 14 lumix (mi piacerebbe trovare un Olympus 12 ma costa un botto), un 17 olympus, un 25 olympus, il 45 olympus e per finire il sigma 60...io non credo cambi molto a livello di qualità tra i fissi e gli zoom, sicuramente i fissi danno qualcosa in più ai bordi e sono sicuramente più luminosi, poi usando spesso 2 corpi macchina riesco ad avere due lenti sempre a disposizione. L'unica lente zoom che mi porto sempre in viaggio è il 75-300 ma più che altro perchè con il tele ho bisogno di poter zoomare per fare certe fotografie, che poi la luminosità non è neanche un grosso problema visto che lo zoom lo uso solo di giorno.
Ma di sicuro con i fissi mi porta a muovermi di più per cercare la giusta composizione e inquadratura, poi il peso è a dir poco irrisorio con questi piccoli obiettivi, le fotocamere poi si prestano bene all'uso dei fissi. Troppo facile girare la ghiera per zoomare, mi sono accorto anche che scatto meno e lo scatto lo ragiono di più.

C'è qualche altro utente che usa quasi esclusivamente lenti fisse per fotografare? Che scatti con m43 o altri formati non cambia, per me ognuno scatta le proprie foto con l'attrezzatura che preferisce.


32 commenti, 911 visite - Leggi/Rispondi


avatarProblema flash Olympus Pen f
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 15 Giugno 2019, 14:37


Buongiorno a tutti.
Mi sta succedendo una cosa strana e non capisco il perché. Ho una Pen f che con il flash originale funziona e il flash scatta. Mentre se metto il Nissin i40 oppure il Godox tt350 il flash non scatta. La cosa più bella è che sia il Nissin sia il Godox sulla vecchia M5 funziona alla grande. Credo ci sia un problema sulla slitta...ma non capisco perché la Pen F con il flash originale funzioni.
Ovviamente non ho impostato l'otturatore elettronico.
Qualcuno ha qualche idea?


0 commenti, 70 visite - Leggi/Rispondi


avatarOlympus e lavorazione file Olympus Viewer
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 13 Settembre 2018, 10:30


Lo sto provando in vacanza senza il pc fisso, quindi per una facile cernita mi è sufficiente...ma confermo che i risultati sono più che ottimi. Si riesce a dare nitidezza, saturazione e altre regolazioni in maniera ottimale. Non mi pare che ne con Capture one, ne con Lightroom si riesca a fare un lavoro del genere. Mi sa che continuerò a passare i file su Olympus Viewer prima di mandarli in Capture One.
L'unica cosa che vorrei sapere da voi è su che parametri intervenite prima di passarlo nel programma di fotoritocco finale. Io lavoro su nitidezza (che andrebbe data alla fine)...saturazione, bilanciamento del bianco. Se scatto ad alti iso intervengo nella riduzione del rumore.

Peccato per la lentezza dell' aggiornamento dell'immagine, ma per il risultato da la miglior demosaicizazione del file, essendo appunto il programma proprietario Olympus.





0 commenti, 79 visite - Leggi/Rispondi


avatarTangent app e Capture one
in Tecnica, Composizione e altri temi il 23 Agosto 2018, 14:06


Ciao a tutti.

Oggi curiosando qua e là ho trovato una simpatica app disponibile per Android (ma credo anche per Os) per usare il tablet per post produrre con Capture one...la cosa è abbastanza intrigante e la sto provando, ovviamente come tanti sono abituato con il mouse quindi mi ci vuole un po' di tempo, ma l'idea non è assolutamente male. L'applicazione senza limitazione costa circa 99,00 euro, ma per capire se può fare per voi avete la possibilità di scaricare la demo e usarla per un ora al giorno. Credo di approfondire e provarla per una settimana così potrò dare un parere sulla potenzialità. Di sicuro usando il tablet per comandare Capture One è una cosa un po' nuova. I primi ritocchi come bilanciamento del bianco, esposizione, contrasto, ecc. mi stanno dando più velocità.
Tale applicazione può supportare anche Photoshop e altri software.

www.tangentwave.co.uk



0 commenti, 61 visite - Leggi/Rispondi


avatarCapture One e viasualizzazione area di lavoro e regolazioni output
in Tecnica, Composizione e altri temi il 20 Agosto 2018, 10:27


