RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo



Raamiel
www.juzaphoto.com/p/Raamiel



avatarTecnica per Skin Tone su C1
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 28 Aprile 2020, 19:59


Ho notato che l'argomento WB è stato dibattuto di recente. E devo dire che c'è molta confusione in merito.

Ma più che fare un post che vada a trattare in dettaglio cosa sia e cosa non sia il WB, ho preferito fare qualcosa di pratico.
La tecnica che propongo è pensata per C1; nello specifico si usa lo strumento "Normalize", che può essere molto utile.

Lo strumento "Normalize" lo trovate nella sezione della gestione colore in C1, quello con i tre cerchietti; normalmente è l'ultimo in fondo, ma potete muoverlo dove volete.



Questo è l'unico strumento che non si resetta passando da una foto all'altra. Con il primo pick potete campionare un colore e con il secondo applicarlo; potete campionare un qualsiasi punto di un qualsiasi file presente in C1 e poi applicare il campione a qualsiasi foto.
Potete anche fare modifiche manuali dopo aver preso il campione, basta cliccare sul quadratino e si apre la finestra di dialogo:




Inoltre potete decidere se la normalizzazione avverrà solo per il WB o solo per l'esposizione, oppure per entrambi.
Nel nostro caso ci interessa più di tutto il WB.

Per i campioni vi ho preparato questa chart; derivata da una database spettrale ad alta precisione che comprende 108 patch, organizzate secondo la chiarezza.
Si tratta di un file Tiff a 8bit riferito ad AdobeRGB che potete scaricare ed importare nel catalogo di C1:
Cobalt Image Caucasian Skin samples

Una volta importato basta scegliere il colore della skin più adatto e poi applicarlo con "Normalize".

Esempio pratico...

Prima:




Campiono questa patch:




Dopo:




Ovviamente non c'è un modo specifico e certo per scegliere il campione giusto; è questione di sensibilità artistica. Ma dovrebbe aiutare ad avere incarnati molto realistici.



40 commenti, 1925 visite - Leggi/Rispondi


avatarVersione 2.0 Cobalt in arrivo...
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 24 Febbraio 2020, 19:29


Quasi pronti... derivata dal progetto Spectre, sta per essere rilasciata la v2.0 dei profili.

Tutto nuovo, ripartendo dallo stadio di progetto. Nuova la tecnica di fitting, così come la gestione dei roll-off e del gamut, ma la grande novità è una CAT inedita che ha consentito di limitare gli stimoli sovrassaturi nel calcolo delle ForwardMatrix e al contempo avere una resa colorimetrica superiore.

Test su sony A7r2:




A sinistra Adobe e a destra Cobalt v2.0
Notare l'errore sull'angolo di tinta dimezzato Cool

L'aggiornamento stavolta non sarà gratuito.... ma prima che mi linciate, sappiate che costerà poco Sorry.

Stay tuned....

Omaggio floreale ad Adobe:




Adobe Standard




Cobalt Neutral 2.0

MrGreenMrGreen

E adesso un esempio sui rossi di una Sony A7rIV:

Adobe Standard




Cobalt Neutral 2.0




Adobe Colori




Cobalt Neutral 2.0





171 commenti, 14404 visite - Leggi/Rispondi


avatarTeaser sulle prossime novità...
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 17 Febbraio 2020, 17:00


Grandi cose in pentola... sto preparando tutta una linea nuova, rinnovando completamente l'attuale offerta. Più altre cose.

Il progetto Spectre, anche se latente per mancanza di risorse (sigh), serve da banco di prova tecnologico.

Sto appunto testando i nuovi profili, che se la devono vedere contro gli Spectre, cercando di rivaleggiare come qualità il più possibile. Confronto impari, ma molto utile per poter affinare la resa.

Ma adesso un assaggio del nuovo pacchetto Colorimetric:

Adobe Colori:



Scattata con una Sony A7r2 e senza toccare nulla in ACR.

Cobalt Neutral:



Solo variato il profilo.

Adobe adotta una tecnica di gamut compression che fa quei danni. Bella schifezza eh...
Ma questo consente al file di Adobe di essere trattato sul misero sRGB senza ulteriori traumi (tanto più rovinata di così) MrGreen.

