RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo



Apokatástasis
www.juzaphoto.com/p/Apokatastasis



avatarSe Dio è bontà assoluta, da dove viene il male?
in Blog il 02 Agosto 2019, 21:57


"Se l'uomo è l'opera di un unico principio sommamente buono, sommamente santo, sommamente potente, può essere esposto alle malattie, al freddo, al caldo, alla fame, al dolore, agli affanni? Può avere tante cattive inclinazioni? Può commettere tanti crimini? La suprema santità può creare una creatura peccaminosa? La suprema bontà può produrre una creatura infelice? La suprema potenza, unita a una bontà infinita, non colmerà di beni la propria opera e non allontanerà da essa tutto ciò che potrebbe offenderla o affliggerla?"

(P. Bayle, Dizionario storico-critico)



La domanda dalla quale partiamo è una domanda classica nel campo della teologia: è possibile conciliare la concezione giudaico-cristiana di Dio (buono, giusto, misericordioso, ma anche onnisciente, onnipotente, indipendente, eccetera) con la libertà dell'uomo e la presenza del male nel mondo (male fisico e morale)? L'idea di aprire questa discussione viene da un'altra discussione a questa collegata ( www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3259688 ) dove ho letto il seguente intervento da parte di Maila, che si professa testimone di Geova:

"Come ti ho già detto il male è entrato nel mondo solo per il peccato di Adamo ed Eva. Concetto difficile per te? se lascio una pentola con l'acqua bollente e ti avviso( tu Daniele che non sei un bambino) ma tu decidi ugualmente di metterci la mano dentro è colpa mia? Adamo era un essere adulto, era perfetto perchè Dio lo aveva fatto a propria somiglianza e senza peccato ma ugualmente riuscì a fare la scelta sbagliata facendosi ingannare. Figurati noi figli di Adamo che diventò peccatore, imperfetto e mortale e noi con lui. Cattivo Dio? Se così fosse la razza umana non ci sarebbe più, invece ha mandato suo figlio a salvarci e ci ha dato un'altra possibilità: la conosci? Conosci il significato della morte del Cristo? credo di no altrimenti non potresti dire che Dio è cattivo e non ci ama. Dio sarà cattivo ma ci ama proprio come un genitore che punisce il figlio, ed è giusto e la sua giustizia può portarlo a diventare cattivo per qualcuno."

Mi sono chiesto, però, come conciliare la storia raccontata qui sopra con alcuni attributi divini. Per fare una brevissima lista delle cose che, a prima vista, velocemente, sembravano non funzionare, ho scritto le seguenti obiezioni partendo da altrettanti attributi divini:

Onniscienza divina: Dio creò Adamo sapendo già che avrebbe peccato, non ci sono dubbi al riguardo (altrimenti sarebbe un Dio ignorante, non onnisciente). Quindi è cosa problematica dare la colpa ad Adamo della sua disubbidienza, proprio perché è stato creato disubbidiente. Può essere colpevole Adamo della sua natura di peccatore, se questa natura dipende da un altro? Sarebbe come considerare colpevole una bicicletta di avere solo due ruote... Per tornare all'esempio della pentola, sarebbe un po' come creare un essere a cui piacerà immancabilmente, alla prima occasione, mettere le mani dentro le pentole bollenti, e dopo averlo creato, metterlo proprio davanti a una tale situazione (un'enorme e irresistibile pentola bollente), creata ad arte, sapendo inoltre già, perché onniscienti, come andranno a finire esattamente le cose (in quanto sono stati scritti appositamente copione, scenografia, personaggi, eccetera... perché, ricordiamolo, tutto è creato da Dio e mantenuto in essere da Dio). Poi ci sarebbe il tema delle colpe dei padri che ricadono sui figli, altro tema scottante, che però per ora lasciamo cadere...

Onnipotenza e indipendenza divine: Se Dio non voleva che Adamo peccasse, Adamo non avrebbe peccato (perché Dio è onnipotente). Se Adamo ha disubbidito, se il male è entrato nel mondo, è perché Dio onnipotente ha permesso questa disubbidienza. Ma perché Dio avrebbe permesso il peccato di Adamo, se era un male così grande? Questo è un grosso problema, perché per definizione Dio vuole e persegue solo il bene e il meglio, inoltre, la sua onnipotenza gli permette di mettere in atto ogni sua volontà, mentre la sua indipendenza ci porta ad escludete categoricamente cause non dipendenti da lui. Se il peccato di Adamo è stato permesso, bisogna dedurne che era un male necessario, che forse era addirittura un bene mascherato da male...

Perfezione e immutabilità divine: Dio ha scritto e deciso, forse ancor prima di creare il mondo (si parla per metafore, sia chiaro), la storia e le sorti dell'umanità, che sono immutabili. Pensare che un Adamo, un assoluto nulla in confronto all'infinita potenza di Dio, possa alterare le sorti della creazione, introducendo il male nel mondo, rendendo meno bella un'opera perfetta e immutabile dall'eternità (la perfezione del creato), è semplicemente assurdo. Perché tutto è stato previsto e tutto è stato creato nel modo più perfetto possibile, come piacque a Dio, e viene mantenuto in essere dal potere sovrano e infinito di Dio. Nessuno potrà cambiare le sorti del mondo, forse nemmeno Dio stesso (altrimenti non sarebbe immutabile).

Potrei continuare, ma sembra già chiaro come il discorso, se affrontato seriamente e non in modo affrettato, come ho purtroppo fatto adesso, sia molto complesso. Penso che chi si professa cristiano, abbia almeno una volta nella vita sentito la necessità di affrontare questo problema. Perché le sofferenze? Perché tutto questo male? Perché il peccato? Perché molti saranno i chiamati, ma pochi gli eletti? Insomma, sono qui per ascoltare le vostre soluzioni di questo millenario problema. Sono invitate tutte le persone, credenti o non credenti, che vogliano sostenere o confutare le teorie che verranno via via presentate, mantenendo però un atteggiamento di serietà e rispetto reciproco. Come semplice moderatore, cercherò di non prendere posizione, anche se questo non mi impedirà, a volte, di fare l'avvocato del diavolo. Adesso vi lascio la parola (in particolare a Maila, se vuole gentilmente replicare).


221 commenti, 3509 visite - Leggi/Rispondi





Germania, 795 messaggi, 0 foto

  ULTIME 10 FOTO PUBBLICATE 

Invia Messaggio Privato   Aggiungi Amico


Apokatástasis ha ricevuto 1968 visite, 0 mi piace

Registrato su JuzaPhoto il 15 Gennaio 2017

AMICI (0/100)



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me