Metti la tua pubblicità su JuzaPhoto (info)


Login LogoutIscriviti a JuzaPhoto!
JuzaPhoto utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile il funzionamento della maggior parte delle pagine; ad esempio, è necessario l'utilizzo dei cookie per registarsi e fare il login (maggiori informazioni). Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

OK, ho capito

Ancora Saal! Fotoquadri


Articoli » Ancora Saal! Fotoquadri

Ancora Saal! Fotoquadri, testo e foto by . Pubblicato il .


Dopo la recensione sui fotolibri, eccomi per una nuova “puntata” sul servizio di stampa fornito da Saal Digital: questa volta tratterò dei Fotoquadri, ovvero la possibilità di stampare le proprie foto su supporti rigidi (o tela) e durevoli, adatti per essere appesi sia in interni che esterni. Come vedremo si tratta di un tipo di stampa NON fotografica, fine per il quale Saal offre il servizio Poster, con una variegata scelta di carte. Quindi, per chiunque stia cercando stampe da muro ad altissima qualità di dettaglio, se non addirittura FineArt, faccio presente fin da subito che questo tipo di prodotto non corrisponde a tale esigenza.

Riepilogo della puntata precedente
Sono entrato in contatto con Saal grazie a questo forum: spulciando fra varie discussioni ne trovai una in cui molti utenti parlavano soddisfatti di questa azienda. Sempre grazie ad un paio di altri utenti venni anche a sapere che Saal proponeva un buono sconto di 40€ in cambio di una recensione sincera. Ne ho approfittato e ho scritto le mie impressioni in un altro articolo sempre qui, su Juza. Mi ha fatto molto piacere notare che, in generale, il mio contributo è stato apprezzato: varie persone, invogliate dalla mia esperienza positiva, hanno deciso di fornirsi presso Saal, e molti di costoro si sono detti altrettanto soddisfatti.
Quando si parla di circolo virtuoso e non vizioso: io ho risparmiato 40€ (così come altri di voi che hanno sfruttato l'opportunità dello stesso buono), riuscendo contemporaneamente a dare un contributo utile ad altre persone e la cosa ha prodotto un'ulteriore vantaggio, perché quelli di Saal, leggendo la mia recensione, si sono detti così soddisfatti che mi hanno offerto un ulteriore buono da 50€ per provare anche i Fotoquadri. Benone!
Nella precedente puntata ho confrontato il fotolibro di Saal con un altro che avevo realizzato in precedenza con Blurb, notando che il primo forniva risultati nettamente migliori in termini qualitativi (nell'articolo ci sono foto a riprova di questo). Sinceramente non so quali altre aziende producano fotoquadri, e non so nemmeno se, oltre alla tela, usino gli stessi materiali. Mi piacerebbe poter fare anche questa volta una comparativa, ma non ne ho la possibilità. Quindi quanto segue si basa su impressioni “secche”, riferite unicamente al mio livello di soddisfazione ma senza nessun raffronto diretto.
Un'ultima precisazione: in realtà avevo già fatto stampare su fotoquadro tre foto, prima di queste oggetto della recensione, senza usufruire dello sconto. Se non le avessi trovate di buona qualità avrei probabilmente rifiutato il buono sconto, o avrei accettato cambiando materiale di stampa. Tuttavia questa volta la prova ha più valore, perché le prime tre foto che ho fatto stampare le ordinai in formato 10x15, quindi molto piccole, mentre questa volta ho ordinato delle 20x30.

Il campionario
Anche per i fotoquadri, Saal permette di ordinare un campionario dei supporti di stampa disponibili. In questo caso il suo costo è pari a 15€ spedizione inclusa e, come al solito, tale cifra ci verrà rimborsata con un buono sconto da sfruttare al primo ordine che faremo, che sia esso per un fotoquadro o per qualunque altro prodotto di Saal.
I materiali disponibili sono sette e li potete vedere nella foto che segue (il primo in alto è un semplice foglietto di imballaggio).




