RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy e preso visione delle opzioni per la gestione dei cookie.

OK, confermo


Puoi gestire in qualsiasi momento le tue preferenze cookie dalla pagina Preferenze Cookie, raggiugibile da qualsiasi pagina del sito tramite il link a fondo pagina, o direttamente tramite da qui:

Accetta CookiePersonalizzaRifiuta Cookie


  1. Gallerie
  2. »
  3. Fotogiornalismo / Street
  4. » Palazzo Teti-Mafuccini (1)(S.Maria c.v.)

 
Palazzo Teti-Mafuccini (1)(S.Maria c.v.)...

Ti racconto una cosa

Vedi galleria (4 foto)

Palazzo Teti-Mafuccini (1)(S.Maria c.v.) inviata il 15 Dicembre 2017 ore 9:49 da Raffaele Carangelo. 17 commenti, 1721 visite.

E venne fatta l'Italia unita. Comincia così,con la dichiarazione dell'Unità d'Italia,la più grande devastazione di una terra e di un popolo che all'epoca dei fatti era certamente tra i più avanzati tecnologicamente e meglio amministrati del mondo. Terra di Lavoro,la provincia più industrializzata e ricca che esistesse sulla terra. Ma trattandosi di soldi,seppur di una noia mortale,è utile leggere i numeri tratti da una delle fonti certamente non partigiane:Francesco Saverio Nitti,Scienze delle Finanze.Pierro,1903.Pag.292. Lombardia- 8,1 milioni Ducato di Modena- 0,4 milioni Parma e Piacenza-1,2 milioni Roma-35,3 milioni Romagna-Marche e Umbria-55,3 milioni Sardegna-27,0 milioni Toscana-85,2 milioni Venezia-12,7 milioni Regno Delle Due Sicilie-443,2 milioni. Il Regno Delle Due Sicilie,da solo possedeva più del doppio di tutti gli altri Stati messi insieme. Dal primo censimento del 1861 risultavano occupati ( per avere una pietra di paragone) in Piemonte e Liguria 345.563 persone nell'industria,1.341.867 persone nell'agricoltura,110.477 nel commercio. Esclusa la Sicilia,nelle provincie Napoletane vi erano 1.189.582 persone nell'industria,2.569.112 persone nell'agricoltura,189.504 persone nel commercio. Nel Regno delle Due Sicilie,la disoccupazione era pari a 0. Oggi dire borbonico,grazie alle distorsioni volute da una classe dirigente, che dire complice del grande sacco avvenuto a danno di un meridione Illuminato,equivale a dire Barbaro e arretrato. Vediamo un po' Ferdinando di Borbone, o meglio personaggi come Pietro Giannone,Bernardo Tanucci,Gaetano Filangieri,per citarne solo alcuni,quanto ammodernarono il Reame. Sconosciute nel resto dello Stivale,nel 1839 gli incivili Borbone,vollero costruire le ferrovie,l'ormai famosa Napoli-Portici. Nel 1842 fù cominciata la costruzione Napoli Capua,un'altra tratta per Nola,Sarno e Sansevero. Meraviglia,era il 1837,vide la luce (è il caso di dirlo) il gas. Tra i primi, il popolo del Regno nel 1852 ebbe il telegrafo elettrico. Istituzionalizzata la pubblica istruzione,con il contorno delle scuole religiose,gli incapaci Borbone si dedicarono all'ammodernamento dello Stato. Via le leggi feudali,la terra,fu data ai contadini che la lavoravano. Fu tutto un fiorire di attività di disboscamento,di paludi prosciugate,un impiantare di vigneti,oliveti,costruzioni di nuove strade di collegamento. In “Terronia” i medici erano 9.000,in 270 giorni,fu costruito il gioiello del teatro S.Carlo,furono istituite l'Accademia della Nunziatella,l'Osservatorio Astronomico,l'Orto Botanico,l'Accademia delle Belle Arti. Primi al mondo,l'Osservatorio Sismologico Vesuviano e la Biblioteca Nazionale.Ponti sui fiumi,per