RCE Foto






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo


  1. Gallerie
  2. »
  3. Paesaggio con elementi umani
  4. » Vairano Patenora (ce)

 
Vairano Patenora (ce)...

Paesaggi

Vedi galleria (2 foto)

Vairano Patenora (ce) inviata il 20 Novembre 2018 ore 17:36 da Santangelo. 11 commenti, 242 visite. [retina]

a 35mm, 1/320 f/13.0, ISO 100, mano libera.

La pianura ed i monti del territorio di Vairano furono abitati da tempi antichissimi, certamente già dall'età della pietra, anche se mancano ritrovamenti specifici. Numerose sono, invece, le scoperte di materiali neolitici ed eneolitici: sul monte Catreola, fu ritrovato un raschiatoio di selce marrone rossastra,un altro ritrovamento, di età eneolitica, fu fatto sul Montauro. Nell'età del bronzo (XVIII-XI a.C.) si ha notizia di un villaggio situato ai piedi del monte Catreola. La pianura ed i monti del territorio di Vairano furono abitati da tempi antichissimi, certamente già dall'età della pietra, anche se mancano ritrovamenti specifici. Numerose sono, invece, le scoperte di materiali neolitici ed eneolitici: sul monte Catreola, fu ritrovato un raschiatoio di selce marrone rossastra, un altro ritrovamento, di età eneolitica, fu fatto sul Montauro. Nell'età del bronzo (XVIII-XI a.C.) si ha notizia di un villaggio situato ai piedi del monte Catreola. Il villaggio era formato da un agglomerato di capanne realizzate con frasche e argilla, e la sua esistenza è testimoniata dallo sterminato cocciame sparso su una vasta superficie. Risalenti probabilmente all'età del ferro (VIII-VII sec. a. C.), sono alcune necropoli ritrovate ai piedi del monte Catreola nei pressi del colle Vrecciale ed alcuni corredi funebri ritrovati nelle necropoli di Marzanello e della Corvara. Nel V e IV secolo a.C., i Sanniti occuparono il territorio degli Opici (primi popoli presenti in queste terre) fondando la civiltà Osco-Sannita. I Sanniti costruirono sui monti una serie di centri fortificati come risultano dai resti delle fortificazioni presenti sul Montauro, Catreola e Monteforte. Vairano Patenora - Castello Nel 290 a.C. alla fine della III° guerra sannitica, tutto il territorio passa ai Romani che lo danno in gestione ai Sidicini: è il periodo della "pax romana". Dal VI, IX secolo d.C. Vairano fu dominata dai Longobardi; mentre, nell' XI secolo, dai Normanni, che costruirono la prima fortezza di proprietà della Regia Corona del Re. Il 20 maggio del 1191 l'imperatore Enrico VI di Svevia concesse il castello a Roffredo dell'Isola, abate di Montecassino. I vairanesi rifiutarono il vassallaggio e nel 1193, al comando del conte Ruggero di Chieti, respinsero l'assedio dell'abate Roffredo. A ricordo dell'assedio vittoriosamente sostenuto e respinto, Vairano fece incidere intorno al suo stemma il motto glorioso: " Vairanum impugnans in nullo profecit" ossia: "Assediando Vairano non ottenne nulla". Nel 1229 il Castello di Vairano fu visitato dall'imperatore Federico II, il 24 maggio 1272 dal re Carlo I d'Angiò e successivamente (1271-1276) dal papa Gregorio X. Successivamente vi soggiornò anche Carlo II detto lo Zoppo. Nell'agosto del 1437 il castello di Vairano fu saccheggiato dalle rapaci orde del Patriarca Vitellesco al soldo di papa Eugenio IV. Durante la lotta tra Ferrante I d'Aragona, Re di Napoli, e il pretendente al trono Giovanni d'Angiò, il castello di Vairano, fedele al sovrano aragonese, agli inizi di febbraio del 1460 fu assediato dalle truppe angioine, ma, come nel 1193 riuscì a resistere all'assedio. Nel 1461 fu parzialmente distrutto da Marino Marzano, impegnato in un conflitto con il re Ferrante d'Aragona. Il castello attuale fu ristrutturato, tra il 1491 e il 1503, dal barone Innico II d'Avalos che temeva la discesa di Carlo VIII. Nel 1590 per la somma di 41020 ducati, Vairano fu acquistato dal barone Antonio Mormile di Frignano e rimase nelle mani della sua famiglia fino all'abolizione del feudalesimo (1806). L'ultimo barone di Vairano fu Michele Mormile, morto il 3 maggio 1820.



Vedi in alta risoluzione 12.3 MP  



Che cosa ne pensi di questa foto?


Hai domande e curiosità su questa immagine? Vuoi chiedere qualcosa all'autore, dargli suggerimenti per migliorare, oppure complimentarti per una foto che ti ha colpito particolarmente?


Puoi farlo iscrivendoti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 188000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarsenior
inviato il 21 Novembre 2018 ore 11:37

Bella!!!!. Si potrebbe pensare a qualche uscita insieme.
Ciao Tore .

avatarsenior
inviato il 24 Novembre 2018 ore 17:22

Grazie Tore! Per l'uscita insieme, ben volentieri.

avatarsupporter
inviato il 29 Gennaio 2019 ore 14:52

Bella composizione, ottimi i colori e la luce. Complimenti.
Ciao, Giovanni

avatarsenior
inviato il 30 Gennaio 2019 ore 12:13

Grazie ancora Giovanni.

avatarsupporter
inviato il 08 Febbraio 2019 ore 17:32

Che bello questo borgo antico, davvero molto caratteristico, ottima la composizione ed il taglio della foto. Complimenti e buon weekend, ciao Fabrizio

avatarsenior
inviato il 08 Febbraio 2019 ore 18:30

Grazie Fabrizio

avatarsenior
inviato il 10 Marzo 2019 ore 9:13

Bellissima realizzazione di questo borgo a me sconosciuto
Grazie e complimenti
Ciao Max
Una buona domenica
Elio

avatarsenior
inviato il 10 Marzo 2019 ore 11:10

Grazie Elio! Si tratta di Vairano Patenora (CE). Buona Domenica.

avatarsenior
inviato il 18 Marzo 2019 ore 11:58

Bella immagine... ottimo scatto..
Ciao Raffaele

avatarsenior
inviato il 18 Marzo 2019 ore 14:09

Grazie Raffaele Sorriso

avatarsenior
inviato il 17 Febbraio 2020 ore 15:17

Bello scorcioCool


24 Febbraio 2020

Metti la tua pubblicità
su JuzaPhoto (info)

Alcuni commenti possono essere stati tradotti automaticamente con Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me