In ogni tavoletta si può leggere il nome del materiale. Da sinistra verso destra e dall'alto in basso abbiamo: Tela, Alluminio Dibond Buttlerfinish, Alluminio Dibond standard, PVC, GalleryPrint Lucida e Opaca, Metacrilato. Dico subito che ho scelto l'Alluminio Dibond standard, ma prima di parlarvi della mia scelta cercherò di descrivere ciascuna opzione, in modo da chiarire, per quanto possibile, di cosa si tratta e di che effetto fornisce. Ciò detto, se deciderete di provare a stampare, vi consiglio in ogni caso sia di leggere le descrizioni che Saal fornisce sul proprio sito sia di ordinare il campionario voi stessi.
(AVVERTENZA IMPORTANTE: non so se il problema, a seguito della mia segnalazione, sia stato poi risolto o meno, ma quando si ordina un campionario il pagamento tramite PayPal potrebbe bloccare il processo. Non ho fatto la prova con quello dei fotoquadri, ma col campionario dei fotolibri feci un primo tentativo usando questo metodo di pagamento, ma dovetti rifare l'ordine e questo perché c'è, o c'era, un bug tale per cui, dopo l'ordine di pagamento via PayPal, il sistema si aspetta l'upload di immagini di nostra provenienza, cosa che non è in realtà prevista per il campionario, di fatto mettendo l'odine in sospeso e rendendolo nullo dopo alcuni giorni di latenza. Io ho risolto utilizzando la carta di credito. Per ordini normali, invece, PayPal funziona regolarmente.)

- Tela. La tela è un classico per i fotoquadri, questo è l'unico materiale che ho visto utilizzato in varie occasioni. Dal campione pervenuto la qualità mi pare molto buona, sicuramente in linea con la media; il peso è di 300 grammi al metro quadro. È una stampa resistente all'acqua e il bordo del legno è alto 2 cm, che mi pare ragionevolmente basso rispetto ad altre realizzazioni che ho visto in giro.
- Alluminio Dibond. La mia scelta. Si tratta di un materiale dal costo medio, non troppo alto ma superiore al più economico di tutti, il PVC. Rispetto a quest'ultimo il peso è più alto, ma anche la qualità di stampa è superiore. Fondamentalmente, per chi non conoscesse questo supporto, si tratta di un sandwich di due fogli di alluminio inframmezzati da uno di polietilene. È robusto e leggero, la finitura opaca. Di seguito trovate una macro del sandwich.




- Buttlerfinish. Si tratta dello stesso Dibond descritto prima, ma in questo la stampa è direttamente effettuata sull'alluminio spazzolato. Ha un effetto metallizzato piuttosto interessante, e viene presentato nel campionario con una stampa in B/N, in quanto la stessa Saal dichiara che sia il tipo di foto più adatta a questo supporto, ma è comunque possibile stampare a colori. Mi è parso davvero interessante, ma molto particolare e “specialistico”.
- PVC. Questo è il materiale più economico e leggero che Saal propone. La stampa è discreta, ma i dettagli si impastano un po'. Anche in qesto caso la finitura è opaca. Per visioni da distanza particolarmente ampie non dovrebbe comunque prestare fianco a critiche. Mi è molto piaciuta la leggerezza del pannello.
- Galleryprint Lucida e Opaca. Questo pannello mi è piaciuto tantissimo, ma è anche il più costoso e ho preferito non sceglierlo. Si tratta di quello che fornisce la qualità di stampa migliore fra tutti i disponibili. È un sandwich molto particolare: è una lastra di metacrilato lucida od opaca, sulla quale viene realizzata la stampa, irrobustita da un pannello Dibond incollato sul fondo. L'aspetto è notevole.
- Metacrilato. La qualità di stampa è simile alla GalleryPrint, in questo caso però il pannello è di solo metacrilato (disponibile negli spessori di 5 o 10mm). Dona un effetto “profondo”, dato dalla stampa (sul fondo del pannello) distanziata dallo sguardo dal trasparente. Molto particolare, lo vedo molto adatto per luoghi professionali, come uffici o studi di architettura. Il risultato è brillante e luminoso.