accorciare le distanze (sul Garigliano è ancora in piedi, oggi,in Sicilia crollano dopo una settimana inaugurati ) La Marina era seconda solo a quella inglese,ed in parte alla francese. A Pietrarsa l'industria del treno occupava 7.000 persone,indotto compreso. ( Il complesso industriale di Pietrarsa,fù smantellato nel Gennaio del 1864,i macchinari furono trasportati a Genova,affinche si potesse, finalmente per i Savoia, ammodernare l'Ansaldo ) Enorme l'industria conserviera,che già esportava in tutto il mondo. Lavorati e semilavorati si producevano in ogni piccolo e sperduto paese. A San Leucio,vide la luce “Ferdinandopoli” che per saggezza,equilibrio,giustizia mista a vero paternalismo,regolata dal Codice Leuciano, non aveva e non ha avuto mai più paragoni se non nella letteratura.Un misto tra il Tommaso Moro di Utopia il Campanella della Città del Sole. Passando per la Repubblica di Platone. L'architetto Collecini si diede da fare a costruire primo al mondo,le case a schiera,Vanvitelli costruiva la Reggia,e tra Napoli e Caserta 60.000 operai erano impegnati nell'industria tessile. In questo clima,nacque il '700 Napoletano. Non si ha notizia di un '700 Piemontese. Con i Savoia arrivarono leggi che definire di guerra è puro eufemismo. La leva che i Borboni avevano resa obbligatoria solo per i primogeniti,esentandone i siciliani,gli orfani ed i sostegni di famiglia,fu resa obbligatoria per tutti,la caccia ai renitenti fu feroce,obbligo di fucilazione sul posto,o al pagamento di 240 ducati per ottenere l'esenzione. Immaginiamo quanti potevano pagare. Fucilazione anche per chi,chiamato brigante si era rifugiato sui monti per organizzare la resistenza.In meno di un anno furono fucilati 8968 contadini. Casalduni,Montefalcione,Pontelandolfo e decine di paesi semplicemente devastati,i poveri abitanti,semplicemente torturari,violentati e fucilati. Mai si conosceranno le cifre esatte dei morti innocenti che “l'esercito” di Sua Maestà,per grazia di Dio e per volontà della nazione,procurò assieme alle sterminate ricchezza che un Piemonte indebitato per oltre un miliardo, bramava e ottenne. Certo è che tra il 1860 ed il 1875 il numero dei morti è stato di oltre un milione. ( I Nazisti durante la seconda guerra fecero 443.000 vittime,di cui 313.000 militari e 130.000 civili ) Antonio Gramsci diceva:Lo stato italiano è stato una dittatura feroce,che ha messo a ferro e fuoco l'Italia meridionale e le isole,crocifiggendo,squartando,seppellendo vivi i contadini poveri che gli scrittori salariati tentarono di infamare con il marchio di briganti. Tutto fu certosinamente smantellato. Tutte le macchine,come già anticipato,presero la via del nord,il quale passava da una condizione poco più che miserevole,a quella che oggi definiamo il ricco nord-est.Il grande sacco era cominciato,e con esso per il meridione cominciava la Via-Crucis dell'immigrazione,con tutto quello che ha poi comportato. La Massoneria aveva vinto ed impera ancora. A fronte delle atrocità commesse dai Savoia e dai suoi sgherri affamati di danaro e potere,a fronte delle ricchezze trafugate a danno del meridione,a fronte del numero dei morti innocenti,viene quasi da dire:I Nazisti? Brava gente. Il 2 novembre 1860,nel palazzo Teti-Mafuccini,Garibaldi,li alloggiato, ottenne la resa dei Borbonici.La grande rapina era conclusa. Testo di Raffaele Carangelo.




