RCE Foto

(i) Per navigare su JuzaPhoto, è consigliato disabilitare gli adblocker (perchè?)






Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni).

Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie e confermi di aver letto e accettato i Termini di utilizzo e Privacy.

OK, confermo

Riserva Naturale Orientata della Vauda, Italia



cover photo di Alessandro Cirillo  


Scheda inviata da Alessandro Cirillo


Voto : 9.0 (media su 1 voti; scala da 0 a 10, dove 0 è pessimo e 10 è ottimo)

Se conosci questo luogo, dai il tuo voto:  

Coordinate : 45.262810, 7.679437 (Apri in Google Maps)

Soggetti : Oltre 140 specie di uccelli che si altrernano nei diversi periodi dell'anno (sul sito del parco si parla di oltre 200 specie segnalate, ma per molte si tratta solo di avvistamenti accidentali). Sempre presenti durante tutto l'anno picchio rosso maggiore, picchio verde e picchio nero, picchio muratore, rampichino, cinciallegra, cincia bigia e cinciarella, pettirosso, fringuello, cardellino, verdone, pispola, saltimpalo, scricciolo, regolo, codibugnolo e molti altri passeriformi comuni nella Pianura Padana piemontese e nelle limitrofe zone collinari. Sono stanziali e nidificanti anche la ghiandaia, la poiana, il gheppio, lo sparviere, l'allocco, il gufo comune e la civetta, il barbagianni, così come anche le più comuni gazze, cornacchie, tortore e storni. In inverno è possibile incontrare, tra gli altri, la cincia mora, numerosissime peppole, il migliarino di palude, lo zigolo muciatto, l'averla maggiore, il corvo imperiale, l'albanella reale, il picchio rosso minore e molte altre specie svernanti più o meno comuni. In estate ci troviamo nel sito di nidificazione più nord-occidentale d'Italia per il gruccione (presenti più siti di nidificazione con numerosi individui che nelle annate migliori superano le parecchie decine di esemplari). Nelle stesse aree di nidificazione del gruccione, da maggio in poi, è possibile osservare l'upupa e, se si è molto fortunati, la ghiandaia marina. Sempre in estate fanno il loro arrivo il rigogolo (difficile da vedere, ma facilissimo da sentire per il suo tipico richiamo che echeggia nei boschi), il cuculo, la capinera, il prispolone, l'usignolo, il canapino, l'albanella minore, il nibbio bruno, l'averla piccola, l'ortolano, lo strillozzo e molte altre specie che in estate scelgono questi luoghi per nidificare. Durante i periodi di migrazione primaverile e autunnale e poi possibile osservare numerose altre specie tra cui il nibbio reale, il falco di palude, il tordo sasello, il tordo bottaccio, la cesena, e altri migratori che spesso scelgono questa zona per una sosta durante il lungo volo che li porterà ai luoghi di svernamento o di nidificazione.Non solo avifauna, però. La Vauda è una zona in cui è possibile incontrare anche molti mammiferi. Le volpi sono sempre state molto comuni, così come anche il tasso e la faina (difficili da vedere perchè con abitudini notturne, ma ben radicati nella zona). Numerosi i caprioli e i cinghiali e il loro sempre più crescente numero sembra che abbia attratto fin qui anche il lupo, del quale, negli ultimi 3-4 anni, hanno iniziato a registrarsi varie segnalazioni di individui solitari. Nelle zone più occidentali, più vicine ai primi rilievi alpini, è stato segnalato anche qualche cervo. Nei boschi, sono abbastanza comuni anche lo scoiattolo rosso e il ghiro (qui, nonostante la vicinanza con Torino, il dannoso scoiattolo grigio americano non è stato ancoa segnalato), mentre lungo i corsi d'acqua non è raro incontrare, purtroppo, le sempre più numerose nutrie. Una volta erano presenti anche molte lepri, ma a partire dagli anni '70 del secolo scorso, l'introduzione a scopo venatorio delle minilepri (una specie molto prolifica di origine, se non erro, est-europea) ne ha causato la decimazione e oggi, in un'area di oltre 3200 ettari di riserva, è possibile contarne solo pochi e sempre più rari individui. Una particolarità della zona che ricade nell'area in cui fin dal 1800 sorgeva un poligono di tiro dell'esercito sabaudo prima e dell'esercito italiano poi, è la presenza di numerosissime buche scavate dalle esplosioni dei pezzi di artiglieria che qui venivano ad essere provati. Le buche più grandi rimangono piene d'acqua per tutto l'anno e permettono la sopravvivenza di numerosi anfibi, tra cui il sempre più raro tritone. Purtroppo il clima degli ultimi anni, che ha visto estati molto secche, ha causato il prosciugamento di molte pozze che fino a pochi anni fa erano allagate 365 giorni l'anno... Sembra che comunque, in qualche pozza più grande e profonda e meno esposta all'inclemenza del sole estivo, qualche colonia di tritone resista ancora. Nei boschi, invece, nei periodi molto umidi, non è difficile incontrare le salamandre pezzate.Anche per gli amanti delle macro, le possibilità non mancano: dalla primavera all'autunno, è possibile osservare numerosissime specie di insetti (comprese moltissime specie di farfalle), alcuni anche rari, come ad esempio il Copris lunaris, uno stercorario molto raro.Infine qualche accenno alla flora. La Riserva delle Vaude è formata da diversi tipi di ambienti: quello più caratteristico è la brughiera, con dominanza di calluna (un'erica) e di varie graminacee, alternata a piccole macchie in cui le betulle sono l'elemento più tipico. Nelle zone più umide e nelle vallette scavate dai piccoli corsi d'acqua che la percorrono, l'ambiente prevalente è quello del bosco, in cui dominano soprattutto querce e carpini, ma in cui non mancano altre essenze tipiche delle antiche foreste di pianura come il frassino e il pioppo nero. Nelle zone periferiche della riserva sono molto comuni aree adibite a pascolo in cui, almeno fino a pochi anni fa, non avveniva lo sfalcio e in cui era possibile la nidificazione di allodole e quaglie (oggi queste due specie sono quasi scomparse a causa dello sfruttamento intensivo che fino a solo un decennio fa non era quello di oggi).