Come detto, faccio una precisazione sulla mia scelta del Dibond: il fatto è che, in realtà, avevo già fatto stampare su fotoquadro tre foto, prima di queste oggetto della recensione, senza usufruire dello sconto, perchè semplicemente Saal non me lo aveva ancora proposto. Se non le avessi trovate di buona qualità avrei forse rifiutato il buono sconto o, più probabilmente, lo avrei accettato cambiando materiale di stampa. Tuttavia questa volta la prova ha più valore, perché le prime tre foto che ho fatto stampare le ordinai in formato 10x15, quindi molto piccole, mentre questa volta ho ordinato delle 20x30, che danno più spazio alla valutazione dei dettagli. Il Dibond mi è piaciuto per il rapporto qualità prezzo: le stampe sono valide e il prezzo non eccessivo. Vale sicuramente il maggior prezzo rispetto al PVC, ma non è troppo inferiore, in qualità, rispetto alle soluzioni più costose.

I fissaggi
Un breve paragrafo va dedicato alle opzioni di fissaggio che vengono proposte. Ovviamente si può fare richiesta del fotoquadro nudo e crudo, senza nessun fissaggio. Le foto 10x15 che feci stampare le ho richieste così, perché volevo applicarvi della striscia magnetica in modo da poterle attaccare ad un frigorifero.

Ci sono tre possibilità:
- “Standard”, ovvero dei semplici gancetti autoadesivi;
- Con dei distanziali cilindrici in metallo lucidato, da inserire di persona all'interno di quattro fori, preparati in azienda, agli angoli del quadro;
- Tramite un profilo in alluminio, montato direttamente da Saal e che permette di tenere a circa 1 cm dalla parete il quadro. Ho scelto quest'ultimo, che potete vedere nella foto seguente.




Ovviamente ogni soluzione ha un sovrapprezzo. La più economica è quella standard, che costa 4€, il profilo ha costi differenti al variare delle dimensioni del quadro (il profilo cresce al crescere del quadro stesso), mentre l'ultima è la più costosa (19,95€).

Preparare l'ordine
Come al solito consiglio di scaricare i validissimi profili ICC che Saal fornisce. Il risultato a schermo è molto vicino a quello effettivo di stampa, soprattutto se avete un monitor calibrato. In ogni caso il risultato è decisamente fedele alla foto originale.
Il mio workflow è stato il seguente: sviluppo del RAW su Lightroom, esportazione tramite TIFF non compresso su Photoshop, dove ho valutato la resa con la prova colore (usando i profili), apportato le eventuali correzioni tonali per avere una resa adeguata in stampa (poche, in verità), salvato il TIFF e convertito in Jpeg di nuovo su Lightroom. Pochi minuti a foto, insomma. (NB: probabilmente si può massimizzare ulteriormente la qualità del file utilizzando metodi diversi per il passaggio da Lr a Ps e viceversa, ma questo è quanto personalmente sono capace di fare!)
Anche in questo caso ho poi utilizzato il programma fornito Saal, che permette di scegliere le dimensioni del prodotto e di fare l'ordine. È interessante notare che, per i fotoquadri, oltre alle dimensioni standard disponibili si può anche realizzare pannelli su misura, del taglio da noi preferito. In questo caso il costo è leggermente superiore, ma non saprei quantificare in percentuale di quanto.
Costo totale, sepdizione inclusa, del mio ordine: 100,80€.

Spedizione, consegna e analisi di qualità
Ordinati domenica, i quadri mi sono arrivati di giovedì. Tempistiche come al solito ottime. L'imballo è molto soddisfacente: viene consegnata una scatola a “cartelletta”




dove i quadri sono infilati in bell'ordine al suo interno.




Estratti si nota che sono confezionati singolarmente su delle lastre di cartone, girati a faccia in giù e appoggiati su un foglio di plastica morbida, sopra a ciascuno c'è un foglio con la foto stampata, il nome del file e la dimensione del pannello, tutto quanto sigillato con pellicola trasparente.