Nel caso di Cobalt il passaggio da ACR (spazio di lavoro interno ProPhoto) a sRGB con un semplice intento colorimetrico relativo, potrebbe dare rogne di clipping:




Nel nuovo pacchetto Colorimetric sono stati quindi previsti dei profili modulari dedicati al gamut mapping per esportare verso AdobeRGB e sRGB.
Ecco il risultato verso sRGB:




Il gamut mapping adottato è una versione particolare in CIECAM02 per preservare al massimo la saturazione.
Un plot del mapping verso sRGB:




Giusto un assaggio Sorriso



29 commenti, 1927 visite - Leggi/Rispondi


avatarIl cartoncino grigio medio 18%
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 02 Febbraio 2020, 18:15


Visto che ogni tanto salta fuori l'argomento, ho pensato di trattare la cosa in un modo un poco più approfondito.

Che cosa è esattamente il cartoncino grigio medio 18%? E a che cosa serve oggi?

Il nome è apparentemente semplice, ma occorre prestare attenzione al variare del vocabolario e del suo contesto.
Se analizziamo in dettaglio troviamo che il nome completo comprende vari ambiti:

"Grigio" : qui ci stiamo riferendo alla sensazione di colore che questo oggetto ci fornisce quando è illuminato da una sorgente che ci consente di fare un adattamento cromatico tale da percepire come neutro il cartoncino; siamo quindi nell'ambito della psicologia .

"Medio" : per medio si intende la percezione di Chiarezza , in inglese Lightness , da cui poi viene l'iniziale L del Lab. Si tratta di una grandezza percettiva, senza unità di misura, che va da 0 a 1; normalizzato poi da 0 a 100 nel Lab. Di cui il grigio medio è appunto 50.

"18%" : questo è il Fattore di luminanza , in inglese Luminance factor e ci indica quanta radiazione viene riflessa dall'oggetto nel visibile; è una grandezza psicofisica che va da 0 a 1.

La relazione tra il Fattore di luminanza e la Chiarezza non è lineare, ciò dipende dal nostro sistema visivo e la curva è questa :



Facendo il calcolo si scopre che il valore esatto per ottenere L=50 è 0.185 quindi non proprio 18%.

Quello che il nome non dice è se il cartoncino è neutro o meno, ossia acromatico. Ed è proprio questa la cosa più importante se il nostro scopo è farci il WB.
Che sia medio o meno, poco importa ai fini del WB, ma è essenziale che l'illuminante non venga riflesso in modo distorto.

Un oggetto acromatico dovrebbe riflettere in modo uniforme su tutto lo spettro del visibile.
Se fosse un grigio medio, riflettore perfetto e lambertiano, allora apparirebbe così a una misura spettrofotometrica:



Ma la perfezione non è di questo mondo...

Queste sono le misure delle tacche grigie del mio ColorChecker SG in M1:



Non sono perfette, ma sono una buona approssimazione; specialmente le due più scure prima della nera.

Nello specifico la tacca D4 (Neutral 5) è anche un grigio medio:




In definitiva il concetto è che per essere un grigio medio, ma senza garanzia di neutralità, il dato saliente è l'area (o integrale) sottostante quella curva:




Per il WB è invece importante che la curva sia quanto più possibile orizzontale e costante; non importa se corrisponde a una Chiarezza di 50. Anzi... magari più chiara è anche meglio.

Quindi non fidatevi del cartoncino grigio medio 18%. Che oggi, nel digitale, non serve a una mazza.



151 commenti, 6520 visite - Leggi/Rispondi


avatarCobalt cerca foto e recensioni per il sito
in Blog il 13 Gennaio 2020, 14:58


Salve ragazzi Sorriso

Il sito di Cobalt sta andando avanti... tra difficoltà burocratiche di ogni, ma sta venendo su.

Per chi ne avesse piacere, cerco belle immagini e recensioni da chi ha già avuto modo di testare i miei profili.

Ogni immagine mostrata sul sito avrà il credit dell'autore, nome e cognome.
Per la corretta pubblicazione mi servirà il raw, più la vostra versione finale se vi fa piacere mostrarla.

Le recensioni sono qualcosa del tipo :





Possono riferirsi ai profili di base o ai pacchetti modulari.
Il testo sarà messo in inglese, con foto e nome, che dovrete allegare.
Il punteggio da indicare va da 1 a 10, dove 10 rappresenta le 5 stelle piene.