Attrezzatura necessaria : Trattandosi di una riserva con un estensione di circa 2600 ettari, le possibilità di fotografia sono numerose e varie, per cui a seconda delle preferenze, si può andare dal grandangolo per i paesaggi (che nonostante il mio sconfinato amore per i luoghi, non trovo esageratamente belli), al supertele per avifauna. Da aprile ad ottobre, la riserva può essere una vera miniera d'oro per gli amanti delle macro.

Periodo : Tutto l'anno per l'avifauna e per i mammiferi. Dalla primavera all'autunno per le macro.

Come arrivare : La riserva si trova a nord di Torino, a non più di una ventina di chilometri dal capoluogo.

Visite : L'ingresso è libero in tutte le parti non recintate. Alcune zone sono delimitate da mura o reticolati perchè ancora dell'esercito.

Note : Circa l'80% dell'area protetta coincide con un antico poligono di tiro militare che andava da Lombardore (a est) fino ai territori compresi nei comuni di Grosso Canavese e Vauda Canavese (a ovest). Oggi, il poligono è quasi del tutto dismesso. Rimangono alcune aree, ben delimitate e segnalate, in cui non è possibile accedere.


Calendario

Alba: 08:02, Tramonto: 17:17

Mostra Calendario Alba e Tramonto
Discussione

Nessuna risposta

Leggi la discussione
Fase Lunare

🌓 Primo Quarto, Luminosità: 31%

Mostra Calendario Fasi Lunari
Nei pressi:

Destinazione
Parco La Mandria
14 km
Destinazione
Reggia di Venaria Reale
15 km
Destinazione
Ponte del Diavolo di Lanzo Torinese
16 km
Destinazione
Lago di Candia
19 km
Destinazione
Torino
21 km
Destinazione
Basilica di Superga
21 km



