RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


  1. Gallerie
  2. »
  3. Paesaggio con elementi umani
  4. » Chiesa che inspira le note di una famosa canzone

 
Chiesa che inspira le note di una famosa canzone...

Napoli

Vedi galleria (17 foto)

Chiesa che inspira le note di una famosa canzone inviata il 23 Marzo 2019 ore 20:24 da Santangelo. 6 commenti, 142 visite. [retina]

, 1/320 f/8.0, ISO 100, mano libera. Napoli, Italia.

La costruzione del complesso monumentale di S. Chiara ebbe inizio nel 1310, per volontà del re Roberto d'Angiò e della sua seconda moglie Sancia di Maiorca. I lavori furono eseguiti sotto la direzione di Gagliardo Primario prima, e Lionardo di Vito poi. Nel 1340 la chiesa fu aperta al culto. La cittadella francescana fu realizzata costruendo due conventi contigui ma separati: uno femminile, destinato ad accogliere le clarisse, e l'altro maschile, ospitante i frati minori francescani. La chiesa si presenta oggi nelle sue originarie forme gotiche provenzali, con una facciata a larga cuspide, nella quale è incastonato l'antico rosone traforato, con il pronao dagli archi a sesto acuto. L'interno è a navata unica con dieci cappelle per lato. Caratterizza il presbiterio la presenza di monumenti funebri della famiglia reale angioina. Al centro campeggia la tomba di Roberto d'Angiò realizzata dai fratelli Bertini, mentre le due tombe sul lato destro, destinate ad accogliere le spoglie di Carlo di Calabria e Maria di Valois, si devono al grande maestro Tino di Camaino. La tomba sul lato sinistro, invece, è di Maria di Durazzo, realizzata da uno scultore anonimo, denominato appunto Maestro Durazzesco. Oltre ai monumenti funebri angioini in S. Chiara, nell'ultima cappella sulla destra, sono accolte anche le spoglie della famiglia dei Borbone. Nel 1742 la chiesa subì delle modifiche per opera dellíarchitetto Domenico Antonio Vaccaro. Fastosi rivestimenti donarono al complesso un aspetto barocco. Il 4 agosto del 1943 la chiesa venne quasi del tutto distrutta da un bombardamento aereo. Essa fu ricostruita e restaurata sotto la direzione di Mario Zampino, secondo l'originario stile gotico. Dieci anni dopo, il 4 agosto del 1953, la chiesa fu riaperta al culto. Alle spalle dell'altare maggiore è situato l'ex Coro delle clarisse, ambiente dal quale le monache partecipavano alle funzioni religiose. La cappella, strutturata come una sala capitolare cistercense, è composta da tre navate, due delle quali coperte da volte a crociera. Il Coro, oggi Cappella dell'Adorazione, è uno spazio riservato alla preghiera, pertanto è visitabile solo previa prenotazione.



Vedi in alta risoluzione 19.7 MP  



Che cosa ne pensi di questa foto?


Hai domande e curiosità su questa immagine? Vuoi chiedere qualcosa all'autore, dargli suggerimenti per migliorare, oppure complimentarti per una foto che ti ha colpito particolarmente?


Puoi farlo iscrivendoti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 190000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarsenior
inviato il 16 Aprile 2019 ore 20:56

Ottima didascalia molto esauriente che accompagna bellissima realizzazione
Ciao
Elio

avatarsenior
inviato il 16 Aprile 2019 ore 23:23

Grazie mille Elio!
Grazie anche per il passaggio Sorriso

avatarsupporter
inviato il 26 Aprile 2019 ore 22:28

Foto molto bella, per la didascalia mi unisco a quanto detto già dall'amico Elio.
Ciao e complimenti, Simone.
Una domanda a quale canzone ti riferisci?
Simone

avatarsenior
inviato il 26 Aprile 2019 ore 22:49

Mi fa piacere che ti sia piaciuta, la canzone in questione è una nota canzone napoletana lanciata nel 1945 dal titolo: Munasterio 'e Santa Chiara. Sorriso

avatarsenior
inviato il 06 Maggio 2019 ore 21:03

bello scatto e grazie per la didascalia
complimenti

avatarsenior
inviato il 06 Maggio 2019 ore 22:35

Grazie mille Marco. Sorriso


10 Aprile 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)

Alcuni commenti possono essere stati tradotti automaticamente con Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me