Ed eccoli estratti dall'imballo. La foto più scura, a sinistra, può sembrare poco contrastata, ma si tratta solamente dell'effetto opaco del pannello unito alla luce radente della finestra a fianco.




I quadri mi sono piaciuti molto. La qualità di stampa non è pari alla fotografica, come detto, ma è comunque superiore a quella del fotolibro di Blurb. Dalla foto seguente potete valutare voi stessi il livello qualitativo.




Anche il fissaggio a sospensione, che avete visto poco sopra, lo trovo decisamente soddisfacente: è molto bello, ben fatto e ben fissato al pannello.

Conclusioni
Mi pare proprio che Saal abbia fatto centro anche in questo caso! Tra l'altro ne approfitto per raccontarvi un altro dettaglio: prima di Natale ho ordinato anche dei biglietti di auguri fatti da me. Ne avevo realizzati due, ordinati in più copie entrambi. Purtroppo uno dei due plichi mi è arrivato difettato: c'erano dei chiari problemi di stampa, con un anomalo viraggio al verde. Loro sono stati molto professionali: ho inviato il reclamo con le foto del problema e mi hanno subito fornito un buono sconto a rimborso dell'ordine difettato. Purtroppo, per colpa mia perché mi ero mosso troppo tardi ad ordinare i biglietti la prima volta, non c'era più il tempo per farli rifare, ma in ogni caso mi è piaciuta la prontezza nel risolvere soddisfacentemente il problema.

Il servizio Saal Digital è reperibile al seguente indirizzo:
www.saal-digital.it/




Risposte e commenti


Che cosa ne pensi di questo articolo?


Vuoi dire la tua, fare domande all'autore o semplicemente fare i complimenti per un articolo che ti ha colpito particolarmente? Per partecipare iscriviti a JuzaPhoto, è semplice e gratuito!

Non solo: iscrivendoti potrai creare una tua pagina personale, pubblicare foto, ricevere commenti, partecipare alle discussioni e sfruttare tutte le funzionalità di JuzaPhoto. Con oltre 113000 iscritti, c'è spazio per tutti, dal principiante al professionista.





avatarsenior
inviato il 16 Febbraio 2017 ore 17:23

Ecco, questo è un servizio del quale non ho ancora usufruito.
Molto interessante la tua dettagliata descrizione sia del processo ultimo che dei vari materiali proposti.
Conoscenfo già i loro prodotti e la loro qualità sono felice di sentire che la mantengono alta anche su altri prodotti a catalogo.
Prima o poi me lo faccio anche io questo bel regalo.
Grazie.

avatarjunior
inviato il 16 Febbraio 2017 ore 17:41

Ciao Lio, prego, felice di averti dato info utilie e sono contento che ti sia piaciuta l'esposizione.

Se ti va, facci sapere come ti sei trovato, quando ti capiterà di provare questo prodotto.

avatarjunior
inviato il 16 Febbraio 2017 ore 20:37


grazie per le info, potrebbe essere una buona idea per un regalo.

avatarjunior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 18:51

Prego Luca, secondo me le applicazioni sono svariate. Oltre ad idea regalo, ottima peraltro, vista la robustezza dei materiali (sono utilizzabili anche in esterni) si prestano sicuramente bene anche per utilizzi professionali.

avatarjunior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 19:58

Ciao FrancescoZani83, sono stati molto utili gli articoli postati da te per la fotostampa online. Mi incuriosiva sapere come poter usufruire anche io degli sconti in cambio di recensioni sincere e obbiettive.