Potete spedirmi il tutto a raamiel@hotmail.com indicando nell'oggetto dell'e-mail se si tratta di -recensione- o -foto-

Per tutti quelli che vorranno partecipare, una sentitissimo grazie per il supporto Sorriso


26 commenti, 2051 visite - Leggi/Rispondi


avatarPresentazione prima generazione Spectre
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 14 Settembre 2019, 17:37


In questi giorni mi sono dedicato allo sviluppo del prototipo Spectre per la profilazione delle fotocamere.
Lo scopo del progetto Spectre è di fornire una caratterizzazione dei dati grezzi del raw con una precisione impensabile per gli attuali mezzi.

Ma che cosa significa Spectre?

Per caratterizzare una fotocamera bisogna raccogliere una serie di dati che esplorano le capacità del sensore; in sostanza una tabella che associa i valori rgb device-dipendent a valori noti di colorimetria riferiti a un target.

Per fare questo ci sono due strade: la prima è la classica che bene o male tutti conoscete. Procurarsi un ColorChecker o simile, fotografarlo, far leggere l'immagine del target a un programma di profilazione e infine calcolare il profilo.
Questa è la strada più semplice (ed economica), ma ha anche dei limiti, molti limiti.
Il primo limite è l'ampiezza del target; il ColorChecker offre solo 18 patch colorate su cui fare i calcoli. Sono poche, ma del resto i target più grandi sono più difficili da esporre. Un ColorChecker SG da 140 tacche ha 96 campioni significativi, meglio, ma non così tanto.
Non solo il numero delle patch è limitato, ma è soprattutto la loro cromaticità ad essere limitata, un target è un oggetto fisico che in qualche modo va prodotto e ad oggi non abbiamo una tecnologia che consenta la produzione di vernici che possano superare determinati limiti di saturazione e chiarezza, che nella sintesi sottrattiva sono in antitesi.

Questo è un ColorChecker SG :



Non può esplorare molta parte del locus umano, cioè quello che la nostra specie può effettivamente vedere.
Quindi non abbiamo modo di sapere come il sensore si comporta in quelle aree dove il target non ci offre campioni, non possiamo costruire la tabella di associazione e il software di profilazione si trova costretto a interpolare (con risultati spesso dubbi).

La seconda strada che abbiamo è ben più complessa, ma ci può svincolare da tutti i limiti precedenti. Ed è quella che usa il progetto Spectre.
Come suggerisce il nome, tutto il procedimento è svolto al livello spettrale. Il punto chiave è determinare le curve di sensitività spettrale del sensore che vogliamo caratterizzare.
Una cosa tipo questa:




Misurare questi dati non è elementare e serve un laboratorio di analisi.
Ma una volta ottenuti, con adeguata precisione, non abbiamo più bisogno della fotocamera, non dobbiamo più scattare un target fisico. Ciò significa che possiamo calcolare matematicamente quello che più ci aggrada; target estesi impossibili da fabbricare, esposti sotto illuminanti di ogni genere e tipo, singoli o misti.

Il target usato da Cobalt Spectre è questo:



Sono 4787 campioni di cui 128 dedicati agli skintone (campioni rilevati in laboratorio su persone fisiche) a cui viene data la massima priorità di fitting sulla Lut, più un campione lambertiano perfetto per il bianco.
Il roll-off verso il bianco, cioè la progressiva desaturazione verso la luminanza più alta, segue la medesima curva dei sensi umani; garantendo al target di esplorare sempre il massimo grado di chiarezza relativo alla cromaticità.
Detto in parole povere: ColorChecker scansati proprio MrGreen.

Le curve di sensitività spettrali del sensore sono quindi combinate con i campioni del target ed esposti per vari illuminanti. Per gli Spectre ho calcolato i seguenti illuminanti (il calcolo ha richiesto 4 ore circa) :

D50
D65
D75
D93
StdA

In questo modo viene superato il limite dell'attuale standard Adobe che prevede la presenza solo degli illuminanti StdA e D65.

