RCE Foto






Login LogoutJoin JuzaPhoto!
JuzaPhoto uses technical cookies and third-part cookies to provide the service and to make possible login, choice of background color and other settings (click here for more info).

By continuing to browse the site you confirm that you accept the use of cookies and that you have read and accepted the Terms of service and Privacy.

OK, I confirm


  1. Galleries
  2. »
  3. Fotogiornalismo / Street
  4. » Mass at the American, but Italian organization ...

 
Mass at the American, but Italian organization ......

L'era digitale

View gallery (12 photos)

Mass at the American, but Italian organization ... sent on June 12, 2017 (7:08) by Ulisse Di Bartolomei. 0 comments, 124 views.

, 1/20 f/4.0, ISO 400, hand held.

Roma 2011 capodanno. Il Reverendo Everett Jenkins e il suo gruppo Gospel dagli USA. Serata memorabile. Dopo essersi esibiti in Vaticano a Natale davanti al papa, ripeterono al capodanno nella chiesa maggiore di zona dove mia sorella era responsabile dalla Caritas e organizzatrice della serata. Uno spettacolo meraviglioso. Incredibile quanta energia sprigionava da un tipo così "corposo". Nota curiosa... In quella chiesa ogni capodanno si organizza un cenone a pagamento (20 euro) per 120 persone ("zoccolo duro" dei donatori e il massimo adeguato alla capienza dei locali e l'incasso finanzia le attività parrocchiali, caritas ecc...) e quella sera dopo lo spettacolo, avvenuto al termine della funzione religiosa, i "paganti" assieme al gruppo Gospel dovevano recarsi al cenone, sennonché il prete, "travolto" da passione, quella sì, mistica, urlò "e adesso tutti sotto al cenone!", tralasciando di avvisare che era soltanto per i prenotati (e paganti) e il gruppo Gospel. 600 persone vi si riversarono, spazzando via tutto in 5 minuti. Quando il gruppo Gospel (intrattenutosi con il parroco) arrivò, gli organizzatori cercarono di recuperare qualcosa da fargli mangiare, anche cucinandolo sul momento, ma ormai... Uno strascico di lamentele da quelli che avevano prenotato (e pagato) e trascorso un capodanno magrissimo, fu inevitabile. Il marito di mia sorella (uno dei maggiori donatori e supportivo in generale della parrocchia) occupato a distribuire bevande, sperimentò il capodanno a digiuno... Il Reverendo Jenkins morì d'infarto pochi giorni prima del Natale successivo, mentre si preparava a tornare in Italia per esibirsi davanti al papa e (forse) nella parrocchia del parroco tanto buono, ma debole in aritmetica e nelle logiche umane. Dopotutto sempre troppo terrene...



3 persons like it: Eemac73, LucianoSerra.d, Nonnachecca


What do you think about this photo?


Do you have questions or curiosities about this image? Do you want to ask something to the author, give him suggestions for improvement, or congratulate for a photo that you really like?


You can do it by joining JuzaPhoto, it is easy and free!

There is more: by registering you can create your personal page, publish photos, receive comments and you can use all the features of JuzaPhoto. With more than 181000 members, there is space for everyone, from the beginner to the professional.






Some comments may have been automatically translated with Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

Mobile Version - juza.ea@gmail.com - Terms of use and Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

May Beauty Be Everywhere Around Me