avatarjunior
inviato il 17 Febbraio 2017 ore 23:27

Ciao, ti ringrazio anche io per la precedente recensione ed anche per questa nuova sui fotoquadri.
A me piace vedere le proprie foto stampate piuttosto che archiviarle e vederle solo in monitor o Tv e quindi per 4 o 5 album e stampe varie anche di grandi dimensioni fino ad ora mi fornivo da ilfotoalbum ma leggendo la tua recensione ho voluto provare Saal ed ho deciso di stampare un album per il Battesimo della mia nipotina e devo dire di essere rimasto pienamente soddisfatto.
Ho scelto la copertina in materiale opaco (soffice e liscio al tatto, molto piacevole) le pagine interne su carta fotografica lucida, una definizione incredibile, molto migliore la stampa delle pagine interne rispetto a quelle di ilfotoalbum, ottimi anche i tempi di realizzazione, praticamente dopo una settimana dall'ordine il fotoalbum era a casa mia.
Oltre all'album ho ordinato anche i campioni per i fotoquadri (identici ai tuoi) proprio in previsione di ordinare in futuro una stampa su uno dei supporti a disposizione, e sarei orientato sul metacrilato, anche se sono tutti di ottima fattura, anche il PVC se consideriamo il prezzo.
Veniamo però alle note dolenti, la scelta di copertine la trovo purtroppo troppo limitata, in questo ilfotoalbum è superiore, soprattutto per gli album professionali si parte dalla copertina basic in pelle nera o bianca e fronte con fotografia lucida o opaca che è la base per poi arrivare a tante copertine in svariati materiali, quindi con tantissima scelta, in questo Saal potrebbero migliorare col tempo.
Nonostante tutto però per i prossimi album penso che mi fornirò da Saal, la qualità delle foto interne è troppo superiore rispetto agli altri da me provati.
Ancora Grazie e alla prossima recensione (con meritato buono sconto) ;-)

avatarjunior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 10:59

@ Maximiliano e a tutti: per la prova prodotto dei fotolibri segui questo link.

www.saal-digital.it/2016/provaprodotto-fotolibro/

Faccio presente che, teoricamente, si trattava di una iniziativa in scadenza il 31 dicembre 2016, ma la pagina pare ancora attiva quindi, tentar non nuoce! Se poi volete usufruire dell'area commento all'articolo sui fotolibri, per pubblicare l'eventuale recensione, fate pure, per me va benissimo.
Per il buono dei fotoquadri, invece, la proposta mi è stata fatta per via diretta, dopo che quelli di Saal hanno letto la mia rece sui libri trovandola interessante, come ho spiegato nell'articolo. Non so se esista la possibilità di accedervi direttamente, so solo che a me hanno scritto che si tratta di una opportunità riservata in genere ai professionisti (cito quanto mi hanno scritto, non so se era una lusinga).

@Fabio
Grazie per il tuo contributo. Ma ti faccio una domanda: potresti spiegarmi meglio cosa intendi con maggiori opportunità per la copertina? Saal, oltre alla lucida e opaca, ha anche delle copertine in pelle. Ilfotoalbum cos'altro propone? Sono curioso!MrGreen

avatarsenior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 11:02

Grazie! I fotoquadri mi paiono oltremodo interessanti, specie con la finitura Butlerfinish; la tua recensione, ottima.

avatarjunior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 11:07

Ciao Andrea, grazie del complimento. La Buttlerfinish è davvero molto interessante, ma non sottovaluterei nemmeno il metacliralto e le GalleryPrint, per risultati "d'effetto". Alla buttlerfinish sto facendo un pensierino per la cucina...

avatarjunior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 11:13

Non so se si può inserire un link del ilfotoalbum qui, nel dubbio te lo invio in un messaggio privato ;-)

avatarjunior
inviato il 18 Febbraio 2017 ore 11:27

Grazie Sorriso. Eventualmente puoi anche scriverlo a commento dell'articolo sui fotolibri...Siamo in un paese libero, ognuno ha la sua opinine e condividere certe informazioni (anche senza mettere il link, che comunque non credo debba creare qualche problema) può essere solo che di aiuto per tutti.

Grazie ancora!





 ^

www.JuzaPhoto.com - Versione per smartphone - juza.ea@gmail.com - Termini di utilizzo e Privacy - P. IVA 01501900334 - REA 167997- PEC juzaphoto@pec.it

Possa la Bellezza Essere Ovunque Attorno a Me