Buongiorno a tutti.
Utilizzo C1 da diverso tempo quindi conosco il programma e mi ci trovo bene. L'unica perplessità che ho e guardando un po' anche su dpreview vedo che non sono l'unico ad avere questo piccolo problema riguarda le regolazioni che faccio nei miei file raw (orf)...in sostanza non vedo le piccole modifiche nell'area di preview del programma, o meglio, vedo le regolazioni ma non vedo le piccole modifiche. L'unico modo è appunto ingrandire al 100% per valutarne la nitidezza e altri piccoli parametri.
Capita anche a voi? Ho una scheda video AMD Radeon 5800 HD e dovrò presto sostituirla, di ram ne ho 32 giga, il processore è un i5, disco ssd, monitor asus PA24q. Sinceramente non mi sembra di aver mai avuto nessun problema di visione, almeno dalla versione 7 in poi.

Altro quesito riguarda appunto le regolazioni di output che vado a fare prima di esportare il file, che sia in tiff, in jpeg, o altro formato: formula di elaborazione-regolazioni, qui possiamo selezionare, NESSUNA NITIDEZZA DI OUTPUT, NITIDEZZA OUTPUT PER LO SCHERMO, NITIDEZZA OUTPUT PER LA STAMPA, DISABILITA TUTTI. Ovviamente le due cose credo siano correlate, nel senso che se vedessi veramente bene cosa sto facendo nella scheda lavoro potrei tranquillamente disattivare la regolazione nella scheda regolazioni nella scheda di elaborazione formula. Il problema comunque vedo che in Dpreview è discusso e non è di facile soluzione.

Avete qualche idea a riguardo?


6 commenti, 380 visite - Leggi/Rispondi


avatarStampante Canon pro 100 e qualità stampe
in Computer, Schermi, Tecnologia il 18 Agosto 2018, 6:54


Buongiorno a tutti.

Ieri per caso sono passato ad una mostra fotografica ed ho trovato l'autore delle fotografie e ci ho scambiato qualche parola. Mi ha detto che le fotografie se le è stampate lui con la Canon pro 100, sinceramente le stampe erano molto ma molto belle e non credevo che la Pro 100 stampasse così bene, credevo che il minimo per avere una certa qualità fosse dalla Pro 10 in su. Sono rimasto molto colpito dal risultato, ho quasi la sensazione che a livello di gamma dinamica la Pro 100 superi perfino la mia Canon pro 1...se ci mettiamo che si hanno meno problemi di ostruzioni ugelli, volumi di stampa bassi 3/4 stampe al mese ecc. credo che sia una stampante molto valida. Mi ha perfino detto che lui la lascia spenta anche per un mese e mezzo, ma è rimasta spenta anche due mesi diverse volte quando fa qualche viaggio fotografico.
So che gli inchiostri dye non hanno resistenza alla luce, ma volevo il parere di qualcuno che ha questa stampante perché se a livello di archiviazione le stampe resistono non è detto che non sostituiró la mia Pro 1. Ma più per la qualità della stampa che altro. I colori delle stampe erano favolosi.

Qualcuno mi può raccontare e parlare di questa stampante?


3 commenti, 314 visite - Leggi/Rispondi


avatarConsiglio carte Epson per stampante XP 960
in Computer, Schermi, Tecnologia il 23 Aprile 2018, 23:51


Ciao a tutti.
Avrei bisogno di un consiglio da chi utilizza carte Epson. Che tipologia di carte usate per semigloss e lucida sia in A4 che in A3? Ho preso carte Felix Beluga, Glacier e Matte dubble face sia in A3 che in A4 che in un primo momento le stampe mi sembravano buone, poi mi sono reso conto che le stampe sono molto più scure di quello che vedo a monitor...ho fatto molte stampe ma alla fine le stampantine giocattolo come la mia vanno bene solo con carte originali e drive originali, avevo fatto fare i profili ma appunto le stampe sono troppo scure. Quindi voglio al momento lasciar perdere le carte Felix, al limite le userò quando avrò una stampante seria. La mia stampante non gestisce bene i profili fatti per le carte.




0 commenti, 208 visite - Leggi/Rispondi





428 messaggi, 0 foto

  ULTIME 10 FOTO PUBBLICATE 

Invia Messaggio Privato   Aggiungi Amico


Martitton ha ricevuto 1705 visite, 0 mi piace

AMICI (0/100)



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me