Foto scattate a Riserva Naturale Orientata della Vauda


Ordina per popolaritàOrdina per data

Foto
Picchio nero (femmina)
di Alessandro Cirillo
22 commenti, 997 visite  [retina]
Foto
L'imbeccata del papà
di Alessandro Cirillo
13 commenti, 782 visite  [retina]
Foto
Picchio nero (finalmente il maschio)
di Alessandro Cirillo
12 commenti, 673 visite  [retina]
Foto
Poiana
di Alessandro Cirillo
16 commenti, 799 visite  [retina]
Foto
Codibugnolo
di Alessandro Cirillo
13 commenti, 520 visite  [retina]
Foto
Poiana
di Alessandro Cirillo
16 commenti, 834 visite  [retina]
Foto
Picchio verde
di Alessandro Cirillo
15 commenti, 555 visite  [retina]



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)
Foto
Peppola (maschio)
di Alessandro Cirillo
15 commenti, 483 visite  [retina]
Foto
Peppola
di Alessandro Cirillo
11 commenti, 262 visite  [retina]
Foto
Peppola
di Alessandro Cirillo
13 commenti, 344 visite  [retina]
Foto
Giovane picchio verde
di Alessandro Cirillo
13 commenti, 222 visite  [retina]
Foto
Poiana nella pioggia
di Alessandro Cirillo
19 commenti, 483 visite  [retina]
Foto
Ghiandaia
di Alessandro Cirillo
11 commenti, 353 visite  [retina]
Foto
Peppola
di Alessandro Cirillo
14 commenti, 458 visite  [retina]
Foto
In coppia
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 311 visite  [retina]
Foto
Frosone
di Alessandro Cirillo
14 commenti, 174 visite  [retina]
Foto
Frosone
di Alessandro Cirillo
9 commenti, 621 visite  [retina]
Foto
Regolo
di Alessandro Cirillo
12 commenti, 430 visite  [retina]
Foto
Corvo imperiale
di Alessandro Cirillo
13 commenti, 191 visite  [retina]
Foto
Frosone
di Alessandro Cirillo
9 commenti, 278 visite  [retina]
Foto
Cardellino
di Alessandro Cirillo
11 commenti, 270 visite  [retina]
Foto
Sparviere
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 259 visite  [retina]
Foto
Regolo
di Alessandro Cirillo
6 commenti, 230 visite  [retina]
Foto
Picchio verde
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 455 visite  [retina]
Foto
Equilibrio
di Alessandro Cirillo
9 commenti, 278 visite  [retina]
Foto
Pennellate nell'azzurro
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 178 visite  [retina]
Foto
Poiana
di Alessandro Cirillo
8 commenti, 557 visite  [retina]
Foto
Frosone
di Alessandro Cirillo
8 commenti, 583 visite  [retina]
Foto
Gruccione
di Alessandro Cirillo
8 commenti, 177 visite  [retina]
Foto
Cincia mora
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 246 visite  [retina]
Foto
Picchio rosso maggiore
di Alessandro Cirillo
8 commenti, 582 visite  [retina]
Foto
Uscita dopo le pulizie
di Alessandro Cirillo
10 commenti, 429 visite  [retina]
Foto
Frosone tra luce e ombra
di Alessandro Cirillo
5 commenti, 184 visite  [retina]
Foto
Poiane arrabbiate
di Alessandro Cirillo
7 commenti, 516 visite  [retina]



Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)
Foto
Picchio verde
di Alessandro Cirillo
14 commenti, 347 visite  [retina]
Foto
Picchio verde
di Alessandro Cirillo
9 commenti, 307 visite  [retina]
Foto
Picchio rosso maggiore
di Alessandro Cirillo
8 commenti, 486 visite  [retina]

Pagina Successiva »



Altro » Destinazioni » Italia » Riserva Naturale Orientata della Vauda


 ^

JuzaPhoto contiene link affiliati Amazon ed Ebay e riceve un compenso in caso di acquisto attraverso link affiliati.

Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

www.juzaphoto.com - www.autoelettrica101.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me