Ma alla fine questo come si traduce nella vita di tutti i giorni? Ecco qualche esempio:

Tutte le foto hanno lo stesso WB tra la versione Adobe e Cobalt Spectre:

Adobe:




Spectre Standard:




Spectre Neutral:




Adobe:




Spectre Standard:




Spectre Neutral:




Adobe:




Spectre Standard:




Spectre Neutral:




Adobe:




Spectre Standard:




Spectre Neutral:




Adobe: (aggiornato WB su suggerimento di Marcorik) Sorriso



(foto per gentile concessione dell'amico Carlo Diamanti)

Spectre: (aggiornato WB su suggerimento di Marcorik) Sorriso




La fotocamera di test è la sony A7rII.
Quanto sono precisi questi profili? Per darvi una idea vi dico solo che il Sensitivity metamerism index ISO 17321 calcolato da DxO per D50 risulta essere 85.
Nel calcolo, ottenuto con questa formula :



Fa una parte importante la caratterizzazione, perché il DeltaE medio si riferisce al dato uscito dal profilo.
DxO calcola qual valore con la caratterizzazione ottenuta dalle loro misure.

I Cobalt Spectre, per D50, totalizzano un SMI di 94. In pratica la fotocamera diviene equiparabile a un colorimetro...

Con buona pace dei cialtro* cioè simpatici contadini prestati alla "scenza" che su Internet fanno le prove con banane e zucchine su quale fotocamera ha la miglior "color science"; accampando teorie che dire fantasiose è un complimento. Confuso


In chiusura... il progetto Spectre ha potenzialità enormi, ma necessita anche di investimenti enormi Triste.
Farò di tutto per portarlo a compimento e spero di poter presto offrire la prototipazione anche per la GFX100.
Ma anche con le migliori intenzioni ci vorrà del tempo per mettere su il tutto; spero però che i risultati vi siano piaciuti.

Per il momento i fortunati possessori della Sony A7rII possono contattarmi in privato se interessati a provare lo stato dell'arte nella resa del colore. Sorriso


224 commenti, 10541 visite - Leggi/Rispondi


avatarNuova versione v1.3 Cobalt Parte II
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 10 Settembre 2019, 15:44


Si continua da qui : www.juzaphoto.com/topic2.php?l=it&t=3251768&show=1

Riassunto :

Ed eccoci alla fine (con notevole ritardo) al rilascio della v1.3 Sorriso

Grandi novità, ma non vi tedierò alla lunga. Questa sarà la versione commercializzata sul sito www.cobalt-image.com e l'aggiornamento, come promesso, è gratuito per tutti.

Sarebbe stata una v2.0 in realtà... ma poi mi scannavate MrGreen.

Le novità:

1-La base colorimetrica è stata ampliata; adesso comprende un target sintetico di oltre 570 patch, più due database spettrali campionati nella realtà; uno per i colori della natura e uno specifico per gli incarnati a cui è data la priorità sulla Lut di tutti i profili.

2-Ricalcolo della riduzione al pre-matrixing con nuova CAT.

3-Roll-off sui bianchi ridisegnato.

4-Per il profilo Standard è stato ri-progettato il gamut compression e tutta la color correction.

5-New entry il profilo Neutral; stesso gamut compression e roll-off dello Standard, ma nessuna color correction.

6-Il Repro è tutto nuovo e molto più complesso; adesso è possibile usarlo praticamente su ogni foto.

Tutti i pacchetti modulari sono stati aggiornati e affinati.

Adesso la lista dei pacchetti modulari comprende anche anche altre gloriose fotocamere.

Ecco la lista completa di tutti i pacchetti modulari presenti al momento :

Leica Monochrom Typ 246 (Spectre)
Leica Monochrom CCD (Spectre)

Cobalt Colorimetric

Nikon D2Hs
Nikon D3
Nikon D3x
Nikon D200
Nikon D5
Nikon D850
Nikon Z7
Nikon Df

Canon 5D
Canon 1DIIn
Canon 1DIII
Canon 1DsIII
Canon 5Dsr
Canon 1DxII
Canon EOS R

Fuji GFX100
Fuji GFX50s
Fuji X-T3

Olympus E-M1 Mark II

Per ricevere l'aggiornamento:

Per avere i nuovi profili vi basta mandarmi una mail a raamiel@hotmail indicando nel subject "Aggiornamento" e indicando la lista dei pacchetti presi in precedenza con la transazione Paypal o i dati del bonifico.
Vi prego di NON mandarmi Mp su Juza per questo... che altrimenti viene fuori un macello Sorriso.