Che cosa ne pensi di questa foto?


Hai domande e curiosità su questa immagine? Vuoi chiedere qualcosa all'autore, dargli suggerimenti per migliorare, oppure complimentarti per una foto che ti ha colpito particolarmente?


Puoi farlo iscrivendoti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 240000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.




avatarsenior
inviato il 15 Dicembre 2017 ore 10:50

Brav' 'O Zì!

Ossequio.

Bad Brain

avatarsenior
inviato il 15 Dicembre 2017 ore 11:07

Cca' nisciun è fess!
Ci tolsero ricchezze e ci diedero le mafie, lorsignori.
Tutta la mia ammirazione, Raffaele.

Domenico

avatarjunior
inviato il 15 Dicembre 2017 ore 13:44

Considerato anche quello che è successo ai vecchi proprietari con le confische, le vicissitudini giudiziarie e tutti gli arresti che ci sono stati per i lavori di ristrutturazione, ho l'impressione che tale palazzo, per quanto resti bello nonostante la fatiscenza, continua ad essere solo foriero di sventure.

avatarsenior
inviato il 16 Dicembre 2017 ore 2:05

Bad.:-P
Grazie.Ma cè stà,pur 'o riest.
Statt bbuon,npò.
Raffaele

avatarsenior
inviato il 16 Dicembre 2017 ore 2:07

Giubacca.:-P
Ovunque girano i soldi e la politica,da noi è inevitabile che tutto finisca in vacca.Siamo un brutto popolo.
Grazie dell'intervento.
Raffaele

avatarsenior
inviato il 16 Dicembre 2017 ore 2:25

Domenico.:-P
Il vero dramma,è che le mafie,o meglio la mentalità mafiosa,è diventato patrimonio comune.Anche nei piccoli gesti quotidiani,una semplice richiesta di un elementare diritto di un cittadino,ogni gesto,dal semplice parcheggiare l'auto,alla visita medica di un barone fetentissimo della medicina in un ospedale,e mi fermo quì.
Ti ringrazio Domenico,spero di farti scoprire altre cose di una terra citata solo per i fuochi e annessi.
Raffaele

avatarsenior
inviato il 17 Dicembre 2017 ore 17:14

un reportage di foto cultura , cosa dire Raffaele , le cose non sono mica cambiate ,
non hanno i soldi per le pensioni..ma è un'altra storia
intanto a 64 anni vado a fare il turno di notte , mentre i trentenni a casa...ma è ancora un'altra storia
complimenti per la didascalia molto interessante

claudio c

avatarsenior
inviato il 18 Dicembre 2017 ore 5:20

Claudio.:-P
Come hai letto (condivisibile o no) l'Italia è nata da una rapina,continua a vivere di rapina.
Ci hanno rapinato dei diritti elementari e fondamentali,ci hanno rapinato l'affetto dei nostri figli,portandoceli lontani,ci hanno rapinato la serenità,persino la salute,ai tanti che non possono più neanche curarsi,e parlo di Tutti,nessuno escluso.
No Claudio,non è un'altra storia,è il naturale prosieguo,e se non ci alziamo in piedi,questi cial-troni,ci calpestano.
Ciao Claudio,la notte è quasi finita,ti auguro un sereno riposo e ti ringrazio per essere passato.
Raffaele

avatarsupporter
inviato il 18 Dicembre 2017 ore 8:52

Buon giorno, caro Don Raffae'

Forse molti conoscono, forse molti non conoscono,io ne ero a conoscenza, come marito di una fiera terrona, ma mi ha fatto piacere, rinvigorire la storia, leggendo il tuo scritto.
Un saluto amico

Vittorio

avatarsenior
inviato il 18 Dicembre 2017 ore 9:41

Stendiamo un velo pietoso! Diceva un caro amico qui su Juza che se cominciamo a parlare di politica si finisce sempre con il litigare; forse è condivisibile la cosa per chi non ha voglia di cambiare e per chi è contento dello status quo o per chi si limita al discorso "bello scatto" "mi piace" .......Mi voglio fermare qui. Condivido quanto tu ed altri avete scritto in proposito e vorrei soltanto aggiungere che presto saremo chiamati alle urne e li potremo, se vorremo, dimostrare che è ora di cambiare. Un caro saluto da "amico" da un tuo omonimo e un pò terrone. CiaoMrGreen
Raffaele

avatarsenior
inviato il 18 Dicembre 2017 ore 15:55

Vittorio.:-P
Raffaele49:-P
Terroni.
Io,sono casertano,e sono "Terrone"
Crimea.Caffa,1266.
Terrone.Cognome portato da 2 notai.senza farla lunga.nel nord-est,il cognome Terrone,in provincia di Parma resta ancora molto diffuso,saltiamo al 1693,Gilles de Gastines,scrivendo ad Antonio Magliabecchi parlava di "Signori teroni che vedevano il negozio buono e volevano gestirlo loro",e non si riferiva ai napoletani,
Ergo,amico omonimo,chissà,chi è terrone e che significa.
Scriveva qualche amico su altra foto,la storia,è scritta dai vincitori.
Forse la storia sarà scritta dal tempo.
Forse la storia sarà scritta dal dolore.
La storia la scrive il cuore.
La storia la scrive l'amore.
L'amore del popolo.
L'amore della gente semplice.
Quella gente,quei ×,che sapevano il significato della parola solidarietà,della parola vicinanza.
Mi obbligo a fermarmi,se continuo,vado fuori dal contesto,e non è il caso.l'unico mio scopo,è dare motivo di riflessione,non sono un fotografo,e quì forse sono pure fuori luogo,e vi chiedo scusa.
la mia presenza è solo affetto verso un Forum che tanto mi ha dato.
Grazie ed auguri a tutti voi.
Raffaele