Attenzione :

Il bug sul montaggio dei profili per C1 è stato risolto.


36 commenti, 3078 visite - Leggi/Rispondi


avatarCobalt Leica Monochrom CCD serie Spectre
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 02 Agosto 2019, 1:37


Sperando che l'emulazione della Leica Monochrom Typ 246 (CMOS) vi sia piaciuta, ho deciso di emulare anche la sorellina CCD. Sorriso

Stessa tecnologia Spectre anche per la prima Monochrom di Leica, stessa precisione e varietà di profili:




Ecco un confronto:

Leica Monochrom CCD originale:




Leica M9 con emulazione Monochrom CCD:




Purtroppo è l'unico confronto side by side che ho trovato. La luce sul palazzo è cambiata tra uno scatto e l'altro, ma vi assicuro che il match spettrale è assolutamente preciso.

Come sempre una mail a raamiel@hotmail.com per info Sorriso


2 commenti, 342 visite - Leggi/Rispondi


avatarAggiornamento Cobalt Leica Monochrom serie Spectre
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 30 Luglio 2019, 1:45


Siccome mi sembrava brutto non aggiornare anche questo pacchetto, mi son messo di buona volontà a rivedere tutto il modello per trovare qualcosa da migliorare.
Alla fine ho trovato qualcosa Sorriso
Ho migliorato l'integrazione di energia per l'esposizione del target spettrale; il risultato è che adesso per tutte le lut è stato eliminato il trim sui livelli più elevati.
Si notava in alcune combinazioni; andando ad alzare l'esposizione l'istogramma sembrava segato.

Riassunto:

Questo è il primo pacchetto derivato dal progetto Spectre di Cobalt.

Come suggerisce il nome la nuova generazione è concepita al livello spettrale e non colorimetrico.

Cosa significa questo? Che la modellazione della Monochrom non avviene più su di un target X-Rite SG, ma su un target spettrale concepito specificatamente.

Per fare questo è stato necessario ricostruire la curva di sensibilità spettrale del sensore Monochrom Typ 246:




Il ColorChecker SG da 140 patch viene sostituito (ed annientato) dal target spettrale:




Quelle che vedete non sono semplici patch di colore, sono campioni spettrali, ognuno di essi ha una sua caratteristica unica come spettro :




Sono più di quindicimila campioni....

In questo modo è stato possibile modellare la Monochrom sotto i seguenti illuminanti:

D93
D65
D50
F2
F7
F11
StdA

Ognuno di questi disponibile con le varianti:

No filter
Blue filter
Green filter
Orange filter
Red filter
Yellow filter
Linear

Per un totale di 49 permutazioni che vi consentiranno di emulare la Leica in modo pressoché perfetto.

Il pacchetto Cobalt Leica Monochrom serie Spectre è attualmente la profilazione BW più avanzata sul mercato Cool.





Sta roba la concorrenza se la sogna MrGreenMrGreen

E adesso le nuove comparative:

Sempre grazie a Luca Mossini che ha gentilmente messo a disposizione scatti simili fatti con la sua Monochrom e altre fotocamere.

Leica Monochrom originale:




Emulazione su M10:




Leica Monochrom originale:




Emulazione su Canon 1DxII:




Leica Monochrom originale:




Emulazione su M10:




Per ricevere l'aggiornamento:

Per avere i nuovi profili vi basta mandarmi una mail a raamiel@hotmail indicando nel subject "Aggiornamento Leica Spectre", indicando la transazione Paypal o i dati del bonifico.
Vi prego di NON mandarmi Mp su Juza per questo... che altrimenti viene fuori un macello Sorriso.



7 commenti, 590 visite - Leggi/Rispondi


avatarNuova versione v1.3 Cobalt
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 19 Luglio 2019, 21:49


Ed eccoci alla fine (con notevole ritardo) al rilascio della v1.3 Sorriso

Grandi novità, ma non vi tedierò alla lunga. Questa sarà la versione commercializzata sul sito www.cobalt-image.com e l'aggiornamento, come promesso, è gratuito per tutti.

Sarebbe stata una v2.0 in realtà... ma poi mi scannavate MrGreen.

Le novità:

1-La base colorimetrica è stata ampliata; adesso comprende un target sintetico di oltre 570 patch, più due database spettrali campionati nella realtà; uno per i colori della natura e uno specifico per gli incarnati a cui è data la priorità sulla Lut di tutti i profili.

2-Ricalcolo della riduzione al pre-matrixing con nuova CAT.

3-Roll-off sui bianchi ridisegnato.

4-Per il profilo Standard è stato ri-progettato il gamut compression e tutta la color correction.

5-New entry il profilo Neutral; stesso gamut compression e roll-off dello Standard, ma nessuna color correction.

6-Il Repro è tutto nuovo e molto più complesso; adesso è possibile usarlo praticamente su ogni foto.

Tutti i pacchetti modulari sono stati aggiornati e affinati. Fa eccezione solo il Leica Monochrom serie Spectre.
Il pacchetto Fuji diviene il Fuji GFX50s.

Adesso la lista dei pacchetti modulari comprende anche anche altre gloriose fotocamere.

Ecco la lista completa di tutti i pacchetti modulari presenti al momento :

Leica Monochrom Typ 246 (Spectre)
Leica Monochrom CCD (Spectre)

Cobalt Colorimetric

Nikon D2Hs
Nikon D3
Nikon D3x
Nikon D200
Nikon D5
Nikon D850
Nikon Z7
Nikon Df

Canon 5D
Canon 1DIIn
Canon 1DIII
Canon 1DsIII
Canon 5Dsr
Canon 1DxII
Canon EOS R

Fuji GFX50s
Fuji X-T3

Olympus E-M1 Mark II

Per ricevere l'aggiornamento:

Per avere i nuovi profili vi basta mandarmi una mail a raamiel@hotmail indicando nel subject "Aggiornamento" e indicando la lista dei pacchetti presi in precedenza con la transazione Paypal o i dati del bonifico.
Vi prego di NON mandarmi Mp su Juza per questo... che altrimenti viene fuori un macello Sorriso.

Attenzione :

Il bug sul montaggio dei profili per C1 è stato risolto.


224 commenti, 12500 visite - Leggi/Rispondi


avatarTeaser v1.3 su Canon 1DsIII
in Fotocamere, Accessori e Fotoritocco il 11 Luglio 2019, 20:04


I lavori sono quasi ultimati...

Vi lascio una chicca; il match del profilo Canon 1DsIII Standard.

Raw originale Canon 1DsIII sviluppato con il profilo Standard originale:



Notare il gradiente danneggiato nel salvaschermo del Mac, dovuto alla vecchia architettura del profilo.

Emulazione Cobalt:



Match con Lut montata sul nuovo Repro v1.3. Il gradiente non viene più clippato.

I profili sono allo stadio finale di validazione; l'aggiornamento riguarderà anche tutti i pacchetti modulari.
Fatta eccezione per il Leica Spectre (è già perfetto) :-P.


31 commenti, 1653 visite - Leggi/Rispondi


avatarCercasi WebDesigner
in Blog il 28 Giugno 2019, 15:53


Salve gente Sorriso

Mi trovo nella necessità di costruire il mio sito per i prodotti Cobalt. Ho già il dominio www.cobalt-image.com, ma sfortunatamente le risorse che avevo contattato pare non abbiano la minima voglia di farlo...

Quindi faccio appello qui, magari qualche professionista che condivide la passione della fotografia lo trovo MrGreen

Si tratterebbe di un sito piuttosto semplice (penso), sulla falsa riga di MastinLabs ed altri. Una parte di presentazione, classico confronto prima/dopo sulle foto e poi la parte di e-commerce per l'acquisto dei profili.

Ovviamente lavoro regolarmente retribuito. Per contatti : raamiel@hotmail.com

Grazie a tutti.


13 commenti, 681 visite - Leggi/Rispondi





9847 messaggi, 119 foto

  ULTIME 10 FOTO PUBBLICATE 

Invia Messaggio Privato   Aggiungi Amico


Raamiel ha ricevuto 237905 visite, 1246 mi piace

Registrato su JuzaPhoto il 29 Aprile 2012

AMICI (16/100)
LucaTone
Leopizzo
Husqy
Andrea-c
Pisolomau
Marcorik
Viper
Ulysseita
Valgrassi
Wolf3d
Otto72
Lucadita
Two_Evo
Wazer
Cimosg
Josh



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me