avatarsenior
inviato il 18 Dicembre 2017 ore 16:37

Io ti ricambio gli auguri, per Natale e dopo; oltre che tuo omonimo le mie origini vengono dalle tue parti. Ecco perchè.
Ciao Raffaele:-P

avatarsupporter
inviato il 31 Dicembre 2017 ore 19:40

:Caro Raffaele, devo essere positivo! MrGreen;-) Buon 2018-

avatarsenior
inviato il 01 Gennaio 2018 ore 4:36

RaffaeleSorry
In colpevole ritardo ti rispondo,nel rinnovarti gli auguri,nel ringraziarti.
Sii fiero delle tue origini,resta sempre un signorile terrone.
Un bellissimo Capodanno a tutti voi.
Raffaele

avatarsenior
inviato il 01 Gennaio 2018 ore 4:41

Franco.:-P
Io per un fatto caratteriale,di positivo,ho solo il gruppo sanguigno.
Poi,per fortuna esistono persone come te.
Un augurio esteso a tutta la tua famiglia.
Raffaele

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2018 ore 0:13

ah, se la storia non fosse messa in disparte nelle scuole....più persone a conoscenza di ciò che è accaduto tra il 1700 e l'immediato dopoguerra del nostro periodo ultimo (mi voglio tenere stretto...non ricordiamo ciò che la Repubblica di Venezia fece per fermare gli allora Mori, gli odierni musulmani....) forse potrebbero cambiare (cosa credo oramai impossibile...) una triste realtà in cui siamo sprofondati, dove dagli anni '60 i politici di turno sono riusciti nel loro disegno nel mettere gli uni (i polentoni del Nord) e gli altri (i terroni del Sud) con il solo scopo di arricchirsi, rubare, ammazzare (si, le stragi di stato non sono accadute per caso....), dividendo i nostri popoli culturalmente (dividi et impera) ed impoverendoci a tal punto che una nazione come la Germania (ricordiamolo...ha perso due guerre mondiali, ha risanato i suoi debiti di queste guerre, ha riunito le due Germanie), diventando la Nazione europea che adesso ci comanda a bacchetta...
che dire, Raffaele....le parole volano, i fatti purtroppo restano......
questa foto da lo spunto per queste ed altre riflessioni, la fatiscenza del ponteggio rappresenta ciò che il moderno stato italiano sta tentando di fare.....
complimenti, io sono dalla tua parte...
ciauuuzz Mario

avatarsenior
inviato il 15 Gennaio 2018 ore 6:05

Non aggiorno la cronaca giudiziaria per le vicende di questo palazzo (arresti di politici,sempre gli stessi,e di camorristi).
Il buon Giovan Battista Vico,sosteneva,giustamente,che la storia,altro non è,che il ripetersi ciclico,degli stessi fatti,i famosi corsi e ricorsi.
Aveva perfettamente ragione.
L'unità d'Italia,fù voluta,programmata,finanziata e diretta,dalla Massoneria inglese (tutti i documenti storici lo dicono)
il figlio di Garibaldi stesso,combattè,a favore dei cosiddetti "briganti" sapendo chi era il padre.
Mario,oggi,nulla è cambiato,nulla.
Solo un nuovo ciclo di Vichiana memoria.
Approfondire il discorso su questo forum,non posso,Juza mi caccerebbe a vita,e forse lo farà,ma se da cattivo fotoamatore,riesco a dare spunto di riflessione e qualche notiziella,supportata documentalmente,sono contento.
Grazie dell'importante supporto.
Raffaele




Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)

Alcuni commenti possono essere stati tradotti automaticamente con Microsoft Translator.  Microsoft Translator



 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve una commissione in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - Preferenze Cookie - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me